In questa semplice guida vedremo come inserire l’opzione “Apri Cartella da Root” in Pantheon Files di elementary OS

Pantheon Files - opzione Apri cartella da Root
elementary OS è una distribuzione Linux che stra riscontrando un notevole successo grazie anche all’ottimo sviluppo di Pantheon, leggero e funzionale desktop environment open source che include anche diverse applicazioni dedicate compreso anche Pantheon Files. Pantheon Files è un moderno file manager open source dotato di un’interfaccia grafica minimale che ci consente di accedere velocemente nelle directory e file presenti nel nostro pc o nei file system collegati.
I developer elementary OS hanno lavorato molto per rendere più leggero e affidabile il nuovo Pantheon Files, file manager che però non include alcune utili funzionalità come ad esempio l’opzione per accedere ad una finestra da root.

Avviare una directory con i permessi di root può tornarci molto utile ad esempio per operare nei file di sistema (operazione da effettuare solo da parte di utenti esperti), avviare ad esempio un file binario che richiede i permessi di amministrazione (come installar vari ecc) ecc, rimuovere file creati con i permessi di root ecc.

Possiamo aggiungere l’opzione “Apri cartella da Root” dal menu contestuale di Pantheon Files creandola noi stessi digitando da terminale:

sudo nano /usr/share/contractor/openasroot.contract

e inseriamo:

[Contractor Entry]
Name=Apri cartella da Root
Icon=gksu-root-terminal
Description=Open folder as root
MimeType=inode;application/x-sh;application/x-executable;
Exec=gksudo pantheon-files -d %U
Gettext-Domain=pantheon-files

e salviamo il tutto con Ctrl + x e poi s.

File opzione Apri cartella da Root

A questo punto basta avviare Pantheon Files per trovare l’opzione “Apri cartella da Root” dal menu contestuale.

Per rimuovere l’opzione “Apri cartella da Root” dal menu contestuale di Pantheon Files basta digitare:

sudo rm /usr/share/contractor/openasroot.contract

Ricordo che possiamo installare ed utilizzare Pantheon Files anche in Ubuntu e derivate seguendo questa nostra guida.

No more articles