In questa guida vedremo come cambiare velocemente l’indirizzo fisico Mac Adress della nostra scheda di rete Ethernet o Wifi in Ubuntu e derivate.

Ubuntu
L’indirizzo fisico detto anche MAC Address (Media Access Control) è un codice di 12 cifre che consente di identificare ogni scheda di rete Ethernet o Wifi presente nel nostro personal computer.
Grazie all’indirizzo MAC Address potremo ad esempio fornire una maggiore protezione alla nostra rete locale consentendone ad esempio l’accesso solo a determinati indirizzi MAC ecc. In questa semplice guida vedremo come poter cambiare velocemente l’indirizzo fisico Mac Address della nostra scheda di rete Lan o Wireless in Ubuntu e derivate, ecco come fare.

Cambiare l’indirizzo Mac Address in Ubuntu e derivate è molto semplice e non richiede alcuna operazione a riga di comando, tutto questo è possibile grazie a Network Manager il software che consente la configurazione / gestione delle nostre connessioni internet.

Basta semplicemente dare un click con il tasto destro del mouse nell’applet delle connessioni internet presente nel pannello di Ubuntu o nelle derivate come Lubuntu, Xubuntu ecc e scegliere l’opzione “Modifica Connessioni” in alternativa possiamo accedere da menu in “Connessioni di Rete“.

Si aprirà il gestore grafico di Network Manager dal quale potremo creare nuove connessioni o modificare le attuali. Basta selezionare la scheda di rete / connessione nella quale vogliamo modificare l’indirizzo fisico MAC Address e clicchiamo su “modifica”.

Ubuntu: cambiare Mac Address in  Network Manager

Come potremo notare anche dall’immagine, basta accedere alla sezione Ethernet o in caso di Wireless dedicata all’indirizzo fisico, e inserire il nuovo indirizzo MAC Address nella sezione “Indirizzo MAC Clonato” e clicchiamo su Salva.

A questo punto avremo un nuovo indirizzo MAC Address per la nostra scheda Lan o Wifi. per ripristinare l’originale basta ripetere l’operazione e rimuovere l’indirizzo “clonato” e cliccare su Salva.
Anche se indicata e testata in Ubuntu la guida funziona anche in altre distribuzioni Linux con Network Manager come ad esempio Debian, Fedora, openSUSE ecc.

  • Kim Allamandola

    ifconfig $interfaccia hw ether $nuovoMAC
    ip link set $interfaccia address $nuovoMAC

    E per renderlo persistente al reboot si aggiunge il nuovo mac in /etc/network/interfaces (hwaddress ether $NuovoMAC) per le Debian based, poi ogni distro ha una sua gestione…

    Non per polemica ma a beneficio dei niubbi che sappiano di aver sempre una via facile&veloce da CLI 🙂

  • ange98

    Beh altrimenti anche “macchanger” può essere una valida alternativa 😉
    # macchanger -m NUOVO:INDIRIZZO:MAC $DISPOSITIVO

  • mscanfe

    A cos può servire cambiare il mac address?

    • Franz H. Blake

      Se stai crackando una rete con accesso ristretto da mac, ad esempio.. Non sono esperto ma mi pare ci fosse il modo di intercettare i pacchetti inviati da altri utenti e copiarne il mac address (spoofing o sniffing? Non ho la minima idea)

      • TopoRuggente

        In caso che l’altro client sia collegato sarebbe chiara l’intrusione.

        Lo spoofing (IP spoofing) è forgiare pacchetti con indirizzo del mittente falso.

        Mentre per lo sniffing, il tuo nic dovrebbe avere una configurazione che permetta di ricevere tutti i pacchetti della rete.

    • Kim Allamandola

      Per esempio nel raro caso di due nic con lo stesso mac nello stesso segmento di rete, per esempio perché hai sw commerciale che usa il mac per identificare la macchina su cui è licenziato ecc.

  • Jijio

    Leggo spesso in giro che modificare il MAC è illegale, è una bufala?

    • Kim Allamandola

      direi proprio di si. Poi se lo fai bypassare qualche protezione si, può anche esserlo ma non il fatto di cambiare mac…

    • TopoRuggente

      I primi 3 byte del mac address rappresentano il produttore, gli altri 3 invece sono sequenziali (sono circa 17milioni di mac per 17 milioni di produttori)

No more articles