Il governo degli Stati Uniti e del Regno Unito consigliano agli utenti ed aziende di non utilizzare Internet Explorer

Internet Explorer
Internet Explorer è il browser web più utilizzato al mondo, il motivo di tutto questo “successo” è dovuto semplicemente per il fatto di essere preinstallato in Microsoft Windows. Nei giorni scorsi Microsoft ha segnalato una grave falla in Internet Explorer la quale può mettere a serio rischio la stabilità del sistema operativo e soprattutto la privacy degli utenti. Per questo motivo la Computer Emergency Readiness Team dell’agenzia di Sicurezza Nazionale statunitense e il National Computer Emergency Response Team britannico hanno sconsigliato l’utilizzo di Internet Explorer consigliando l’uso di software alternativi come ad esempio Mozilla Firefox da poche ore approdato nella versione numero 29.

Il browser open source di Mozilla è la soluzione migliore per gli utenti che utilizzano Microsoft Windows per rimanere sicuri da questa grave falle inclusa in Internet Explorer  (dalla versione 6 alla 11) . A rischiare maggiormente sono gli utenti ed aziende che utilizzano ancora l’ormai obsoleto Windows XP, sistema operativo che non riceverà alcun aggiornamento di sicurezza per risolvere questo grave bug.

Per gli utenti che utilizzano Windows XP la soluzione migliore è quindi passare a Linux o almeno utilizzare Firefox, browser open source stabile e sicuro (preinstallato nella maggior parte delle distribuzioni Linux). Speriamo che i governi degli Stati Uniti e Regno Unito oltre a sconsigliare l’uso di Internet Explorer, segnalino soluzioni più sicure per propri cittadini come ad esempio la migrazione in Linux e l’uso del software libero.

Ringrazio il nostro lettore Kraig per la segnalazione.

No more articles