Da oggi alcuni servizi cone LoSai e ChiamaOra di TIM e Chiamami e Recall di Vodafone sono a pagamento, ecco come disattivarli.

TIM e Vodafone
Sono molti gli utenti, che utilizzano Vodafone o Tim come operatore di telefonia mobile, ad aver ricevuto nei giorni scorsi scorsi un sms che indicava che a partire da oggi, 21 luglio 2014, alcuni servizi diventeranno a pagamento. Visto che in Italia il mercato della telefonia mobile non sente crisi, Vodafone e Tim hanno deciso di ridurre i servizi gratuiti offerti all’utente, da oggi l’opzione LoSai e ChiamaOra di TIM e Chiamami e Recall di Vodafone diventano a pagamento.

Per fortuna è possibile disattivare LoSai e ChiamaOra di TIM e Chiamami e Recall di Vodafone ecco come fare:

Per gli utenti TIM è possibile disattivare l’opzione LoSai e ChiamaOra chiamando il numero gratuito 40920
Per gli utenti Vodafone è possibile disattivare l’opzione Chiamami e Recall chiamando il numero 42070 e chiedendo all’operatore di disattivare i servizi.

Per gli utenti che non disattiveranno i servizi dovranno pagare operatore di abbandonare i servizi dovranno pagare circa 48 cent al mese per i servizi LoSai e ChiamaOra di TIM e 1.8€ al mese per i servizi Chiamami e Recall di Vodafone.

Tengo a sottolineare che l’articolo non ha niente a che vedere con il mondo Linux, visto che molti lettori utilizzano TIM o Vodafone mi è sembrato corretto segnalare queste incredibili novità che arrivano dalla telefonia mobile.

Per maggiori informazioni consiglio di consultare il sito ufficiale TIM e Vodafone Home.

  • Su Mint e Arch non avevo dubbi. 😉

  • Raynys

    Arch al 0,05, dato insignificante, troppa importanza data ad una distro come tutte le altre. Mint se la cava benissimo per fortuna e non è per nulla un sistema appesantito, nonostante provenga da Ubuntu.

    • E’ vero che Arch è una minoranza ma è già qualcosa che ci sia, ma questo comunque per il momento. Bisogna attendere ulteriori sviluppi.

      Intanto hai ragione sul fatto che su Mint non ci sono problemi.

      Anche se è una derivata di Ubuntu infatti se la cava benissimo e Mint la preferisco in assoluto piuttosto che Ubuntu.

      Ubuntu la uso pure ma di meno rispetto a Mint 13 “Maya”.

    • g cong

      Arch e’ quasi allo stesso livello di Gentoo, altro che ‘una distro come tutte le altre’

      • Raynys

        e allora? Cambia qualcosa all’utenza media? NO, quindi non parliamo di aria fritta, e smettiamola di scatenare guerre da fanboy ogni volta! Arch è l’unica, Arch è la migliore, Arch è così, Arch è cosà, e intanto non se la caga la maggior parte dell’utenza Linux! Ti sei mai chiesto il perchè? Dato che la filosofia Arch è KISS (Keep It Simple Stupid!), la dovrebbero attuare fino alla fine, rendendo SEMPLICE anche le cose più basilari ed aiutando i neofiti ad avvicinarsi a questo mondo, non tanto alla distribuzione, perchè sappi caro amico, che qualsiasi distro può risultare leggera, basta non attivare di default ammenicoli vari ed il gioco è fatto, quindi smettiamola con commenti del genere che ne ho letti fin troppi e m’annoiano.

        • g cong

          dovresti sapere che Arch NON è per l’utenza media ed ha una posizione di nicchia proprio per la sua complessità. E’ qui (e con poche altre) che si impara qualcosa di Linux. L’utonto medio rimane con altre distro dove c’è la pappa pronta, fatte per chi non si vuole mettere a studiare la documentazione, il wiki e non è in grado di risolversi da solo i problemi del S.O.. Gentoo, Arch e qualche altra, invece, sono per chi vuole sporcarsi le mani, per chi ama costruirsi il proprio S.O. e sentirlo sotto controllo. Non parlo solo di leggerezza. E poi per quanto riguarda la filosofia KISS, Semplice NON significa Facile. Quindi smettila tu con i tuoi commenti, messi solo per provocare la reazione di qualcuno.

          • Raynys

            Ma ti sei riletto dopo aver scritto questo commento no-sense? ahahahahah ma smettila che fai molta più figura credimi. E’ proprio per mentalità ottuse come la tua che Linux non decolla, dato che si parla di mondo Open, dovremmo esserlo in tutti i sensi, cercando di avvicinare più possibile l’utente medio che ignora l’esistenza di OS libero aprendogli la strada in maniera semplice ed intuitiva, di certo non sfogliandosi centinaia di forum o blog per trovare un comando su console per risolvere un semplice problema audio o altro. Se ti vuoi sentire “figo” perchè hai un OS installato su macchina come Arch o Gentoo, buon per te, anzi, buon per la tua “autostima”, ma di certo non interessa a chi vuole semplicemente usare il proprio pc in tutta sicurezza e semplicità, ma soprattutto immediatezza, ricordatelo. E’ davvero triste leggere nel 2013 ancora certi commenti, perchè dimostri, tu come tutti coloro che la pensano alla tua maniera, che siete rimasti ancora nel vostro angolo buio, nella vostra ignoranza purtroppo. Ah giusto per essere pignoli, non ho scritto nel mio precedente commento che Simple significhi FACILE, cerca di leggere almeno per bene i commenti prima di replicare, penso di sapermi esprimere nella mia lingua…io.

            P.S. Attua sempre la regola del “Rispetto il tuo pensiero ma non lo condivido”, che ti sia di aiuto per il tuo prossimo intervento. Saluti fanboy 😉

          • Simone

            Quoto col sangue Raynys…ste menate delle distro di nicchia sono solo per far sentire fighi gli appassionati della riga di comando, che a meno che non abbiano esigenze particolari (tipo sistemisti o altro) sono inutili complicazioni. Se vuoi una distro che puoi costruirti su misura non vai a prendere Arch ( a quel punto datti ad una Slack no?) ma vai a prenderti un kernel e ci attacchi i pacchetti qua e la. Arch mi suona da “vorrei essere un genio, ma mi riesce solo di usare una distro troppo complicata per la massa e mi ci accontento”. Inoltre i fanboy di Arch sono l’equivalente degli Applefags nel mondo open parrebbe.

          • g cong

            parli di ottusita’ e ignoranza TU? Ma da che pulpito… bene, rimanete tutti nella vs. mediocrita’. Addio principiante.

          • Dion

            >addio principiante

            Esatto, è proprio a questo che si riferisce Raynys, una crociata attuata da fanboys, non sei tanto diverso da chi utilizza i Mac perché la moda lo impone.

  • carlo coppa

    In Linux l’unica distro degna di menzione è Ubuntu, non che le altre non siano ottime distribuzioni, ma sono adatte solo ad appassionati buontemponi. Mint è una derivata di Ubuntu con un’interfaccia diversa, nulla di che !

  • JackPulde

    Ma è legale fare una cosa del genere? così di punto in bianco portare un servizio che è sempre stato gratis a pagamento?

    • EnricoD

      Pare che glielo permettono

      • Uechepa

        Tutti quanti, con il nostro atteggiamento passivo, gli stiamo permettendo di fare quello che vogliono… ;-(

        • EnricoD

          da quello che so Io dovrebbe pensarci l’antitrust a queste cose …

          • Uechepa

            i cui componenti vengono nominati dai nostri cari politici. Alla maggior parte degli italiani si bagnano le mutande quando parla il politico di turno.. la tv è piena dei loro interventi, c’è chi si schiera da una parte, chi dall’altra e chi critica tutto e tutti. Non si capisce più un cavolo. Quello che noto è però una certa ostilità verso il prossimo, bisogna accettare passivamente le decisioni prese dall’alto ma se si posso fregare il mio vicino per stare un po’ meglio sono un gran furbo…. Così quando saremo tutti disuniti ed in querra l’uno con l’altro non otterremo un fico secco.

          • alex

            E a che dovrebbe servire l’antitrust!? a meno che non abbiano omesso di comunicarlo in anticipo (ma mi risulta che lo abbiano fatto).

          • Uechepa

            Stiamo fra l’altro parlando di un istituzione che non ha mai funzionato e mai funzionerà, in un paese in cui da tempo non si è riusciti nemmeno a risolvere il conflitto di interessi, credo che ormai tutte le decisioni vengano prese per l’interesse di pochi.

    • alex

      Il poterlo fare assolutamente si, semmai il problema è se ti hanno correttamente informato in modo da poter disdire il servizio. Anzi, più corretto era probabilmente disattivarlo e lasciare che fosse chi interessato a tenerlo a chiamare.
      Comunque quelli che conosco hanno ricevuto un sms un po’ di tempo fa.

    • Julio

      A me Vodafone ha mandato un sms riguardo questa cosa un paio di mesi fa con la possibilità di disdire… possibile che non sia arrivato a tutti? :

    • muchoman

      gli operatori telefonici sono diventati potenti come le banche…fanno delle modifiche unilaterali ai contratti, ti avvisano per tempo e buonanotte…meritano l’infedeltà continua con passaggi ad operatori sotto offerta

  • Maurizio

    Questo vale anche per gli operatori virtuali che si appoggiano a TIM o Vodafone? Es. Tiscali si appoggia a TIM ed ha questi servizi attivi di default

    • EnricoD

      Penso che Tiscali come ad es poste mobile che si appoggia a Vodafone abbiano comunque i loro servizi…
      Non credo… Io ho una SIM postemobile e non mi è stato notificato alcun cambiamento nel costo dei servizi fino ad oggi…

      • vasco

        ti devo correggere poste mobile da ora e appoggiata a Wind,ce lo anche io da poco e gia attivata sotto wind,ti arrivera un messaggio per la sostituzione della sim

        • EnricoD

          Nooooooo 🙁

          • vasco

            e si sono cliente wind da inizio quando neanche usciva la scritta wind:)e poco fa ho preso un sim poste mobile per lavoro solo chiamate e sms nient altro pensavo vodafone anche io

          • Dario · 753 a.C. .

            sì è così enrì..

    • Dario · 753 a.C. .

      no. non è detto che anche i virtuali mettano a pagamento questi servizi

  • luX0r.reload

    Per vodafone è possibile disabilitare i servizi in oggetto attraverso lo stesso portale vodafone. Basta accedere con le proprie credenziali e accedere alla propria “area privata”.

  • Andrea Zucca

    Grazie della informazione.

  • Livio

    Grazie mille! Opzioni Tim disattivate (dopo che stamattina, senza preavviso, mi hanno raddoppiato il costo di un’opzione che avevo da tempo). E’ la mia giornata anti-tim! GRAZIE ANCORA, ti seguo sempre, sei un grande!

  • Martinix

    Ottima notizia, sta sera lo disattivo… spero non sia già “tardi” 🙂

  • Jacopo Ben Quatrini

    Bene , grazie a questo articolo ho potuto disattivare due servizi , per me , inutili.

  • davide

    Non ho capito bene la cosa, si pagherà anche quando non arriva nessun messaggio di notifica?

    • Uechepa

      Ad alcuni utenti tim è arrivato un sms con scritto che il servizio si pagherà a partire da una data successiva a quella di oggi, in questi casi si può aspettare a disattivare. Oltretutto dal giorno della disattivazione la tim lascierà questi servizi attivi ancora per un mese.

    • Dario · 753 a.C. .

      con vodafone no, con tim sì

  • papagio

    1. Grazie all’autore dell’articolo. Questo il vero spirito dell’open source cioè condivisione del sapere.
    2. vodafone e tim sono sempre state e sempre saranno aziende, eufemisticamente parlando ( o scrivendo), poco trasparenti.
    3. In uno Stato serio questo non succederebbe, ma siamo in Italia, dove tutto è permesso.

    • Renza Laracchia

      Poche e chiare parole che condivido al 100%.
      Grazie papagio.

    • LaPittimaBlog

      In uno stato serio?! Quando leggo commenti come questi mi viene il voltastomaco. Credete veramente che queste cose non succedano anche all’estero? Le aziende del sistema capitalistico si comportano così, ovunque esse siano

      • Renza Laracchia

        Mi dispiace per il tuo stomaco ma in molti “stati capitalisti” certi giochini non sono consentiti.
        Se ci provi, ti fanno una class action (vera, non come in Italia) e ti lasciano in mutande.

        Provare per credere.

        • LaPittimaBlog

          Fino a prova contraria, hanno già aperto un’indagine contro Tim e Vodafone per questa situazione, quindi sentirmi dire che l’Italia non è uno stato serio con leggi fatte bene, a me fa venire il vomito

          • Renza Laracchia

            Te lo ripeto, mi dispiace per il tuo stomaco.
            Ti consiglio un antiemetico, ti farà bene.
            Quanto al paese serio, ti prego di non farmi ridere.

          • alex

            Che sia aperta un indagine non vuol dire nulla, basta semplicemente che sia stata fatta una segnalazione.

            L’unico reato che potrebbero aver fatto è un cambio del contratto unilaterale senza rispettare i tempi previsti per l’avviso.

            L’unico reato che potrebbero aver fatto è un cambio del contratto unilaterale senza rispettare i tempi previsti dalla legge per l’avviso. Bisogna quindi vedere prima se effettivamente quei servizi gratuiti erano indicati in contratto, ma mi sa di no, e poi quanto prima e come hanno avvisato della cosa.

  • muchoman

    grazie per l’articolo…io sono un vodafone smart..già l’adeguamento iva di o,08 centesimi mi aveva dato fastidio, non per la somma ma perchè mi trovo sempre male con la ricarica che dovrebbe essere da 10, cmq ovviato facendo una da 5…
    quando un mesetto fa ho saputo di questa notizia ho fatto accesso al mio acount vodafone e rimosso tutto quello che non mi serviva, il servizio era comodo e non indispensabile…
    cmq funziona che se uno ti chiama e non sei raggiungibile ti arriva un messaggio e da quel momento paghi un tot che vale per coprire il sevizio per un gg…
    stessa cosa quando chiami qualcuno non raggiungibile e la vodafone ti avvisa quando lo è…
    tutto molto comodo ma se cerco qualcuno con urgenza ci rirpovo fino a che non va, idem per chi mi cerca..quindi servizi comodo ma non essenziali 😉
    spending review modalità on

  • Qfwfq

    Grazie!

  • Dario · 753 a.C. .

    bravo Roberto 😉 anche se non c’entra nulla con linux è un ottimo articolo 🙂

  • g cong

    disattivato, grazie 1000!!!

  • abral

    Incredibile che decidano di far pagare dei servizi che prima fornivano gratuitamente senza nemmeno avvisare il cliente! Questo è il punto che mi preoccupa di più, cambiano unilateralmente il contratto senza nemmeno aver l’obbligo di informarci…

    • tomberry

      Veramente io ancora un mese fa ho ricevuto un sms da parte della tim che mi informava che i servizi sarebbero diventati a pagamento dal 21 luglio, e anche come disattivarli..

      • abral

        Bah, a mio padre è arrivato, a me no.

        • tomberry

          Magari quello destinato a te è ancora che gira nei server, assieme a molti altri: non dimentichiamo che siamo in Italia..

    • Gigi8

      Come per tomberry, anche Vodafone mi ha mandato una mail con l’informazione sia sul passaggio a pagamento che su come disattivare i servizi.

      Si può discutere sulla logica del passaggio a pagamento ma mi pare proprio non su un presunto tentativo di far passare il tutto sotto silenzio, perché non è stato quest’ultimo il caso.

  • locioce

    disattivati su 2 sim! grazie mille !!
    disattiviamoli in massa !!!

  • Nicola

    Disattivati grazie per l’info, in merito ai messaggi mai ricevuto nulla dalla Vodafone

  • TMZ

    grazie.

No more articles