Nella puntata odierna della rubrica “Com’era…” andremo ad analizzare / riscoprire Debian 6.0 Squeeze.

Debian 6.0 Squeeze
Il 6 febbraio 2011 la community Debian annunciava il rilascio di Debian 6.0 Squeeze release ancora utilizzata da molti user ed aziende, nella quale si basa gNewSense, la famosa distribuzione supportata dalla Free Software Foundation (FSF). Il supporto per Debian 6.0 Squeeze doveva terminare lo scorso maggio, ma visto i tanti user ed aziende ancora affezionati a questa distribuzione, i developer del sistema operativo universale hanno deciso di estenderne li supporto fino a febbraio 2016 grazie ai nuovi repository LTS mantenuti da aziende e volontari. Tra le principali caratteristiche incluse in Debian 6.0 Squeeze troviamo: GNOME 2.30, KDE Plasma Workspaces e KDE Applications 4.4.5, Xfce 4.6 e LXDE 0.5.0 oltre a X.Org 7.5, la suite per l’ufficio OpenOffice 3.2.1 e GIMP 2.6.11.

Con Debian 6.0 Squeeze approda Software Center. il nuovo gestore grafico dei pacchetti di default in Ubuntu e Network Manager per una migliore configurazione e gestione delle connessioni via wifi, lan e internet mobile. Viene rilasciato con il Linux 2.6.32, Apache 2.2.16, Samba 3.5.6, Asterisk 1.6.2.9, Nagios 3.2.3, en Hypervisor 4.0.1 e Tomcat 6.0.18 oltre a nuove migliorie per l’installer grafico.

Ecco un video che ci descrive Debian 6.0 Squeeze sia con Gnome che KDE:

Debian 6.0 Squeeze è sicuramente una delle migliori distribuzioni Linux al mondo, stabile, facile installare, configurare e utilizzare.

Per i nostalgici è disponibile l’immagine ISO di Debian 6.0 Squeeze da questa pagina.

No more articles