Dai developer del progetto CTKArch  è disponibile il nuovo script denominato ctkarch-sysconfig che ci consente di configurare facilmente Arch Linux o una derivata post-installazione.

ctkarch-sysconfig
CTKArch è una derivata di Arch Linux che punta a fornire una valida alternativa ad ArchBang offrendo un sistema operativo semplice e leggero basato su window manager OpenBox. L’arrivo di Manjaro e molte altre derivate basate su Arch Linux ha mandato in pensione la distribuzione (l’ultimo rilascio risale al 2011) me non ai due tool sviluppati ad hoc ossia autostartx (tool per gestire facilmente il gestore degli avvii systemd) e sysconfig. CTKArch sysconfig è un’interessante script con il quale potremo configurare facilmente Arch Linux velocizzando quindi alcune operazioni.

Attraverso CTKArch sysconfig potremo gestire il nostro hostname, gestire la lingua del sistema, tastiera e fuso orario il tutto con estrema facilità senza dover consultare guide online o altro. Tra le altre funzionalità incluse in CTKArch sysconfig troviamo la possibilità di gestire la sospensione e ibernazione del sistema, configurare i mirror (scegliendo ad esempio il più veloce), gestire systemd avviando correttamente i vari demoni ad esempio di Network Manager, del nostro display manager ecc, configurare l’ambiente desktop, impostare l’automount di partizioni e molto altro ancora.

ctkarch-sysconfig

CTKArch sysconfig lo possiamo utilizzare sia in Arch Linux che in derivate come ad esempio ArchBang ecc.

Per installare / avviare CTKArch sysconfig per prima cosa installiamo GIT per farlo basta digitare:

sudo pacman -Sy git

a questo punto basta digitare da terminale:

git clone http://ctkarch.org/git/sysconfig
su -c sysconfig/ctkarch-sysconfig

in alternativa possiamo installare CTKArch sysconfig in Arch Linux attraverso AUR.

Home CTKArch

  • eltonio

    Per la bcm4313 nulla?

  • Io ho avuto un problema ENORME con una 4306/3 su un travelmate 290 . Nonostante fossi riuscito a configurare tutto correttamente e il sistema la leggesse ( Xubuntu 12.04.1) , quando scollegavo il portatile dalla corrente ( anche da spento) , al riavvio mi dava “disabilitata da switch hardware” ma da “rfkill” mi dava softblock no, hardblock yes, anche se lo switch in questione ( di tipo slide a lato del pc) era su “ON” . sono arrivato anche a testare fisicamente il funzionamento dello switch stesso, ma andava perfettamente. Risultato? Ho dovuto reinstallare widows xp per poter riattivare la wireless! Se volete vedere la discussione su forum, eccola : http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?f=47&t=535849

    • Miro Radenovic

      non conoscevo l esistenza di rfkill. lo sto provando ora, oer vedere se mi risolve qualche problemino che ho.
      grazie

  • Marco

    “Negli utilimi anni il supporto hardware in Linux è notevolmente migliorato”… Ma de che??? Solo su Ubuntu è migliorato; solo su Ubuntu da 3 anni a questa parte, e dico 3, riesco ad avere il wifi funzionante al liveCD attivandolo dal gestore driver, mentre tutte le altre “grandi” distro come Debian, Fedora Opensuse ecc, non c’è verso di riconoscere il wifi da live o in fase di installazione… Capisco che la colpa è del produttore che fa il driver proprietario, ma anche un po delle distro che non hanno, a differenza di ubuntu uno strumento di riconoscimento e configurazione dei driver. Con Debian 7 KDE oltre al wireless non mi riconosce proprio il touchpad, ne lo scrolling ne il click… Ho una scheda wifi broadcom b4312 e con le altre distro devo rimanere inchiodato al router con un cavetto e andare a spulciare guide su come installare il firmware e a volte, come nel caso di Debian 6/7 anche a dover caricare il modulo nel kernel, mentre ubuntu, lo installo da live con wifi funzionante navigo in internet, vado su LFFL (ehehe) e mi faccio anche una partita al solitario, mentre installa… Proprio una bella differenza, non so voi…

  • Giordano Alborghetti

    anch’io ho la bcm 4313 come posso fare?
    grazie

  • Omar

    grazie per la soluzone… funziona

  • hujino

    Molto simile agli script di installazione di Slackware. Mi piace!

  • Luky

    Molto utile

  • Massimiliano Vigliotta

    Ho provato AUR… All’inizio mi sono trovato bene, poi mi ha dato problemi… Adesso sto provando Manjaro Linux… E’ carina e molto semplice…

    • Aldo

      Che è successo con AUR?

  • Danilo

    4301 funziona ma…NON SI COLLEGA A NESSUNA RETE!!!

No more articles