Drew Houston, CEO di Dropboxn ha annunciato che il famoso servizo di cloud storage ha superato i 300 milioni di utenti, in arrivo inoltre nuove features

Dropbox
Dropbox è un servizio di storage cloud, molto utilizzato anche dagli utenti Linux, con il quale avremo a disposizione 2 GB di spazio web gratuito nel quale salvare e condividere i nostri file preferiti. Importante caratteristica di Dropbox è sicuramente il client disponibile per Linux, Windows e Mac e device mobili che ci consente sincronizzare file e directory tra pc accedendone direttamente da file manager. Il successo di Dropbox è dovuto sia alle funzionalità e soprattutto all’affidabilità del servizio, a confermarlo è un recente post sul blog ufficiale che indica il superamento dei 300 milioni di utenti.

Negli ultimi sei mesi si sono registrati a Dropbox ben 100 milioni di utenti, molti dei quali sono anche user di Mailbox client email da poco approdato in Android. I tanti nuovi servizi di cloud storage che nascono ormai ogni giorno sembrano non impensierire Dropbox, servizio  che negli ultimi mesi ha introdotto anche nuove features rendendo soprattutto il client per pc desktop e l’app mobile sempre più completi e funzionali.

Dropbox in Ubuntu Linux

Drew Houston, CEO di Dropbox, ha indicato inoltre di non voler abbassare i prezzi o aumentare lo spazio web gratuito (attualmente ancora fermo a 2 GB),  il servizio fornirà presto nuove features che lo renderanno ancora più completo.
Per gli utenti Ubuntu, Dropbox attualmente è una valida alternativa a Ubuntu One, servizio di cloud storage abbandonato da Canonical a causa proprio dell’agguerrita concorrenza.

Home Dropbox

  • Andrea

    In che senso “ottima”? La hai provata?
    Sarebbe interessante sapere ad esempio, quanto è affidabile la connessione, quanto dura la batteria, se si riesce ad utilizzare anche al buio, se è comodo il touchpad…

    • si lo acquistata
      la batteria non so quanto possa durare dato che è solo da 15 giorni che la possiedo
      è affidabile la connessione in che senso?
      non è retroilluminata quindi al buio è un po diffiicile da usare ma già con il chiaro della tv si riesce ad utilizzarla
      i tasti sono un po piccoli ma basta abituarsi

  • Commentatore

    Ho appena acquistato una tastiera wireless con touchpad integrato e avevo visto questo modello (c’è anche da vedere in moltissimi negozi di elettronica) ma l’ho scartato perché i tasti sono decisamente piccoli per i miei gusti.
    Alla fine sono andato sulla Logitech K400 che ho trovato in offerta su MarcoPoloShop a 32 € con ritiro in negozio (ora costa 10 euro in più ma la si trova anche da altre parti). Ho una forma più canonica e i tasti sono anch’essi più simili a quelli di una tastiera classica. Se si necessita di una tastiera di questo tipo può essere una soluzione (occhio solo che su Amazon mi pare vendano sia quella italiana che quella con configurazione tedesca)

  • RiccardoC

    Il dongle di collegamento e’ proprietario vero (intendo non bluetooth)? Richiede di per se’ dei driver o funge a tutti gli effetti come se collegassi tastiera e trackpad direttamente alla USB?

    • allora io lo testato sua su samsung smart tv (la versione esatta è UE46ES6300) poi con mele a2000 (sia con Arch Linux ARM che Android), raspberry PI e un barebone con atom d525 con arch linux xfce
      su android viene supportato senza problemi compreso il touchpad su arch linux il touch non funziona devi installare il pacchetto xf86-input-synaptics e riavviare)

  • Marco

    Sei sicuro sia compatibile con raspberry ed android?

    • si per il touch devi installare i pacchetti come se avessi un portatile

  • Martino Ferrara

    Ma se si hanno nella stessa postazione la SmartTV e il mele come si fa a switchare da un dispositivo all’altro?

    • stacco il ricevitore usb e la collego nell’altro dispositivo

No more articles