Canonical, felicità a momenti e un futuro molto incerto!

57
191
Sono molti i cambi di rotta intrapresi da Canonical in questi anni che rendono il futuro di Ubuntu molto incerto.

Ubuntu
Ubuntu è attualmente la distribuzione Linux più conosciuta e molto probabilmente anche utilizzata al mondo, tutto questo per merito non solo della community ma anche di Canonical.
Canonical negli ultimi hanno ha lavorato molto per dare ad Ubuntu una propria identità, sviluppando un proprio ambiente desktop, tema, applicazioni dedicate e avviando molti progetti in alcuni casi anche molto discutibili come ad esempio la nuova “convergenza” tra pc e device mobili.

In questi anni Canonical ha avviato numerosi progetti poi successivamente abbandonati o sostituiti con altri . come ad esempio:

– Eucalyptus tecnologia cloud successivamente abbandonata per passare a Openstack
– Upstart gestore di avvii che verrà presto abbandonato per passare a Systemd
– Ubuntu Netbook: versione ottimizzata per netbook rilasciata con la release 10.04 Lucid e poi abbandonato (dato che Unity è approdato di default in Ubuntu)
Ubuntu for Android, sistema che consentiva a poter avviare la versione desktop di Ubuntu collegando un device Android ad una tv o monitor pc successivamente abbandonato
– Ubuntu One servizio di cloud storage con client di default in Ubuntu recentemente abbandonato
– Ubuntu Edge smartphone basato sul nuovo sistema operativo Ubuntu Touch, il cui progetto è stato abbandonato dato che non ha raccolto i fondi necessari su Kickstarter
– Ubuntu Tv progetto il cui futuro è ancora molto incerto 

A tutto questo dobbiamo aggiungere anche Mir server grafico il quale se non verrà presto preso in considerazione da AMD e Nvidia rischia di essere abbandonato, per puntare su Wayland

Il futuro di Ubuntu è legato bene o male a Unity 8 versione che sarà disponibile sia nella versione desktop che mobile di Ubuntu.

Sarà un successo? o dovremo vedere prossimamente un cambio di rotta?