I developer KDE hanno annunciato il rilascio della versione “stabile” di Plasma 5.2, le principali novità e come installarlo.

KDE Plasma 5.2
Dopo mesi di duro lavoro è finalmente disponibile la versione stabile di KDE Plasma 5.2, nuovo ed importante aggiornamento che rende sempre più completo il nuovo desktop environment “K”.
KDE Plasma 5.2 corregge diversi bug (oltre 300) e include nuove features come ad esempio nuovi componenti come il gestore di  moduli e periferiche bluetooth denominato BlueDevil che migliora l’invio e upload di file da vari device mobili, pc ecc. Novità anche per SDDM, display manager open source che in KDE Plasma 5.x prende il posto di KDM (KDE Display Manager), nella nuova versione troviamo il gestore dedicato (all’interno delle impostazioni di sistema) che ci consente di impostare il tema preferito ecc.

Novità anche per il tema di default e soprattutto le icone Breeze che includono alcune modifiche e supporto per nuove applicazioni, approda inoltre il modulo GTK Style Application per una migliore integrazione con il nuovo KDE. KDE Plasma 5.2 include il nuovo KScreen, gestore che ci consente di impostare al meglio il nostro monitor (include il supporto per più display), novità anche per KRunner che porta con se una nuova UI rivisitata.

KDE Plasma 5.2 - KRunner

KDE Plasma 5.2 è già disponibile nella versione in fase di sviluppo di Kubuntu 15.04 Vivid (per maggiori informazioni), per installare la nuova versione in Kubuntu 14.10 basta digitare:

sudo apt-add-repository ppa:kubuntu-ppa/next-backports
sudo apt-get update
sudo apt-get install kubuntu-plasma5-desktop
sudo apt-get dist-upgrade

e riavviamo.

KDE Plasma 5.2 è disponibile anche per Arch Linux e derivate digitando:

sudo pacman -S plasma-meta 

e riavviamo.

Per maggiori informazioni:

Note di rilascio KDE Plasma 5.2

  • rino

    gli asus sono buoni come qualità costruttiva ma pessimi come accessibilità interna anche solo per aggiornare la ram

    • Kib

      Non so che modello di notebook Asus tu possegga ma non ho mai trovato nessuna difficoltà a cambiare RAM/HD in nessuno dei miei 3 notebook Asus(dal 2006 al 2012). Anzi sono più facili da pulire anche rispetto ai Samsung

  • Rodolfo Mariotti

    Ho acquistato la versione di questo portatile con processore celeron e hdd da 320 gb a Gennaio, devo dire che è davvero buono per il rapporto qualità prezzo.
    Ho testato sul notebook Debian Testing, Ubuntu, Sabayon, Gentoo (Problemi con il kernel di default mi pare 3.5.4 che per un conflitto tra framebuffer EFI e Intel impediva l’accesso al framebuffer e all’interfaccia grafica, risolto con upgrade del kernel), Fedora 18 ( Stesso problema di kernel, stessa soluzione).
    A livello Hardware i materiali sono buoni, il design curato, è molto leggero, ottima autonomia, le performance sono discrete: kde gira perfettamente e si riesce anche a giocare a quake 3 etc… i difetti sono il display che è HD Ready e non è anti riflesso e la difficoltà per gli upgrade hardware dato che per cambiare ram o Hdd bisognia smontare tutta la parte inferiore.

    • floriano

      a prima vista i difetti maggiori sono:
      * solo 2gb di ram di serie
      * solo 2 porte usb

      • Rodolfo Mariotti

        effettivamente hai ragione, per l’utilizzo che ne faccio io 2 gb sono abbastanza, anche la mancanza di porte usb un difetto.

  • SalvaJu29ro

    Su Arch prima bisogna rimuovere le dipendenze di kdebase-workspace
    Sono sempre più tentato di aggiornare comunque :

    • Hombre Maledicto

      Fra qualche mese la transizione sarà necessaria, intanto per quanto concerne le app la migrazione è già iniziata (da qualche giorno per es. le versioni di kate, konsole e gwenview nei repo sono quelle kf5).
      Devo ancora capire se rattristarmi o festeggiare …

      • ZaccariaF

        Detto da un uberfan di KDE, è meglio cominciare a piangere…

        Perché il DE e sopratutto SDDM sono tutto fuorchè stabili,
        come ho già scritto finirà come col 4, anni in scimmia per aggiornare ma sapendo che si andrebbe incontro a mille fastidi.

        • Hombre Maledicto

          Gurda, uso plasma5 sul portatile da mesi e non mi trovo malaccio.
          Ma sul fisso ho kde 4.14 ed è per questo che dicevo che forse è il caso di rattristarmi: è un’installazione maledettamente custom. BE::Shell, stile Qt4 non rilasciato e ricco di hack esotici + diverse soluzioni implementate sulla base della versione 4. Con l’ombra del passaggio a kf5 e plasma5 “perderò” tutte queste chicche – vedendomi costretto a riscrivere un bel po’ di roba, e ad aspettare le versioni aggiornate di altro software di terze parti basato su kdelibs.
          Per me, parzialmente, un vero dramma T_T

          • BE:Shell quando passerà a qml e qt5? 😛 XD

          • Hombre Maledicto

            Onestamente non saprei dire. Magari più tardi provo a molestare il dev via mail per mettergli un po’ di pepe al …
            Essendo lui stesso utente Arch credo che avvertirà a breve il bisogno di trapiantarla su KF5 😛
            Ha già ribadito che il port si farà, ma si, “quando?” è un’ottima domanda.

            La cosa che mi preoccupa di più è il mio stile Qt4 (questo→ http://hombremaledicto.deviantart.com/art/Out-of-date-503677006 ) D:

          • Black_KB

            E’ Fantastico.

          • Hombre Maledicto

            🙂

          • ange98

            Sai che fino a poco fa ero convinto che fosse Plasma 5? D:
            E poi una volta non usavi Firefox?

          • Hombre Maledicto

            Sono noto per la mia totale mancanza di originalità 😛

            Si, ma ho deciso di ..err.. “boicottarlo” di recente. Resta il browser migliore in circolazione per me, ma non mi piace la strada che ha intrapreso da qualche rilascio.

          • ange98

            Comunque sia rimane uno dei desktop più belli che abbia mai visto.
            Per curiosità: cosa non ti piace della nuova strada che ha preso? (Ok, magari rompo troppo, ma mi hai incuriosito 🙂 )

          • Bellissimo, mi piace da morire anche il tema be::shell … Ma una volta non stavi facendo una guida su be::shell? Poi? Non sei più andato avanti? Quand’è che vi mettete li con qualche esempio pratico per noi che di grafica non ci capiamo una H ?

          • Hombre Maledicto

            Non collaboro più con lffl. L’allontanamento non è stata una mia scelta. Così come per altri collaboratori.
            Quelle guide ormai sono obsolete e a causa di cambiamenti interni in be.shell molti dei settaggi sono incompleti, quando non incompatibili.
            Ho già preso l’impegno con un altro blog per proseguire (anche se ti dico: è sbagliato scrivere guide, in questo ambito. Meglio seguire il wiki. E’ un argomento vasto, e l’unica soluzione è far pratica, con documentazione alla mano).

        • talme94

          Ok, allora mi toccherà rimanere con il 4 ancora per un bel po’ xD

      • SalvaJu29ro

        Io potrei benissimo installarlo anche adesso, ma il problema è che le applicazioni tipo Skype non vanno nel vassoio
        Fino ad allora resterò con Kde4 che è una roccia

  • ZaccariaF

    Sono riusciti da creare un DE completo e funzionale, allegerendo l’ elefantico Plasma, che supera di misura la concorrenza, utilizzabile in ~300 Mb di RAM. Complimenti! Davvero.

    • SalvaJu29ro

      E’ ironico? xD
      Purtroppo al momento consuma molta più ram di Kde 4

      • ZaccariaF

        Hanno ancora molto da fare, lo so. xD

        Mi sa che finirà come col 4, almeno 3 anni per vederlo DAVVERO stabile.

        • SalvaJu29ro

          Per fortuna esistono le LTS che fino al 2019 avranno la versione 4, che ormai è stra-solida
          io uso Arch, una volta che arriverà nei repo sarò costretto a aggiornare ma non ne faccio un dramma xD

        • Simone Dedo

          Se finirà come per il 4 (che tutt’ora non è stabile) allora è meglio cambiare modo d’uso e passare a GNOME

          • Fabio

            Sia su Squeeze che su Wheezy non ho mai avuto problemi di stabilità di KDE. Forse dipende dalla distro che usi o da qualche configurazione tua particolare.

          • Simone Dedo

            Ne ho provate diverse per togliermi lo sfizio e premetto che l’ho usato su pc di dicreta potenza quindi non parliamo di vecchi computer come Pentium 4 o simili ma più recenti.

            Su Kubuntu Kde non è per niente integrato, su Firefox non sa nemmeno come aprire un file scaricato.

            Se provi a far fare più operazioni a KDE che gli fanno girare un po le scatole, va in crash.

            E’ chiaro che non si parla di semplici operazioni come:

            1) Fare login
            2) Aprire Dolphin
            3) Sfogliare cartelle

            Ci sono altre operazioni come:

            1) Sfogliare la rete (non memorizza le password correttamente)
            2) Su dispositivi MTP non riesce a eliminare i file

            Su openSUSE (Distribuzione che usavo principalmente ma che la versione 13.2 mi ha un po deluso) qualche problemino di crash usciva se facevi più operazioni contemporanemente.

            KDE l’ho rivalutato solo grazie a Rosa Desktop, ma anche lì i difetti del DE si fanno vedere.

            Per il momento (non perchè sono di parte) GNOME è l’unico DE attualmente stabile.

          • Fabio

            Non voglio certo mettere in dubbio quel che dici ma come ti ho già detto io su Debian non riscontro problemi, tra l’altro le password di rete le memorizza correttamente. Sui dispositivi MTP però (non usandone) non ti so dire. Paradossalmente l’unico problema che a volte ha è la lentezza nel copiare su HD formattati in NTFS, ma non so precisamente se attribuire questo a KDE o al driver NTFS.
            Relativamente a Kubuntu purtroppo non sei l’unico che lamenta problemi, e quello dell’integrazione di Firefox non è nulla rispetto ad altri che ho letto in giro. Forse se ci fosse qualche sviluppatore in più che ci lavora…
            Mi stupisce invece il tuo giudizio sulla 13.2, leggevo la settimana scorsa un articolo che ne parlava molto bene.
            Ciao

          • Simone Dedo

            Ovviamente, anche perchè non è che ci guadagno qualcosa a dire una cosa per un’altra, dico solo la mia esperienza.

            Io ero un KDista della 3.5 e ho provato poi tutte le versioni di KDE 4 per cercare di ritrovare un po quello che avevo con KDE 3.5 (mai avuto un crash) e ho solo notato con piacere che dalla versione 4.10 le cose le hanno un bel po sistemate, ma per intenderci ragazzi, parliamo di quanti anni? Dal 2008 versione 4.0 a 4.10 sono passati 5 anni. Cosa voglio dire con questo? Voglio dire che in fondo gli sviluppatori di KDE non sono degli incompetenti visto che vengono già da 3 versioni di KDE, di cui la 3° era stupenda, ma porca miseria, 5 anni per sistemare la 4° versione?

            Poi mi sono messo un po su GNOME e ammetto che pure lì dalla 2.32 alla 3.0 c’è stato un po un disastro (disastro lato stabilità, non lato uso interfaccia perchè a quella mi sono abituato facilmente).

            Eppure dalla 3.0 alla 3.6 (versione da cui è cominciato ad essere stabile nell’utilizzo di tutti i giorni) E’ passato un solo anno (2011 al 2012).

            KDE 5 ora è stato rilasciato nel 2014, mi auguro non ci mettono altri 5 anni per sistemare un DE perchè sennò qui c’è qualcosa che non quadra, per carità, è verissimo il fatto che KDE 5 sarà una stupenda rivoluzione a livello tecnologico per tutto quello che si sono messi come obbiettivi, ma vedendolo adesso con le schermate che si trovano in rete, l’integrazione lascia ancora a desiderare…

          • ange98

            Per quanto riguarda firefox: se non ricordo male basta installarsi firefox-kde da PPA esterni (che alla fine è solo un precompilato di firefox con le patch di opensuse per migliorare l’integrazione con KDE).
            Per i dispositivi MTP: a me dipende su che porta collego il dispositivo (su GNOME invece era indifferente quale porta usassi). Se la collego in una delle due porte nelle quali non va bene, il dispositivo viene rilevato e per un po’ riesco ad eseguire operazioni basilari ma dopo un po’ di utilizzo, di punto in bianco, non posso più operare sui files del device.

          • Possiamo aggiungere XFCE…

          • alex

            che problemi hai col 4?

          • Simone Dedo

            L’ho spiegato qui a Fabio

          • SalvaJu29ro

            Mi sa che hai combinato tu qualcosa, Kde4 non mi crasha neanche se ci provo io a incasinarlo

          • Simone Dedo

            Mesà che non usiamo il desktop allo stesso modo non che io abbia combinato qualcosa 🙂

          • SalvaJu29ro

            Eh vabbè, ognuno pensa a se stesso quindi menomale che a me è stabile xD

          • TopoRuggente

            Kwin ancora crasha di frequente, solo che non lo dichiara e si riavvia in automatico.

          • SalvaJu29ro

            Nell’uso quotidiano non ho problemi e lo uso da quasi un anno. Se crasha e non me ne sono accorto a me non cambia niente visto che lo uso anche intensamente

            Comunque in alternativa si può installare anche Openbox su Kde, non da nessun problema

          • TopoRuggente

            Si in effeti all’atto pratico non da prolemi.

          • Miluver

            Sni, a me quando ha problemi col driver grafico, non si riavvia in automatico e lo devo forzare da tastiera. Mi scompone tutto il desktop in una serie infinita di triangoli accavallati.

          • TopoRuggente

            Non uso KDE (l’ho installato su debian per motivi didattici), contesto l’approcio pratico (nascondere l’instabilità per quanto possibile) anche se ammetto che sia un buon DE.

            Con altri DE ti fa lo stesso problema? Hai provato a sostituire il WM?

          • Miluver

            No questo particolare effetto grafico me lo fa solo Kwin. Nessun altro wm riesce a produrmelo.

          • Miluver

            … e aggiungo: indipendentemente dalla distro. Da kubuntu a chakra, a opensuse ecc quindi è proprio kwin in sè bacato

  • prima o poi quando ho tempo e voglia lo provo questo nuovo plasma su arch

  • Felix

    Hum non ho capito una cosa… nei repo è disponibile stabile o no?
    E’ disponibile per linux mint???
    THX.
    PS.
    hope it’ll worth the effort.

    • SalvaJu29ro

      In teoria la 5.2 dovrebbe essere stabile, magari però aspetta Kubuntu 15.04 che di default avrà plasma 5.3 immagino

    • gia è stabile da diversi mesi, ma bisogna capire che un progetto così tanto grosso e complesso, prima che diventi davvero stabile ci vuole parecchio tempo di test e parecchi aggiornamenti, infatti anche kde4 per i primi anni non era veramente stabile.
      insomma le cose da controllare sono davvero tantissime, se consideriamo tutti i software vari è un lavoro immenso, per questo motivo ci vorrà del tempo prima che diventi veramente stabile come è ora kde 4.14

      • Valerio Pizzi

        dici che per il rilascio di kubuntu 15.04 sarà abbastanza stabile?

        • SalvaJu29ro

          Se cerchi la stabilità assoluta no

          • Valerio Pizzi

            almeno come kde4?

          • SalvaJu29ro

            No, purtroppo è lontano dal 4
            Come mi ha detto un altro utente, sarà stabile forse quando sarà Opensuse a usarlo di default

    • rico

      Ho provato KDE su Mint, non te lo consiglio, è parecchio lento ad aprirsi. Meglio cinnamon o mate.

  • Miluver

    Qualcuno lo ha provato facendo una installazione pulita da 0 su arch senza usare kde4 (o altro) come trampolino?

    • Hombre Maledicto

      Parti di kde4 te le trascini comunque. Dolphin è ancora alla 4.14, assieme ad altre applicazioni.

      • Miluver

        Si lo so, ma volevo provare partendo proprio da una iso pura di arch. Dici che è troppo ardita come impresa?
        L’ultima volta che ho provato (4 mesi fa) era ancora un po’ acerba la cosa e sddm non riconosceva il nuovo ambiente. Partendo invece da kde4 già pronto (in parallelo) era diverso.

        • Hombre Maledicto

          Fattibile è fattibile. Per sddm c’è da lavorarci un attimo, ma anche lì nulla di eccezionale.
          Se vuoi provare, ti dico: plasma è abbastanza stabile (non ho avuto crash o problemi di alcun tipo finora) e la 5.2 gira più fluida della 5.1.
          Cambiano anche i percorsi: le configurazioni locali ora sono splittate tra ~/.config (che rimpiazza ~/.kde4/share/config) e ~/.local/share (~/.kde4/share/{apps,icons}.
          Non mi sento di farti raccomandazioni particolari, l’unica nota è appunto la convivenza tra app kf5 e kde4.

          • Miluver

            Thanks! ☀ Appena ho un po’ di tempo libero, mi ci rimetto. Per la voglia, quella non mi manca mai ☺

      • esatto.. ancora non tutte le applicazioni hanno effettuato il passaggio a qt 5 e qml

  • Luky

    purtroppo non ci sono ancora i temi gtk breeze e l’integrazione lascia un po’ a desiderare…

    • heron

      usa qtcurve!

      • Luky

        stesso problema, non c’è per gtk3

        • ange98

          Mi pare che fosse voluto dai dev di qtcurve perché non avevano voglia di star dietro ai gtk-dev (che fino alla 3.10 se non ricordo male, continuavano a cambiare le API).

        • SalvaJu29ro

          Girando tra blog vari ho letto da qualche parte che nelle prossime release dovrebbe uscire anche breeze-gtk (scontatissimo xD)

        • heron

          Quali applicazioni gtk3 usi con KDE?
          Tra Firefox, GIMP, XSane non ne ho mai sentito la mancanza.

          Mi interessa saperlo anche perché mi chiedo quali siano le applicazioni gtk3 esterne a GNOME e a gli altri DE gtk3 based.

          • Giannis

            Io per esempio oltre a quelli menzionati da te, ci metto gparted, transmission e guayadeque…….transmission nella versione qt non so il perchè, funziona malissimo e guayadeque non lo sostituirei mai.

          • Marco

            Perchè usare transmission che ha un overhead gestito malissimo quando ci sono qbittorrent, Deluge e Ktorrent in QT? 😀

          • heron

            Deluge in Qt?
            È una delle applicazioni GTK2 che uso in KDE

  • Martinix

    mmmhh finche Opensuse, notoriamente KDeista, usa Kde4.x un perchè ci sarà ;)!!

  • Salvatore Colombo

    Appena installato su un netbook asus su cui usavo già KUbuntu 14.10. Mi piace daverro molto. E’ vero che sa ancora di “incompleto” ma non è difficile intuire l’elevatissima qualità del progetto e l’ambiente risulta già usabile e sufficientemente reattivo. Non l’ho ancora testato a fondo ma la prima impressione è decisamente positiva!

  • Leonardo

    Sembra molto più reattivo, la stabilità lascia ancora desiderare e non è ancora utilizzabile.

  • Jackladen

    manjaro alpha con KDE 5.7.0 e DOLPHIN in veste 4.60 in partizione a se stante ed installato con il nuovo installer “calamares” o qualcosa di simile….
    devo dire che in quanto a reattività se la cava benissimo, molto più curato esteticamente e molto più al passo con i tempi (ma sui questo ogn’uno ha i propri gusti).
    sarà che manjaro è una alpha ma i crash sono molto frequenti….. cmq la strada intrapresa mi sembra davvero ottima.
    unica pecca, secondo me, e che manjaro installa di default davvero troppe cose……

    • SalvaJu29ro

      l’iso di manjaro è piena di applicazioni git, è un casino assurdo xD

  • In una sola parola: spettacolo! 😉

  • Francesco

    A me non installa.

    Prima compare questa scritta :
    gpg: non è stata trovata alcuna chiave completamente affidabile

    e poi compare questa scritta :
    E:Impossibile trovare il pacchetto kubuntu-plasma5-desktop

    • carmine

      stesso problema

      • carmine

        ho risolto così
        sudo apt-add-repository ppa:kubuntu-ppa/next-backports

        sudo apt-get update

        sudo apt-get dist-upgrade

  • EnricoD

    lo voglio prova sul mio netbookino, sembra fico!

    non bisogna anche metterlo nello xinitrc dopo averlo installato?

    intendo, nello
    ~/.xinitrc

    non bisogna inserire
    exec startkde

    ?
    🙂

  • Jackladen

    domanda scema…..dalle attività non riesco a trovare il mio amato “cerca e avvia”….che fine ha fatto? grazie a tutti

No more articles