Dalla collaborazione tra HP e Canonical arriva nel mercato sudamericano il nuovo notebook 15-h007la con Ubuntu preinstallato a 399 Dollari (in Italia lo stesso pc con Windows costa 280 Euro)

HP 15 con Ubuntu Preinstallato
HP è una delle principali aziende produttrici che collabora con Canonical nella commercializzazione di personal computer con Ubuntu preinstallato. Nel 2013 sono stati consegnati solo nel mercato indiano più di 1.5 milioni di pc HP con Ubuntu preinstallato, inoltre l’azienda produttrice statunitense è anche il primo partner OEM per Ubuntu Kylin la derivata ufficiale sviluppata per gli utenti ed aziende cinesi. HP ha deciso di commercializzare nuovi personal computer con Ubuntu preinstallato anche nell’America Latina, tra i vari modelli troviamo anche il notebook 15-h007la venduto a 399 Dollari.

Ecco le principali caratteristiche di HP 15 15-h007la (F4H25LA):

display: 15,6 pollici BrightView con risoluzione HD da 1366 x 768 pixel
processore: AMD APU E1-2100 APU dual core da 1Ghz con 1 MB di Cache
scheda grafica: integrata AMD Radeon HD 8210
ram: 4 GB
storage: hard disk da 500 GB
masterizzatore: DVD+/-RW SuperMulti
porte: 1 USB 3.0, 2 USB 2.0, 1 RJ-45 Ethernet, 1 HDMI, 1 Card Reader
webcam: HD con microfono digitale integrato
connettività: WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth
dimensioni: 37,8 x 25,9 x 2,53 cm
peso: 2,3 kg
sistema operativo: Ubuntu 14.04 Trusty LTS 64 Bit

per maggiori informazioni su HP 15 15-h007la (F4H25LA) potete consultare anche la pagina dedicata dal portale ufficiale HP.

HP 15 con Ubuntu Preinstallato - volantino

Come possiamo notare HP 15 15-h007la (F4H25LA) si basa su AMD APU “Kabini” da 1 Ghz in grado di offrire un TDP massimo di 9 W offrendo quindi un’ottima autonomia, hardware ben supportato dalle più recenti distribuzioni Linux anche se è consigliata l’installazione dei driver proprietari per la scheda grafica.

HP 15 15-h007la con Ubuntu preinstallato viene venduto nel mercato sudamericano a 399 dollari che equivalgono a 300 Euro, in Italia lo stesso personal computer con Windows 8 viene venduto a 280/290 Euro.

C’è da chiedersi come mai lo spesso pc venduto con Ubuntu costa dipiù che non con Windows 8?

Ringrazio il nostro lettore Giovanni per la segnalazione

  • MatteoCafi

    Ho usato per un po’ PCLinuxOS, l’ho mollato subito perché mi faceva sentire un nabbo.
    Poi mi ha messo in confusione: cosa ci fa Synaptic in un fork di Mandriva?

    • zafran

      Cosa ci fa? Funziona

  • Ocelot

    Paesi diversi prezzi diversi. Easy

  • LaPittimaBlog

    Mmm non c’è da fidarsi molto per le amd come professore. Se non usi un kernel nuovo, 3.13>, e gli ultimi driver beta, ottimi a fatica all’avvio meno si 50 gradi. Ovviamente quelli open sono ancora inusabili. Meglio una SOLA intel. Se uno vuole prestazioni mica usa Linux

    • VincenzOS

      Scaldano di più ma sono gli unici con cui riesco a controllare la luminosità dello schermo. Inoltre i proprietari hanno diversi bug.

      • LaPittimaBlog

        Guarda, se cerchi manjaro(non c’entra la distro) notebook performance, appare una pagina del wiki, che ti dice quali parametri aggiungere al grub per risolvere ogni errore di luminosità

  • Andrea Zucca

    Meglio il celeron.

  • Gio

    improponibile il prezzo…l’apu è ottimo come soc, ma il prezzo finale è fuori mercato.

    • VincenzOS

      Senza contare che aggiungendo circa 70 € si ha un notebook i3 freedos dell’asus.

      • Gio

        con 350 euro hai un lenovo ideapad400u con windwos che volendo puoi cancellare-dualbootare con qualsiasi distro di linux.

  • VincenzOS

    Vorrei spezzare una lancia a favore dei driver open rispetto ai proprietari radeon. A parte qualche grado in più degli open (solo 2° per l’esattezza su radeon hd 6310m) si ha una perfetta integrazione con le funzionalità di controllo, che altrimenti si perderebbe, su tutti la gestione della luminosità dello schermo. Inoltre con i proprietari ogni qualvolta uso youtube a pieno schermo e regolo il volume audio per pc si vedono delle rapide schermate blu e scatti paurosi di immagine, cosa che con gli open non succede.

No more articles