LibreOffice batte Firefox, Thunderbird, Kernel Linux ecc in qualità nel codice sorgente

30
129
Nella famosa suite per l’ufficio libera sono stati riscontrati meno bug confronti altri progetti open come il Kernel, Firefox, Apache OpenOffice ecc.

LibreOffice
Negli ultimi anni gli sviluppatori LibreOffice hanno lavorato molto per rendere la suite per l’ufficio open più stabile e funzionale. Grazie alla rimozione di numeroso codice obsoleto e soprattutto la correzione di numerosi bug, LibreOffice risulta uno dei software tra i più affidabili. A confermarlo è Coverity Scan che ha recentemente rilasciato i risultati riguardanti la qualità del codice sorgente in LibreOffice. Coverity Scan ha analizzato il codice sorgente di alcuni tra i più importanti progetti open source come ad esempio LibreOffice, Apache OpenOffice, Mozilla Firefox e Thunderbird ecc individuando eventuali “difetti” nel codice come bug o altri problemi vari. (nel test sono stati eseguite anche scansioni di software proprietari)

Stando a Coverity Scan in LibreOffice sono stati riscontrati solo 0,08 difetti ogni 1000 righe di codice, risultato alquanto positivo visto che nel 2013 si riscontravano 0.8 problemi ogni 1000 righe.
Da notare che le medie tra i software proprietari sono di circa 0.79 difetti ogni 1000 righe di codice mentre nei software open sono di ben 0.59.

Coveriry Scan - difetti in 1000 righe di codice

Marina Latini, Vicepresidente e Chief Technical Officer dell’Associazione LibreItalia ha commentato il risultati di Coverity Scan indicando che:

La qualità di LibreOffice è cresciuta in modo significativo release dopo release. Attualmente LibreOffice è la migliore applicazione di produttività per la qualità del codice sorgente, e questo si traduce – ovviamente – anche nella qualità del programma, che è superiore di un ordine di grandezza rispetto a quella delle altre applicazioni di produttività open source

Complimenti quindi a LibreOffice e a tutti gli sviluppatori che ogni giorno lavorano per rendere la suite per l’ufficio open source sempre più completa ed affidabile.

Ringrazio Italo Vignoli per la segnalazione