In questa semplice guida vederemo come possiamo leggere facilmente qualsiasi libro digitale / ebook da terminale Linux.

epub da terminale Linux
Sono molti gli utenti che ogni giorno leggono libri digitali o ebook da pc o attraverso i vari device mobili come ebook reader, tablet ecc. Nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux troviamo diversi software dedicati alla lettura e gestione dei nostri ebook, ad esempio tra i più conosciuti troviamo Calibre con il quale potremo anche sincronizzare i nostri libri digitali  con ebook reader ecc. In alternativa possiamo utilizzare anche il nostro terminale per poter leggere i nostri libri digitali / ebook preferiti grazie ad un semplice tool scritto in Python.

Leggere un ebook da terminale può tornarci utile ad esempio in pc datati oppure se non vogliamo installare molti pacchetti per leggere solamente un libro.
Per far tutto questo utilizzeremo epub, tool open source scritto in Python, che ci consente di consultare facilmente i nostri libri digitare direttamente da terminale Linux.

Per poter utilizzare il tool epub dovremo per prima cosa installare python-beautifulsoup, presente nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux, per Ubuntu, Debian e derivate basta digitare:

sudo apt-get install python-beautifulsoup

a questo punto possiamo procedere al download e utilizzo del tool epub.

epub da terminale Linux

Basta avviare il terminale e digitare:

wget https://raw.githubusercontent.com/rupa/epub/master/epub.py

a questo punto possiamo leggere i nostri libri digitali da terminale, basta spostare il nostro ebook nella home e digitare:

python epub.py nomeebook.epub

esempio per avviare il libro lffl.epub basterà digitare:

python epub.py lffl.epub

e avremo il nostro ebook avviato.

Home epub

  • Dea1993

    il migliore secondo me è il lenovo “IdeaPad Z580” prezzo molto basso per un prodotto del genere.
    ti danno anche un scheda grafica nvidia geforce GT635m che è molto più potente di una intel HD4000.
    altri notebook a quel prezzo (o anche di più) ti danno solo la scheda grafica integrata

  • Supportati da Linux è un conto ma FreeDos o comunque senza winzozzo è un altra faccenda.

    • Simone Dedo

      E infatti così ha senso. Dire che questi portatili te li vendono direttamente con free dos oppure con Ubuntu o SUSE è un conto, dire che su questi portatili puoi installarci una distribuzione Linux non ha praticamente senso visto che posso farlo anche su tanti altri portatili qui non riportati.

  • Supportati da Linux che vuol dire?

    Linux non è niente. Non è un azienda ne altro, quindi che vuol dire che Linux supporta questi prodotti. Caso mai che “supportano Linux” o forse volevate dire certificati Linux?

    • Dea1993

      hai ragione ma sicuramente voleva dire che supportano linux.

    • smaramba

      Linux non è niente? oibò. “Linux, in quanto *kernel*, supporta l’hardware installato su questi dispositivi”. Supporta nel senso di interagisce, dialoga con. Non mi sembra difficile da capire.

      • Supportati da Linux in italiano vuol dire che è Linux che da supporto.

        Se dico che io sono supportato da un amico, vuol dire che il mio amico mi da supporto. Quindi sembrava che Linux desse un aiuto a questi pc quando invece sono questi pc a supportare Linux.

        E’ semantica, niente di più.

        • Alex L.

          È corretto in entrambi i modi, anzi il più corretto è “supportati da Linux” visto che Linux è ciò che collega l’hardware col software. Tu forse per supporto intendi quando un software viene mantenuto con i bugfix nel corso del tempo, e allora supponi che i produttori di questi pc mantengano Linux… Niente, sono solo due significati di “supporto” usati in informatica, in questo caso Linux supporta quell’hardware nel senso che c’è compatibilità, non garanzia di bugfix futuri.

          • si appunto ma in quel modo sembra che abbiano supporto di quel tipo e siccome Linux non è un azienda invece non lo può dare ;D era un consiglio appunto per evitare che si potesse capire male ;D

          • TopoRuggente

            Linux è un kernel, come tale supporta un hardware.

          • Dea1993

            si ma è inutile che supporta l’hardware se i produttori non forniscono i driver, quindi deve essere anche l’hardware che supporta linux con i suoi driver.

            comunque sia deve esserci supporto da entrambe le parti

          • Alex L.

            Il ruolo del kernel è lo stesso dei driver sotto Windows. Il punto è se i produttori tendono open i driver oppure se agli ingegneri di Linux tocca fare il reverse

  • Pelle

    Salve a tutti!
    Qualcuno ha uno di questi notebook con os linux installato e può confermarmi l’effettiva compatibilità?
    Se mi date un vostro parere su performance e autonomia sarebbe ottimo! devo acquistare un notebook ed essere sicuro al 101% di poter installare ed utilizzare in modo efficiente e completo un os linux.

    • ho installato linux in tutti e 7 i portatili (tranne il System76 14.1) e tutti sopportano linux al 101%
      logicamente quelli che hanno windows 8 o installi ubuntu 13.04 o altre distro che supportino uefi oppure lo disattivi cosi installi la distro che voi

  • Pellegrini

    Ciao a tutti!

    Io ho un samsung serie5, che differisce da quello dell’articolo solo per hd (non ssd) e scheda grafica (hd3000), il portatile scalda in modo inverosimile con linux, e la ventola è perennemente in funzione a velocità massima, qualcuno di voi lo ha? dà anche a voi lo stesso problema? Avete trovato soluzioni eventualmente?

    • TopoRuggente

      Io ho un RC420 e non noto questi problemi

    • dovresti specificare che distribuzione hai installato

      • Pellegrini

        (x)(k)(l)Ubuntu 13.04, 12.04, 12.10
        Fedora 18
        Elementary OS Luna Beta
        Ho aggiornato anche il kernel.
        Volevo capire se può essere un problema “congenito”

  • Stasi

    Sony Vaio con installato Arch. Tutto ottimo, silenzioso, non scalda neanche dopo ore di utilizzo, e tutto l’hardware è perfettamente riconosciuto

    • dovresti indicarci il modello esatto per cortesia 😀

      • Stasi

        SONY – VAIO SVE1513Q1E
        Intel Core i5-3230M
        Hard Disk 750 GB – Scheda Grafica Intel HD Graphics 4000 –
        USB 2.0 x3/ USB 3.0 x1/ HDMI – Bluetooth 4.0 – Webcam HD
        Tastiera retroilluminata – Card Reader.

        Ho penato un pò per togliere window8 con quella sua partizione (gps se non vado errato, sto andando a memoria)
        ma più per una mia inesperienza con quel s.o.
        Per il resto, come ho scritto prima, tutto funziona una meraviglia, bluetooth, hdmi, card reader, wi-fi, la webcam,
        e con installato laptop-mode, la batteria mi arriva quasi a 4 ore di autonomia. Sono molto soddisfatto dell’acquisto.
        Per ora.

        • grazie 1000 è che tra alcuni giorni rilasceremo una pagina con tutti i pc supportati o meno da linux e quindi queste info sono davvero molto utili

          • Nicola_79

            vorrei contribuire con la mia segnalazione: uso linux xubuntu sul pc della mia ragazza da circa un anno, lo uso per lavoro (sviluppo siti web) e sto meditando di passare da mac (macbook 2007 bianco) a linux perché le prestazioni nel campo web-design/navigazione internet sono semplicemente fantastiche su xubuntu con questo modello di pc. HP Compaq 6720s. Ultimamente mi sto guardando in giro per acquistarne uno mio e probabilmente prenderò un pc con linux piuttosto che un nuovo modello di macbook, devo ancora decidere cmq le prestazioni con questo HP sono ottime. tra l’altro lo sto usando con linux installato su una SD esterna da 8gb classe 6, neanche tanto in termini di qualità, figuriamoci se fossi su un SSD!

          • elisa

            ero nella tua stessa situazione con macbook 2008 bianco perfetto neanche 100 cicli di batteria bello e reattivo,programo in c,c++ e perl ma lo venduto e preso un samsung serie 9 con xubuntu non ce paragone anche per una questione di principio del software libero:)

        • ciro santoro

          ti ringrazio per la segnalazione, sto cercando un nuovo portatile e questi commenti sono molto utili 🙂

  • Raffaele Birkhoff

    ubuntu 12.04 lts su samsung rc530 nessun problema. Dopo 9 ore di utilizzo neanche un po di calore ( temp sui 48/56 gradi max). Nvidia gt540 m da 2g più 8 gb di ram. Intel 3000.

  • Packard Bel Easy Note nx arch linux tutto funzionante anche optirun.
    Intel Core i5 8GB Ram (nativi 4GB) Modello NX86-JO-110IT

  • Max Franco

    dovrebbe essere più comodo mettere il file in /usr/local/bin e poi dargli i permessi di esecuzione…. così per avviarlo basta digitare il nome del file 🙂

    • aytin

      basta un alias su .bashrc

      • Max Franco

        anche 🙂 , però se ci sono più utenti va impostato a manina su tutti. oppure va modificato bash.bashrc, che però potrebbe essere sovrascritto in caso di update.
        poi ovvio è questione di preferenze personali 🙂

        • aytin

          Esatto 🙂 io considero ovviamente il caso dei miei pc domestici, in cui, pur essendoci diverse utenze, sono l’unico ad usare script da shell.
          Per cui, dopo diverse evoluzioni, m’è venuto più comodo ingrassare il mio .bashrc, lasciando a /usr/local le compilazioni, e ad /opt i package locali come libreoffice.

          Ho usato /usr/local/bin ma in combinazione con update-alternatives per la gestione di link simbolici. Però a questo punto tanto valeva usare degli alias, visto che un altro utente non avrebbe comunque potuto usare gli script che stavano nella mia home, oltre al fatto che la persistenza degi stessi,in una eventuale reinstallazione, sarebbe comunque andata a farsi friggere.

          Nel momento in cui avevo pensato di rendere gli script multiutente, le mie strategie erano essenzialmente queste:
          1) piazzare gli script in /usr/local/bin attraverso un mio script che li copiasse in blocco dalla mia home, in modo da mantenerne lo sviluppo in locale senza la necessità di diventare root per una eventuale modifica.
          2) aggiungere gli alias in /etc/skel/.bashrc (con conseguente gestione del broadcasting in fase di creazione/modifica degli script nelle varie home.)

          Tutto sommato l’alias m’è sembrato un buon compromesso 😀

  • Troppo avanti questo

    Io ero fermo a leggere gli ebook con la mia calcolatrice a cristalli liquidi multifunzione.

  • Dave Nardella

    Sicuramente è interessante, ma è di una tristezza infinita.
    E’ come dire al proprio figlio “se fai il bravo ti porto a vedere i bambini che mangiano il gelato” 😀

  • JBoss

    spiegatemi perchè….

    • jboat

      ….quando c’è Okular che legge gli epub?

  • Leej

    si ma…ragazzi….vorrei conoscerlo quel malato di mente che si legge gli ebook dal terminale….

    • EnricoD

      non sono malati di mente, semplicemente nerd, geek o come se chiamano…

      • Max Franco

        diciamo che è il modo più semplice per leggere potendo configurare facilmente il colore e lo sfondo dei caratteri.
        fbreader mi pare permetta di usare caratteri chiari su sfondo scuro, ma non è configurabile nei colori come il terminale. calibre non credo lo faccia nemmeno ma lo conosco poco.

        leggere con caratteri chiari su sfondo scuro è il modo migliore, di notte. 🙂

        • EnricoD

          la notte si dorme!
          xd

          • tomberry

            Ma c’è anche chi dorme pure a tutte le ore 😉

          • EnricoD

            Beati loro… Io se dormo 4h a notte mi ritengo fortunato xD

        • Leej

          toh…eccolo qui il malato di mente! xD

          • Max Franco

            troll… tsk….. 😛

  • Leej

    se si va avanti di questo passo mi sa che me ne ritorno a windows

    • Max Franco

      mi parrebbe un’ottima idea 🙂

      • Leej

        di la verità che ci stai facendo un pensierino anche tu! ahahah!

        • Max Franco

          accomodati trollino, io ti seguo con ampio comodo 😛

  • pavelinux

    Leggere ebook da un terminale non può tornare utile in nessun caso, è solo l’ennesima feature completamente inutile sviluppata da gente che vuol far sapere al mondo che sa usare un terminale unix.

    • EnricoD

      pensa un pò, è stato stellato pure 99 volte :/( hmmmmm xD

    • ftaurino

      mai avuto bisogno di leggere al volo un manuale in un terminale su un server remoto a cui sei collegato in gprs? pdftotext? tutto quanto e’ nel terminale prima o poi torna utile. anche solo per l’1% degli utilizzatori di linux…

  • EnricoD

    deleted

    • biosniper

      deleted lo ha commentato tu o sei stato tagliato?
      ora ci bannano pure in inglese?
      propongo una revolution contro queste censure!
      scherzo!
      😉

      • EnricoD

        Hahaha, no, era un doppione e c’ho scritto deleted 😀

  • EnricoD

    per veri geek, keeg e nerd! xD

  • aytin

    Giusto per dire: leggo l’epub da terminale 🙂 che per pc datati effettivamente non è una cattiva idea.
    Altrimenti c’è ebook-viewer per es. che è un filo più sofisticato.
    E comunque, non so voi, ma per usarlo ho dovuto modificare il locale dello script, riga 35.

    • Leej

      wow! ma allora sei un genialoide! ti ha già contattato la nasa?

      • aytin

        Non l’ha ritenuto opportuno.
        Bastavi tu.

    • EnricoD

      Che è la lingua ??? XD it_IT.utf-8

      • aytin

        Ho pensato che una precisazione non guastava, soprattutto per chi vede un link, scarica, esegue e non sa perché non funziona.
        Non si tratta di far vedere quanto si è bravi, come sembrano pensare molti di voi. La divulgazione è una cosa seria e bisogna sempre considerare qualunque tipo di interlocutore. Se poi si fa a giocare a chi ce l’ha più lungo, fate pure.

        • EnricoD

          Ma io scherzavo 😛

  • Leej

    ma…un libro normale? oppure, per i più tecnologici, un ebook reader normalissimo tipo…che ne so….il kindle? ma ce ne sono di tante altre marche, sapete?

    • EnricoD

      La stai a prende troppo sul serio sta cosa xd calmo, se no te esce il sangue a spruzzo dal naso… prendila come una notizia come le altre, in questo caso una semplice curiosità… che tanto non molte persone lo useranno, al limite leggeranno l’articolo, magari lo proveranno i più curiosi, e tutti comunque ci si faranno una grassa risata hahahaha che ridere, me sto a morì infatti xD
      Tranzollo, che la gente ci tiene alla propria vista eh.

  • lorenzo s.

    Un pc così datato da dover usare il terminale per leggere gli ebook non ce l’hanno neanche in Biafra
    Comunque se non si vuole installare programmi consiglio di usare il componente aggiuntivo di Firefox EPUBReader

  • biosniper

    come dice gasgas e’ bello fare tutto da terminale, addirittura anche gli anagrammi:

    sudo apt-get install an

    an -l(NUMERO DI PAROLE) -d /usr/share/dict/italian “(PAROLA O PAROLE DA ANAGRAMMARE)”

    esempio pratico

    an -l2 -d /usr/share/dict/italian “roberto ferramosca”

  • roba da video-terminalisti incalliti : nel vero senso della parola !!! 😀

    • biosniper

      hai ragione 😉

      ma alcune cose da terminale sono proprio carine:

      sudo apt-get moo

    • EnricoD

      Non ho PC con me, se no lo provavo! XD

  • Carlo

    guida su come ottenere una pensione di invalidità legalmente.

  • Se si ha un server senza window manager potrebbe essere utile. Un po’ come il pacchetto fbi per aprire pdf e immagini.

No more articles