Canonical ha annunciato che Ubuntu 13.10 Saucy Salamander verrà supportato fino al prossimo 17 luglio 2014, è ora di aggiornare la distribuzione alla release 14.04 Trusty.

Ubuntu 13.10 Saucy Salamander
Sta per terminare il supporto per Ubuntu 13.10 Saucy, release intermediaria rilasciata lo scorso 17 ottobre 2013. Ad annunciarlo è proprio Canonical indicando che Ubuntu 13.10 Saucy continuerà a ricevere aggiornamenti di sicurezza e mantenimento fino al prossimo 17 luglio 2014, successivamente la distribuzione diventerà obsoleta. Per gli utenti che attualmente utilizzano ancora Ubuntu 13.10 Saucy o una derivata è consigliabile aggiornare la distribuzione all’attuale versione 14.04 Trusty LTS seguendo questa nostra guida dedicata.

Ubuntu 13.10 Saucy è una release che anticipava le novità introdotte nell’attuale LTS, con migliorie per il window manager Compiz e Unity con il debutto delle nuove Unity Smary Scopes. Tra i vari aggiornamenti troviamo il Kernel Linux 3.11, il gestore d’avvii Upstar aggiornato alla versione 1.10 con notevoli migliorie aggiornato anche CUPS 1.7, Ghostscript 9.10, Cairo 1.12.16 e Python 3.3 e LibreOffice 4.1.2.

Da notare inoltre che Ubuntu 13.10 Saucy include il supporto per ARM 64 Bit, architettura presto utilizzata in personal computer e server del governo russo e che troveremo nei futuri smartphone e tablet.

  • dongongo

    Spettacolare! Chi sa se lo vedremo mai in Italiano… 🙁

  • Francesco Manghi

    se il programma vocale riconosce l’italiano, come quello di android, allora è solo questione di pochissime ore di lavoro per farlo andare in italiano.

  • stirner

    In pratica tra qualche anno avremo la funzionalità dei vecchi nokia.

    Con il mio E52 pronunciavo un comando vocale per chiamare, leggere i messaggi, ascoltare la musica selezionando una playlist, album, titolo, ecc, ottenere l’orario.

    Tutto questo in maniera veloce ed senza coperura dati perchè il servizio era offline.

    S-voice del galaxy s3, parliamo di un tel che costa 4-5 volte tanto il vecchio E52, funziona solo online, non legge i messaggi e come dice Tonino non c’azzecca mai!

    Freezato svoice, installato cyberion voice commander e sms+car le cose vanno un po’ meglio ma è incomprensibile come ci si concentri su funzioni come trovare il ristorante nei paraggi e si tralascino le funzioni base di controllo del dispositivo.

    • Kryohi

      S-voice è risaputo che è spazzatura, Google Now is the future

      • stirner

        Hai ragione.

        Ma con google now puoi fare una chiamata, selezionare un brano ecc. ecc. ?

        • Kryohi

          Molto presto si, anche se non so se si chiamerà ancora Google Now 😉

  • Spettacolo infinito..mi ha sempre fatto comodo…su linux mi mancava un sacco spero arrivi molto presto sarebbe un grandissimo centro..fra l’altro integrato con i fumetti è spettacolare…avanti cosi’!

  • Fabio

    Google Chrome 11 + http://talktyper.com/it/index.html ottima accoppiata per dettare testo

    • LordMax _

      Si ma puoi dettare per 3 secondi scarsi poi si ferma.

  • LordMax _

    Purtroppo è ancora anni luca dal Dragon dictate della Nuance.

  • Pietro

    Molto simile a vox-launcher e con tanto di codice sorgente GPLhttp://code.google.com/p/vox-launcher/

    • non la conoscevo
      grazie 1000 per la segnalazione

    • LordMax _

      Il link è tagliato, non riesco a vederlo tutto.
      L’ho comunque trovato, grazie.

      Purtroppo mi sembra sia solo un laucher

  • Pietro

    Dimenticavo vox-launcher è in italiano

  • dongongo

    è stata rilasciato il codice ed è già installabile… A quando un articolo con le istruzioni? 😀

  • JackPulde

    Scusate per l’off topic… Ma ci sono notizie e/o immagini per quanto riguarda Unity 8 su desktop? Se cambieranno il tema o altro?…

    Fino adesso si vedono video per tablet e smartphone…

    • Guest

      ahaha
      rifletti sul concetto di “convergenza”… ebbene sì, significa che Unity 8 su desktop avrà la stessa interfaccia grafica pensata per tablet e smartphone.

      E questo perchè i designer di Canonical, insieme a quelli di Microsoft (Metro UI) e Gnome hanno deciso per te che se non lavori con una sola finestra massimizzata alla volta, siccome sei tonto, ti distrai.
      Invece se vedi una cosa alla volta (switchando app come si fa in android) sei più produttivo.

      Oltretutto hanno deciso anche che il touchscreen, gli schermi piccoli e i tablet sono il futuro. Se ancora ti ostini ad usare il mouse, te lo renderanno estremamente scomodo.

      PS:
      W KDE!

      • JackPulde

        Grazie per il tuo intervento anche se alla fine sono solo cavolate…
        Vuoi un esempio concreto? Guarda Apple… Penso che OSX e IOS, per adesso, hanno la miglior convergenza… Eppure l’interfaccia grafica di OSX non è per nulla uguale ad IOS (Tra l’altro per adesso nessun Macbook, iMac o Mac pro hanno il touchscreen)…

        E se non ricordo male avevo letto di una conferma che non sarà uguale allo smartphone e/o al tablet per quanto riguarda il desktop…

        • In Ubuntu il layout delle singole applicazioni saranno diversi a seconda delle dimensioni delle finestre… come questo sito, se riduci la dimensione della finestra del browser le barre laterali scompaiono ed ottieni la stessa visualizzazione che avresti su smartphone (questo tipo di layout si chiama “responsive”).
          E comunque si perdono tutte le soluzioni mouse-friendly, come i menu, in favore di grossi pulsanti.
          Ma la shell, quella sì che sarà la stessa per tutti, a meno di qualche piccola variazione: ad esempio il desktop, con le sue finestre ridimensionabili esisterà ancora mentre, l’interfaccia da smartphone la ritroveremo dentro la dash. Un po’ come con la Metro UI nel menù start.

          Apple NON ha una convergenza al momento, ma ha un ecosistema. Ovvero le app (e i servizi cloud) di iOS possono comunicare con quelle di OSX.
          Convergenza sarebbe unificare iOS e OSX in un unico sistema operativo. E sinceramente non so se è intenzionata a farlo, visto il flop di Windows RT e le scarse vendite di Windows 8.

          • ange98

            Beh intanto ti consiglio di vedere come sarà OSX 10.10: dock senza sfondo in 3D, colori pseudo-KDENext… Insomma hanno fatto proprio ciò che non mi sarei mai aspettato da Apple.

          • a me sembra che la convergenza sia ancora lontana… hanno semplicemente applicato a OSX lo stesso redesign in stile flat che aveva subito iOS. In più hanno rafforzato “l’ecosistema” permettendo all’iPhone di inviare notifiche al PC e di mandare sms da pc.

            In pratica KDENext + KDEConnect ed ecco che abbiamo Yosemite xD

            Ma ancora nessuna possibilità di installare app di iOS su pc (ovviamente compilate per x86) e i modi di usare mac e iphone sono ancora totalmente diversi… fortunatamente per i loro utenti

          • ange98

            “i modi di usare mac e iphone sono ancora totalmente diversi… fortunatamente per i loro utenti” Beh dai noi utenti KDE da questo punto di vista siamo molto viziati dal nostro DE :3
            Comunque tu hai per caso capito che cosa hanno cambiato nell’area delle notifiche di Yosemite (o qualunque cosa sia la finestra che fa apparire il pulsante in alto a destra)?

          • ho trovato questa foto

          • ange98

            Grazie mille 😉
            Da quel che avevo letto, pensavo che ci sarebbero state molte modifiche, ma alla fine era proprio ciò che mi aspettavo da Apple.

          • E’ la Yosemite : Mac Os X 10.10 carine le icone , però al contrario di Windows e Linux ha dei requisiti troppo particolari ed esigenti !

      • tomberry

        Per me l’unica convergenza che conta è quella degli pneumatici…

        A parte Gnome-Shell e Unity, mi sembra che gli altri ambienti/gestori di finestre non abbiano stravolto l’esperienza utente ^^

      • loki

        “Unity 8 su desktop avrà la stessa interfaccia grafica pensata per tablet e smartphone.”
        cazzata del giorno

    • ahaha
      rifletti sul concetto di “convergenza”… ebbene sì, significa che Unity 8 su desktop avrà la stessa interfaccia grafica pensata per tablet e smartphone.

      E questo perchè i designer di Canonical, insieme a quelli di Microsoft (Metro UI) e Gnome hanno deciso per te che se non lavori con una sola finestra massimizzata alla volta, siccome sei tonto, ti distrai.
      Invece se vedi una cosa alla volta (switchando app come si fa in android) sei più produttivo.

      Oltretutto hanno deciso anche che il touchscreen, gli schermi piccoli e i tablet sono il futuro. Se ancora ti ostini ad usare il mouse, te lo renderanno estremamente scomodo.

      PS:
      W KDE!

      http://cdn4.www.html.it/wp-content/uploads/2014/05/unity8_ubuntu_14_interfaccia_mobile.jpg

    • Stefano

      Di fatto non è ancora trapelato molto: la versione di Unity 8 che si vede sui PC è la versione per tablet, mentre dal lato SDK (Ubuntu Components, in particolare) manca il supporto al click del pulsante destro, tanto per fare un esempio.

  • Massimiliano Vigliotta

    Ma dico io… Ma perché non le lasci perdere queste versioni… Fai solo le LTS e ti applichi su quelle. E’ inutile fare una versione normale e una Long Term Support… Tanto io ho abbandonato la Release Normale da tempo… Uso solo LTS

    • Franco Fait

      non esiste verisione normale le versioni intermedie sono versioni di sviluppo , ne più ne meno di come lo sono in debia, , testing e sid , il fine dei loro rilasci è proprio quello di poter arrivare alla successiva LTS con meno problemi irrisolti possibile , senza versioni di test rilasciate su larga scala ti ritroveresti alla successiva LTS assai più stracarica di problemi. Stà all’ utente finale non farsi prendere dalla fobia dell’ ultima novità. Il SO funzionante senza problemi sulla propria configurazione hardware no ha motivo di essere sostituito con uno nuovo tutto da verificare e liberare da errori di sviluppo non rilevati e rimasti irrisolti al momento del suo rilascio.

  • Simone Picciau

    Troppo corto il supporto, meglio fare una release all’anno come opensuse e fedora

  • CuccuDrillu10

    Concordo anche io sul fatto che sia inutile mantenere in vita le release intermedie di ubuntu come “ufficiali”.
    Una release ufficiale non può avere un supporto così breve, sarebbe più opportuno rivedere la politica dei rilasci, magari adottando quella di Debian con due rami distinti.

    Credo comunque che siano cose cui Shuttleworth abbia già pensato, secondo me le cose cambieranno con l’avvento di Unity 8 e ubuntu 16.04

  • CuccuDrillu10

    in ogni caso sul mio PC sarebbe impossibile passare ad Ubuntu 14.04 (e relative derivate di Canonical) perchè c’è un inspiegabile problema di grafica che rende il sistema poco fluido. Non è un problema di Unity perchè lo stesso difetto si presenta in Xubuntu Lubuntu e Ubuntu Gnome. Cosa che nelle versioni precedenti non si era mai verificata.
    Mint 17 invece funziona perfettamente.

    • VincenzOS

      Potresti dirci nel dettaglio che tipo di problema ti si propone e su che hardware? Forse potrei aver notato lo stesso problema su di un pc, un acer aspire del 2008, cpu e grafica intel.

      • CuccuDrillu10

        il mio pc è un Intel Core 2 Duo con gpu nvidia (uso driver open)…il sistema in generale funziona, ma la grafica è come se perdesse dei frame…si nota molto ad esempio quando trascino le finestre col mouse o quando apro la dash di unity e nelle animazioni in generale. In ubuntu 13.10 tutte queste operazioni erano fluidissime, invece con questa release è tutto più scattoso.

        Tu che problema hai riscontrato?

        • VincenzOS

          Sull’hardware descritto in pratica la 14.04 una volta su 5 mi dava schermo nero all’avvio, le restanti volte alcune scritte “error” e poi si avvia regolarmente. Ho risolto abilitando gli aggiornamenti proposti, oltre che quelli di sicurezza e consigliati. Rimangono ancora le scritte prima dell’apparizione del desktop, ma sicchè parte tutto non me ne curo. La 12.04 era perfetta sotto questo punto di vista…

          • CuccuDrillu10

            strano avere tutti questi problemi, di solito tutto l’hardware marcato intel funziona alla perfezione sotto linux.

            Hai provato a vedere come funziona Mint sul tuo pc? perchè nel mio, ripeto, Mint 17 (versione basata sempre sulla 14.04) non presenta i problemi delle distro di canonical

No more articles