A quanto pare ogni giorni arrivano a Google più 10.000 richieste di rimozione dei dati personali dai risultati del motore di ricerca.

Google
Da alcuni giorni è possibile chiedere a Google di rimuovere i propri dati personali dal famoso motore di ricerca. Il nuovo modulo arriva grazie alla decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea che ha stabilito come qualsiasi utente possa chiedere ad un gestore di un motore di ricerca di far rimuovere i propri dati personali dai risultati. La rimozione solo dopo un attenta analisi della richiesta, successivamente i tecnici Google andranno a rimuovere i risultati nelle SERP, la procedura non è quindi cosi semplice e soprattutto non sarà molto veloce visto il boom di richieste.

A quanto pare a Google arrivano circa 10.000 richieste al giorno. secondo il portale Search Engine Land e alle stime del Financial Times, è la Germania  il paese con il maggior numero di richieste di rimozione dei dati sensibili dal motore di ricerca con il 40%, al secondo posto troviamo la Spagna (14%) seguita dal Regno Unito (13%), gli utenti italiani sembrano invece “snobbare” questa possibilità dato che attualmente solo il 3% delle richieste arriva da user residenti nel bel paese.

Da notare inoltre che i dati riguardano le richieste, non tutti i moduli verranno accolti soprattutto in caso di informazioni non corrette oppure su richieste non coerenti con il motore di ricerca (ad esempio rimozione da servizi ecc). 

No more articles