Dai developer del progetto CTKArch  è disponibile il nuovo script denominato ctkarch-sysconfig che ci consente di configurare facilmente Arch Linux o una derivata post-installazione.

ctkarch-sysconfig
CTKArch è una derivata di Arch Linux che punta a fornire una valida alternativa ad ArchBang offrendo un sistema operativo semplice e leggero basato su window manager OpenBox. L’arrivo di Manjaro e molte altre derivate basate su Arch Linux ha mandato in pensione la distribuzione (l’ultimo rilascio risale al 2011) me non ai due tool sviluppati ad hoc ossia autostartx (tool per gestire facilmente il gestore degli avvii systemd) e sysconfig. CTKArch sysconfig è un’interessante script con il quale potremo configurare facilmente Arch Linux velocizzando quindi alcune operazioni.

Attraverso CTKArch sysconfig potremo gestire il nostro hostname, gestire la lingua del sistema, tastiera e fuso orario il tutto con estrema facilità senza dover consultare guide online o altro. Tra le altre funzionalità incluse in CTKArch sysconfig troviamo la possibilità di gestire la sospensione e ibernazione del sistema, configurare i mirror (scegliendo ad esempio il più veloce), gestire systemd avviando correttamente i vari demoni ad esempio di Network Manager, del nostro display manager ecc, configurare l’ambiente desktop, impostare l’automount di partizioni e molto altro ancora.

ctkarch-sysconfig

CTKArch sysconfig lo possiamo utilizzare sia in Arch Linux che in derivate come ad esempio ArchBang ecc.

Per installare / avviare CTKArch sysconfig per prima cosa installiamo GIT per farlo basta digitare:

sudo pacman -Sy git

a questo punto basta digitare da terminale:

git clone http://ctkarch.org/git/sysconfig
su -c sysconfig/ctkarch-sysconfig

in alternativa possiamo installare CTKArch sysconfig in Arch Linux attraverso AUR.

Home CTKArch

No more articles