Con Windows 10 troviamo molte funzionalità incluse in Linux che potrebbero far perdere al sistema operativo libero molti utenti.

Windows 10
Microsoft ha presentato nei giorni scorsi le principali novità di Windows 10, nuova versione del sistema operativo più utilizzato al mondo che include molte features incluse in Linux. Tra le tante novità incluse in Windows 10 troviamo ad esempio i desktop virtuali funzionalità inclusa nei principali desktop environment Linux ed il nuovo OneGet che consentirà di installare e gestire i vari software da promt dei comandi. Tante novità che potrebbero portare diversi problemi all’intero ecosistema Linux con una perdita di numerosi utenti.

Difatti le future versioni di Microsoft avranno un costo di licenza irrisorio con aggiornamenti di versione molto spesso gratuiti, il sistema operativo libero rimarrà comunque la migliore soluzione per utenti ed aziende che richiedono una maggiore sicurezza.

Windows 10 OneGet

Quello che chiediamo oggi ai nostri lettori è il loro parere su Windows 10, secondo voi le nuove funzionalità simili a Linux sono utili un sistema operativo proprietario?
Windows 10 farà ritornare al sistema proprietario molti utenti che attualmente usano Linux?
A voi il vostro parere a riguardo.

  • Dea1993

    cavolo sembra davvero un’ottima release, la attenderò con ansia, per ora mi godo la 3.9.x

    incredibile quanto è migliorato linux dalla versione 3 in poi.

    ma btrfs sarà più veloce e stabile di ext4?

    btrfs mi sta convincendo molto, magari con le prossime release di linux quando sarà molto stabile formatterò per intero la mia arch sostituendo reiserfs e ext4 con btrfs (visto che da reiserfs non si possono fare conversioni).

    invece per quanto riguarda la conversione da ext4 a btrfs, quanto ne risentono le prestazioni rispetto ad un’installazione pulita?

    • dan

      Gia, hanno fatto degli sforzi incredibili e si vedono i risultati. Sono sempre più sicuro di aver fatto la scelta giusta stando coi Pinguini XD

      • Dea1993

        sicuramente.

        io ormai in questi 5-6 anni windows (che è sempre in dual boot) lo avvio sempre meno.

        prima lo usavo a volte per la scuola (anche se raramente) e per i giochi, finita la scuola l’ho usato per i giochi e ora che steam è arrivato su linux e ho più di 20 giochi sotto linux windows 7 è da parecchio che non lo avvio più.

        linux migliora sempre più e diventa sempre più performante, sinceramente a me non importa molto se diventi una sistema operativo largamente diffuso quanto windows, a me va bene anche che rimane di nicchia, tanto io lo userò lo stesso, i vantaggi sono veramente tanti

  • Jacopo Ben Quatrini

    “ma però” non si dice
    Cmq mi sembrano ottime novità

    • Alex L.

      “da oggi tutti gli articoli pubblicati da lffl verranno revisionati prima della pubblicazione dal nostro amico e collaboratore Ivan Visini che oltre ad essere un’appassionato di Linux
      è anche un’ottimo scrittore e collaboratore di alcune rivisite letterarie”. Ottimo lavoro!

      • difatti questo articolo è stato pubblicato senza essere revisionato 😀

        • Dario · 753 a.C. .

          ahahah ho riconosciuto il tuo stile Roberto 😉 .. ahah ovviamente si scherza. articoli sempre molto interessanti.
          Un saluto da un accanito lettore di lffl 😉

          • Ivan

            ;-D

  • Valerio

    Scusate la domanda da neofita, volevo sapere quando cambiare Kernel, ovvero, ogni volta che esce una nuova versione, conviene cambiarlo, perchè da quanto ho capito ad ogni release viene migliorato qualche bug precedente, oppure conviene rimanere con quello che già si dispone?

    • Alexander83

      Ogni aggiornamento può risolvere diversi problemi ma anche portarne di nuovi. Se non hai problemi di riconoscimento hw e/o non sono state segnalate falle di sicurezza critiche nella versione che utilizzi puoi tranquillamente rimanere con quella. Se, invece, decidi di installare sempre l’ultima versione, assicurati di poter tornare ad una versione del kernel che non ti causava problemi.

    • Dea1993

      dipende, secondo me se usi distribuzioni non rolling release non conviene stare a perdere tempo per aggiornare ogni volta il kernel, a meno che con quello preinstallato non trovi particolari problemi.
      secondo me però, specialmente ora con questi rilasci sempre migliori conviene spostarsi a distribuzioni rolling release in modo da avere un kernel sempre aggiornato automaticamente e poter usufruire delle novità e delle migliorie.
      invece se vuoi stabilità installati un kernel LTS (l’ultimo se non sbaglio è proprio l’attuale 3.9, ma non sono sicuro)

  • fedefigo92

    il kernel linux più lento della storiaa!!ahah ma dai togliete il supporto a i486 e i586…rivoglio la leggerezza perduta del kernel 2.6

    • Marco

      Fossero quelle 2 architetture che rendono pesante il kernel…
      Sinceramente non tornerei al kernel 2.6, era piu’ leggero ma perche’ aveva grosse lacune di riconoscimento e supporto hardware.
      Comunque @ferramroberto:disqus Linus non dice che e’ di grandi dimensioni, ma che sono grandi i cambiamenti rispetto al solito…

  • primo

    esce una versione al giorno

  • luca020400

    Di certo gli sviluppatori sono “costretti” ad utilizzare linux , quindi linux non morirà mai

    • OrazionS

      I sviluppatori di cosa?

      • luca020400

        Android ( come me ) , web ed altri

  • Scemo di Guerra

    per caso c’è qualche altro sito italiano serio che parla di Linux? qui sembra di essere su Yahoo Gossip.

  • Ilgard

    In realtà è più probabile il contrario: proprio perché guadagnerà funzioni potrebbe aumentare il numero di utenti. È irrilevante il fatto che quelle funzioni siano anche altrove.

  • fabio crivaro

    gli utenti linux non sono di certo pronti a tornare a windows per un terminale
    e poi la personalizzazione su windows non e’ ancora lontanamente vicina a quella linux e ancora non ho i mille DE e FM di linux oppure un megarepo alla aur come mi sono viziato ultimamente a usare
    parliamo poi di installare qualcosa su windows cioe’ cerchi fra mille risultati pregando non siano altro e poi quando installi mille accorgimenti per non farsi installare toolbar ecc… e inoltre il fatto che il 7 esiste ancora che fara’ la fine di xp con geni che usano ancora xp ahahahhahahahaha
    ora non dico che non hanno fatto passi in avanti ma non lo vedo un problema per il mondo linux

  • Simone

    linux per sempre , almeno x me.
    POi se devo dire la mia su windows non dovevano tornare indietro ma perfezionare meglio windows 8 , io lo solo provato e graficamente può essere stato carino, in pratica però no non andava assolutamente bene per lavorare.
    Dovevano migliorarlo in quel senso.

    • CuccuDrillu10

      io ho acquistato un tablet con Windows 8.1 pro e dopo un iniziale scetticismo ho iniziato ad apprezzare l’interfaccia metro, la sua rapidità e le sue gesture. Una volta che ci si fa l’abitudine, utilizzare W8 viene naturalissimo. Questo per ciò che riguarda la sfera tablet…su pc invece ho trovato scomodissimo fare le stesse cose con il mouse.

      • Io ho provato per poco Win 8 col mouse e mi sono subito adattato all’interfaccia Metro, ma continuo ad usare Linux per la sua stabilità e la sua sciurezza!

  • david

    dubito che aggiungere i desktop virtuali o una pseudo-shell possano anche solo far pensare ad un utente linux “ah beh, allora torno a windows!!!”.
    non ha proprio senso.

    “il sistema operativo libero rimarrà comunque la migliore soluzione per utenti ed aziende che richiedono una maggiore sicurezza”
    ???????
    quindi (in base a cosa??) windows 10 sarà più sicuro di linux?
    mah…

  • Silvio Chiaverini

    se oggi anche M$ si appoggia a Linux per i suoi server vuol dire che qualcosa di più sotto il cofano c’è!
    a prescindere dalle qualità di sicurezza volete mettere a ricominciare con malware virus e zozzerie di queste?
    credo che gli unici che torneranno su Win saranno quelli non pienamente convinti di linux… in pratica quelli a cui piace la pappa pronta e che pensano di saper usare o meglio essere padroni di un pc perchè hanno la patente europea

    • CuccuDrillu10

      Bisogna anche riconoscere che effettivamente su Linux molti programmi o non sono disponibili o sono mal funzionanti….wine è un buon software ma non fa miracoli.
      Non si tratta di pappa pronta o che altro….anzi, Ubuntu a installazione completata ti fornisce una pappa più pronta rispetto a Windows!! Il problema poi è che tutto il parco software viene sviluppato in un’unica direzione.

  • -.-

    mettiamola così: se uno usa linux per i desktop virtuali, forse non gli è chiarissimo il concetto di open source e la filosofia che ci sta dietro…

    • ange98

      Io veramente non uso Linux per l’open source e menate varie. Lo uso per la simpatia che nutro verso il progetto. Probabilmente userei Linux anche se fosse closed

  • CuccuDrillu10

    Credo che Windows 10 non sancirà la fine di nulla, Linux è nata e continuerà ad essere una validissima alternativa per gli utenti che cercano un sistema libero e gratuito in piena regola.
    Dubito che la percentuale di utenti possa discostarsi troppo dai valori attuali, ma non bisogna neanche dispiacersene, Linux non è nato per competere sul mercato per offrire un’altra via rispetto al monopolio di Apple e Windows.

    • js3

      monopolio di apple e windows??? diciamo monopolio di microsoft (90.73% dell’utenza totale). il mac, per quanto popolare, è utilizzato dal 7.54% degli utenti. linux dall’1.73%. (dati di gennaio 2014 di NetMarketShare, uno dei maggiori istituti di analisi del mercato informatico)
      detto questo, per me gli utenti linux restano eccome. non credo che “migrino” a windows 10. al massimo saranno in molti quelli che, come me, lo testeranno come si fa con una qualsiasi distro nuova.

      • CuccuDrillu10

        ci ho messo anche Apple perchè la maggior parte dei software viene sviluppata nativamente anche per questa azienda.

        • js3

          sì sì, l’ho scritto senza polemica, ma giusto per dare un’idea dei numeri. spesso si crede che metà computer abbiano windows e l’altra metà apple! (e poi ci siamo noi… quattro gatti!) 🙂

  • Sim One

    Ma che domanda è?
    In un forum di linux poi.

  • Maudit

    L’utenza domestica linux è una nicchia non commerciale, non una fetta di mercato da cui erodere punti percentuali.

    E’ più probabile che un utente linux sia incuriosito da freeBSD, da Haiku o da Reactos, piuttosto che dalla decima versione di Window.
    Aggiungiamo anche il fatto che quell’1% di utenti linux, o almeno una buona parte di questi, usa già ora windows in dual boot.
    In definitiva no: Windows non ci fa un baffo.

  • ekkekkk

    per i de virtuali ci sono utility free dai tempi di xp, installare da riga di comando poi penso interessi a pochissimi …

    • Ocelot

      Ormai interessa poco anche a quelli che usano Linux (vedi tutte le gui frontend che ci sono xD). E’ una cosa da sysadmin ormai (specialmente quella di Win 10 che è pensata proprio per l’IT…. gli utenti normali avranno il già esistente Windows Store.

  • papagio

    va bene che un sito campa di notorietà e quindi di pubblicità, ma riempirlo di contenuto vacui non mi sembra la strada migliore. Meglio meno post ma di maggiore qualità. IMO.

  • matteo81

    allora facciamo una bella cosa: smettiamola di postare su certi sondaggi assurdi come questo.. creati e pensati senza nessun tipo di attinenza con la realtà e fatti solo per generare click e nient’altro invece di fare 500 inutili, triti e ritriti discorsi… magari il padrone del foro lo capisce e la pianta con questa roba da novella 2000…
    Mi meraviglio che ci sia gente che risponde addirittura a certe stupidaggini…
    Un post di questo genere è ridicolo e vanifica invece lo splendido lavoro in termini di quantità del blog stesso…. sembra scritto da un ragazzino di 16 anni che non ha la minima idea di cosa sia win e di cosa è linux, dei loro utilizzi, scopi e obiettivi… davvero tutto molto triste…

    • CuccuDrillu10

      Non essere così tragico. Queste notizie fanno parte di una rubrica, appunto chiamata “oggi parliamo di..” dove si invitano i lettori ad esprimersi e confrontarsi su certi temi. E poi tutti quelli che scrivono sono tutti utenti abituali del sito..io non ci vedo nulla di male, anzi mi piace leggere le opinioni degli altri.

      • matteo81

        questa non è una notizia…. sono considerazioni volutamente banali e sterili buttate lì appositamente per generare discorsi da bar e solo click al sito… è lo scopo recondito che è davvero triste…. Roberto non è uno stupido e sa benissimo che non cambierà una virgola sia per chi usa linux e sia per chi utilizza win… quello da fastidio…. ma sa anche che ogni volta windows viene tirato in ballo l’interesse e i click aumentano…. per odio, per spocchia e perchè è il male…. il suo intento non è quello di generare una sana discussione su un argomento di qualità (che in questo caso non esiste) ma solo quello di monetizzare…. e i soliti nerdoni ed estremisti corrono subito come piccioni sulle briciole… contenti voi… dispiace solo perchè il blog è ricco e pieno di spunti e aggrapparsi a stupidaggini simili per me è ridicolo…

        • Ocelot

          “Davvero triste”? Sentiamo, tu hai fatto donazioni a sto sito di recente? Che si tratti di un caso di ipocrisia?!

          • matteo81

            E’ triste a prescindere…. ci sono blog ben più marginali che campano senza affanni e non hanno nemmeno 1/10 degli utenti di questo….
            Rivoltare la frittata per non vedere è ancora più triste…
            Io non ho fatto donazioni e non ho intenzione di farle… se un domani Roberto decidesse di chiudere baracca ne prenderei atto e si continuerebbe a vivere tranquillamente…. questo non significa che non si possa criticare oppure negare un intento, permettimi, becero… un blog viene da una passione… e in news come queste c’è solo voglia di fare click per il gusto di farlo… se per te questa è ipocrisia allora facciamo come le pecore… tiriamo dritti e chiudiamo occhi e orecchie…

          • Ocelot

            Boh, non so che dirti. Evidentemente non hai mai scritto per un blog. Io che l’ho fatto per 3 anni quasi giornalmente (sempre un blog d’informatica ma più a 360 gradi e non concentrato solo su Linux, anche se io curavo particolarmente questa parte) non ci vedo niente di triste. Dopo un po’ anche se si ha la passione c’è comunque lo sbatti di costruire un articolo e tutto ciò che ne consegue (ricerca delle fonti, immagini, stesura dello stesso, ricerca delle keywords ecc…) ma bisogna metterci le mani per maturare una sensibilità del genere.

          • matteo81

            Non è triste monetizzare per via degli articoli che scrivi… è triste creare articoli ad hoc di una banalità assurda con l’unico palese intento di generare contatti cercando in tutti i modi di spingere la polemica anche dove la polemica non c’è…. io ho scritto che il blog è eccellente per tutto ma ormai questa rubrica del lunedì sembra un balletto linux vs windows volto solo a scannarsi e per bimbi nutellosi… capisco quando c’è davvero la notizia bomba ma ultimamente nemmeno un cieco non farebbe fatica a notare che si continua spingendo a prescindere verso questa ( infantile) discussione… per quale motivo? dai non prendiamoci in giro… oltretutto non credo che questo sito abbia bisogno di soldi per campare visti i numeri e i lettori…magari qualche redattore in più….

          • Ocelot

            ah ecco prima non eri stato chiaro.

          • matteo81

            C’è davvero qualcuno che pensa che linux e win siano in competizione? oppure che per un desktop virtuale un utente linux torni a win?….. c’è bisogno di fare un articolo per capirlo? a questo mi riferisco… e Roby è il primo a saperlo… questo mi indispone…. per il resto faccia come vuole…

          • Ocelot

            E vabbe fare paragoni è naturale (e fino ad ora sostanzialmente su Win 10 si sono visti solo i DE virtuali di nuovo)….

      • matteo81

        la scorsa settimana il governo cinese ha dichiarato l’intenzione di voler migrare tutti i server e client a linux entro il 2020.. parliamo di migliaia se non milioni di postazioni della nazione più numerosa e in crescita del pianeta…. non solo i soliti server ma anche client…
        Questa dovrebbe essere una notizia da approfondire e discutere… non l’ennesima baruffa linux vs win vs nsa vs apple vs goldrake del menga che genera solo conflitti e inutili paragoni…. ecco perchè me la prendo…

        • Motoschifo

          Concordo. Ovviamente vince Goldrake ma questo lo sapevi già… 😀

          • Sim One

            questo perché non ha citato né Jeeg né Daitarn 3. Sennò altro che Goldrake

      • JackPulde

        il problema è che non “oggi parliamo di WINDOWS 10 SANCIRÀ LA FINE DI LINUX?” ma “oggi, ieri, l’altro ieri… abbiamo parlato di Windows se sancirà la fine di linux” .. Argomento ritrattato un sacco di volte…

        • Ocelot

          E tu lo stai commentando e facendo visite al sito che gratuitamente propone PRINCIPALMENTE news sul mondo Linux a chi vuole leggerle. It’s fine.

          • JackPulde

            hey hey calma… A me piace questo blog e gli ho già fatto i miei complimenti… Sto solo criticando (e non offendendo) il fatto di ripetere certi argomenti. STOP. 🙂

    • Massimiliano Ferrario

      Concordo linux e windows sono due mondi differenti con differenti obbiettivi e non si possono paragonare.

      • Ocelot

        Ehm no. Windows oltre ai suoi campi vuole i Desktop (e li ha da un bel po’). Linux, oltre ai server, sistemi embedded e super PC, vuole pure i Desktop (vedi cit. di Linus: “I still want the desktop”).

    • Una Periferica Chiamata NULL

      Sei pazzo!
      La PuntoInformaticoizzazione di Lffl deve continuare!

    • colodo

      La pubblicità si vende molto bene con articoletti e titoli del genere

  • zero_note

    eccerto! Adam Kadmon farà la prossima puntata di “mistero” proprio su questo topic.

    • Una Periferica Chiamata NULL

      Prendete la superiorità di Windows come una fiaba,perchè è solo una fiaba!

  • Luciano Boccacciari

    Ovvio cosa ci volevamo aspettare da Windows X!!!

  • Motoschifo

    Quando ho letto questa notizia ero convintissimo di essere su un altro forum!
    Insomma dai, ci sono già stati un paio di articoli simili che hanno generato commenti a non finire, sul serio ne doveva uscire un altro?

  • mik mega linux

    è la filosofia di base che è diversa,perciò no,non sancirà la fine di linux…anzi!!!

  • jboss

    lo ha fatto, lo fa è lo farà

  • carlo coppa

    Sinceramente non capisco il motivo della domanda, cosa c’entra tutto questo con Linux ? Perché un utente che si trova bene con Linux dovrebbe passare a Windows ? Perché non si può entrare nelle ordine di idee che può esistere Windows come Mac e come Linux ? Non ho mai creduto che Linux potesse minare la diffusione di Windows e non credo che chi oggi è passato a Linux lo abbia fatto per W8, avrebbe potuto continuare ad utilizzare W7. Forse oggi c’è un po più di consapevolezza e sono aumentati coloro che amano installarsi sul proprio pc quello che vogliono.

  • Ferik

    possono anche regalarlo win 10, resta il fatto che è un sistema operativo insicuro. Linux non perderà utenti, anzi………..anzi.

    • Ocelot

      Infatti lo regalano a chi ha win 8.

  • Rand Al Mucck

    Vediamo, tra i motivi sopra elencati per cui un utente linux dovrebbe tornare a windows:

    – costo irrisorio delle licenze, aggiornamenti e nuove funzionalità gratuite: lo erano anche prima! Se volevi tutto gratis, mettevi un windows craccato.

    – la linea di comando: storicamente ciò che tiene *ben alla larga* l’utente consumer da linux!

    – i desktop virtuali? mah sinceramente da parte mia non li ho mai trovati utilissimi… forse se usi più di un monitor, ma… boh?

    ‘nsomma… travestire un windows da linux per riacchiappare quell’uno-virgola-qualcosa di clienti che si fanno rimborsare la licenza (se ci riescono…) me pare ‘na ******aata (NdTrettré).

    • Ferik

      concordo, soprattutto non si parla di sicurezza che rimarrà sempre quella di windows…. soliti antivirus, solite spese aggiuntive

  • Simone Picciau

    Ma scherziamo? Chi conosce e usa Linux non solo per motivi economici derivanti dalla gratuità e facile reperibilità del software non potrà mai fare dietrofront.

  • Renza Laracchia

    In natura, pesce grande mangia pesce piccolo, se questo non è mai accaduto con il pinguino, esiste un motivo.
    Linux nella realtà è talmente utile alla Microsoft che si può considerarlo come il Naucrates ductor, conosciuto comunemente come Pesce pilota, il pesce pulitore degli squali.
    Porta nuove idee, nuovi progetti e tanto altro.
    In poche parole alla Microsoft serve più da vivo che da morto.

    • Una Periferica Chiamata NULL

      In realtà Linux serve alla IBM,che da tempo vende tutti
      suoi sistemi server solo con il pinguino.
      Ms non darà mai noie a Big Blue per motivi molto noti.
      Quando fece la furba e chiese il pizzo per Android,riguardo il suo supporto al FAT32,fece causa ai produttori,non a Google e agli sviluppatori,perché ha sempre avuto paura di andare a toccare il kernel in se ed infastidire la IBM.
      Little tip:MS ha in licenza centinaia di brevetti IBM.

      • ???

        Ma IBM non usa AIX??

  • LelixSuper

    Il concetto di fondo è diverso: uno è libero, l’altro è proprietario. Chi è intelligente non si farà schiavizzare da un sistema che definirlo ebola è poco…

  • Jacopo Ben Quatrini

    Linux è nato come alternativa ai SO chiusi quindi non compete sullo stesso mercato. Non vedo come windows 10 per due funzioni copiate possa togliere numeri a GNU/Linux.
    Anzi al massimo windows 10 farà concorrenza a windows 8, dato che le novità introdotte sono un chiaro ritorno al passato (win7 , winXP).

  • Andrea

    Più che sancirne la fine al limite ne limiterà la diffusione. Definire la fine di linux è decisamente “farla fuori dal vasino”….Linux continuerà la sua strada, sicuramente come sempre è stato meno nel settore “home” anche se gli ultimi progetti hanno cercato di arrivare meglio anche in questo. Magari gli indecisi, quelli che hanno ad oggi un dual boot potranno al limite decidere per windows, non saprei. Linux è sicuramente utilizzato fortemente in ambito sviluppo ed industria con server e quant’altro. Mettere i due sistemi sullo stesso livello non è corretto almeno per il momento, un domani vedremo.

  • Gabriele

    Ma dai come si fa a scrivere una cosa del genere?! Linux può solo migliorarsi, viste anche le percentuali di installato … ma dobbiamo anche noi utenti proporlo a chi non lo conosce. Però dobbiamo metterci in testa che per farlo arrivare alla massa va semplificato, altrimenti resterà sempre una nicchia per pochi. La maggior parte delle persone non vuole sbattimenti … basta guardare iOs. Le persone alle quali ho chiesto mi hanno confermato che preferiscono spendere che rompersi, se poi è cool meglio ancora!

  • Speriamo sancisca la fine dell’OS X, invece.

    • Ocelot

      Ma quello già è uno zombie mezzo morto nel market dei PC.

  • EnricoD

    0 1 2 3 4 5 6 7 8 10
    è scomparso il 9!

    • Sim One

      …e pensare che tutte le ultime versioni pari (più o meno) sono state dei grossi buchi per M$. Vabbè, sfideranno la sorte…

      • nelle ultime versioni, l’unica con numero pari è stato windows 8, altrimenti bisogna tornare indietro a windows 2000 che andava bene e prima ancora windows 98 SE che era ottimo.

        XP e vista non hanno un numero ma solo un nome quindi non sono ne pari ne dispari.

        quindi di recente l’unica release di windows con numero pari è stato windows 8 ed è anche l’unica versione con numero pari che non ha avuto successo visto che 2000 e 98 andavano bene

        • Sim One

          il codice del progetto di vista era windows 6. Se cerchi nella versione di XP vedrai che è il 5.1. 2000 era il 5, prima c’era NT4 che per carità.
          Windows 98SE era forse l’ultimo con il vecchio kernel non NT.

  • Ocelot

    No, perchè io non ho abbandonato Windows perchè nn ha i desktop virtuali o cavolate che ora ha. L’ho abbandonato perchè con Linux sono più sicuro, sono libero di cambiare tutto l’hw che voglio senza farmi problemi per riattivare la licenza, non mi devo leggere come e quando attivare o cambiare licenze (ho letto una volta le FAQ e mi è venuto mal di testa), posso criptare il mio hdd senza sborsare soldi per la versione PRO, lo posso usare come server (e preciso che windows server 2012 non esiste al di sotto dei € 600).

    Per non parlare del fatto che sono a stretto contatto con gli sviluppatori della mia distro grazie ai forum (Linux Mint nel mio caso).

    • Vin Ben

      ottima risposta

    • cosmon560

      Che versione di Linux Mint usi?

      • Ocelot

        La 17 con Cinnamon.

  • marco

    Se le prossime versioni di windows avranno un costo irrisorio e gli aggiornamenti saranno gratuiti, non sarà windows che uccide linux ma esattamente il contrario.

    • Ocelot

      Un costo irrisorio? Vabbe, è ormai da anni che praticamente nessuno compra più Windows e lo installa ma se lo ritrova già installato nel PC che compra. Sono le aziende che lo comprano e a quelli interessa la produttività.

  • abral

    Secondo me le nuove feature introdotte con Windows 10 non intaccano affatto Linux. Chi usa Linux non lo usa di certo perché ci sono i desktop virtuali! I sistemi di pacchettizzazione di Linux poi sono molto più avanzati.

  • Vin Ben

    sta domanda mi sembra datata……… ormai linux e alla portata di tutti, windows quello che poteva fare lo ha fatto……… piu di cosi non puo nuocere…intendo i Virus, ecc..

  • Davide Neri

    Linux sarà la causa della fine di Linux… e ci sta riuscendo benissimo tra l’altro.

    • Interessante logica, dato che è tuttora il kernel più usato al mondo…

      • Davide Neri

        Peccato che qualunque azienda che voglia costruirci attorno il proprio sistema operativo lo prende e ci fa i suoi comodi perchè se sta ad aspettare gli sviluppatori del kernel non arrivano da nessuna parte.

        • Ma questa è la risposta a cosa?

          • Davide Neri

            A come Linux non crescerà mai sui desktop. Se riescono a stare al passo sui server e su mobile (un mercato ancora dominato da sistemi operativi costruiti terribilmente) bene, altrimenti non c’è assolutamente niente che impedisca alle software house di sorpassarli.

          • Sui desktop (almeno quelli destinati al “grande pubblico”) non vedo speranza per Linux – io stesso uso Windows.
            Sui desktop per enterprise, invece, vedo possibilità – sto peraltro realizzando un OS per aziende.
            Sul commento ai SO per server/mobile(/supercomputer), credo tu debba un attimo crescere in quanto a nozioni base (lo dico senza rancore).

          • Davide Neri

            Spiegami tutto, ho tempo.

          • Io no.

          • Davide Neri

            Si vede, infatti chi non ha tempo sta su Disqus a commentare.

          • Credo sia lapalissiano che leggere il blog del buon Roberto richieda un paio di ordini di grandezza in meno del tempo che si impiegherebbe per dare una minima infarinatura a chi di Linux (palesemente) non sa nulla – e magari crede ancora che gestire una IaaS cloud Windoz via VNC sia una scelta vincente 😉
            Dammi retta, Linuxiuanizzati un po’, ne guadagni in apertura mentale, conoscenza e – last but not least – in carriera. Ciao.

          • Davide Neri

            Carriera di cosa? Io studio cose completamente diverse dall’IT. Linux l’ho usato parecchio su desktop, su server no perchè non è il mio lavoro.
            Io non ho mai detto che Linux non sia sopra ai concorrenti nel campo server, lo è. Stessa cosa per il mercato mobile, dove la differenza è minore ma c’è.
            Impara a leggere, quello che ho detto è che non c’è niente che impedisca ad una software house di fare un prodotto migliore. Google ci ha messo i soldi, puff che è saltato fuori Android. Stessa cosa per iOS.
            Cosa impedisce ad una software house di inserire nel proprio sistema operativo il supporto per le tecnologie più diffuse in ambito server? Niente, perchè l’unico vincolo sarebbero i soldi e gli sviluppatori, e c’è chi ha entrambi. Microsoft vuole fare tutto con i suoi prodotti e coi propri ecosistemi, e paga un grosso prezzo per questo. Se cambiassero idea farebbero una delle mosse più redditizie della loro storia.

    • XfceEvangelist

      Attenzione che nel settore embedded GNU/Linux spacca tutto. Windows Embedded è molto raro oramai.

      • Una Periferica Chiamata NULL

        Tranne che negli AMT 🙁

        • Una Periferica Chiamata NULL

          ATM,sorry…

          • XfceEvangelist

            Si lo so amico mio, chissa quante belle mazzette pagate agli amministratori di codeste società informatiche produttrici di ATM. Ricordo anche anni fa quando il sito della Banca Intesa era sviluppato con ASP (non so ora). Anche sull’Autogrill il pannello TV con il traffico & stupidate varie cè Redmond XP dietro, l’ho visto in crash piu’ di una volta

      • Davide Neri

        Ma per fortuna, ci mancherebbe altro. Se Microsoft però si sveglia come dicono di voler fare avranno di sicuro la possibilità di riprendersi una bella ondata anche di quel settore come fecero ai tempi d’oro di Windows Embedded.

    • Minkia… quando leggo ste cose mi viene da pensare ad una bella frittata male riuscita… ma come si possono dire certe cose…?

      • Davide Neri

        Ma non eri quello del “cmq ognuno di noi pensi come vuole”?

  • fibbia

    ma secondo voi utilizzo linux al posto di windows solo per la riga di comando..?? Bah

  • daniele dragoni

    ma de che aho!!!

  • Linux!

    La fine di linux è stata sancita nel 2008 da quando linux è peggiorato in usabilità e supporto

    • Linux!

      L’unica salvezza attuale di Linux è KDE framework.

      • Non credo… prima o poi finirà col copiarlo…

      • loki

        poveri noi…

    • Stefano Bianchini

      dal 2008 Linux e’ sempre migliorato altroche’ peggiorato, ormai si installa come un qualsiasi altro SO commerciale e supporta praticamente tutto l’hardware che gira, che fesserie dici mai !

      • mynamesisx

        dal 2008 Linux ha iniziato a frammentarsi in maniera sproporzionata poiché proprio in quell’epoca ha iniziato a divenire più popolare e da quell’anno iniziarono a nascere fork inutili, distro e DE che miravano solo ad incasinare l’ecosistema gnu Linux, ho visto distro con installer estremamente rudimentali dove partizionamento e formattazione vanno fatti manualmente con gparted(considera che la maggior parte degli utenti neppure sa installare normalmente Windows figuriamoci smanettamenti del genere), molti utenti come hardware si limitano ad usare periferiche di memorizzazione le quali sono chiaramente supportate su larga scala.oggi con quasi 800 distribuzioni la maggior parte fork senza utilità o che si premettono di rendere la distro originaria più “completa” quando alla fine hanno due aggiornamenti in più, possiamo capire come il 2008 abbia reso l’idea che se negli anni i developer Linux continueranno ad agire con questa filosofia della libertà estrema senza che nessuno mai si coalizzi per creare progetti unitari la percentuale d’utilizzo di Linux sui desktop rimarrà sempre al disotto del 2%.comunque “fine di Linux” sarebbe un po’ inappropriato dato che Linux non ha mai avuto un inizio(nei desktop).

  • mynamesisx

    anche se Microsoft volesse davvero “copiare” Linux e questo porterebbe al ritorno a Windows di molti utenti lin, non farebbe nessuna piega poiché l’1% di utenti in più l’1% di utenti in meno certamente non farebbero la benché minima differenza per MS(anche perché Linux è di persè destinato a rimanere annicchiato a tale percentuale nei desktop)

  • Windows esisterà sempre con o senza Linux per la semplice motivazione che dietro c’è una miriiade di società con in testa Microsoft che investono soldoni.
    Penso che la diatriba linux-windows rimarrà sempre e tra anni saremo ancora qua a ridire le stesse cose. Linux non è finito, KDE non è la salvezza, Unity nemmeno, tutto dipende dai soldoni che ci saranno in campo. Microsoft è troooooooppo potente e sta cercando come massacrare la concorrenza non soltanto linux ma anche mac quindi stiamo tranquilli e speriamo che gli investimenti in Linux non si fermino.
    Ultima cosa secondo me anche se linux non sfonderà nei desktop, esisterà cmq perchè sarà trainato dai server…

    • Una Periferica Chiamata NULL

      MS non è affatto la più potente multinazionale nel campo IT ,

      è sempre stata avvantaggiata dal fatto di essere americana e quindi spinta dalle altre multinazionali IT americane.
      Il caso MS-DOS,su tutti gli IBM compatibili insegna.

      • MS-DOS… stiamo parlando di decenni fa… hai un’idea di quanti progetti e sistemi ha sfornato? cmq ognuno di noi pensi come vuole…

        • Una Periferica Chiamata NULL

          Era un esempio…solo per dire che MS è un azienda ”spinta” dalla sua nascita.
          Come ogni multinazionale IT americana.

    • Sim One

      Di solito non rispondo mai se non in maniera ironica ad argomenti come questi. Il tuo post tuttavia è interessante perché centra il problema. I soldi. Non vi rendete conto con che aggressività la rete di vendita Microsoft attacca tutti gli ambienti specialmente nel pubblico rendendo spesso inutili molti dei vantaggi dei sistemi GNU/Linux.
      Di questo ne parlavo con una persona (anche lui fan del pinguino) che però cominciava ad abbassare le braccia mentre mi spiegava questa cosa. Che in pochi minuti si erano vanificati i tanti sforzi che lui aveva fatto per spingere il suo ente verso linux.
      Quindi l’etica, la filosofia, le idee… si belle parole. Ma nel mondo di oggi governa il denaro. Accendete la tv, la radio, sfogliate un giornale, una rivista e persino un libro. Guardatene la copertina. Guardate cosa avete in tasca. Magari uno smartphone?

      • Sfondi una porta con me perchè concordo con il tuo pensiero. I soldi sono la vera motivazione e il vero punto di forza nel marketing. Posso esserci i buoni presupposti e le belle parole ma rimangono tali se non sono supportati dai soldi. Io sono un utente del pinguino e anche di windows ma noto sempre che Linux non riesce a fare breccia nella mente delle persone che di fatto hanno già windows in testa perchè il fratello, la sorella, i figli o amici lo possiedono e quindi è QUELLO CHE CI VUOLE!
        Soldi… soldi… soldi… infine vorrei dire ai molti utenti del pinguino di essere più realisti quando parlano di Windows come allo stesso modo lo devono essere quando parlano troppo il tecnico e poco il linguaggio delle persone comuni.

  • XfceEvangelist

    Mi vengono in mente i bei ricordi: C64 vs Spectrum e Amiga vs Atari ST, ne sentivo la mancanza.
    Ricordiamoci che Redmond OS ha fatto successo nei desktop unicamente al marketing arrogante e dal fatto che esistono e ben tollerati i keygens e cracks.
    Dovremmo togliere quest’ultimi per giocare ad armi pari Redmond vs GNU/Linux.
    Ma non è finita, Il Corso di Patente Europea L’ECDL prevede l’uso di Office, ecco cominciamo a togliere anche quello fuori dai cojoni….

    • Una Periferica Chiamata NULL

      /*

      Il Corso di Patente Europea L’ECDL prevede l’uso di Office, ecco

      cominciamo a togliere anche quello fuori dai cojoni….

      */
      Che poi MSOffice non è una valida alternativa a LO (cit.)

      • js3

        con l’ecdl puoi comunque scegliere se dare gli esami usando ms office o openoffice (quando l’ho dato io qualche anno fa era così. ora non so se si possa dare anche con libreoffice)

        • XfceEvangelist

          Grazie della spiegazione, avevo cercato su internet e tutti mi davano l’ecdl relegata ad Office.

    • Marcello Tescari

      Ma io l’ho fatta all’uni con Linux+Openoffice

  • Dave

    Credo che avere windows sempre più simile a Linux potrebbe portare gli utenti Windows ad avere più familiarità in futuro con quest’ultimo, e non il contrario, dato che chi usa Linux lo fa per motivi ben specifici e non tanto per…

  • Brado

    Sinceramente non capisco questo pour parler, lo trovo francamente inutile. Non capisco perché ti vengano queste idee alle volte, ricorda che hai un blog che si chiama lffl, mi viene il dubbio tu stia cedendo il passo. Se qualcuno ha di questi dubbi farebbe meglio a chiedersi piuttosto, per quale ragione stia utilizzando linux, perché mi pare non abbia capito bene il senso e la filosofia che dovrebbe esserci dietro all’open source.

  • ge+

    penso che chi utilizza Linux lo faccia per ben alri motivi: sicurezza, affidabilità, libertà (filosofica e software), community ineguagliabile solo le prime cose che mi vengono in mente.
    E cominque per quanto riguarda il lato server il dubbio non si pone nemmeno

  • Stefano Bianchini

    si perche’ le persone che usano Linux lo usano solo perche’ ci sono i desktop virtuali… non perche’ a parita’ di hardware va 10 volte piu’ veloce, non ha problemi di virus e’ modulare e configurabile e lo puoi aggiornare all’infinito senza comprare licenze… nono gli utenti Linux lo usano per avere cinnamon.. ah guarda sono sicuro che adesso che esce winzoz10 con la barra di avvio copiata da KDE3 (a pochi mesi dal lancio di KDE5) tutti gli utenti Linux lo installeranno.. stanne certo XD hahahah

    • niff

      Assolutamente vero la barra quando la rendevi trasparente è quella di KDE3 hanno copiato trinity!!!

  • Marcello Tescari

    Se KDE SC fosse completamente integrato, potrei fare un pensiero a passarci 😉

  • sara

    Assolutamente no. Linux è sicurezza, LIBERTÀ, aggiornamenti frequenti stimi e NIENTE VIRUS, GRATIS. Windows queste caratteristiche se le sogna.

  • Matteo Bonanomi

    per favore chiudete questa rubrica in cui si parla solo con frasi fatte per fare salire le visualizzazioni del blog…

    • XfceEvangelist

      Scusami, ma nessuno ti obbliga a visitare giornalmente questo blog. Se non ti piace lo eviti. E’ come se io chiedessi ad un giornale di non scrivere certe rubriche o ancora meglio di chiedere al TG di una emittente di non parlare di alcuni argomenti.

      • Matteo Bonanomi

        questa non è una rubrica, sono parole a vanvera per fare salire le visualizzazioni. lo scrivo sempre se mi ricordo… per il resto il blog è ben fatto, lo trovo interessante, oltre che uno dei pochi a parlare di linux abbastanza approfonditamente e in italiano. per trovare fonti migliori devo anche cambiare lingua =) ciò non toglie che domande come quelle poste in questo post non hanno il minimo senso logico. “ma se domani vado in stazione in bicicletta, nel 2020 non ci saranno più auto e avremo le ruote al posto dei piedi??”

        sono tutte domande di questo calibro… windows e linux appartengo a due utenze diverse, per usi che possono essere simili ma che offrono funzionalità diametralmente opposte. Il blogger lo sa bene, e spero sappia che una versione nuova di uno dei due sistemi operativi non influenza quasi per nulla l’altra (la storia insegna…). ergo, pone domande inutili per fare visualizzazioni.

        lecito, per carità, ma allora mettiamo su un bel porno che fa visualizzazioni pure quello e non se ne parli più di sto winzozz 10.

  • Credo che paragonare linux con Windows o Windows e Mac e Mac e Linux sia fuoriluogo : ognuno di questi ha un target specifico , aldilà del fatto che Windows sia utilizzato dalla maggior parte delle persone, i Mac lo utilizzano per lo più coloro che hanno più o meno i soldi , Linux coloro che amano la libertà e la gratuità o perlomeno un sistema operativo a costo zero con il quale riciclare il vecchio pc.

    • Ma non è vero, io ad esempio ho un PC da gaming da 1400€ e di sicuro Ubuntu non l’ho messo per “riciclare” il vecchio PC. E non l’ho messo nemmeno perchè è gratis o libero, ma semplicemente perchè mi trovo meglio e lo ritengo più semplice da usare rispetto ad altri.

  • lorenzo s.

    Finché non copierà anche il tipo di licenza (free software), Linux continuerà ad esistere.

  • TopoRuggente

    Per i desktop virtuali ricordo di aver usato applicazioni di terze parti perfettamente funzionanti.

    Power shell … gran parte dei tools unix sono disponibili per windows (sia santificato chi ha fatto il port di wget).

    Quanto ad installare i software da riga di comando … beh relativamente utile, quando poi i software hanno una interfaccia grafica.
    Tento di spiegarmi meglio, se hai un server headless comodissimo connettersi in ssh e con pacman (o chi per esso) installarsi e configurarsi i pacchetti, ma vedo meno vantaggi se dovessi installare una applicazione con interfaccia grafica.

    Uso windows in maniera quasi esclusiva da anni, quando accedo al prompt dei comandi digito ls o pwd , credo, che nel mio caso, Microsoft dovrà sforzarsi molto di più per riavermi come cliente !!!!

    • js3

      “Uso windows in maniera quasi esclusiva da anni”
      lapsus freudiano??? 🙂

  • McLoy81

    dubito che linux perderà i propri affezionati……. ma piuttosto non ne troverà + degli altri!

  • Fabio

    Dipende da come risponderanno le varie distribuzioni di Linux, se proporranno qualcosa che win10 non avrà

  • Brado

    Cerchiamo di non essere ipocriti, al 99% in questa società del consumo, tutto parte da ciò che l’occhio vede. Una cosa l’hai già acquistata perché ti piace, ancor prima di sapere come funzioni. Metti il motore di una Ferrari dentro ad una Prinz nsu (prenderebbe l’intero abitacolo) e nessuno la vorrebbe comunque, nonostante i cavalli siano sempre gli stessi alla fine. Potevamo stupirvi con effetti speciali ma….(recitava una vecchia pubblicità), lo facciamo e continuate a cascarci (aggiungo io). In poche parole, all’utende medio, windows piace e piace principalmente graficamente che che se ne dica, a chi lo utilizza non importa assolutamente nulla se rallenta progressivamente ad ogni programma installato, se deve impazzire con virus, deframmentazione e quant’altro, se deve sostituire pc e/o pagare licenze (forse) ad ogni nuova versione del sistema, gli piace e gode nel guardarlo.

    • Vin Ben

      Conosco gente che per poco non buttava giu dalla finestra il pc con il Windows dentro…… o per viurs o per programmi inaffidabili ….

      • Ciro

        C’è chi la ha fatto veramente! e sono dirigenti donne dell’alta moda milanese

    • Jacopo Ben Quatrini

      Pensa che il mio datore di lavoro , quando lavoravo in negozio a riparare PC , mi disse che a lui piace windows perchè si diverte a risolvere i problemi che ha.
      Un OS più affidabile come linux lo annoierebbe perchè non ha molti problemi grossi da risolvere…

      • Sarà

        Forse intendeva dire la semplicità

        • Jacopo Ben Quatrini

          Semplicità nel risolvere i problemi ? Nah, intendeva proprio dire che gli piace avere un OS buggato per poterci stare ore a risolvere i problemi che ha.
          Fidati lo conosco molto bene.

          • Lorenzo Fiocco

            anche a me piace riparare i problemi e windows è quello che piu mi diverte su linux invece provo tutte le distro che posso provare

    • Fabio T

      ? Non capisco questo fascino che avrebbe la grafica di Windows . Potrei capirlo per gli utenti Apple, dove la grafica è ancora più curata, ma per Windows….

  • DigiDavidex

    E’
    fallita la Kodak, Apple ha rischiato di fallire, è fallita una delle
    più grandi banche americane (Lehman Brothers), vuoi mai che magari un
    giorno Microsoft si va a schiantare per sempre ? Nulla è eterno a questo
    mondo, e GNU/Linux è MOLTO DI PIU’ di un’azienda. Questa è la sua forza!

    Di fondo rimane sempre windows con tutte le falle, virus, trojan e
    minchiate varie chi è passato a linux salvo cadute di testa dalle scale
    difficilmente tornerà indietro

    • DigiDavidex

      Certo però: @”le future versioni di Microsoft avranno un costo di licenza irrisorio con aggiornamenti di versione molto spesso gratuiti”
      Vale a dire che Microsoft sta andando verso la sua fine visto che è un’azienda ed ha bisogno di molti programmatori e anche di continuare a installare il loro prodotto sui computer dei negozi. Vedrai che presto tornerà a mettere i prezzi molto alti 🙂

      • Fabio T

        Microsoft Abbasserebbe i costi di licenza? Non ci credo nemmeno se lo vedo !!!

    • fedefigo92

      Io sono passato a linux da qualche hanno e vivo felice senza problemi…ma ho imparato che sono meglio le versioni lts di ubuntu..le varie versioni appena uscite sono instabili…questo lo vedo come un difetto per linux…

  • DigiDavidex

    I 10 COMANDAMENTI:
    1.Non avrai altro sistema operativo al di fuori di Windows.

    2.Non nominare il nome di Gates invano.

    3.Ricordati di santificare gli update.

    4.Onora MS-DOS, Visual Basic e la B.S.O.D..

    5.Non formattare.

    6.Non creare un sistema dual boot.

    7.Non inserire serial key altrui.

    8.Non registrare i software a nome di Pippo.

    9.Non desiderare i plugin di terze parti.

    10.Non desiderare la stabilità di Unix.

    Ricordati che sei solo chiacchere e “Avanti, Avanti, Avanti” 😀

    • Jacopo Ben Quatrini

      Tu ci scherzi ma una volta ho visto un tizio su facebook che ha composto una preghierina stile padre nostro votata ad adorare windows e Bill Gates…

      • DigiDavidex

        Nel nome di Bill, della BSOD, e del sistema andato affancµlo. AMEN! XD

    • DigiDavidex

      Infine posso dire: Mi piacciono i mi piace facili :3

    • EnricoD

      io aggiungerei…
      Non usare penne Usb di altri (se non te vuoi beccà qualche virus) 🙂

  • muchoman

    personalmente ancora non provo la tp, ma da quello che leggo in giro c’è di che preoccuparsi…non nascondo che ho visto molti miglioramenti a redmond…uso spesso un paio di pc con seven ed 8.1 e vanno molto bene, non sono più vulnerabili e tendendi alla modalità bradipo dopo di un pò di mesi di utilizzo…sicuramente w10 darà un grosso scossone ma l’open source può sempre portare mille novità ed un approccio totalmente diverso

  • Bertrando Goio

    Quando Windows sarà opensource, quando la protezione da virus sarà come quella di Linux, quando si potranno scaricare liberamente decine di versioni e provarle, quando Windows avrà un software center di programmi open e gratuiti, quando Windows non avrà il regedit, quando Windows non avrà necessità di deframmentazione, fprmattazioni periodiche, quando… Windows sarà una cosa diversa da Windows… Allora forse Linux finirà… E dico forse…

    • Sciking

      Mi hai evitato di scrivere loa mia opinione… sottoscrivo al 100%
      E aggiungo che Win, per diventare come dici tu, andrebbe riscritto da zero mi sa 😀

    • Nguyen Tuan Phong

      IL VIRUS SI CHIAMA WINDOWS.

    • Fabio T

      Allora si chiamerà Lindows 🙂

  • Red/

    intanto ecco come se la gioca windows per fare passare alcuni suoi utenti alla versione 8

    http://www.lettera43.it/tecnologia/web/skype-translator-il-debutto-del-traduttore-simultaneo_43675146691.htm

  • rico

    Se i produttori di computer cominciassero a venderne anche solo metà con Linux preinstallato (magari una distro configurata e testata per ogni paese) forse questo sancirebbe la fine di Windows, non di Linux.
    Perchè, diciamo la verità, è solo questo boot preferenziale (e costoso) che ostacola il pinguino nella diffusione di massa.

    • EnricoD

      si, cosi la gente quando vede cosi tanti pc con Gnu/Linux ti chiede “questo ha linux, costa un pelo meno, ok… ma poi ci posso mettere Windows sopra?”
      chi li acquisterebbe? e che senso ha tanto risparmiare quelle due lire per i costi della licenza se poi te ne vai a comprare una a prezzo pieno?
      comunque la maggior parte degli utenti ci si fanno rimettere windows sopra, che sia tramite negozio specializzato o tramite assistenze folcloristiche/sub-amatoriali che ti mettono sopra versioni cracckate e si prendono 50euro regalati (e rubati, ecco faresti contenta sta gentaccia qua)
      non ha nessun senso, le aziende si ritroverebbero molte macchine invendute, perché oltre Me (ho qualche dubbio che acquisterei un portatile con Linux sopra, a meno che non me lo faccio Io come voglio e secondo esigenze), Te e qualcun altro, chi comprerebbe una cosa del genere?
      windows è il più diffuso, bisogna farsene una ragione, mettersi l’animo in pace, la gente lo vuole sui pc, non vuole certo Gnu/Linux e non è mettendo Gnu/Linux di default che aumenti l’utenza a sfavore di Windows perché la scelta di certe cose si basa sulla esperienza informatica delle persone (molto povera e limitata, come è giusto che sia comunque, su questo punto di vista non si puiò pretendere molto) e se quelle persone hanno sempre tenuto un pc con windows e ci sono nate e sono quegli os o tool produttività che hanno sempre visto nelle scuole o in ogni luogo, di certo non vanno a cercarsi il pc con linux
      può far piacere a Me o a Te, personalmente me lo farei fare su misura un portatile con linux perché quelle poche macchine sul mercato, essendo poche, sicuramente non risponderanno alle mie esigenze (a meno che non hai c)

      • Luca Giuseppe Caliò

        Sentite le aziende di nascosto vendono ubuntu preinstallato.
        Secondo me solo se si raggiungono accordi commerciali con Canonical con molte software house e accordi con partner comerciali di computer Ubuntu verrà preinstallato

      • rico

        Beh, 140 euro di licenza per windows 7-8-8.1 non mi sembrano proprio due lire.
        Inoltre nulla vieta di piallare e reinstallare una distro di tuo gradimento, o semplicemente un altro ambiente grafico. No, io pensavo a chi ha poca dimestichezza coi pc, già una linux mint in italiano non sarebbe difficile da usare nè per utenti windows nè per nuovi u-tonti.

        • EnricoD

          la licenza per la versione oem non ci costa 140euro…

          http : // www . lffl . org/2014/09/hp-rimborsare-utenti-non-voglio-utilizzare-windows-office . html

          sono d’accordo con Te, Mint sarebbe perfetto, ma prendi una persona che ha sempre usato Windows, appena gli nomini Gnu/Linux ti dice .. ehhhhhh?!??!!? 🙂

          Per Me è una questione di abitudini, di esperienze

          • achille ferroni

            se io a 65 anni suonati uso da qualche anno il solo ubuntu , tutti quelli con un’intelligenza e un’istruzione nella media possono fare lo sforzo di far viaggiare due neuroni in più e imparare ; in fondo quasi tutti usano android sui dispositivi mobili

          • EnricoD

            Si ma Android non ha nulla a che vedere con ubuntu
            È vero quello che dici, ma la gente è mediamente pigra, quindi…

          • Fabio T

            Se sono pigri se lo meritano… poi si lamentano se devono installare 95 € di antivirus….

          • Fabio T

            Evvai !!!

          • Fabio T

            Abitudini si, ma ricordatevi una cosa però: Quando installate un Windows pulito (da licenza) non vi danno nulla al di fuori del sistema operativo, se installate Linux (almeno io che lavoro con Puppy e sto usando Lubuntu) ho tutto quello che mi serve (softwar eper la navigazione, il pacchetto Office (Libre) e la posta elettronica + la grafica già cmpresi nel pacchetto.
            L’abitudine se vogliano ce la possiamo prendere… anch’io tempo fa ero utente Windows, anzi addirittura DOS (26 anni fa non c’era Windows) ma le politeche di Gates e Balmer mi avevano stancato, qund mi sono messo al lavoro e ora uso al 98% Linux.

        • Davide

          140 di licenza è perche la compri a parte. la licenza preinstallata su pc è meno di 10 o 20 euro

      • domenico

        oppure puoi prendere una macchina con win, non accettare la licenza, riportare il pc al venditore, farsi fare il rimborso di win e riprendere il pc senza sistema operativo.. mega figata!!

      • Davide Bonetti

        ho installato ubuntu sul pc di mia mamma e si trova benissimo, molto meglio che con windows.
        le uniche cose a cui si è dovuta abituare sono il fatto che per spegnere il pc devi cliccare in alto a destra invece che in basso a sinistra.

        • Motoschifo

          Un metodo ancora più facile: imposta lo spegnimento (o ibernazione) quando abbassa lo schermo oppure quando preme il tasto di power.
          Io i due notebook li ho configurati così e si trova benissimo… e mia madre non è di certo un’informatica 😉

    • Sim One

      a me basterebbe poter comprare pc ‘vuoti’. Adesso sembra che la tendenza sia migliorata….

      • Fabio T

        Scusa, a me non pare, anzi con l’introduzione del Secure Boot hanno incasinato la vita a noi Linuxiani. Ma con pazienza installiamo Linux anche sui notebook Sony che sono tra i più st####zi del mondo… i PC li dobbiamo svuotare noi…

      • KSose

        Quotone.!!!
        Che due scatole!
        lo cambierei anche più spesso.
        Accetto suggerimenti su notebook freedos oppure senza OS

  • Nguyen Tuan Phong

    IL VERO PROBLEMA NON E’ FREE O NO. UN MALWARE E’ SEMPRE UN MALWARE…

    • XfceEvangelist

      Scusa l’offtopic, ma se vietnamita nativo?

  • golden

    Linux non nasce per creare un sistema “migliore”, ma per creare un sistema LIBERO.

    Di fronte al questo, non dovrebbe esserci Windows che tenga.

    • dad

      cosa vuol dire libero? il concetto di libertà è molto vago

  • goggolo

    Windows inizierà a decadere il giorno in cui installando linux si avrà a disposizione una marea di programmi come quelli che oggi solo windows ha. Se voglio poter giocare in maniera decente, a titoli belli, linux non mi aiuta. Io sono ingegnere e il 99% dei programmi che uso per le varie simulazioni non esistono su linux.
    E sono fermamente convinto che il giorno in cui linux supererà in numero di utenti windows, state certi che non sarà più “libero e gratuito” come lo è adesso.

    • EnricoD

      Io una volta mi ponevo questo ” problema “, ora non più, perché mi rendo conto che molti sono software veramente specifici e forse non c’é grande interesse a produrli per altre piattaforme, e poi non mi dispiace tenere una partizione con Windows da usare solo ed esclusivamente per alcuni software che mi servono e senza accedere ad internet perché navigo principalmente sul netbook con arch…
      mi sto sempre più abituando a rappresentazioni matriciali delle mie molecole e uso di codici su linux per fare conti… ho ridotto molto l’uso di software ad interfaccia grafica come gaussian
      certi software come origin, chembio etc li ho su win e quando mi servono lo uso…
      so che ad es potrei usare wine per origin, ma preferisco usarlo sul sistema nativo…
      per scrivere uso libre e chi deve ricevere da me documenti se gli pare se lo fa piacere..
      per elaborati tengo latex su Lubuntu…
      alla fine, me ne frego di farmi queste storie, uno usa ciò che gli serve e vive tranquillo, per questo esistono le partizioni… 🙂

    • Adriano Bassignana

      Anche io sono un ingegnere ed opero in ambito della ricerca, sinceramente su Linux trovo tutto se tu non trovi quello che ti serve si vede che non ci vedi tanto bene 😉 … e non ti offendere per quello che ti dico, ma è la verità, nei sistemi Open bisogna imparare a guardare e cercare in un’altro modo. Per i giochi, sinceramente trovo molto più interessanti le consolle ed è su ciò che puntano i produttori di SW per loccare ben bene i loro pingui prodotti. Una nota PS 4 è sotto un noto S.O. Open Source FreeBSD 9 e Apple OS sotto BSD, Android è sotto Linux insomma se no lo avessi capito se ti va di giocare sul PC fai pure, se ti va di giocare con i programmi.. fai pure Windows va benissimo… per giocare…

  • fernandocheti inc.camminando

    mollare linux ? maiiiii !!! o il pinguino o la morte 🙂

  • Marco Moraschi

    Credo che le cose non cambieranno per nulla, per lo meno in ambito desktop. Io personalmente dei desktop virtuali non ho mai saputo che farmene e la riga di comando non è una di quelle features che mi ha portato a linux. Odio antivirus e anti fava e rava, odio tutti i software piratati e crakkati e scaricati da non si sa dove fatti da non si sa chi. Odio softonic. Odio i software proprietari che cambiano versione ogni 10 mesi e nel 2015 esce la versione 2016. Tutti i file che hai creato diventano istantaneamente bit inutili. Odio i formati proprietari e tutto ciò che rappresentano e tutti i danni che fanno.
    No, non credo proprio che mollerò linux per windows 10.
    Tra l’altro mi giungono notizie sempre più sconfortanti riguardo alcune politiche di licenza nei confronti delle scuole. Attenzione Microsoft che è un attimo perdere quote di mercato.

  • Fabio T

    Condivido il post di Mauro Moraschi,anche se io uso i desktop virtuali (a parte che li ha introdotti Nvidia su Windows XP quind nn sono poi tutta questa gran novità per Windows) e li trovo molto comodi per non incasinarmi la vita quando eseguo diverse operazioni in imultanea per non incasinarmi i desktop. aggiungo che ODIO i monopoli ed adoro il software libero, almeno i sistemi operativi.

  • Adriano Bassignana

    Sono felicissimo di avere Linux sul desktop come circa 1,5% della popolazione mondiale… Sono felicissimo di avere Linux sul mio Smartphone come l’circa l’80-84% degli smartphone in circolazione… Sono felicissimo di avere Linux sui miei router (circa il 90% del traffico Internet gira da quelle parti)… Etc… insomma sono felicissimo di sapere che il mondo mi permette ancora di scegliere e per questo ringrazio chi si è dato daffare per darmi questa possibilità!

  • Alex

    Sono un utilizzatore sia di win che di ubu … stò provando il win10 e devo dire che il ritorno dello start sarà molto gradito e sarà un successo. Il sistema si è adattato perfettamente al mio hardware ,funzionamento liscio fluido senza intoppi … cosa che con ubu non accade , forse dovuto al mio pc notebook (acer 5741g i5 430m con hd solido 120gb,nvidia gt320m) …. Devo ammettere con imparzialità che hanno fatto un bel lavoro estetico su un s.o. win …. e purtroppo esteticità batte la sicurezza e la gratuicità… quindi concludendo con win ho fluidità , belle interfacce, un s.o. che si integra perfettamente e scalda meno ,,,,, con ubu vince la sicurezza ed è un s.o. che non ha bisogno di manutenzione ….. ma la sicurezza in primis la fa chi c’è sulla tastiera!!

  • Raffaele Longobardi

    non ci scordiamo della duttilità e della scalabilità di certi sistemi operativi linux (es:Debian) windows 10 che requisiti minimi ha?è normale che è fluido e leggero su macchine nuove e veloci, prova ad installarlo su netbook ad 1 ghz con 1 giga di ram e vediamo quando dura… mentre la controparte linux gira egregiamente anche su un raspberry con 700/800 mhz con 500 mb di ram.

    • tomberry

      Ben detto, Umibozu 😉

  • Miki Quaglietta

    Onestamente non penso che cambierà poi così tanto. Una volta provato
    linux VERAMENTE difficilmente si cambia. La possibilità di installare i
    programmi da CMD è sicuramente utile, ma dubito fortemente che chi prima
    installava i programmi tramite la comoda interfaccia grafica ora passi
    al prompt solo perchè è stata aggiunta questa funzionalità. Al massimo
    chi si abitua al prompt poi non avrà cosi tanti problemi a passare al
    caro pinguino. Riguardo ai desktop virtuali mi chiedo “se ne
    accorgeranno?”. Chi non ne ha mai sentito il bisogno tempo fa
    difficilmente lo sentirà ora e chi ne aveva bisogno all’epoca poteva
    averlo installando un piccolo programma. L’unica cosa buona che hanno
    fatto è stato reinserire il menu start, presente nella preview dell’8 e
    assente in quella ufficiale. Inoltre non potranno mai avere la
    versatilità e la sicurezza che linux offre DA SEMPRE. Windows è
    classificato ormai da tempo come un so di nicchia e non potrà mai
    arrivare al livello di linux. Anche se onestamente eviterei anche di
    fare paragoni visto che sono due so nati sotto due filosofie di pensiero
    totalmente diverse.

    • epoxi

      dici che “Windows è classificato ormai da tempo come un so di nicchia e non potrà mai arrivare al livello di linux”?
      di nicchia? ma sei sicuro?

      • domenico

        no window ormai è da pensionati..ma nemmeno! quando una persona prova l affidabilità e la facilità di una distro linux..indietro non ci torna!

        • Certo che non tornano

          I pensionati non sanno gestire la navigazione internet ed i virus che spuntano fuori come funghi e si spaventano subito senza controbattere. Ergo windows non va bene per i pensionati che non lo sanno gestire. La semplicità intoccabile di Linux e di Mac sono le uniche alternative valide per i pensionati (a parer mio) e per chi prende l’informatica come passatempo o come vanto sul quale costruire un paradiso tenero. Chi ha ancora la testa a posto, invece, può usare tranquillamente sistemi evoluti, completi e professionali perché sa come si trattano certe cose e sa dove mettere le mani senza creare danni.

          • domenico

            concordo, ma window’s non mi entusiasma più di tanto, provero la 10, ma ora sono già su mac e linux, difficilmente tornerò indietro..ma mai dire mai..se 10 veramente sarà la vera rivoluzione informatica..perchè no? alla fine è il sistema operativo che deve servire me e non viceversa 😉

      • Miki Quaglietta

        Volevo dire di massa scusa. Comunque si… non arriveranno al livello di linux… le grandi aziende, e te lo posso confermare visto che ho un amico che lavora per una azienda americana che produce macchinari per strutture ospedaliere, utilizzano linux per gestire i propri apparati.

  • mirkos

    non credo che chi passa a Linux lo fa per i desktop virtuali o per installarsi i programmi da riga di comando… le differenze rimarranno, così come la pesantezza di windows. L’unica minaccia sarebbe il basso costo o gli aggiornamenti frequenti, ma dubito che windows rinuncerà agli introiti dei suoi sistemi operativi. Chi pagherà i suoi sviluppatori? Solo Linux può permettersi questo privilegio, perchè i suoi sviluppatori sono appassionati e volontari di tutto il mondo. Chi ha dei dipendenti in qualche modo li deve pagare.

    • Silvia Giovanardi

      la pesantezza in windows è ormai un lontano ricordo.
      i problemi semmai sono altri,ma gia’ il poter installare i programmi dallo store ne risolve un bel po’.
      per quanto mi riguarda spero che si riesca a fare un dualboot decente,altrimenti dovendo scegliere questa volta opterei per windows.
      sto’ provando la prewiew su di un vecchio pic,celeron dual core da 1,9 gHz,con 4 gb di ram,e scheda video intel integrata,un pc da 150 euro…..va che è una scheggia.

      • How The West Was W0n

        Vecchio pc? E allora il mio che è?

      • mirkos

        sinceramente ho molta curiosità anche io verso il nuovo windows. Tuttavia credo che il problema principale di windows si manifesti con il tempo: dopo un paio di anni di utilizzo, un computer windows diventa lento e macchinoso e accumula una grande quantità di file sperduti tra le cartelle interne del sistema. La pulizia approfondita diventa molto difficile se non impossibile e ci si ritrova un filesystem di dimensioni triple o quadruple rispetto all’inizio. Non parliamo delle formattazioni e deframmentazioni varie, necessarie se non vitali. Inoltre la presenza sempre maggiore di trojan e malware vari sta diventando sempre più di difficile gestione e costringe a continue scansioni e perenne attività degli antivirus (non sempre così efficaci). Senza contare la confusione che si genera per file riconosciuti malevoli o non a seconda dell’antivirus usato. Personalmente passai a linux per necessità, perchè un aggiornamento obbligatorio di windows mi provocò un crash totale del sistema operativo. Oggi sono al mio terzo anno in total Linux, con un computer del 2009 e i suoi 2gb di ram sulle spalle, con montato KDE su uno splendido Arch. Dopo tre anni il mio Arch è ancora fluido e veloce, il mio filesystem ha esattamente le stesse dimensioni, la ventola è perennemente spenta (ricordo ancora come fischiava con windows), e l’antivirus è un ricordo lontano che mi fa correre un brivido lungo la schiena.. La curiosità per windows 10 ce l’ho, ma giusto per guardarlo girare sul computer di qualcun altro 😀

        • Silvia Giovanardi

          io ho un vecchio hp 620,comprato con open suse,ora è diventato un pc di test,con mio stupore,win 8.1 ci gira meglio di qualsiasi distribuzione linux da me provata ed ora è in test con win 10,gira ancora meglio. sul mio pc principale c’è installato mint 17.1 (quello con tutti i miei documenti e vita virtuale) che è la mia distro linux preferita.
          piu’ dell’ antivirus a me preoccupano i programmi,con linux puoi avere un pc con tutta una serie di programmi utili,che risolvono tutte le esigenze di un amatore senza doversi sbattere con licenze varie,per win la situazione è piu’ complicata.

          • Perdonami ,ma se usi Mint (graficamente la più bella ed elegante) come distribuzione o ubuntu e varie ..credo sia normale che ti diventi pesante.Prova ad installare e configurare Archlinux o Debian (sistema base) credo che tutto cambi.Già il fatto che un calcolatore con le caratteristiche sopra elencate lo definisci “vecchia macchina” non è una gran cosa.ti scrivo da un vecchio dualcore con 3 giga di ram e scheda video da 256 mb. con debian (aggiornato ormai per la terza volta) configurato con tanti ,ma veramente tanti programmi e ci lavoro tranquillamente (uso Cinnamon XD).Anche se naturalmente sarei contento di usare una macchina più recente …ma fin che non ho problemi la mia configurazione hardware mi risulta essere soddisfacente…
            Ho installato per prova windows 10 e funziona bene , ma con l’aggiunta di alcuni software (il giusto necessario) non riesco ad avere la stessa scioltezza che con Debian.

  • mr01

    Chi ha scritto questo topic lo ha fatto solo per fare polemica o è un idiota.
    Ho finito 🙂 , volevo solo che l’autore lo sapesse e si mettesse in un angolo in punizione.

    • AYLER1000 .

      No, ti sbagli, non è un idiota, è solo un marchettaro. Incensa un prodotto senza mai averlo provato.

  • domenico

    hahahahaha la fine del software libero? hahahaha ma che è sta barzelletta? complimenti a chi ha ideato l articolo..mi ha fatto ridere! 😉

  • Frank

    hahaha, prezzo irrisorio!! Quando, 90, 110 Euro o 145 euro?? Preferisco MAC e Linux, speriamo che facciano tanti software sopratutto di grafica 3D e CAD/CAM funzionanti su Linux e MAC, così chi sa che è il momento di togliere potere sta Lobby…

  • massimo

    Tutto ciò che ha un cuore Linux o Unix funziona nettamente meglio di Windows (non sono nemmeno paragobabili). Chi acquista ad esempio un Imac dovrebbe sapere che il sistema OSX e un sistema con cuore unix o linux che sono praticamente identici. Android idem con patatine. Le persone che utilizzano OSX o Android ignorano questo e quando sentono parlare di installare Linux sul pc si spaventano. Ci dovrebbe essere più chiarezza nelle informazioni.

  • Claudio Tsolakis

    Però a livello di computer da lavoro, Linux e MAC sono asoslutamente inadatti ,sia perche Windows ha una moltitudine di programmi , periferiche e driver che Linux o MAC se li sognano , sia perche in fin dei conti Windows a livello base è piu semplice ( anche se devo ammettere che non utilizzo una distro di Linux da almeno 4 anni , e magari le cose sono cambiate , mentre con MAC , non mi ci metto proprio , in qunato io con il computer ci lavoro, non vado solo su facebook….)

    • Motoschifo

      Si vede che hai una concezione strana di lavoro 🙂

      • Claudio Tsolakis

        Bhè finche si parla di fogli di calcolo o similari, ben venga Linux , ha anche programmi di grafica GIMP che uso o Blender ( che però confronto alla controparte commerciale, benchè molto potente, risulta molto ostico ), ma per lavorare, con la grafica devo per forza usare un Windows ; solidworks , CAD Adobe illustrator per Linux, non esistono , neanche a pagamento……
        ANCHE SE IL PINGUINO ..MI STA’ MOLTO SIMPATICO 😉

        • Motoschifo

          Infatti dipende da cosa uno fa per lavoro, in alcuni ambiti (come il mio) è addirittura controproducente/limitante Windows.
          Invece avere Windows a casa significherebbe (per me intendiamoci) spendere qualche decina di migliaia di euro in licenze varie, se non di più, e comprare altro hardware. Oltre che complicarmi la vita visti i limiti che ha.
          Quindi, ben venga il pinguino in tutte le sue forme 😉

          • Salvatore Giorgi

            Ma sempre dite la stessa musica licenze virus che oggi con windows e ancora piu protetto voi lo sapete che con il windows di oggi non ci sono piu giustficazioni e poi a tepiace linux tieniti il pinguino ciao

          • Motoschifo

            Ho indicato tra parentesi che si tratta del mio caso, quindi cosa vuol dire “dite la stessa musica”? Io non parlo per gli altri, posso solo riportare casi di cui ho esperienza diretta.
            Se la tua visione di sistema operativo è Windows, e non hai bisogno di altro, allora fai benissimo ad usarlo e a tenerlo. Anzi, non cambiare perchè rischi seriamente di avere problemi visto che molte cose sono (o sono ritenute) complesse da fare per chi non ha tempo, voglia o capacità.

          • Marco Missere

            Ma allora non ci venire proprio a commentare su lffl o sui siti su Linux se Linux non ti interessa.

          • Rossi Luca

            stessa musica ? Tra Sistema Operativo, Office, Software vari, arriviamo a 450 euro!!, ci rendiamo conto, o forse tu hai i soldi da buttare dalla finestra ? O ancor più triste crakki tutto. Mah

    • L.C. PRODUCTIONS

      Dipende che lavoro si fa. Per il tuo, Windows senza dubbio, ma se fai l’amministratore di rete, amministratore web e cose simili, Windows Server fa acqua!

      • Anche lì dipende dal tipo di server e dalla richiesta dell’azienda.
        Per adesso Linux è superiore nel supporto di servizi privi di UI, ma Windows sta rapidamente guadagnando terreno.
        Per contro gli ambienti *nix non dispongono (e mai disporranno) di servizi Terminal grafici in grado di offrire buone performance su bande passanti modeste, quindi sono tagliati fuori dalla virtualizzazione dei desktop che sta lentamente sostituendo il modello basato su client dotati di risorse di calcolo autonome.

    • Xxx

      “Però a livello di computer da lavoro, Linux e MAC sono asoslutamente inadatti ”
      Mancava la solita stronzata dicci che lavoro fai poi vediamo se è vero.
      Io uso GNU/Linux per lavoro ed è adattissimo

      • Claudio Tsolakis

        Disegnatore CAD CAM ….

  • L.C. PRODUCTIONS

    A me è proprio Windows 10 che mi ha convinto a passare dal dual-boot windows-linux ad esclusivamente a linux per uso domestico e non me ne pento

  • Emiliano Bronzoni

    salve io ho cominciato con windows 95 e xp… poi, piano piano sono passato a linux perche? perche e una bomba!!!chi ha inventato linux e un fenomeno altyro che windows e il suo magnate, che poi lui non ha inventato niente alla fine. ma vi rendete conto che installare un os windows 10 ci vuole sempre piu ram sempre piu spazio sull hard disk?xp era eleggero allora poi via via sempre piu pesante fino ad arrivare a 21 gb di spazio con il 10 siamo pazzi…il sistema windows e nato con i buchi… e piano piano lo stanno perfwezionando a parte che adesso ci vuole la patente ad usralo. far girare una macchina con 21 gb ci vuole parecchia ram guarda il caso stanno aumentandi ram a dismisura … invece di migliorarlo e renderlo leggero come os lo appesantiscono !! perche e nato male quando una cosa nasce male e da buttare.. io uso linux da anni ormai e sono felice cosi ben vengano le distro e l open souyrce dovrebbe essre tutto cois invece stanno privatizzando vuole il privilegio bill quando lui era un pirata con il suo amico steve… chenon mi vengano a raccontare cagate a me. w linux e i suoi fondatori w il software libero.

No more articles