Voice Commands è un’interessante tool open source che ci consente di poter operare sulla nostra distribuzione utilizzando semplicemente la nostra voce.

Voice Commands
Nei mesi scorsi abbiamo presentato Google2Ubuntu software che, grazie alle API del riconoscimento vocale di Google, ci consente di effettuare alcune operazioni in Ubuntu con la la nostra voce. Valida alternativa a Google2Ubuntu troviamo il nuovo progetto Voice Commands, tool con il quale potremo comandare il nostro personal computer semplicemente con la voce.
Voice Commands ci consente di operare in alcuni player audio e video (cambiare brano o ripeterlo, avviare la riproduzione casuale ecc) e sul volume, effettuare traduzioni esempio possiamo far tradurre con Google Traslate una parola a frase, effettuare ricerche su Google, Wikipedia, Google Maps, aprire cartelle, spostare il cursore, operare sulle finestre (massimizzandola, minimizzandola spostandola in altro spazio di lavoro ecc), operare sul terminale ecc.

Lo sviluppo del progetto Voice Commands è iniziato da poche settimane, fornendo già comunque un tool stabile con l’integrazione con le varie notifiche di sistema che ci segnalano l’avvio del riconoscimento vocale. Attualmente il tool supporta più di 90 comandi e ben 67 lingue compreso la lingua italiana, in futuro potrebbero essere introdotte nuove features e un’interfaccia grafica per una più semplice configurazione / gestione dei vari comandi vocali.

Voice Commands - Opzioni

– Installare Voice Commands

Voice Commands è disponibile per Linux installando il tool dai sorgenti, per Ubuntu e derivate è disponibile il PPA Voice commands che ci consentirà di installare e mantenere aggiornato il tool.

Per installare Voice commands in Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:baitsart/voice-commands
sudo apt-get update
sudo apt-get install voice-commands

al termine dell’installazione dovremo attivare la scorciatoia da tastiera che ci consente di avviare il riconoscimento vocale.

In caso di errori basta digitare da terminale:

mkdir -p .voice_commands/v-c LANGS/
cd .voice_commands/v-c LANGS/
wget https://github.com/baitsart/voice_commands/raw/master/voice_commands/v-c%20LANGS/commands-it

Basta andare in Impostazioni di Sistema e dalle sezione tastiera andare in Scorciatoie e inserire come nome Voice Commands e come comando v-c -l it che ci consente il riconoscimento vocale in lingua italiana premiamo su Applica e successivamente selezioniamo la scorciatoia da tastiera per avviarla (nel mio caso ho utilizzato F12.

Non ci resta che avviare il riconoscimento vocale, per conoscere tutti i comandi consiglio di accedere alla home del progetto oppure digitare da terminale voice-commands -h

Home Voice Commands

  • Gabriele Musco

    … non funziona, quando lo eseguo mi da questo errore sempre

    Language italian

    Input File : ‘default’ (alsa)

    Channels : 2

    Sample Rate : 16000

    Precision : 16-bit

    Sample Encoding: 16-bit Signed Integer PCM

    In:0.00% 00:00:04.61 [00:00:00.00] Out:69.6k [ | ] Clip:0

    RECOGNIZING THE VOICE

    sed: impossibile leggere /home/gabmus/.voice_commands/v-c LANGS/commands-it: File o directory non esistente

    • l’errore è dovuto al tool che non riconosce correttamente il microfono del pc
      prova a vedere dalle opzioni se c’è un modo d impostare il microfono

  • Leonardo Pegoraro

    Ciao roberto ferramosca, intanto complimentoni per l’articolo..nonostante il tempo che è trascorso, mi piacerebbe installare tale applicazione su ubuntu 15.04, anke se ormai ti chiedersi x quella successiva. Il mio problema è il riconoscimento del microfono e nella riproduzione della risposta..cm posso fare?? Anke se devo ammanettare, quello non è un problema..

No more articles