I developer di Kali Linux hanno rilasciato la nuova versione 1.0.7 che aggiorna il Kernel Linux alla versione 3.14 e migliora il supporto con VirtualBox e molto altro ancora.

Kali Linux 1.0.7
Kali Linux è un progetto nato per fornire un completo sistema operativo stabile e affidabile per Computer Forensics (informatica forense) con incluse e disponibili molte applicazioni per testare la sicurezza della rete, server ecc. L’idea del progetto è quella di coniugare la stabilità di Debian 7.0 Wheezy con molte applicazioni presenti in BackTrack. Disponibile nella versione standard con ambiente desktop Gnome e mini con Xfce, Kali Linux  è disponibile anche nella versione per architettura ARM. Gli sviluppatori dell’ormai famosa Kali Linux hanno rilasciato la nuova versione 1.0.7, release che oltre a diverse aggiornamenti di sicurezza e mantenimento porta con se interessanti ed importanti novità.

Kali Linux 1.0.7 aggiorna il Kernel Linux alla versione 3.14.x, aggiornamento che migliora notevolmente il supporto hardware, includendo diverse ottimizzazioni per file system, driver proprietari ecc includendo anche diverse patch che rendono il sistema ancora più sicuro.

Con Kali Linux 1.0.7 troviamo corretti diversi bug riguardanti VirtualBox, con la nuova versione potremo quindi installare e testare la distribuzione virtualizzata sul nostro pc senza bug o altro ancora, tra i vari aggiornamenti troviamo dnsenum 1.2.4.1, nfspy 1.0, Hydra password cracker 8.0, Armitage 05.15.14 e Burp Suite Free Edition 1.6.

Kali Linux 1.0.7 Note di rilascio

Home Kali Linux

  • silva

    aggiuntive per chattare con gli utenti e perfino effettuare CHIAVATE voce e video…
    ehm…forse dovreste correggere…

  • effettuare “chiavate” voce e video? mmmm… sembra divertente 😛

    • Zendarino

      ahaahahah xD secondo si riferiva al futuro MegaPorn ahaha

      • Mario

        No è che è semplicemente ferramroberto non è capace a scrivere.

        • tomberry

          Non è che tu sia molto meglio 🙂

        • andreazube

          Ma LOL

          Peccato che tu sia molto peggio di Ferramroberto, come dice Tomberry

        • Alekib

          Hai fatto una figura di….cambia nick….che è meglio!!!

        • Brado

          Lui può aver sbagliato a digitare tasto, il che capita frequestemente, ma tu hai scritto un intera frase completamente sgrammaticata. Complimenti!

  • Zamone80

    effettuare “chiavate” vce e video… wow

  • A parte le “chiavate” (sempre gradite) :D…
    Mi pare che ci sia, sia dalla parte critica che da quella entusiasta, un po’ troppo clamore frettoloso. Da che sembrava – un minuto dopo che aveva aperto le iscrizioni – essere una “terra promessa”, alla demonizzazione più completa (ed insenstata) perchè non funziona correttamente o per le precedenti vicende legali.
    Non sarebbe il caso di raffreddare un po’ il sangue e lasciar passare almeno un paio di settimane prima di giudicare?

    Poi quello che non trovo davvero in sintonia con gli argomenti qui trattati è che non vengono quasi mai nominati altri sistemi di clouding opensource. Si parla solo di Dropbox, Google Drive (con tutti i problemi che sappiamo sulla privacy io manco lo nominerei) e – guarda caso e tanto per cambiare – Ubuntu One (davvero qualcuno lo prende in seria considerazione?).

    • Tomateschie

      È quello che ho chiesto anche io qualche giorno fa quando venne criticato MEGA per la sua impossibilità (attuale) di caricare file. Diamine, è appena nato. Capisco che Kim avrebbe dovuto configurare per bene i server, ma evidentemente non ha ancora avuto modo di correggere eventuali errori e i tempi si stanno dilatando. Proporrei di aspettare un paio di settimane e vedere se effettivamente si imporrà come il Megaupload 2 – La vendetta oppure se sarà alla stregua di un HD online privato.

      Hai ragione da vendere quando dici di Ubuntu One. In effetti Google Drive non meriterebbe nemmeno di essere nominato su questo sito (opinione personale) in quanto non esiste un client per GNU/Linux. Nonostante Google abbia deciso da tempo di usare server GNU/Linux e Android sia Linux-based.

      Ubuntu One è sicuro, è open, dà 5GB (espandibili anche gratis), configura su TUTTI i sistemi operativi. Nonostante questo i punti di riferimento restano Dropbox e Google Drive, quando non addirittura Skydrive, lo schifo made in Microsoft.

  • Ma è presto ancora, io aspetterei qualche mesetto. Aspetterei di vedere come si comportano i vari upper per il file-sharing.

  • lagnaeterna

    kid dotcom? billy the kid dotcom?

  • Tomateschie

    Ecco, per l’appunto stamani l’upload su MEGA funziona. E anche la condivisione dei file. L’avevo detto che era questione di tempo.

  • Marco Bassi

    A me purtroppo non arriva la mail di conferma dell’account.

    Qualcuno cono lo stesso mio problema che ha risolto?

    • tomberry

      Se hai usato un indirizzo mail microsoft (hotmail, live…) non arriva, creando l’account mega usando gmail. la conferma è arrivata quasi istantaneamente.

      • Marco Bassi

        Grazie mille.
        Mi fate qualche accenno sui problemi di privaci di google drive? non ne so nulla.

No more articles