Groupon ha annunciato di cambiare nome al nuovo terminale di cassa, una vittoria per l’intera community GNOME.

La presentazione del nuovo terminale di cassa (basato su Apple iOS) di Groupon ha scatenato numerose discussioni riguardanti soprattutto il nome del dispositivo. Difatti Gnome è un marchio registrato dalla fondazione del famoso ambiente desktop, la quale ha segnalato immediatamente l’accaduto all’intera community dell’ambiente desktop avviando numerose discussioni a riguardo.
A causa delle tante critiche, Groupon ha ufficialmente annunciato di voler cambiare il nome del proprio terminale di cassa, una vittoria quindi per l’intero ecosistema Linux.

Da notare inoltre che Groupon ha indicato che diversi sviluppatori del famoso servizio di commercio elettronico utilizzano e supportano progetti open source.

C’è da chiedersi: ma gli sviluppatori di Groupon prima di rilasciare un prodotto non hanno fatto alcune verifiche sul nome (basta digitare Gnome su Google o altro motore di ricerca)?
La vittoria porterà benefici o meno a Gnome (l’ambiente desktop)?

  • Un mio amico si è giocato la batteria dopo un pochino. Lo sconsiglio. Inoltre con i driver proprietari si perde la regolazione della luminosità… che altro, ah si, si perde potenza dall’uscita cuffie. Ottimo anche per Linux?

    • Torno Nel Mio Limbo

      Un utente di lffl scrisse che è 100% compatibile con Linux. 1 – 1 palla al centro.

      • Simone Dedo

        Quell’utente dovrebbe fare un video di dimostrazione per confermare la sua tesi.

        • Stasi

          • Simone Dedo

            Grazie. Un lspci sarebbe stato gradito, abbiamo visto che in un notebook (non specificato) sony vaio, linux funziona.

            Ma questa per me non è una scoperta con tutto rispetto parlando, l’ho installato anche io Xubuntu su un vecchissimo Sony Vaio con Intel Pentium.

            Apprezzo che tu abbia voluto dimostrarlo con un video, ma quello che hai dimostrato non basta perchè:

            1) Bisogna vedere la batteria quanto dura
            2) Bisogna vedere il wireless come funziona (sicuramente funzionerà se è un modello Intel)
            3) Bisogna vedere a pieno esercizio che temperature raggiunge (Apri un gioco o simile, poi vediamo le temperature)

          • Stasi

            Con lspci non ti esce scritto il modello di notebook.
            comunque per l’uso che finora ne ho fatto è più che perfetto. Temperature e funzionamento di ogni periferica, durata batteria compresa, arrivo a 4 ore, ma considerando che spesso i programmi li compilo da pkgbuild con arch, e quindi stresso molto la cpu, mi ritengo più che soddisfatto. Poi sinceramente sei libero di non crederci, tanto non è che ti devo vendere il notebook 🙂

          • Stasi

            lspci
            00:00.0 Host bridge: Intel Corporation 3rd Gen Core processor DRAM Controller (rev 09)
            00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation 3rd Gen Core processor Graphics Controller (rev 09)
            00:14.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB xHCI Host Controller (rev 04)
            00:16.0 Communication controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family MEI Controller #1 (rev 04)
            00:1a.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB Enhanced Host Controller #2 (rev 04)
            00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family High Definition Audio Controller (rev 04)
            00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 1 (rev c4)
            00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 2 (rev c4)
            00:1c.2 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 3 (rev c4)
            00:1d.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB Enhanced Host Controller #1 (rev 04)
            00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation HM76 Express Chipset LPC Controller (rev 04)
            00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation 7 Series Chipset Family 6-port SATA Controller [AHCI mode] (rev 04)
            00:1f.3 SMBus: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family SMBus Controller (rev 04)
            01:00.0 Network controller: Atheros Communications Inc. AR9485 Wireless Network Adapter (rev 01)
            02:00.0 Unassigned class [ff00]: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTS5209 PCI Express Card Reader (rev 01)
            03:00.0 Ethernet controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL8111/8168 PCI Express Gigabit Ethernet controller (rev 07)

          • Simone Dedo

            Ecco, questo testimonia che l’hardware è ben supportato. Hai tutto Intel e Atheros, funziona bene per forza.

            Ma è lo stesso modello dell’articolo?

          • Stasi

            Il modello é sve1513q1ESI e a dire il vero pensavo di dovermi sbattere un pó per farlo funzionare bene, invece non ho avuto nessun tipo di problema. Ho solo compilato il kernel-ck ottimizzato per la mia CPU, e poi ho personalizzato le varie opzioni offerte dal tool laptop-mode. Ma queste cose, per chi come me, usa Linux e ama questo s.o. sono la parte divertente.

          • quoto
            esistono tantissimi modelli di sony vaio alcuni hanno problemi (per la maggior parte risolvibili) altri non ne hanno nemmeno uno come il modello indicato nell’articolo

          • Simone Dedo

            Con Lspci vengono fuori però tutte le periferiche legate alla scheda madre, che è quello che conta per vedere se è ben supportato o meno.

            Se il Sony Vaio ha le stesse caratteristiche tecniche di un lenovo non mi stupirei se funzionasse alla stessa maniera.

            Il problema è che sui Vaio, alcune volte, ci sono controlli proprietari e tasti come ad esempio:

            1) Abilitare e disabilitare la webcam
            2) Lettore impronte
            3) Accensione e spegnimento wifi

          • “Bisogna vedere la batteria quanto dura”
            la batteria dura meno che non in windows ma questo non è solo per vaio ma per tutti i portatili con linux
            Bisogna vedere il wireless come funziona (sicuramente funzionerà se è un modello Intel)
            non è sempre cosi dipende da modello e modello e in molti casi dalla distribuzione e kernel utilizzato
            me questo è un problema di tutti i pc non solo sony vaio
            “Bisogna vedere a pieno esercizio che temperature raggiunge” questo molto spesso non dipende dal pc ma dal kernel utilizzato
            l’ambiente destkop ecc e di sicuro il problema non è solo per vaio ma per tutti i pc con linux

          • Simone Dedo

            Già, è vero

    • Leonardo

      per esperienza personale: i Vaio hanno una sorta di controllo della carica via driver, di conseguenza la batteria sotto Linux non verrà mai caricata e oltretutto a lungo andare si danneggia. un consiglio personale: se avete un Vaio buttatelo

      • Ste

        Ma guarda, io ho un Vaio (non ricordo il nome del modello sinceramente..) preso qualche anno fa con Vista preinstallato. Dopo essere diventato in breve tempo INUTILIZZABILE con quell’orrido s.o., l’ho piallato e installato Xubuntu. Un altro mondo. Ora sul quel pc tengo da diverso tempo, e con grandi soddisfazioni, arch+xfce, è velocissimo e non mi hai mai dato un problema (e non me ne aveva dati neanche con Xubuntu e, successivamente, con Bodhi). Quindi o i Vaio sono diventati pessimi negli ultimi cinque o sei anni e il mio appartiene a una generazione fatta meglio o sono stato fortunato io. Di sicuro non ne comprerei più un altro perchè ci sono altre marche dove il rapporto qualitàprezzo è più conveniente ma da qui al dire “se avete un Vaio buttatelo”…

        ; )

        • Leonardo

          lo dico da ex fruitore, grazie a quella sottospecie di “drm” sulla batteria l’ho dovuta sostituire, ho speso 150€ e non è stato facile trovare il pezzo (fuori produzione), dopo 1 anno si è bruciata la scheda video e l’ho dovuto buttare, incredibile.. ho vecchi cessi di portatili che ancora funzionano e il Vaio pagato profumatamente l’ho dovuto buttare!

          • Leonardo

            c’ho ancora lo scontrino 1295€ di Vaio, m’è durato solo 2 anni!

          • Leonardo

            c’ho ancora lo scontrino 1295€ di Vaio, m’è durato solo 2 anni!

        • Leonardo

          lo dico da ex fruitore, grazie a quella sottospecie di “drm” sulla batteria l’ho dovuta sostituire, ho speso 150€ e non è stato facile trovare il pezzo (fuori produzione), dopo 1 anno si è bruciata la scheda video e l’ho dovuto buttare, incredibile.. ho vecchi cessi di portatili che ancora funzionano e il Vaio pagato profumatamente l’ho dovuto buttare!

    • driver proprietari????
      ha una intel hd 4000 come scheda grafica quindi o intel ha realizzato apposta per te oppure hai un’altro modello sicuramente ben diverso da quello indicato nell’articolo

    • driver proprietari????
      ha una intel hd 4000 come scheda grafica quindi o intel ha realizzato apposta per te oppure hai un’altro modello sicuramente ben diverso da quello indicato nell’articolo

    • roberto duccio

      intel fa i driver proprietari? da quando

      • Per la sua CPU clover trail il supporto per ora è limitato solo a windows, nonostante i driver open. Comunque non è questo il caso

      • Per la sua CPU clover trail il supporto per ora è limitato solo a windows, nonostante i driver open. Comunque non è questo il caso

    • roberto duccio

      intel fa i driver proprietari? da quando

  • MasterPJ

    Certo finché si consigliano notebook senza averli testati di persona… -.-

    • il 99% dei portatili segnalati sono testati di persona

    • il 99% dei portatili segnalati sono testati di persona

  • Willy

    Io ho un serie E di un paio di anni fa (VPCEA2C5E) e con Linux in generale fa un po’ cagare…

  • emmett

    Da quando i sony sono ottimi con Linux?? Mah, oltre la grammatica peccate anche in qualcos’altro!

  • EnricoD

    dai vostri commenti deduco che comprare un sony per farci girare linux non sarebbe una scelta saggia 🙂
    un assitente all’uni ha un sony, ci ha provato linux e gli si è fottuta la batteria!
    personalmente sceglierei asus se volessi un portatile che supportasse linux.
    ho un netbook asus e mi ci trovo veramente bene!

  • Pietro

    Ho acquistato questo notebook subito dopo l’uscita dell’articolo (sì, lo so, sono ingenuo) ed ho avuto molti problemi tra grafica e fluidità d’utilizzo.
    Nel negozio hanno anche asus, e mi hanno proposto un cambio. qualcuno di voi ha un asus e se la sente di consigliarmelo? vorrei un modello che qualcuno effettivamente ha ed utilizza, così da potermi assicurare la piena compatibilità.
    Se mi scrivete il modello ve ne sarei estremamente grato.

    • MasterPJ

      Un mio amico sta pre prendereun asus x55c freedos per installarci mint. A sentire in rete gira pperfettamente con Linux, ma prima di darti l’ok lo vorrei provare di persona. Se vuoi ti tengo informato

      • anam

        Io sarei interessato! Facci sapere!

    • MasterPJ

      Un mio amico sta pre prendereun asus x55c freedos per installarci mint. A sentire in rete gira pperfettamente con Linux, ma prima di darti l’ok lo vorrei provare di persona. Se vuoi ti tengo informato

    • EnricoD

      io ho un asus, ma ha supporto linux e c’è scritto chiaro e tondo sia sul portatile che sulla confezione… infatti linux ci gira benissimo, mai avuto problemi con drivers e cose varie
      io lo presi proprio perché c’era scritto che aveva il supporto, altrimenti ci avrei pensato due volte… non saprei
      ti conviene cercare bene su qualche forum …

      • non è sempre cosi

        ASUS 1225C viene certificato da ubuntu peccato che hanno driver specifici che il powervr ancora con molti problemi

        alcuni vecchi modelli di dell mini con ubuntu preinstallato venivano rilasciati con i driver wireless di microsoft
        con bug mai corretti ne da ubuntu ne da dell

        • lupospelacchiato73

          Io ho un 1025c che sarebbe la versione netbook 10″ del 1225c con lo stesso hardware ovvero atom n2800 e gma3650. Con lubuntu 13.04 la grafica funziona correttamente e riesco a vedere video 1080p con VLC player fluidi. Anche la risoluzione dello schermo è corretta. Con lubuntu 12.04 avevo invece dovuto installare i drivers intel proprietari. Nessun problema con il wireless.

      • non è sempre cosi

        ASUS 1225C viene certificato da ubuntu peccato che hanno driver specifici che il powervr ancora con molti problemi

        alcuni vecchi modelli di dell mini con ubuntu preinstallato venivano rilasciati con i driver wireless di microsoft
        con bug mai corretti ne da ubuntu ne da dell

    • EnricoD

      io ho un asus, ma ha supporto linux e c’è scritto chiaro e tondo sia sul portatile che sulla confezione… infatti linux ci gira benissimo, mai avuto problemi con drivers e cose varie
      io lo presi proprio perché c’era scritto che aveva il supporto, altrimenti ci avrei pensato due volte… non saprei
      ti conviene cercare bene su qualche forum …

    • cavolo è uscito l’articolo ieri sera quando l’acquistato stanotte?

      • Pietro

        Avete ragione. Ho sbagliato.
        Mi riferivo all’articolo riguardante gli otto notebook. Tra i commenti c’era quello del ragazzo che ha “ispirato” questo articolo.
        Non era un’accusa a lffl, del quale sono assiduo frequentatore.

    • cavolo è uscito l’articolo ieri sera quando l’acquistato stanotte?

    • roberto duccio

      ingenuo o bugiardo?

    • roberto duccio

      ingenuo o bugiardo?

    • Stasi

      Dire “ho problemi con la grafica” non significa niente.
      Che tipo di problemi hai? accelerazione? video a scatti? cosa di preciso?

    • Stasi

      Dire “ho problemi con la grafica” non significa niente.
      Che tipo di problemi hai? accelerazione? video a scatti? cosa di preciso?

  • Torno a ripetere che un conto che siano normali notebook ma è un altra faccenda se tali notebook fossero FreeDos o comunque senza sistema operativo.

    In questo caso quella dannata licenza Microsoft è sempre presente.

    • Simone Dedo

      Sono d’accordo

    • Simone Dedo

      Sono d’accordo

  • Torno a ripetere che un conto che siano normali notebook ma è un altra faccenda se tali notebook fossero FreeDos o comunque senza sistema operativo.

    In questo caso quella dannata licenza Microsoft è sempre presente.

  • Nicola

    Tralascinando la compatibilità con Linux come sono i Sony a livello di affidabilità e costruzione? in passato ho avuto dei Sony (reg Dat e reg Analog) che si sono dimostrati delle vere monnezze a livello di affidabilità, un pò mi sento prevenuto

  • Nicola

    Tralascinando la compatibilità con Linux come sono i Sony a livello di affidabilità e costruzione? in passato ho avuto dei Sony (reg Dat e reg Analog) che si sono dimostrati delle vere monnezze a livello di affidabilità, un pò mi sento prevenuto

  • Brado

    Leggendo i commenti a me pare che tutti la sappiano un po’ troppo lunga, o come si usa dire, sappiano una pagina più del libro! Poi, la discussione e il confronto può comunque essere fonte di nuova cultura.

    • la maggior parte parla solo per sentito dire di alcuni problemi i quali per la maggior parte dei casi sono risolvibili con una piccola ricerca in internet
      solo in questo articolo abbiamo visto pc acquistati e testati con linux poche ore dopo la pubblicazione dell’articolo driver proprietari non funzionanti inesistenti per questo modello

      • emmett

        @Brando: Nn tutti la sanno troppo lunga, probabilmente nn conoscono la pagina in piu del libro di cui parli tu ma di sicuro conoscono molti topic del forum ub. A riguardo. inutile scrivere
        “Poi, la discussione e il confronto può comunque essere fonte di nuova cultura.” quando poi giudichi a priori.

        @Ferram.: Direi che sei davvero fortunato.

    • la maggior parte parla solo per sentito dire di alcuni problemi i quali per la maggior parte dei casi sono risolvibili con una piccola ricerca in internet
      solo in questo articolo abbiamo visto pc acquistati e testati con linux poche ore dopo la pubblicazione dell’articolo driver proprietari non funzionanti inesistenti per questo modello

  • Brado

    Leggendo i commenti a me pare che tutti la sappiano un po’ troppo lunga, o come si usa dire, sappiano una pagina più del libro! Poi, la discussione e il confronto può comunque essere fonte di nuova cultura.

  • Ho un sony Vaio Serie E VPC-EB3Z1E/BQ. Auguri vivissimi ad usarlo con linux (ubuntu). Problemi di grafica, ma soprattutto pessimo controllo acpi… Non per colpa di ubuntu comunque. Imho è proprio il mio Vaio. Questo dell’articolo dovrebbe essere la nuova serie E, che non conosco e non ho mai usato. Tuttavia per la mia esperienza, se dovessi prendere un nuovo notebook, starei ben alla larga da sony se volessi usare linux… Poi, per carità, magari sono io che non sono in grado.

    • Stasi

      Io ho esattamente il modello di notebook Vaio Serie E (SVE1513Q1ESI)
      e funziona benissimo. Scheda video, acpi, audio, wi-fi e tutto l’hardware di cui è dotato il laptop.

  • Ho un sony Vaio Serie E VPC-EB3Z1E/BQ. Auguri vivissimi ad usarlo con linux (ubuntu). Problemi di grafica, ma soprattutto pessimo controllo acpi… Non per colpa di ubuntu comunque. Imho è proprio il mio Vaio. Questo dell’articolo dovrebbe essere la nuova serie E, che non conosco e non ho mai usato. Tuttavia per la mia esperienza, se dovessi prendere un nuovo notebook, starei ben alla larga da sony se volessi usare linux… Poi, per carità, magari sono io che non sono in grado.

  • Guest

  • danzio

    Io possiedo un un notebook Sony Vaio SVE1513Q1ES e nonostante la poca familiarità fra sony e linux devo dire che mi sono trovato benissimo con qualsiasi distribuzione Linux. Al momento sto usando Ubuntu 13.10 e non ho riscontrato problemi di alcun genere. Solamente all’inizio ho avuto qualche problemino nell’installazione ma ciò derivava dalla mia poca conoscenza di Ubuntu in quel periodo… Se volete un Notebook sony e volete installare linux questo pc è una buona scelta. Ma vi capisco se la dicotomia Sony e linux vi spaventa, tantovale optare per un altra marca a questo punto 😀

No more articles