Vi presentiamo Kolibri OS un completo sistema operativo open source indicato da molti user come il più leggero al mondo.

KolibriOS
Una delle principali caratteristiche di GNU/Linux è la possibilità di rendere ancora funzionalità personal computer datati pronti da essere buttati in discarica.
Per poter ridar vita a vecchi pc troviamo molti ambienti desktop / window manager leggeri corredati di applicazioni dedicate in grado di richiede pochissimi MB per l’utilizzo. Per chi ha un personal computer datato arriva anche un’alternativa a Linux, sempre open source che si chiama KolibriOS.
KolibriOS è un leggerissimo sistema operativo open source, completamente scritto in assembly (chiamato anche linguaggio macchina), in grado di poter essere avviato all’interno di un “normale” Floppy Disk da 1.44 MB.

Disponibile sia come immagine per Floppy Disk che come ISO livecd per avviarlo da CD/DVD o installarlo in un pc, richiede per funzionare correttamente 8MB di memoria RAM, il micro sistema operativo dispone anche di diversi software come web browser, diversi programmi, word processor, reader di immagini, editor grafici ecc oltre a diversi giochi. Grazie ai repository dedicati, è possibile mantenere costantemente aggiornato il sistema operativo oltre a poter includere anche nuove applicazioni (stesso funzionamento delle attuali distribuzioni Linux), da notare inoltre che è disponibile anche in lingua italiana.

KolibriOS include il completo supporto ai filesystem FAT12/16/32 mentre consente solo la lettura di file system NTFS, ISO9660 e Ext2/3/4, dispone anche di un’ottimo supporto hardware che comprende anche diverse schede di rete (in questa pagina troverete l’elenco completo) .

Ecco un video dedicato a KolibriOS:

Per maggiori informazioni su KolibriOS consiglio di consultare il Wiki e Forum del progetto.
Ringrazio il nostro lettore biosniper per la segnalazione.

Home KolibriOS

  • Marco

    1366×768…possono tenerselo, soprattutto a quel prezzo. Fanno tablet con risoluzione doppia che costano 400$…perche’ non possono mettere monitor decenti nei portatili?

  • IMHO è sbilanciato… o risoluzione migliore o, ancora meglio e più adatto allo scopo, monitor da 11″. Inoltre 8 GB di RAM che cavolo servono? E’ ddicano agli sviluppatori di SW o delle animazioni della Pixar? XD
    E poi SSD da 256 mi sembra davvero poco; contando che come minimo sarebbe logico avere sia il sistema LTS che l’ultima versione, più vari IDE con tanto di librerie ecc…
    In ogni caso l’idea mi sembra ottima ma il prezzo eccessivo. Forse sanno già che come qualsiasi cosa in questo campo perderà il 30% nel giro di qualche mese 😛

    • Beh è un ssd, già quello da 256gb costa un bel po’, uno di dimensione maggiore aumenterebbe troppo il prezzo.

    • Stai sicuro che ci mettono l’ultima release, anzi quella in fase di sviluppo, esce con la lts giusto perché magari chi cura la grafica non ha bisogno di particolari release ma gli basta una lts appunto!

      256 GB di hd ssd sono più che sufficienti considera che il singolo sviluppatore non è che compila tutto il codice sorgente di tutti i pacchetti, ma solo quello che gli interessa, inoltre spesso lavorano su progetti on the fly ovvero compilati al momento testati e modificati/corretti. Senza aggiungere che i dati stanno sui server quindi ti serve spazio per il delta non per il toto… Se vuoi farci girare una vm stai apposto con 256 gb e 8 di ram, anzi ne riesci a far girare anche più di 2 ben dosate….

      • Io pensavo che uno sviluppatore usasse in parallelo almeno due/tre versioni, se non addirittura anche altre distro, per verificare la compatibilità del codice. Ammetto che nel considerare lo spazio su HD mi faccio trarre in inganno dalla quotidianità, che richiede spazio per filmati, musica, ecc… che ovviamente non sono il ‘pane’ per uno sviluppatore. Rimango scettico sugli 8 Gb di RAM, ok per le VM ma davvero c’è bisogno di farne andare 2/3 in contemporanea? Comunque tra tutto in effetti la RAM è quella che costa meno 😛

        • Marco

          Probabilmente lo sviluppatore usa la 12.04 installata per la stabilita’ poi apre 2/3 virtual machines con le altre versioni/distro 😛

    • TopoRuggente

      8GB e I7 … vediamo se indovino, sviluppatori multi piattaforma che devono testare l’applicazione contemporaneamente in più Virtual Machine?

  • Matteo

    DELL ha fallito ancora dal mio punto di vista.

    l’XPS è l’unico modello DELL che sia bello esteticamente! PERO’ la risoluzione bassa (ormai lo standard è più alto), 8gb di ram quando 4 sono più che sufficenti nella maggiorparte dei casi, 256gb di ram (che servono solo a far lievitare il prezzo) e la mancaza totale di customizzazione lo hanno trasformato in un fallimento. Non lo comprerò, ancora una volta sono deluso.

    Possibile che nessuno riesce a fare un ultrabook con spec decenti? DELL ci sei quasi, metti una risoluzione più alta (1600×900 è perfetta per un 13″ secondo me) e la possibilità di personalizzare l’hardware…sennò scordati i miei soldi, continuo a aspettare……

  • leo74vr

    ieri mi è arrivato un vaio 17,3 pollici 1920X1080 (monitor spettacolare) con core i5 pagato 664 euro sul sito della sony. il notebook ha w8, ovviamente l’ho tolto subito ed ho schiaffato ubu12.10 e devo dire che gira ala grande…. vi ricordo che sony effettua il rimborso della ciofeca di w8 alla modica cifra di 90 eurozzi, basta fare una mail di autodichiarazione del non utilizzo del s.o. microsoft. evvvvvaaaiii di linux 😉

  • pino

    ok lo installo sul commodore 64…

  • Tuxino

    Che praticamente non serve a nulla (almeno per il momento). Non ha nulla dei normali programmi base come office non ha un browser minimamente vicino a explorer (proprio per dire che siamo sotto 0). è solo un “esercizio di stile”
    Poi quel giochino che ha : wolfstein 3D mi ricorda i tempi di dos e windows 3.1 su macchine a 16 bit come l’IBM PS1 😀

    • ge+

      questo os gira su pc con solo una decina scarsa di mb di ram: macchine con sicuramente più di 15 anni, che ti aspettavi? praticamente “resuscita degli scheletri”, ed inoltre è scritto da 0…. utile se hai una macchina ultra-vecchia e vuoi ri-usarla per un motivo x

      • Tuxino

        ti sei risposto da solo

        motivo x

        o meglio Motivo=X

        trovami il valore di questa X cortesemente

        Poi pc vecchi di 15 anni? almeno 20! se non di più e non vedo l’utilità di usare dinosauri visto che non ci puoi fare neanche un nas casalingo…..

        • ge+

          utilià…dipende dai punti di vista… se vuoi “giocare” col tuo vecchio pc/fossile e renderlo ancora “all’avanguardia” ben venga, in tal caso è utile… e poi mi pare che monti anche un emulatore DOS dentro se non sbaglio… un bell’ OS “vintage”! Non posso fare altro che guardarlo con simpatia

          • Tuxino

            beh sotto questo punto di vista anche windows 3.1 fa più cose di questo 😉

  • Linux!

    Questa si che è evoluzione 🙂 altro che unity ecc ecc

    • Eh

      cosa?

      • Tuxino

        apparte la posta , facebook , filmettino non full-hd?
        credo ben poco!
        e anche se non fosse così un 10 pollici 1024×768 …… cecità

        • il film non full-hd o full-hd lo devi vedere su monitor separato e gli ultimi netbook ce la fanno anche a 1080i sicuro, certo se prendi quelli di 5 anni fa non ce la fanno neanche a pagarli con un monocore a 32bit e max 2gb di ram di cui 1 è usato dal sistema…

      • kabobo

        “dì un altra volta cosa è ti faccio saltare la testa, figlio di puttana!”cit senza offesa 🙂

        • Simone Padovan

          cosa? mi sono perso qualcosa?

    • Tuxino

      Se il tuo materiale duro di punta è atom o qualche altro pezzo meno recente come pentium 3 allora posso darti ragione. Vuoi un PC fluido? almeno un core2duo o un core 2 li devi avere per carità!
      Dico questo perchè ho un amico molto curioso che si lamente di linux che riscalda e va lento…… su un netbook O.o come se ci si potesse fare qualcosa su un giocattolo così.

      • Io con openbox o xfce ci facevo assai col mio samsung nc10…

        • Nicola

          Blackcodec d’accordo con te….con Xubuntu 12.04 installato su Atom faccio tutto, certo se mi metto a modificare foto con gimp addio. Uso Firefox e Cromium senza il minimo problema

          • Ma li il problema è del carico di processore per il rendering, è chiaro che su un netbook non ci può fare grafica vettoriale o cad però per ciò per cui sono pensati (navigazione, documenti, applicazioni remote) sono comodissimi… io ancora rimpiango il mio defunto nc10 che me lo tenevo su un ginocchio e avevo tutte e due le mani libere… certo in ufficio un monitor esterno era un must have

          • sergio

            Io ho giocato a GTA sa e a spore su un netbook senza problemi. Non vedo tutto sta povertà di calcolo

          • si ma se vai a fare il rendering 3d di un palazzo con stanze interne si inceppa anche a riga di comando 😉

      • Blue_fighi

        su un netbook si sa windows vista va molto meglio

  • Manjaro Openbox e tanti saluti.

    • Nicola

      Interessante è complicata o simile alla versione xfce?
      Grazie

      • ge+

        ci sono due versioni: una semplice e già configurata ed una per gli smanettoni (di pc, intendo 😉 )

        L’ho provata tempo addietro ed era buona, ma ora sembra ulteriormente migliorata

        • Nicola

          Pardon grazie anche a te sceglierò di sicuro la più semplice

      • E’ una bomba, la migliore distro Openbox a mio parere (anche CrunchBang è ottima ma non è semi-rolling come Manjaro).
        Xfce è un ambiente molto più completo, Openbox è molto più minimale e richiede più smanettamenti per personalizzarlo, ma ne vale assolutamente la pena visto che su PC vecchissimi gira che è una favola.

        • Nicola

          Gentilissimo grazie la proverò spero che il kernel sia non PAE sennò mi appendo

          • Eh purtroppo non so dirti ora, però mi pare che CrunchBang abbia una versione non-PAE, prova a cercare, al massimo rinunci alla comodità del semi-rolling ma ci può stare dai. 😉

    • ange98

      è molto più pesante

      • biosniper

        magari si può paragonare a dsl linux

        http://www.damnsmalllinux.org/

        che comunque è sempre più pesante.
        io ho installato dsl su una vecchia xbox

  • DeST

    Credete che sia possibile farci girare xbmc o plex? Potrebbe essere una buona base per resuscitare vecchissimi notebook per convertirli in mediacenter.

    • No, è in assembly e se non ti porti xbmc o altro all’assembly te lo scordi… occhio che assembly e C sono due cose moltooo diverse…

      • debj

        :))))) Sicuro ke sai di cosa parli ? quindi un sistema gnulinux è puro assembly,c o c++? :)))) secondo il tuo ragionamento devi portare firefox , kde, gnome e tutto il resto del sistema in assembly per poter essere eseguito :))) mi sai che hai visto troppe serie à la ris con ubuntu virus:))

        • Hai il traduttore o compilatore se preferisci, di qua no o almeno non l’ho visto…

          • aldo

            Dai sii uomo, hai scritto un mare di stroonzate, ammettilo!

          • Se lo dici te… o forse perché la gente legge solo la prima riga…
            Comunque come scritto sopra pace e ben 😉

          • ArchTux

            il discorso è che probabilmente il kernel di kolibri os non interprete gli eseguibili linux, quindi in effetti ci vorrebbe un compilarore o un’interprete, oppure giu di assembler 🙂

          • quindi non ho detto una minkiata? Il paradigma della programmazione è ancora valido non è cambiato allora…

      • cxalp

        Senza offesa ma quello che hai scritto non ha molto senso. Quello che serve è un cross compiler che compili i sorgenti della tua applicazione in un formato compatibile con questo sistema, non riscrivere tutto da zero ne tanto meno in assembly.

        • Appunto, o ti fai il porting con un cross compiling o in native mode riscrivendolo…

          • debj

            appunto ? non renderti + ridicolo di qllo ke hai fatto:)) hai detto una cosa e il suo contrario :))) assembly è il sorgente puoi scrivere il programma in c o altro ling. è compilarlo è funziona o stessooo, riscrivere xmbc e altri grandi progetti in assmbl da zero ? :))) ci rivediamo tra qualche secolo:))) non sai di ke parli

          • Ma scusa io non ho detto che si deve portare per forza xbmc in assembly io ho detto e mi cito:
            “se non ti porti xbmc o altro all’assembly”

            non so se è una coalizione ma sembra che non leggiate… poi sarò io ridicolo non lo metto in dubbio non mi reputo un dio ne sbeffeggio altri quando sparano cazzate.. ma continuate così pace e bene 😉

  • Cristian Puddu

    E’ un os sperimentale, che non serve per produttività ma che farà la gioia degli appassionati di Assembler. Ben vengano anche progetti di questo tipo. E’ veramente incredibile la sua velocità.
    Da provare per qualche ora, Per togliersi la soddisfazione di inviare un tweet tramite un 486.

  • Gugglo

    funziona meglio di vista

    • biosniper

      🙂
      vero!

    • Libertà

      davvero… anche meglio di gnu/Linux!

  • gatto

    l’ennesima distro inutile…… (satira, non lo aveva detto ancora nessuno……strano) ;-P

    • biosniper

      non è linux

  • sergio

    Dopo aver visto questo mi domando come mai il mio telefono cellulare usa in media 400 MB di RAM senza offrire niente di più di questo kolibri

    • abral

      Offre molte ma molte più cose di questo Kolibri XD

      • Soprattutto a vari enti di cui non facciamo i nomi XD

    • Franco

      Ma ovvio! hai dubbi? Almeno 300MB sono interamente dedicati alla violazione della tua privacy con tanto di pubblicità spammosa… inoltre la maggior parte delle app che scarichi fa finta di fare quello che tu pensi che faccia, per dedicarsi a tempo pieno ad altre attività nascoste che di certo non riguardano la Tua attività o il tuo interesse.

  • Mastro Zoroastro

    Correzione importante: c’è differenza fra assembly e linguaggio macchina.
    Per chi studia informatica suona come una bestemmia! 😉

    • New Era

      Esattamente. Assembly è tra tutti i linguaggi di programmazione, il più vicino all’hardware e quindi al linguaggio macchina. Dire che è la stessa cosa, può passare solo per chi non ci capisce niente.

  • New Era

    Il progetto originario è MenuetOS nato diversi anni fa principalmente con lo scopo di dimostrare che è possibile costruire da zero un OS in pochissimo spazio, completo con tutto il minimo indispensabile, compresi i di driver per la riproduzione video. La cosa che dovrebbe far pensare e riflettere è che se dovesse occupare lo stesso spazio dei sistemi operativi di oggi… MenuetOS (come Kolibri e altri derivati) sarebbe 1000 volte più potente e prestante di un qualsiasi computer comune. Chi si sveglierà per primo?

    • non è una certezza però… quando inizi a predisporre framework di astrazione .. non so se rimarrà così rapido e leggero…

      • New Era

        Naturalmente! Ma a tutto si può ovviare quando c’è la giusta motivazione per non ripercorrere la stessa strada che hanno percorso gli altri nel passato.

No more articles