GNOME Theme Tweak è un’utile add-on che ci consente di migliorare l’integrazione di Mozilla Firefox in Gnome Linux.

GNOME Theme Tweak in Mozilla Firefox
Mozilla ha recentemente annunciato che presto verranno introdotte migliorie per migliorare l’integrazione di Firefox in KDE. Firefox invece risulta ben integrato con gli ambienti desktop environment come ad esempio Gnome Shell o Unity, possiamo inoltre integrare le notifiche con quelle di sistema grazie all’add.on GNotifier inoltre troviamo anche diverse estensioni dedicate a migliorare il supporto in Gnome Shell. Ad esempio possiamo migliorare l’integrazione di Mozilla Firefox in Gnome Shell grazie all’add.on GNOME Theme Tweak il quale va a correggere alcuni dettagli del tema di default.

GNOME Theme Tweak è un’add-on per Mozilla Firefox con il quale potremo effettuare alcuni ritocchi al tema del browser open source migliorandone l’integrazione con il resto dell’ambiente desktop del “piedone”.
Con GNOME Theme Tweak potremo ottimizzare il tema in Gnome 3.12, mettere in risalto anche le schede non attive del browser, rivisitare i pulsanti di navigazione, personalizzare la dimensione delle tab nella barra delle schede e altro ancora.

Per poter installare GNOME Theme Tweak in Mozilla Firefox basta installare l’add-on da questa pagina, una volta installato basta accedere alle preferenze dell’estensione (non occorre riavviare il browser) per personalizzarlo.

  • Ermy_sti

    da sistemista noto che i clienti vogliono pc sempre più piccoli…in fondo cambia poco da quelli più grandi 😉

    • più piccoli più potenti e più economici… quando li trovano mi fanno un fischio ancora nessuno ha fischiato 😛

      • Ermy_sti

        ci sono ci sono… http://www.dell.com/it/aziende/p/vostro-270/fs ma ci sono tante altre marche…

      • Ermy_sti
      • Ermy_sti

        Avevo risp con dei link si vede che non me li hanno passati cmq ce ne sono di più piccoli allo stesso prezzo

        • Non vedo i link quindi non so dirti, comunque quello che volevo dire io è che li vogliono con schede madri pico itx con l’i7 di ultima generazione a 50 euro… cioè un eufemismo, anche io conosco pc validi a poco prezzo ma sono tutti compromessi, quello ha la batteria che dura poco o il processore depotenziato anche perché non tutti possiamo spendere più di 500 euro per un portatile.

    • Ilgard

      Alla fine l’utilità del case grosso è quella di poterci mettere dentro tante componenti ed avere comunque un buon ricircolo d’aria.
      Con la migliorata efficienza delle componenti c’è meno necessità di potenti sistemi di raffreddamento (anni fa il raffreddamento passivo sarebbe stato improponibile) ed un utente normale non necessità di granché.
      Penso che in un futuro molto prossimo i case “vecchio stile” rimarranno solo per i pc gaming e quelli professionali in alcuni ambiti (come la modellazione 3D).

      • ale

        Io preferisco i classici pc tower atx,per il fatto che hai comunque una buona ventilazione,possibilità di espansione e possibilità di mettere componenti grosse,i pc piccoli ci sono se uno vuole e sono i mac… c’è tutto nel monitor,i pc di piccolo form factor anche potenti comunque esistono,solo che costano molto di più dei pc grandi quindi non vale la pena prenderli
        Comunque i pc moderni scaldano molto di più,basta pensare che tutta l’ energia che entra viene dissipata in calore,nei vecchi pc 300W di alimentatore erano tanti,ora non sono rari gli alimentatori da 1KW… se mai una volta non servivano grandi dissipatori

        • Ilgard

          No, è il contrario: ora a parità di prestazioni i consumi sono molto ridotti (anche perché, se la fisica non è un’opinione, riducendo il processo produttivo riduci consumi e temperature emesse). Basta pensare che puoi mettere cpu quad core su dei portatili.
          Comunque è una questione di gusti, ma un utente che usa il pc per il minimo indispensabile che se ne fa di 4 slot per gpu in crossfire o di 6 slot per hdd/ssd? Per molti un case normale è uno spreco di spazio.
          Comunque gli All-in-one ed i mini-pc esistono anche senza comprare Mac che ti costringono a sborsare vagonate di soldi per fare il cool.

  • Il rapporto qualità-prezzo mi sembra buono, grazie come sempre per le preziose segnalazioni 🙂

    P.S: segnalo solo un piccolo errore, nel terzo paragrafo hai scritto “Oggi vi vogliamo presentare una ottimo pc..”

    • corretto
      grazie x la segnalazione

      • forse ce l’ho nella cache del browser, ma vedo ancora “vi vogliamo presentare un’ottimo” (= una ottimo) invece di “vi vogliamo presentare un ottimo”.. provo a svuotare cache e fare F5

        • iClaud

          non è la tua cache, è proprio scritto cosi…(è la prima volta che vedo l’articolo quindi)

  • Sortospino

    Considerando che devo lavorare su Ansys e che usare 2 processori mi costa 5000 euro in più, avere un processore che va a 2,8 non è affatto male a quel prezzo 😀

  • Ma ‘ste usb 2 ormai non è tempo di toglierle? :

  • Ilgard

    500W di alimentatore non saranno troppi?

  • Giuseppe

    Unica pecca nessuna USB3

  • Franco

    Per un ufficio scolastico, quale variante,
    AMD o INTEL?

  • Pippo

    Sbaglio o nel secondo maca ,’hard disk?

  • paolo

    si certo Scheda madre: asrock Processore: amd sempron 145 è un computer per fascia di età 5-12 anni hahahahha

    • perché? mica tutti possiamo permetterci i7 16gb di ram e schede grafiche da centinaia di euro
      per farne cosa? per giocare
      per l’utilizzo in ufficio come contabilità ecc sono ottimi ( io li installo con sap e funziona egregiamente)
      con linux girano tutte le distro senza problemi
      il tutto con poco più di 200 euro prezzo che per un pc “buono” come dicono tanti ( i7 16gb di ram e schede grafiche da centinaia di euro ecc ) non ci compri nemmeno il processore

No more articles