Groupon ha annunciato il lancio del terminale di cassa denominato Gnome, lo stesso nome del famoso desktop environment open source.

Groupon Gnome
La maggior parte degli utenti che utilizzano Linux sicuramente conoscerà Gnome, uno dei più conosciuti ed utilizzati desktop environment open source. La GNOME Foundation ha registrato il proprio marchio nel lontano 2006 con tanto del famoso logo del piedone, nome che però è stato recentemente utilizzato da Groupon per un nuovo terminale di cassa. Da notare inoltre che Gnome Groupon non ha niente a che vedere con il famoso desktop environment Linux, è un dispositivo basato niente meno che Apple iPad, con preinstallato il sistema operativo mobile proprietario iOS con alcune app dedicate. 

A quanto pare Goupon non ha segnalato alla GNOME Foundation la volontà di voler rilasciare un nuovo dispositivo con lo stesso nome del desktop environment open source (molto probabilmente l’azienda non ha controllato che il nome era già stato registrato dalla famosa fondazione).

Per questo motivo la GNOME Foundation ha rilasciato un post sul proprio portale segnalando tutto l’accaduto e soprattutto informando gli utenti che il dispositivo di Groupon non ha niente a che vedere con l’ambiente desktop open source.

Speriamo quindi che Groupon faccia un passo indietro e decida di cambiare presto il nome del nuovo terminale di cassa.

Ringrazio il nostro lettore zero_note per la segnalazione.

  • ken

    “negli Stati Uniti questo portatile viene venduto in qualsiasi store a 249.00 dollari che equivalgono a circa 193 Euro, su Amazon Italia viene venduto a EUR 315,27 compreso di spedizione” …..e te pareva.

    Ma con questa crisi in Italia, non doveva essere il contrario? Mah.

    Che se lo tenessero…con le nostre linee dati da tartaruga,poi.

    • In Italia ci sono altre tasse non presenti su altri stati. Tipo quella sulle memorie di massa e prossimamente anche quella sulla scheda di rete (si paga di + perché si potrebbe secondo i politici scaricare materiale illegale avendo una scheda di rete) e l’ iva al 21% contro il 16% (mi pare) americana.

      • ken

        “si paga di + perché si potrebbe secondo i politici scaricare materiale illegale avendo una scheda di rete” …della serie rendiamo legale ciò che illegale almeno così ci ricaviamo dei soldi. 😀
        …allora mi chiedo perchè non lo fanno con gli spinelli. mmh! 😀

        • Pinco Pinco

          Solo in Italia potevano incentivare la pirateria. Negli altri stati la pirateria è contrastata e punita. In Italia invece viene incentivata perchè un nuovo acquirente pensa: se ho gia pagato la tassa perchè non ne dovrei approfittare? Brava Italia!!!!

      • Angelo Giovanni Giudice

        Tassa su memorie di massa e schede di rete? Ma stai dicendo sul serio? Che schifo di cosa 🙁

          • js3

            ottima spiegazione. soprattutto quando dice:

            “E’ come se acquistando una macchina, facessero pagare in anticipo tutte le infrazioni che è previsto che faremo in futuro.”

            Direi che rende in pieno l’idea di questa cavolo di tassa

          • js3

            ottima spiegazione. soprattutto quando dice:

            “E’ come se acquistando una macchina, facessero pagare in anticipo tutte le infrazioni che è previsto che faremo in futuro.”

            Direi che rende in pieno l’idea di questa cavolo di tassa

          • Angelo Giovanni Giudice

            Grazie della rinfrescata di memoria!

          • Angelo Giovanni Giudice

            Grazie della rinfrescata di memoria!

      • Antonio G. Perrotti

        mi sa che l’iva loro non la pagano proprio, se non è stata introdotta molto di recente.

      • floriano

        ipotizzando che 193€ siano la versione iva esclusa sia ha:
        193+21%=233€, mancano all’applello 80€ (che non credo siano solo di tasse extra)

    • dongongo

      Anche perché il progetto chromiumOS è oramai maturo, e pressoché identico a chromeOS (uno script permette di installare flash e lettore pdf integrato). Se proprio vuoi usare il sistema operativo di Google, te lo installi su un qualsiasi pc. Gira bene anche su computer con 10 anni o più, senza spendere 315€. 🙂

  • Anonimo

    Il mio portatile da lavoro con SSD, avvia Xubuntu in 2 secondo circa…un pò lentino sto Chrome OS se ce ne mette 10, no?

  • Trettu

    Boicottatelo e vedrete che google perderá il vizio di comportarsi male!!!!!

  • cricolo

    ma è la versione tedesca…ha la tastiera diversa giusto?

  • floriano

    dopo il nexus4 ecco un’altra conversione/fregatura euro/dollaro…

  • Gabriele Soncin

    la cosa divertente è che con 40€ in più su amazon.de vi viene lo stesso chromebook con l’aggiunta della connessione 3g (a mio parere indispensabile su questo tipo di SO). http://www.amazon.de/Samsung-303C12-Chromebook-Exynos-Chrome/dp/B00BOGC65G/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1369209665&sr=8-1&keywords=chromebook+3g mentre qui in italia c’è solo la versione wifi

  • richard77

    Speravo di usarlo per pensionare il dell mini9, ma linux si può installare solo su scheda sd/usb, e i driver wifi e video non mi sembra siano open… Peccato.

  • richard77

    Speravo di usarlo per pensionare il dell mini9, ma linux si può installare solo su scheda sd/usb, e i driver wifi e video non mi sembra siano open… Peccato.

  • Maurizio

    Se dovete comprarlo fatelo da amazon.uk che è più a buon mercato e almeno ha la tastiera UK/USA anziché quella tedesca.

No more articles