REMnux è una leggera distribuzione Linux che include diversi tool per trovare ed analizzare malware, virus ecc presenti in Microsoft Windows.

REMnux
Nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux troviamo diverse applicazioni e tool dedicati anche ad operare in Microsoft Windows. Esempio troviamo software ntfs-3g per montare partizioni di Microsoft oppure chntpw tool per recuperare o modificare la password d’accesso in Windows ecc. Esistono inoltre distribuzioni dedicate ad operare in Windows come ad esempio Kaspersky Rescue Disk, distro live cd basata su Gentoo con KDE, dedicata alla scansione e rimozione di virus in Microsoft Windows. Altro progetto dedicato alla rimozione di “sporcizia” da Microsoft Windows è REMnux interessante progetto basato su Lubuntu Linux.

REMnux è una distribuzione linux basata che include tool dedicati all’analisi / scansione e rimozione di virus, malware ecc in Microsoft Windows oltre a potenti strumenti per analizzare reti, web server,  tools dedicati al reverse-engineering e informatica forense.

Inclusi in REMnux troviamo anche tool / software per analizzare anche browser, file binari exe, file multimediali, plugin di terze parti, ecc in maniera tale da verificare la presenza di malware nascosti anche all’interno di software, applicazioni portable, librerie, plugin di terze parti per browser ecc.

REMnux

Per maggiori informazioni e per conoscere tutti i vari tool inclusi in REMnux consiglio di consultare questa pagina.

Ringrazio il nostro lettore Aniello L. per la segnalazione.

Home e Download REMnux

  • Nym

    Seguivo spesso questo blog, ma è diventato uno tutto spot pubblicitario per gli affiliati.

    Sontuasamente…. ADDIO

    • scusami ma invece io vedo le affiliazioni meglio delle pubblicità invasive, almeno penso che Roberto ci propone i prodotti migliori per noi Linuxiani, e poi mantenere un blog a gratis anche se hai passione alla fine ti stanca!

      • Giacomo Baiamonte

        la penso esattamente come te!

      • Ma non è solo una questione di mantenere a gratis un blog, il guadagno legittimo è quantomeno sacrosanto.

        Non si vive d’aria.

    • Aniello

      Io vedo le affiliazioni meglio delle pubblicità e sei sempre aggiornato grazie a LFFL su quale portatile comprare senza S.O. non vedo il problema tuo dove sia.

    • Bruno

      Non capisco questa polemica. lffl è un blog davvero utilissimo, e leggo volentieri anche questi “spot” e le discussioni che ne seguono in cui si possono trovare davvero degli spunti ottimi per un giusto acquisto. Oltre che di software è giusto che si parli anche di hardware.

    • Dion

      Dare l’addio con tale solennità ad un sito è sintomo di attention whoraggine.

  • A me non dispiace leggere di qualche pc con o senza OS libero

  • Dario · 753 a.C. .

    peccato per il display piccolo..

    roberto ma se voglio installare ubuntu 12.04.02 (che dovrebbe essere quella col supporto per uefi), devo fare qualche settaggio dal bios come disattivare il secure boot ??

    inoltre dimenticandomi qualche passaggio c’è il rischio dell’hard brick come sui samsung?

    • Zamone80

      no io ce l’ho ho installato quella versione che dici non devi fare niente va tutto liscio senza settaggi in più rispetto al solito

      • Dario · 753 a.C. .

        va bene grazie

    • Marco

      Ci sono anche S300, S400 ed S500 rispettivamente 13, 14 e 15 pollici 😀

      • Dario · 753 a.C. .

        grazie

  • asuspro1985

    con le ram saldate e con quella scheda video non vale più di 200 euro

    • Zamone80

      ha dentro un core i3, non un Atom,
      4gb di RAM che su uno schermo da 11.6 a me non ne servono di più,
      poi pesa 1.3kg ed è spesso poco più di 1kg a meno di 500€:
      secondo me è quasi un ultrabook ad un prezzo ragionevole

      • asuspro1985

        cosi dopo due anni lo devi buttare se si guasta ..la manutenzione costa sai..aleno le ram uno deve potersele cambiare da solo

  • lffl è uno dei pochi blog che presenta modelli pc senza sistema operativo o con linux o che supporti Linux
    in questo blog troviamo banner pubblicitari non invasivi ossia non integrati all’interno degli articoli e nessun pop up o altro
    inoltre lavoriamo / collaboriamo con diverse aziende del settore
    parte dei ricavati da pubblicità (circa il 50%) o altro vanno a supportare progetti Linux dalla Linux Fondation a KDE Gnome Ubuntu ecc
    Negli ultimi 3 anni con la rimanenza dei ricavi del blog abbiamo donato oltre 8 mila euro pc portatili e 2 server agli alluvionati di Monteforte e Soave e i terremotati dell’emilia portando personalmente i pc server (logicamente con linux preinstallato)
    grazie alla affiliazioni e spazi pubblicitari siamo riusciti a fare molto in questi anni grazie anche ai tanti lettori che seguono questo blog
    se non piace questa politica purtroppo non ci posso far niente
    saluti

    • Tranquillo, Roberto. E’ invece legittimo tutto ciò che hai scritto. Coloro che sostengono il contrario lasciali perdere, non sanno che cosa significa essere professionisti e vivere delle proprie capacità,

      Mettere a frutto le proprie capacità è motivo di sano orgoglio, chi sostiene il contrario è un povero limitato.

      Tra professionisti queste cose le sappiamo, visto che sai anche tu che gestisco pure io un blog aziendale e lavoriamo entrambi nel settore informatico.

  • Fabio

    Il lavoro di questo blog è apprezzato da molte persone. Continuate così 🙂

  • TopoRuggente

    Personalmente non mi infastidiscono, anche se ammetto che alcuni li salto a pie pari.
    Molti di questi prodotti non esistono quì dove vivo.

  • Guest

    va bene, però la prima foto è della zenbook… 🙂

  • Modena

    In merito a quanto scrivi:

    “possiamo comunque installare le ultime versioni di Ubuntu, Fedora e Arch Linux che supportano UEFI Secure Boot (testato personalmente e
    attualmente funziona senza problemi).”

    Sai se Madre Debian supporta UEFI Secure Boot?

    • attualmente debian non supporta uefi secure boot 🙁 puoi comunque disattivarlo e utilizzare comunque ms windows

      • Modena

        Ottimo! Grazie.

  • Io passerei a rimuovere Windows e basta. XD

  • Fabio

    Quanto è complicata la vita degli utenti Windows… 🙁

  • Zitron

    una domanda: installandola su macchina virtuale VM oracle, ad esempio, posso poi operare al controllo ed alla piulizia di windows dalla macchina virtuale? ciao

    • Alessandro

      Si può, ma è una scelta abbastanza ridicola fatta dai soliti programmatori a cui piace giocare.

      • roberto

        Non direi ti faccio due esempi:
        Cluster di virtualizzazione metti l’appliance (in fondo su base lubuntu gli dai risorse minime e neanche te ne accorgi di averla li) quando inevitabilmente una macchina windows si incasina hai già tutto pronto (in qualsiasi rete aziendale di medie dimensioni è solo questione di tempo prima che succeda) se non vuoi spendere in firewall e antivirus non free può essere una soluzione.
        Secondo esempio: macchina Host windows impestata, con virtualbox tiro su la macchina virtuale e faccio una scansione dell’host tale e quale a farla con avvio da usb (che magari non ho a portata di mano) se l’ambiente di virtualizzazione è già installato ci metti di meno secondo me.

        • Alessandro

          Quindi è più facile avere una virtual che una usb a portata di mano? bella lì 🙂 metti caso poi che l’host windows non disponga di spazio e sei fritto.
          Il mio commento comunque era in un altro senso: se voglio fare scansioni, userei ben altri sistemi più sicuri e non guarderei minimamente le soluzioni di questi perditempo che hanno sbagliato lavoro e/o passione. Non aggiungo altro.

  • edoardo

    casso ieri ho installato un windows 8 e sono riuscito a romperlo in mezz’ora..già solo lui come sistema operativo è uno spyware!

    altro che distro che toglie i malware bisogna togliere windows!

No more articles