I progetti della broadband vanno a rilento perchè è da DECENNI che nelle telecomunicazioni siamo in mano a degli INCOMPETENTI di primissimo livello.
Netflix in Ubuntu
Abbiamo investito VAGONATE di soldi nella rete in rame più grande del mondo (con manutenzione ipoteticamente e secondo calcoli complessi praticamente NULLA) e oggi come oggi in soldoni vale 0 (fai prima a venderla al lattoniere per rifarti le grondaie), proprio perché in quanto a capillarità di cabinet siamo indietro di 10 anni rispetto agli altri. (OLO in ULL a 3.7km dalla centrale, con attenuazione a 56db perchè dopo 15 anni questi sono i risultati, abbassata a 53db in Gdmt per tenerla stabile, banda passabile solo grazie al target SNR
modificato da telnet.. la solita “lotta” italiana con la banda).
Aria fritta, tante belle parole sulla nomenclatura della banda (iper-ultra-mega-fanta) ma finora non si è mai vista UNA vera roadmap con un piano nazionale FTTx come han fatto in tutti gli altri paesi normali (prima FTTC per tenere bassi i costi e poi investimenti a larga scala post-2018 in FTTH), tabelle/db con una mappatura di cabinet/centrali con previsione scavi, status, ecc.

Tutto vago come sempre, “sì, lo faremo entro il 2020… dai che forse lo facciamo nel 2025“. Già siamo attualmente al ~100° posto in NetIndex http://bit.ly/1vlmM3s (mai scollati dal 90°), nel 2020 avremo le infrastrutture già obsolete. Fenomeni solo nel promise broadband (3° al mondo).
La Romania da 2-3 anni è già ormai anni luce rispetto a noi; faccio presente che in Romania e Moldavia, per noi considerate quasi “terzo mondo”, con appena ~10€/mese si hanno un downstream di 100+Mbps (30/40 in up) e pure la tv, il “terzo mondo” ( alla fine siamo NOI)

Netflix non arriverà mai in Italia non tanto per paura dei nostri broadcast ma per il problema della pirateria e delle tasse.. ah già, e per la banda perché con questa ti fa buffering anche con lo streaming a 576i… a 720p poi… a 1080p

Parlare di Streaming (serio, non quello a 300Kbps per vedere le partite di basket/calcio in kazako) in Italia è da Minority Report.. pura fantascienza.
Il fatto che Netflix non arrivi in Italia è l’ultimo dei problemi ora.. (ma chi ha a casa un downstream, in ULL o meno, che ti regge un servizio come Netflix è da ritenersi cul..fortunato) PRIMA una FTTx nazionale, poi ci potremo porre il problema di Netflix.

Colgo l’occasione per ringraziare il nostro lettore  Lux85 che  ci ha segnalato e scritto questo articolo. (scusandomi per non aver inserito l’username ma ho erroneamente rimosso l’email)

  • OdioLinux

    Linux è una porcheria unica, ci vuole assai a capirlo?

    • samanthaa

      è una porcheria per pochi

      • tago

        Così dicono le pecore che pascolano al McDonald’s del contadino che mangiava i buoni frutti del suo orto…

      • Paolus

        Tipica risposta di chi non capisce una cippa di informatica

    • Lo odi o è una porcheria perché hai testato il kernel? Sei un tecnico?

      Un programmatore? Uno sviluppatore? Se tu fossi stato anche solo una di queste cose avresti ben capito che senza Linux il 90% e passa dei server nel mondo funzionano grazie ad esso.

      Quindi chi fa schifo non è Linux ma è la tua colossale ignoranza.

      • lupo33

        certa gente non dovrebbe nemmeno mettere la mani su una tastiera è assurdo criticano tutto e tutti

      • ale2695

        Pure gli rispondete? E’ un troll ragazzi, lasciatelo li che appena Roberto arriva ce lo toglie dalle scatole 😉

        • C’hai ragione pure tu ma questi tipi sono comunque assurdi.

          • Enrico Rossignolo

            Io lo farei solo per vedere le reazioni di chi commenta… Immaginate una sera in cui non hai niente da fare, ti ritrovi a casa con gli amici a scrivere “cattiverie” sui blog pro-linux per vedere le reazioni e piegarsi in due dal ridere…Scherzo 😀 Comunque è divertente…

          • marco56

            sei un grande dico sul serio 🙂

          • uccio

            l’ironia è fondamentale nella vita

    • Brau

      In verità non ti importa una mazza né di Linux né di Windows, e sei entrato qui solo per fare caciara, ci vuole assai a capirlo?

    • Alvaros

      E tu ce l’hai fatta? Strano.
      Se lo dici tu allora mi sollevi. E incoraggi il mondo ad usarlo Linux.

      • continuano a dire che linux è una porchieria però postano commenti su un blog che parla solo di linux
        chi disprezza compra…. di solito…

        • brekker

          mia nonna aggiungeva anche “e paga caro”, ma siamo magnanimi. 😉

    • xxx

      di sicuro avrai un telefono con android e neanche lo sai

    • Paolus

      Siccome sei un ignorante ed un caprone informatico non è il caso che critichi cose che non capisci nemmeno.

    • Col massimo rispetto per la tua persona e per la tua ignoranza critica posso dirti di andare a fare in culo alla grande… 🙂

  • Kryohi

    Bah… Statcounter sarà anche il migliore, il più usato, ma il fatto che ci sia iOS e che non si nomini neanche Android fa capire di che pasta è fatto…

    • ienuz12

      Esatto, sempre secondo Statcounter Android sarebbe meno diffuso di IOS, quando sappiamo tutti dell’esatto contrario!

    • Effettivamente puzza anche a me. Qualcosa non quadra.

  • MatteoCafi

    Io leggo 1% netto.
    *si gratta la testa*

  • ale2695

    Nulla di strano, l’anno scorso l’unico grosso avvenimento (Steam Linux Beta) è arrivato a dicembre. Sarà interessante vedere i dati a fine 2013 ed a fine 2014, sono questi i due anni in cui potremo iniziare a vedere qualcosa 🙂

    • Quoto, è ancora presto per pomparsi con le percentuali, ci sono svariati segnali che fanno di Linux terreno fertile per il futuro.
      Solo l’anno scorso Linux e “giochi” non si potevano leggere insieme, ora (grazie soprattutto a Valve) c’è tutto un mondo indie in fermento.

  • JJK

    viene conteggiato android? non credo

    • oros

      non penso

      • KZ125R

        però IOS si…… grandi sondaggisti

  • Jacopo Ben Quatrini

    Vedo che qualche fanboy microsoft ha messo meno a manetta… tornando alla news: Linux deve fare tanti passi in avanti in ambito desktop per concorrere con windows e mac.

    • Paolus

      I Winsozz fanatici sanno solo giocare e trastullarsi con le idiozie. Lasciamoli cuocere nel loro brodo … sono due sfigati che commentano e ti hanno messo 34 pollici versi … ridicoli troll !

      • Jacopo Ben Quatrini

        Come se io mi offendessi se mi mettono i pollici versi XD io mi chiedo cosa li spinge a fare tutto ciò…

      • Infatti, sono d’accordo. Lasciamoli rosicare.

        Anche i miei clienti hanno abbandonato i sistemi Microsoft in favore di Ubuntu o Linux Mint e di tornare a Windows loro hanno la tipica reazione di chi ha timore di pestare letteralmente la cacca. XD

    • MatteoCafi

      Vinci il premio per il commento con il maggior numero di “non mi piace”

      • penso proprio di si 😀

      • Jacopo Ben Quatrini

        Allora come premio voglio un supercomputer senza OS installato u.u

    • giulio

      per farti vincere il premio “non mi piace” anch’io te ne mando uno 🙂

  • beh io uso ubuntu da 3 anni e per nulla al mondo tornerei a windows

  • Jag

    in Italia linux 1,7%, n Germania 2,13%

    • Simone

      Ma pensate alle installazioni linux su server. Mica ci si naviga in rete con un server. L’80% è linux. Ma quelli non contano… E’ un censimento inutile, mira solo all’utenza desktop.

  • Nicola

    Dopo un anno e mezzo di convivenza con Linux non tornerei indietro mai, poco mi importa se siamo l’1 o il 50% quello che sò è che non ho rinunciato a nulla

    Lavoro con winzozz e posseggo anche un Imac, ma quello che mi ha conquistato è stato proprio Linux

    OdioLinux e samanthaa vi vorrei davvero vedere dietro una tastiera lol

    • Anatoly

      OdioLinux anche ‘dentro’ la tastiera, samanthaa magari sotto la (mia) scrivania.

      • giulio

        sperando che non sia un uomo travestito da donna .)

  • mapkino

    0.8 % . E allora ?
    Non dobbiamo mica venderlo.
    Ce lo godiamo e basta.
    Esiste un sacco di roba buona in giro, basta compilarsela ed installarla.
    Di cosa usa il resto del mondo, finché rimangono nella preistoria,
    non ci interessa granché.
    W Gnu/Linux, W la libertá

    • Simone Dedo

      Sì sì, continua a pensarla così, che poi viva la libertà io lo urlo ai programmi che girano solo su Windows e alle periferiche che non funzionano o alla scheda video che mi fonde. Viva la libertà!

      • tago

        E quali sarebbero i programmi che girano solo su windows per un utente normale?

        • Simone Dedo

          Non è esattamente quello che ho detto. Per inciso, non ho detto che ci sono programmi che girano solo su Windows perchè su altri sistemi è impossibile tecnicamente svilupparli.

      • RickyArcher

        I programmi che girano solo su windows, mmh… ragioniamoci. Secondo te perché girano solo su windows? Perché windows è migliore, o perché si è costretti a scriverli solo per windows? Quello di microsoft è un MONOPOLIO, ovvero concorrenza sleale. La concorrenza leale la vedi nei server, dove linux sovrasta microsoft. Ogni volta che usi google, usi linux. Ogni volta che usi facebook, usi linux. Povero pirla.

        • non è proprio cosi
          se un’azienda che investe soldi per un nuovo programma di sicuro lo rilascerà prima per microsoft windows dato che ha il 90% degli utenti che poi windows sia migliore o meno poco conta sono i numeri che contato

          • Simone Dedo

            E non solo programmi, anche i driver per i componenti che servono all’hardware per funzionare e sottolineo per FUNZIONARE.

            Puoi usare un portatile se la scheda video va a fuoco o ti fa durare 1 ora in meno la batteria quando lo usi soprattutto fuori casa? NO.

          • RickyArcher

            Mi spiace se riscontri questi problemi. Io, al contrario, non li riscontro.

          • Simone Dedo

            Si fa presto a dire: “io non riscontro problemi”

            Potrei dire la stessa cosa se tento d’installare una distribuzione su una partizione dedicata, o se mi metto a creare un file con gedit scrivendo del testo e salvarlo.

            Per le TUE esigenze, puoi non avere problemi, ma visto che uso distribuzioni Linux da più di 6 anni su molti fronti, soprattutto quelli che riguardano varie tipologie di utenze: utente finale con pc fisso, utente finale con portatile di vario hardware, stampanti di varie marche, programmi per professionisti e via dicendo, ho senz’altro riportato un dato molto più obbiettivo del tuo.

          • RickyArcher

            Appunto, io cos’ho detto? Chiamasi MONOPOLIO: “io ho la fetta più grossa, ho imposto il mio os e tu sei obbligato a scrivere i software/driver prima per me”. Mi sembrava chiaro.

        • Simone Dedo

          Prima di tutto il povero pirla a chi è riferito?

          Secondo: ma pensi di stare a parlare con uno che ha installato ubuntu sul pc fisso a casa solo per dire: “Ho provato Linux”? Pensi che non sappia nemmeno cos’è un server?

          Stiamo parlando di desktop nell’articolo e come è concepito il sistema desktop Windows è di gran lunga superiore a ogni concetto Linux, fino a quando ci saranno conflitti con pacchetti e librerie e dipendenze.

          Vuoi un programma scritto per Windows 98? Lo fai girare anche su Windows XP.

          A distanza di 10 anni, se vuoi installare un programma scritto per Windows XP lo riesci in qualche modo a farlo girare anche per Windows 7.

          Il tuo commento è totalmente fuoriluogo, ti sei riempito la bocca pensando di fare l’esperto di turno e invece hai fatto la figura opposta. Povero pirla 🙂

          • RickyArcher

            Non sono l’esperto di turno, sei tu che rispondi spostando la questione. “Conflitti con pacchetti e librerie e dipendenze”: non mi risulta. E comunque, stando al fatto che comunque io ritenga linux su desktop di gran lunga superiore a windows, bisogna anche tenere conto del fatto che un sistema sia proprietario, e l’altro no. Uno lo puoi smontare e rimontare come più di piace, l’altro no, chiamalo poco! Adotta inoltre politiche allucinanti, imponendo i propri standard a scapito del bene comune e del progresso. Poverissimo pirla, fanboyeggia per micromerd altrove.

          • Simone Dedo

            Se fossi fanboy Microsoft, avrei scritto molto di più di quello che ho scritto prima. Il caso è diverso: sei tu che sei troppo di parte e io molto più obbiettivo di te.

    • Simone Picciau

      Esatto

  • Simone Picciau

    Ma che può fregarmene di quanto lo usano nel mondo! Lo uso io e mi basta io amo Linux, lo uso per me stesso. Senza contare che se si diffondesse troppo diventerebbe magari troppo commerciale e di conseguenza si avvierebbe verso una qualità più scadente

  • kenshiro

    Se canonical smettesse di produrre inutili distro semestrali e si concentrasse di più sulla sostanza, ad esempio la produzione di tutte quelle applicazioni che mancano su linux, si starebbe ancora su ubuntu 10.04 ma con il vantaggio di avere un sistema completo.

    • Paolus

      Ripeto: basta usare le versioni LTS per le cose serie.

  • MatteoCafi

    Raga, questa discussione è una delle più grandi rosikate che abbia mai trovato su internet.
    Vi voglio bene <3

    • diciamo che indica che linux in questi anni ha mantenuto la sua utenza bene o male
      alla fine tanti cambiamenti non hanno ne fatto perdere e neanche arrivare nuovi utenti
      linux con con i suoi pochi utenti a mio avviso sta benissimo cosi altrimenti dovremo pensare ad integrare antivirus e porcherie varie
      cosi abbiamo un sistema operativo decente stabile e funzionale senza prender virus o altro
      quindi meglio pochi utenti ma “buoni”

  • Torno Nel Mio Limbo

    Comunque io considero anche il fatto che i sistemi desktop Linux non fan pubblicità. In un mondo commerciale com’è il nostro e dove la pubblicità è l’ anima del commercio non si può imputare il mancato uso di sistemi desk Linux alla sola mancanza di cultura dell’ utenza. Ovvio che GNU/Linux non è commerciale però un po’ di pubblicità non farebbe male.

  • Giuseppe Antonio Nanna

    come fanno a dire 0.8% se altri siti dicono 2%
    … è troppa la differenza e così valutare gli andamenti da un mese all’altro è impossibile

    e se non lo è spiegatemi questo http://www.w3schools.com/browsers/browsers_os.asp
    che tra l’altro da Linux in netta discesa
    la verità è queste statistiche sono mere buffonate

    • Enrico Rossignolo

      Sì anche quelle sul tuo link… lì c’è un collegamento al mobile e dice che iOS supera Android… pff

      • Giuseppe Antonio Nanna

        direi proprio il colmo… meglio non curarsi di queste statistiche fasulle e concentrarsi sulla qualità del software, particolare che invece da ragione a linux
        mi ricorda la sparata di quel sito che annunciava che di qui a qualche anno nessuno avrebbe più usato windows in favore di android e che non nominava nemmeno le distro convenzionali, nonostante la loro crescente qualità -.-

  • Tanith

    Articolo interessante …

    Meno i commenti, ma che vuol dire statistiche buffonate, viva questo viva quello…
    Secondo me la realtà è che GNU/Linux è Server, punto…
    Chi lo usa come client per lavorarci è lo 0.8%, altri sono i cosidetti navigatori che lo hanno installato e lo usano come desktop ma solo per navigarci, scrivere un email, ascoltare un pochetto di musica e trollare, stop….
    Chi usa GNU/Linux per lavorare è poi quello che modifica, migliora, i programmi/applicazioni per la comunità.
    Ma i più installano GNU/Linux solo per trollare, dico questo perchè lavorando in IT e per assistenza a reti e utenti, la maggior parte di PC/Portatili che arrivano per manutenzione o per assistenza, si leggono dei file Log da far accaponare la pelle… tipo che nessuno cambia nelle impostazioni dei valori de default i tempi di esecuzione comandi giornalieri, settimanali/mensili gli orari delle varie Cron e Init che sono orari assurdi per default, che vanno cambiati, quindi che senso ha di criticare?

  • fabio crivaro

    ancora un articolo sulla sola utenza DE???? linux ce lo abbiamo pure nelle centraline delle macchine e su qualsiasi cosa win dove’? su i pc DE perche’ obbliga a installarlo? e mac su quelli che possono permetterselo??? facciamo un bell’articolo sulla totalita’ delle macchine pc server ecc… che usano linux e creiamo informazione che qui la gente continua a pensare ancora ai soli pc se no a sto punto dico che zozz ha fallito perche’ i wphone sono pochi..

  • OdioLinux

    Cioè adesso non si può esprimere neanche un giudizio? Certo che state messi proprio male.

    • sandro54

      no non lo puoi fare se usi windows

    • dario

      sei bravo solo a criticare ti vorrei vedere usare il terminale di linux

    • Jacopo Ben Quatrini

      Cioè adesso ti dovrei pure rispondere ? I don’t give a fuck.

      • sivia

        che tradotta significa “non me ne frega un azz.”

        • Jacopo Ben Quatrini

          penso che tutti sappiano il significato.

    • uccio

      no puoi perchè non sai usare linux stai giudicando senza conoscere non stiamo parlando di politica per fortuna dove ognuno può dire la sua…

    • telperone

      ahahahahahahahah sei un c*glione di m*rda senza vita sociale, ti sei messo di impegno a downvotare tutti i commenti, che miserabile !

      • telperone

        e a dare voti positivi al tuo, sei proprio un troll c*glione senza vita

      • silvia

        fattela una risata ogni tanto non prendere tutto sul serio

  • enrico tognoni

    Ubuntu per fare un esempio fa una distro nuova ogni 6 mesi, quando esce, c’è un’articolo in ogni dove che è uscita, seguono gli articoli come risolvere questo e quest’altro bug che di solito sono 30 volte di più. E’ come se la gente preferisse una macchina nuova che ogni tanto si ferma ad una usata sicura…

    • Paolus

      Basta usare le versioni LTS se si vuole stabilità. Le altre se si vuole l’ultimo update a tutti i costi.

    • RickyArcher

      È proprio questo il punto: microsoft nasconde i propri problemi, apple anche. Alle distro linux non frega niente, i problemi devono essere evidenti, i bug ben visibili; c’è maggiore trasparenza, e per questo si pensa ci siano più problemi. E se cominciaste a capire che Linux non è Ubuntu, sarebbe già un passo avanti. Ubuntu adotta una politica di rilascio imbarazzante: non ci vogliono 10 lauree per capire che sia decisamente meglio rilasciare una rolling semi/bleeding-edge e una LTS per server o utenti che richiedono maggiore stabilità, con supporto quinquennale. Per questo motivo, i modelli migliori sono adottati da Debian e Arch Linux, proprio per i motivi che ho appena spiegato.

  • EnricoD

    non fatevi trollare! … ma cche vve frega????!!!!!
    i love [arch]linux!

  • Paolus

    Uso Linux e Winsozz7 Ultimate in dual boot …. ma oramai da tempo uso per il 99% Linux. Se capisci qualcosa di informatica e non sei il solito utonto i vantaggi in termini di stabilità e sicurezza sono stupefacenti.

  • tommaso

    per un utente normale è folle non usare linux offre un sistema completo personalizzabile e gratuito

    per un professionista spesso è impossibile non utilizzare windows

  • Maurizio

    Si puo’ correggere quell’obrobrioso errore nel titolo?
    EDIT: Grazie per la correzione 🙂

No more articles