In questa guida vedremo come installare facilmente Drupal in locale in Linux, Microsoft Windows e Apple Mac.

Drupal in Ubuntu Linux
Dopo aver visto come installare facilmente WordPress e Joomla! oggi vedremo come installare facilmente in locale sul nostro pc Drupal, content Management System (CMS) modulare open source.
Drupal è un sistema di gestione dei contenuti scritto in PHP, che ci consente di creare siti web, blog, ecc basati sulla logica contenuto e commenti attraverso un’interfaccia web semplice ed intuitiva. Tra le principali caratteristiche di Drupal troviamo la stabilità e flessibilità, è possibile includere facilmente plugin e temi di terze parti per rendere il nostro sito web sempre più completo e funzionale.
Drupal richiede un server web oppure è possibile acquistare un servizio hosting linux che ci consente di acquistare o trasferire un dominio oltre ad installare facilmente il CMS open source.

Possiamo imparare ad utilizzare Drupal o creare il nostro blog, sito web da locale (per poi caricarlo sul server / hosting in un secondo momento) semplicemente installando il CMS sul nostro pc Linux, Windows o Mac grazie all’installer sviluppato da Bitnami.
Attraverso l’installer Bitnimi anche un’user inesperto potrà facilmente installare Drupal sul proprio pc. L’installer automaticamente andrà ad installare e configurare correttamente Drupal, Apache, MySQL, PHP, phpMyAdmin e drush master, preparando il CMS open source pronto da essere avviato dal nostro web browser preferito.

La prima cosa da fare è scaricare l’installer Bitnami per Drupal per Linux, Microsoft Windows e Mac da questa pagina, per Linux una volta terminato il download basta spostare il file run nella home e digitare da terminale:

chmod +x bitnami-drupal-*.run
sudo ./bitnami-drupal-*.run

dopo alcuni secondi si aprirà una finestra nella quale dovremo confermare l’installazione ed inserire i vari dati utili per accedere a Drupal.

Bitnami - Drupal Installer

Al termine dell’installazione dovrebbe partire automaticamente “Bitnami Drupal Stack” (immagine in basso) che ci consentirà di avviare il server Apache, MySQL ecc per poi accedere a Drupal dal nostro browser.

Bitnami - Drupal Stack

In caso che non si avvii Bitnami Drupal Stack basta avviare il terminale e digitare:

cd /opt/drupal-*/
sudo chmod +x ctlscript.sh
sudo sh ctlscript.sh start

una volta avviato potremo chiudere il terminale.

Ora possiamo avviare il nostro Browser e collegarci all’indirizzo http://127.0.0.1/drupal/ inseriamo i dati d’accesso creati al momento dell’installazione ed ecco pronti ad utilizzare Drupal dal nostro pc 😀

Home Drupal

  • Se non mi sbaglio anche il sito ufficiale di Ubuntu è stato creato con Drupal.

    • Poveri noi

      Non è una notizia di cui vantarsi sicuramente e che fa onore

      • luX0r.reload

        Nel 2014 non si possono creare ancora i siti partendo da zero e scrivendo per intero html, css e script vari.
        I CMS sono una salvezza per chi lavora in ambito web perchè sollevano lo sviluppatore da una non indifferente mole di lavoro e gli permettono di dedicarsi a cose più importanti come ad esempio lo sviluppo di una extensions ad hoc per il sito web sul quale sta lavorando e/o perfezionare gli script e i css per il responsive.
        “Poveri noi” se non avessimo i CMS perchè per siti di un certo livello dovremmo chiedere molto di più al Cliente (e oggi già si fa fatica a prendere un lavoro con prezzi più che stracciati)… a meno che non si voglia lavorare con prezzi da terzo mondo.

        Poi che Drupal possa piacere o meno è un altro discorso 😉

      • Perché? Che male c’è?

  • Vin Ben

    bell’articolo complimenti… chiaro…

No more articles