Abbiamo testato Piumalinux JYNX, nuova release che ci consente di avere Mate di default in Ubuntu 14.04 Trusty LTS

Piumalinux JYNX
Ubuntu oltre alla versione ufficiale basata sul desktop environment Unity, è disponibile anche in varie derivate ufficiali che si differenziano principalmente dall’ambiente desktop e applicazioni preinstallate unite da alcune personalizzazioni e ottimizzazioni varie. In data odierna oltre ad Ubuntu / Unity troviamo Kubuntu con KDE, Xubuntu con XFCE, Lubuntu con LXDE e Ubuntu Gnome con Gnome Shell. Purtroppo non è disponibile la versione con Mate, ambiente desktop fork di Gnome 2 che sta riscontando un notevole successo. A fornire Ubuntu 14.04 con Mate di default troviamo Piumalinux derivata non ufficiale sviluppata da un developer italiano. Piumalinux JYNX è la versione (in data odierna ancora in fase di sviluppo) basata sul nuovo Ubuntu 14.04 Trusty LTS con preinstallato il nuovo Mate 1.8 (che troviamo di default anche in Linux Mint 17) con alcune personalizzazioni che riguardano principalmente il tema, set d’icone e sfondo.

Da notare che la distribuzione è disponibile anche nella versione non pae, consentendo quindi a personal computer datati di poter installare e utilizzare la nuova LTS di Ubuntu in veste leggera e funzionale.
Altra interessante caratteristica di Piumalinux JYNX è l’installer riguarda Systemback, tool incluso di default che ci consentirà in futuro di effettuare backup completo del nostro sistema operativo con la possibilità di creare anche una versione live, correggere eventuali problemi, aggiornare la distribuzione ecc.
Tra le applicazioni installate troviamo VideoLAN VLC, la suite per l’ufficio LibreOffice, Firefox (nella versione Beta / Aurora), il client email Thunderbird e le varie applicazioni di default incluse nel desktop environment Mate come ad esempio il file manager Caja, l’editor di testo Pluma ecc.

Piumalinux JYNX

Per testare / installare Piumalinux JYNX basta scaricare la distribuzione da questa pagina, ricordo che per accedere all’ambiente desktop dobbiamo inserire piuma come user e password.

Ringrazio il nostro lettore Tommaso Scappini (sviluppatore del progetto Piumalinux) per la segnalazione.

Home Piumalinux

No more articles