Vi presentiamo XnRetro, utile software per aggiungere effetti personalizzabili alle nostre immagini e vedremo come installarlo / avviarlo correttamente anche in Ubuntu Linux 64 Bit.

XnRetro in Ubuntu Linux
XnRetro è software multi-piattaforma sviluppato dal team XnSoft (famoso per l’editor d’immagini XnView) con il quale potremo aggiungere facilmente effetti alle nostre immagini digitali. Disponibile sia per Pc che dispositivi mobili Android e Apple iOS, XnRetro dispone di una serie di filtri in stile Vintage, completamente personalizzabili, che ci consentiranno di dare un classico look retrò alle immagini digitali, pronte cosi da essere condivise in tra amici via Facebook, Twitter, Google Plus, Instagram ecc.

Oltre ai filtri, con XnRetro possiamo anche correggere il contrasto, luminosità e saturazione, possiamo inoltre aggiungere vari effetti di luce e bordi scuri e diverse cornici, al termine dell’elaborazione potremo salvare l’immagine nei più diffusi formati come jpeg, png ecc.

XnRetro è un’applicazione portable ossia non richiede alcuna installazione (portable), basta scaricare l’applicazione da questa pagina estrarre il file zip e dare un doppio click sul file xnretro per avviarla. purtroppo per noi utenti Linux non è disponibile la versione 64 Bit.

Se abbiamo Ubuntu 64 Bit o una derivata potremo utilizzare comunque XnRetro installando alcune dipendenze richieste per avviare il binario compilato per sistemi 32 Bit.

Per Ubuntu 64 bit e derivate (compreso elementary OS e Linux Mint) digitare da terminale:

sudo dpkg --add-architecture i386
sudo apt-get update
sudo apt-get install lib32z1 lib32ncurses5 lib32bz2-1.0 libqtwebkit4:i386

e avviare l’applicazione con un click sul file XnRetro.

Home XnRetro

  • biosniper

    non si possono ottenere gli stessi effetti con gimp?

    • EnricoD

      Basta Pinta 🙂

      • biosniper

        allora ennesimo programmino inutile…, bisognerebbe inventare qualcosa di nuovo che faccia la differenza con i sw già esistenti. Cosa inventare? non saprei, non è compito nostro trovare idee nuove, il nostro compito è quello di “giudicare”( come noi a nostra volta siamo giudicati nel nostro lavoro). Se avessimo l’idea vincente non saremmo qui a scrivere in un blog, ma con una ventiquattrore che fa molto “manager”, saremmo al cospetto di qualche pezzo grosso delle software house a vendere il nostro brevetto…
        ovviamente dividendo 50 e 50…
        biologi e chimici sono un pò colleghi al 50 e 50
        🙂

        • Agostino

          Se di Gimp si può fare un fork ma ribaltando completamente l’intefaccia utente senza nulla togliere in funzionalità, l’idea c’è e come! A me non manca di certo :-)))

          • biosniper

            bene allora impacchettiamola e vendiamola subito questa idea…, magari diventiamo miliardari
            🙂
            e che ne dici se permettiamo a gimp di ricevere comandi vocali invece di stare li a cercare tutte le varie funzioni…: qualcosa del tipo un finestra con belen che ti chiede “che facciamo di questa foto, padrone?” e tu gli rispondi “effetto retrò e sbrigati”, e lei ti risponde”certamente padrone”…puf effetto subito realizzato! un po come le ricerche vocali di google che sono una vera figata (soprattutto se devi urlare la ricerca di un sito osè e tua moglie è nelle vicinanze…)
            🙂

    • Francesco Bedussi

      Certo, però non sempre ha senso sbattersi un 5/10 minuti con GIMP quando puoi ottenere una cosa simile in 30 secondi, anche perché non stiamo parlando di fotoritocco professionale o artistico.

  • Agostino

    Avere mille programmi per fare poche cose ciascuno serve a poco ed è controproduttivo. Ne basterebbe uno (gimp a parte che rimane professionale) con tutte le varie manipolazioni possibili in anteprima… tipo non so PhotoImpact (che era completissimo semplice e visuale) prima che venisse comprato da Corel. Lo sto ancora cercando….

  • Troppi software purtroppo inutili.
    Va bene crearne uno che sia specifico per un particolare settore ma qui si esagera.
    Gimp per il fotoritocco ed inkscape per vettoriale, non credo ne servano altri

  • Francesco Bedussi

    Più che per GIMP liscio questa è un’operazione per un plug-in, suggersico l’ottimo Lomo (che però, ad esempio, non mi sembra gestisca le cornici).

  • Mi domando come mai non siano stati messi i .deb come per xnwiewmp sia per XnRetro e XnSketch.

  • Anthony

    Lo uso da un po’ questo programmino (e non voglio entrare nella polemica se sia valido o no, io lo trovo utile e rapido!). Purtroppo posso usarlo solo da Windows. Infatti c’è un bug (ormai noto, basta fare una ricerca sul web) che impedisce il salvataggio delle foto! Nessuno in un anno, o forse più, ha mai pensato di risolverlo…

No more articles