Vi presentiamo pstate-frequency utile tools per avere informazioni sulla frequenza del nostro processore Intel Core grazie a intel_pstate

pstate-frequency in Ubuntu
Tra le novità introdotte da Intel nelle ultime versioni del Kernel Linux troviamo anche pstate, driver che consente di operare nella frequenza dei processori Intel Core (SandyBridge e versioni più recenti). Presente nella versione 3.9 e successive del Kernel Linux, possiamo operare in intel-pstate attraverso Laptop Mode Tools, utile strumento grazie al quale potremo aumentare l’autonomia del nostro personal computer portatile semplicemente attivando la modalità laptop quando il pc viene alimentato dalle batterie. Possiamo operare in intel-pstate anche attraverso lo script pstate-frequency con il quale potremo avere anche informazioni dettagliate sulla modalità “Turbo Boost” inclusa in alcune CPU Intel Core.

pstate-frequency è un tool open source con il quale potremo verificare l’attuale frequenza di ogni singolo core del nostro processore Intel e modificane la frequenza massima e minima il tutto direttamente dal nostro terminale.
Esempio possiamo aumentare l’autonomia del nostro pc portatile diminuendo la frequenza massima del nostro processore (logicamente andremo anche a diminuirne le performance), possiamo operare anche nella modalità “Turbo Boost” attivandola o disattivandola o diminuendone la frequenza massima.

Installare pstate-frequency in Ubuntu e derivate è abbastanza semplice, per prima cosa installiamo alcune dipendenze indispensabili per la compilazione del tool, digitando da terminale:

sudo apt-get install build-essential unzip

una volta installato scarichiamo e compiliamo pstate-frequency digitando da terminale:

cd /tmp
wget https://github.com/pyamsoft/pstate-frequency/archive/master.zip
unzip master.zip
cd pstate-frequency-master/
make 
sudo make install

una volta installato pstate-frequency basta riavviare la distribuzione.

Al riavvio potremo operare da pstate-frequency da terminale digitando pstate-frequency -s seguito da:

-m –max Adjust the maximum scaling frequency of the CPU
-n –min Adjust the minimum scaling frequency of the CPU
-t –turbo Adjust the current state of Turbo Boost
-p –plan Adjust the maximum scaling and Turbo Boost to a preset plan.

con -p possiamo attivare uno dei tre presets che sono:

1. powersave Sets the minimum and maximum scaling frequencies to the lowest available and disables Turbo Boost.
2. performance Sets the minimum scaling frequency to the lowest available, the maximum scaling frequency to the highest available non-turbo frequency and disables Turbo Boost.
3. max-performance Sets the minimum and maximum scaling frequencies to the highest available frequency taking into account Turbo Boost frequencies, and enables Turbo Boost.

pstate-frequency è disponibile anche per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home pstate-frequency

  • Sul Galaxy Note 4.0.4 va moooolto meglio che Kies Air.

    E anche nella versione Lite è utilizzabilissimo, molte le funzioni incluse, e pare anche molto stabile.

    • la differenza con la versione pro sta nelle funzionalità, esattamente quali?

      • Secondo quello che c’è scritto nell’help dell’applicazione, si avrebbe:

        – Possibilità di trasferimento file fino ad 1 GB attraverso i loro server remoti (quindi si elude la necessità di avere telefono e pc collegati alla stessa rete Wifi);
        – Possibilità di avviare chiamate dall’interfaccia web;
        – Trasferimento di file fino a 100MB ciascuno su reti differenti;
        – Possibilità di utilizzare la fotocamera del telefono attraverso il web (quindi webcam a distanza);
        – Rimozione delle promozioni (i messaggi per donare, credo);
        – Priorità di accesso alle future nuove caratteristiche del software;
        – Supporto di assistenza prioritario.

        Per me, nulla di indispensabile.

        • Decisamente no, avrei preferito la possibilità di utilizzare whatsapp o line da web console 😛

          • Eh, lì ci vorrebbe un altro tipo di interfaccia! AirDroid, a quanto ho capito, è più un gestore “enhanced” per il telefono, che non un sostituto dell’utilizzo diretto.

  • millalino

    è anche piu veloce adesso, ottima utility.

No more articles