Continuano a calare le vendite dei personal computer, ma aumentando i pc venduti nel mondo prodotti da Lenovo

Lenovo
La crisi economica unita all’arrivo nel mercato di molti nuovi tablet pc sta facendo calare notevolmente le vendute dei personal computer. Lo confermano i dati riguardanti il secondo trimestre 2014 rilasciati nei giorni scorsi da IDC, mesi nei quali sono stati consegnati in tutto il mondo 74,4 milioni di personal computer, circa l’1.7% in meno rispetto agli stessi mesi del 2013. Per quanto riguarda le aziende produttrici, Lenovo rimane l’azienda produttrice leader consegnando in tutto il mondo circa 14,5 milioni di PC raggiungendo una quota di mercato del 19,6% e una crescita del 15,1% rispetto agli stessi mesi del 2013.

HP ha consegnato nel secondo trimestre 2014 circa 13,6 milioni di computer per una quota di mercato di circa il 18,3% ed un +10,2% confronto il 2013, bene anche Dell che è riuscita a vendere circa 10.4 milioni di computer con un +13,2% confronto il 2013, male invece Acer che con i “soli” 6.1 milioni di pc chiude con un -2,5%, benino ASUS che chiude il secondo trimestre 2014 con un +3.3% vendendo circa 4.6 milioni di unità.

Lenovo rimane cosi il leader indiscusso del mercato dei computer al mondo, con un’aumento nelle vendite anche nel mercato statunitense, tutto questo grazie sopratutto ai tanti investimenti per rendere più affidabili e competitivi i propri computer.

  • Simone Dedo

    Ben arrivata openSUSE 12.3! Finalmente temi grafici degni di questa distribuzione!

  • Alessio

    Certo che è proprio bella questa implementazione di KDE. Sono sempre stato poco tentato da OpenSuse per la maggiore difficoltà a trovare programmi extra dai repo. C’è qualche utilizzatore che mi smentisce?

    • Simone Dedo

      Io. Il servizio open build service offre tutto quello di cui hai bisogno e caricare repository esterni da Yast2 sono 5 click di mouse. Senza esagerare è più facile caricare repository esterni su openSUSE che su Ubuntu. Provare per credere.

      Andate su Yast2—–>Repository—->Caricare Repository della comunità.

      Selezionate i Repository extra, click su avanti, date la fiducia, avanti avanti avanti ed è fatta. Avrete ora un ottimo parco software quasi quanto quello di Ubuntu.

      • Alessio

        grazie mille seguirò il tuo consiglio!

      • PatrisX

        Premesso che ti sto scrivendo da opensuse 12.3 che trovo ottima come qualità, come alessio trovo che il “difetto” di opensuse è la mancanza di software precompilato. Chi ha debian o ubuntu è abituato a trovare pacchetti deb per tutto. Tutto ciò che è installabile su linux, lo si può installare comodamente su queste distribuzioni senza compilare mai nulla. Con opensuse non posso dire lo stesso purtroppo. Ho aggiunto packman e kde extra, ma mancano diversi software che uso. Ci sono forse repository che non conosco? Qualcosa di simile ai ppa?
        Grazie

        • Simone Dedo

          Sì, l’open build service. In ogni caso, puoi andare in questa pagina e vedere se il software che cerchi l’ha compilato qualcuno per te e installabile tramite l’apposita procedura: 1 click install: http://software.opensuse.org/find

        • Simone Dedo

          C’è l’open build service. Puoi anche controllare i pacchetti da qui (come Debian): http://software.opensuse.org/123/it

          Digiti il nome del pacchetto che cerchi e lo installi tramite 1 click install.

          Inoltre il servizio open build service è il miglior servizio offerto da SUSE per la creazione di pacchetti in automatico da sorgente per tutte le distribuzioni.

          In poche parole, la controparte ppa di Ubuntu, per openSUSE è l’open build service: https://build.opensuse.org/

          Altro che Ubuntu.

        • Simone Dedo

          Sono già due volte che ti ho risposto e purtroppo se metto dei collegamenti non mi fa passare il collegamento.

          Comunque sì, la controparte PA di Ubuntu è l’open build service di SUSE.

          Voglio promuovere l’open build service perchè è il servizio offerto da SUSE che permette la compilazione automatica da sorgenti per tutte le distribuzioni e questo ha senz’altro dei meriti che nessuna distribuzione nemmeno Ubuntu ha.

          Comunque Patris, vai sul sito come per scaricare openSUSE, c’è una stringa che ti dice cerca pacchetto. Da lì puoi cercare altri pacchetti che non stanno sui repository caricati da Yast2 usando il 1 click install.

  • fabietto gas gas

    spettacolo,corro a scaricarla…

  • Federico Biasiolo

    Forse farò arrabbiare qualcuno dicendo questo, ma secondo me a KDE serve un nuovo set di icone di default… Molto bello invece il tema di questa suse KDE 🙂

    • Hai assolutamente ragione, è quello che ho scritto anch’io qualche notizia fa, un nuovo set minimale e versatile.

    • Mi è sempre piaciuto tantissimo openSUSE ma in ambiente KDE, con questo ambiente grafico sicuramente questa distribuzione da veramente il massimo.

      Oltretutto è professionale. 😉

      • Simone Dedo

        openSUSE come Mandriva a suo tempo, è senz’altro la più professionale allo stato attuale tra tutte le distribuzioni

  • dave

    a quanto pare sta andando molto di moda il tema produkt XD

  • Mi sapete dire il nome esatto del tema? Lo vorrei su un’altra distro 😀

  • Alexander83

    Mi incuriosisce molto, la proverò!

  • Sarò strano ma io la preferisco a Chakra. La trovo più stabile e soprattutto non mi ha mai dato problemi.

    • Simone Dedo

      Non è strano, è openSUSE. Non a caso gli sviluppatori KDE usano openSUSE come distribuzione

  • millalino

    la sto provando in vbox e devo dire che fa un ottima impressione. Molto ben fatto yast e poi qui Kde, sembra ancora meglio che in altre distro.

  • MatteoCafi

    Installata oggi. Fantastica!

  • Ezio

    La sto provando oggi, eccezionale davvero (vengo da Win anche se anni fa ho usato altre distro per breve tempo, ubuntu compresa). Kde e il file manager sono superiori alla controparte Win, per il resto la distro si sta rivelando molto scattante e stabile. Ciao!

    • Simone Dedo

      Felice di sapere che ti sta divertendo molto

  • varennikov

    Ho provato Opensuse KDE 12.3. Mi ha fatto tribolare il network manager che disabilita la rete di default (io ho la connessione ethernet). Ho dovuto aprire Yast e configurare a mano. Non il massimo per una distro complessivamente molto curata. Speriamo risolvano il bug al più presto.

    • Simone Dedo

      Non è un bug, è una configurazione predefinita di ifup, dove sei tu a dover scegliere se la rete la vuoi gestire tramite network manager o tramite ifup e lo puoi configurare quando vuoi appunto da Yast.

  • ANdrEA

    Qualcuno mi sa dire il nome del vassoio in alto a sinistra? L’ho tolto e ora non riesco più a rimetterlo….:D

  • kepesh

    molto bella, peccato che sul mio portatile si blocchi! Ho debian e slack e vanno ok, opensuse e fedora si bloccano (schermata bianca tipo flash). Ho uefi attivato, potrebbe essere questo il problema?

  • Qfwfq

    Desktop Lenovo I7, dopo 1 anno e mezzo si rompe la scheda madre, contatto il centro assistenza e mi rispondono che la garanzia copre solo un anno, sono un privato e quindi la garanzia europea ne dovrebbe coprire 2, provo a insistere ma continuano a rispondere picche. Passata l’inca$%$a soprassiedo e mi riparo il PC da solo acquistando una scheda madre. Lenovo mai più!

    • rtyuop

      Risparmiano sulla scheda madre per abbassare il prezzo di vendita. Meglio puntare su Asus, spendere qualcosa in più ed avere un pc più affidabile.

      • DottorGab

        ASUS NON È AFFIDABILE. Il loro servizio assistenza è maleducato, scarso e con un pessimo sistema di assistenza. Un computer sfortunato come il mio Asus o quello dell’utente con Lenovo capita, ma il servizio assistenza è a prescindere e loro in questo sono pessimi.
        Apple, che qui se ne dica, farà pagare molto i suoi prodotti, ma ha un servizio di riparazione che la concorrenza se lo sogna

        • bubu

          Se sei disposto a pagare per un prodotto apple, invece di mandare il pc in riparazione, te ne compri direttamente uno nuovo…..così hai risolto il problema alla radice.

          • lol

            se buchi una gomma, ti compri direttamente un auto nuova, tanto se sei disposto a spendere dei soldi per un auto, vuol dire che sei un figlio di p…

        • poligono

          Ci sono anche altre aziende oltre a apple con validi servizi di assistenza. Dell ad esempio manda un tecnico a casa tua entro 24 ore (parlo per esperienza diretta). E anche l’italiana santech, che ti da 3 anni di garanzia, ritira il pc e te lo restituisce entro 3/4 giorni, o
          in alternativa ti manda il pezzo da sostituire e ti segue
          al telefono durante la riparazione. (anche qui esperienza diretta).

          • alex

            Per Dell non so se il servizio è ancora ai livelli da te descritti, di certo lo era un paio di anni fa, ma su Santech nulla da dire, veramente un azienda molto seria.

          • poligono

            Dell in teoria dovrebbe avere lo stesso tipo
            di assistenza anche ad oggi, perchè è un servizio a pagamento e non possono fare tanto i furbi. Anzi, mi pare che hanno pure un’opzione con interventi in giornata e 7 giorni su 7.Lo stesso tipo di assistenza (24h on site) lo danno anche lenovo e hp sui prodotti di fascia pro. Concordo con Santeh, ne possiedo uno da un paio di anni e il prossimo pc molto probabilmente lo prenderò ancora da loro. Seri, competenti ed onesti…e in più anche italiani 🙂

    • alex

      Ti dovevi rivolgere all’associazione consumatori, 2 anni erano un tuo diritto se lo hai preso come privato.
      Potevano poi farti storie a passartelo in garanzia dicendo che fosse colpa tua, ma non non riconoscerti il secondo anno di garanzia.

    • Peter

      Sicuro che non ti sei fatto fare la fattura?
      In quel caso la garanzia è di 1 anno anche se sei “privato” e fine dei giochi!

  • LelixSuper

    Per i PC fissi è molto meglio prendere i pezzi singoli per poi assemblarseli 🙂

  • Frenky65

    Questo successo Lenovo se lo merita! sono felicissimo possessore di un Lenovo Ideapad S510P, da 7 mesi (mai un problema) versione con processore 4500U

    Potentissimo, ultra silenzioso, ci sto facendo girare la distro Source Mage GNU/Linux, in dual boot con Debian Wheezy, va tutto a meraviglia!

    sono ottimi notebook

  • Secondo me le vendite di PC calano anche perché mentre fino a 5-6 anni fa ogni anno venivano presentati processori molto più potenti della generazione precedente, mentre, complice l’aumento di richiesta di risorse di sistemi operativi, quelli già acquistati diventavano obsoleti in poco tempo.
    Ora invece la potenza di calcolo non è più una priorità e si vendono nuovi processori anche poco performanti (come gli atom) che avranno altri vantaggi, ma possiedono la stessa potenza di processori delle generazioni passate, i cui proprietari non sono più costretti a sostituire.
    I PC casalinghi e da ufficio possono benissimo andare avanti per anni senza problemi.

    I PC da gaming, invece devono sostenere richieste di performance che aumentano inesorabilmente ogni anno.
    I gamers con un po’ di praticità ordinano gli aggiornamenti hw da internet, aprono il case e li installano.
    Ma tutti gli altri se vogliono giocare, devono cambiare PC frequentemente, e infatti le vendite sono in rialzo.

    E non mi si dica che la ragione del calo è che verranno rimpiazzati dai tablet, perché a quanto pare sono in calo pure quelli.

    Gli unici in attivo ono gli smartphone, perché non possono essere aggiornati nè dal punto di vista hardware e nè software (le custom rom senza driver originali fanno ben poco), hanno un supporto che dura in media 18 mesi, e possono sfruttare l’evoluzione degli ARM, come era un tempo per i PC.

  • Hannibal

    Prima o poi i cinesi ci mangeranno vivi…

No more articles