Nella rubrica “oggi parliamo di…”, oggi chiediamo ai lettori il loro parere riguardante Ubuntu 14.04: meglio consigliare la versione di default con Unity oppure una derivata?

Ubuntu 14.04 Trusty Tahr
Da pochi giorni è disponibile Ubuntu 14.04 Trusty Tahr, l’ultima release stabile della distribuzione Linux più conosciuta ed utilizzata al mondo. In Ubuntu 14.04 Trusty troviamo Unity 7.x versione finalmente stabile e performante con numerose funzionalità incluse nella Dash “la lavagna intelligente” con la quale possiamo effettuare anche ricerche online, aggiungere lens di terze parti ecc. Oltre al Ubuntu, anche le derivate ufficiali hanno portato molte novità con la nuova versione 14.04, ad esempio in Xubuntu troviamo un’ambiente desktop migliorato grazie al nuovo menu e alcune nuove applicazioni di default, in Kubuntu troviamo KDE 4.13 con il nuovo driver manager, gestore delle connessioni e il browser Firefox di default, in Lubuntu invece troviamo diversi aggiornamenti e alcune ottimizzazioni al tema di default ed infine in Ubuntu Gnome troviamo GNOME aggiornato alla versione 3.10. 

Quello che chiediamo oggi ai lettori di lffl è

consigliereste ad un nuovo utente Ubuntu 14.04 o una derivata ufficiale?

Secondo voi per un nuovo user è meglio il moderno Unity di Ubuntu 14.04 Triusy? oppure un’ambiente desktop leggero e semplice come Xubuntu e Lubuntu? O la stabilità di Gnome Shell 3.10 di Ubuntu GNOME? O le personalizzazioni e le qualità di KDE in Kubuntu 14.04 Trusty?

A voi il vostro parere a riguardo…

  • JackPulde

    Io consiglierei Ubuntu 14.04 con Unity… La barra di unity può semplificare molte cose nell’uso comune… anche il software center è compatibile con unity e appena selezioni un’installazione, subito dopo compare l’icona nella barra…

    • matteo

      io non lo consiglierei nemmeno al mio peggior nemico xD

      • XfceEvangelist

        neppure io, DE confusionario senza neanche un menu’ a tendina.

      • Peccato…

    • Concordo

    • Non nominarlo software center, è il peggior esempio di programmazione che si può dare…

  • Salvatore Gnecchi

    Direi che ce n’é per tutti:
    – vecchia scuola, PC vecchio: Lubuntu
    – vecchia scuola, PC recente: Kubuntu ( o MINT )
    – scuola recente, PC vecchio: Xubuntu
    – scuola recente, PC recente, contro Unity: Ubuntu GNOME
    – scuola recente, PC recente, no pregiudizi: Ubuntu

    • Franco Rubatto

      Anche se scuola recente+pc recente+xubuntu (o mint-xfce quando uscirà) = si vola!
      Pur non avendo particolari pregiudizi, mi sono trovato benisssimo con xfce, IMHO buon compromesso. Quando mi chiedono “tu che lavoravi con i computer…” io rispondo “non tratto M$: se vuoi, ti installo linux, altrimenti cercati un altro” . Sto pinguinizzando il vicinato.

      • andrea

        concordo quando mi dicono come si fa a non prendere virus dico o linux o lo porti in assistenza
        p.s.per stare in tema e buono anche point linux con debian stabile mate

  • Francesco P.

    Ad un nuovo utente consiglierei linux mint poiche l’approccio e piu semplice e intuitivi per chi proviene da windows e poi non bisogna istallare nessuna estensione. Al momento lo ritengo il miglior sistema operativo insieme a kubuntu.

  • Renza Laracchia

    Ubuntu 14.04 e Derivate non sono ancora maturi.
    Consiglierei il vecchio 13.10 ha meno problemi.

    • papagio

      confermo che con kubuntu14.04 ho avuto problemi in avvio

    • infatti recentemente ho installato in 3 pc non miei xubuntu 14.04, però canonical dovrebbe far uscire un sistema un po più maturo visto che è una LTS, capisco che qualche problemino può scappare ma a me sembra più che la fanno uscire solo per non ritardare sulla data di uscita.
      ad ogni nuova release di *ubuntu ci sono sempre problemi anche se sono LTS, testatele un po di più e fatele uscire 1 mese più tardi queste distribuzioni invece di affrettare i rilasci dando un OS non stabile che con il tempo si fixerà

  • Androide

    fedora 20 e passa la paura !
    Gnome forever !!

    • jboss

      ma anche con kde

  • papagio

    Nella mia esperienza ho già constatato che fare i testimoni di geova di linux è quantomeno inutile perchè linux lo usi per convinzione (come nel mio caso) o per bisogno, nel caso di restrizioni di licenza o vecchi pc. In quest’ultimo caso penso che xubuntu sia unico per velocità e facilità d’uso per non disorientare troppo un nuovo utente.

    • matteo

      infatti vagli tu a spiegare che i codec o driver sono a parte perchè proprietari o facebook non ha la video chiamata, che ti mandano a quel paese in 5 secondi e rimangono su windows.

      • Salvatore Gnecchi

        come non essere d’accordo

        • mrholiday

          propongo l’istituzione di uno scanner in grado di quantificare il sarcasmo dei post!
          in alcuni casi su questo blog entro in difficoltà di valutazione

          • Salvatore Gnecchi

            a sto giro sono d’accordo davvero 😀 E’ una triste veritá: quando ad alcuni utenti gli togli certe cose sembra cascare il mondo. Altri invece rispondono “ok, risolveró”

          • mrholiday

            io sono della scuola “chissene” ( specie delle video chiamate su facebook) e avrei usato le tue stesse parole…ma sarcasticamente! forse ho bisogno di disintossicarmi da IT e affini!

          • Sirlodewig

            Certo tu puoi dire “chissene” , tuo diritto personale ma quando devi gestire 10 utenti che ne hanno bisogno che fai ?

      • prodromo

        Davvero fb non ha la videochiamata?

  • CuccuDrillu10

    sicuramente Ubuntu 14.04 se il nuovo utente dispone di un pc recente. In caso di pc datato credo che xubuntu offra la migliore esperienza per completezza e usabilità

  • Daniele

    Certo che è da consigliare, questa è l’ultima pietra miliare targata unity 7.x , veloce fluida usufruibile al massimo, certo un minimo di 2 GB di RAM sono apprezzabili ma ormai credo che il minimo con cui escono dalla fabbrica sia 4 GB, il parco software stabile ed efficiente, il sistema molto reattivo e pronto all’uso, l’unica nota dolente è la mancata integrazione con il cloud out-of-the-box (UbuntuOne manca davvero), io personalmente l’ho installata sui pc dei miei amici dicendogli che per 5 anni non si devono muovere con altri aggiornamenti di sistema e tutti sono rimasti soddisfatti , sia del processo di aggiornamento che del sistema in sè, un capolavoro direi questa LTS.

    • sirlodewig

      In realtà lo ho provato con 1 Gb e va bene lo stesso

  • Massimiliano Ferrario

    Avrò installato linux su una quindicina di PC come favore ad amici e colleghi ed ho sempre preferito mint ad ubumtu non perché sia migliore ma sicuramente più user friendly.

  • LelixSuper

    Dipende, se il nuovo utente ha un PC a carbonella ovvio che gli consiglio le derivate tipo Xubuntu o Lubuntu, il contrario, chi ha un PC mediocre gli consiglierei sicuramente Ubuntu o addirittura Debian!

    • TopoRuggente

      Debian (che sto usando in questo momento) non l’ho trovata tanto “user friendly” con il supporto wireless che in assenza del firmware della scheda mi mandava in palla network manager, che a sua volta mandava in palla di tutto (xorg compreso).

      Da utente “scafato” da interfaccia testo ho analizzato i log, capito il problema, disinstallato networkmanager, installato il firmware e reinstallato network manager.

      Una distro ottima (nemmeno da mettere in dubbio), ma dai giudizi di altri me la sarei aspettata più semplice.

      • LelixSuper

        Io già non me l’aspettato più semplice, a me però non mi ha mai dato problemi!

  • bruno

    io consiglierei linux mint è intuitivo, facile ed è pronto per l’uso sia la versione con cinnamon che quella con mate

  • paolo

    trusty tutta la vita

    • michele casari

      Spero tu viva ben oltre 5 anni .)

  • muchoman

    Credo consiglierei xubuntu se non può aspettare..rapido stabile e classico…provato oggi in live però manca libre office e vlc…se può aspettare consigliere i mont con mate o xfce, più gradevole nella aspetto e senza necessità di aggiungere nulla

    • muchoman

      Ma ci sono notizie di mint che non ne trovo

  • Andrea Bonanni

    a un paio ho installato xubuntu solo perchè erano pc medioevali!!
    al resto ubuntu e ….. boni li per 5 anni!!!

  • davide

    finche la gente si stanca di scrivere non faremo un passo avanti,la forza di ubuntu e la sua ricerca super rapida di app e file tutto da dash… ma è talmente semplice che la gente fatica a capirlo.

    • XfceEvangelist

      Non sono molto d’accordo, immagina un nuovo utente principiante, come fa a sapere cosa è installato?
      Se scrive qualcosa, di default, esce anche una miriade di spazzatura commerciale nei risultati.

      • inoltre un nuovo utente dovrebbe anche imparare ad usare la dash per fare ricerche mirate.

        c’è chi non sa fare ricerche su google figurati nella dash di unity.

        in più coem dici anche te di default facendo delle ricerche nella dash ti vengono fuori i software consigliati che puoi scaricare oppure ricerche da web, chi non è pratico fa solo una gran confusione, secondo me dovrebbero tenere di base solo la ricerca tra i software installati e tutto al più di software attinenti da scaricare.
        ad esempio cerco firefox nella dash ma non ce l’ho installato e allora mi esce dalla dash oltre al browser che ho installato io anche firefox dandomi la possibilità di scaricarmelo direttamente da li.

        ripeto ancora secondo me unity non è proprio da buttar via come idea però dovrebbero rivedere molte cosette per renderlo molto meno confusionario a primo impatto.

        poi ci sono altri aspetti dei filtri che non mi piacciono, ma non ripeto per l’ennesima volta perchè l’ho gia scritto in vecchi commenti riguardanti unity

        • TopoRuggente

          Pensa solo se un folle facesse una ricerca su Python o Perl, contando il numero di librerie la ricerca sui file “attinenti” sarebbe infinita.

          La ricerca dovrebbe (magari lo è) su nome software, tipo software (browser) o al massimo categoria (internet).

          • mi sono espresso male, con attinenti non volevo intendere tutto cio che ha fare con il nome del software, ma solo il software stesso quindi nel caso in cui cerchi firefox e non è installato dovrebbe venir fuori solo firefox da installare senza tutti i i plugin, mentre se cerchi python solo l’interprete base senza tutte le librerie.

      • loki

        > come fa a sapere cosa è installato
        c’è scritto “Applicazioni”. ma tu e i 5 che ti hanno votato l’avete mai usato unity?

        • TopoRuggente

          Lui usa solo XFCE, ma giudica solo gli altri DE, sparando delle inesattezze di dimensione cubitale ….

  • Oscar

    Io consiglio Xubuntu…anche se sto apprezzando molto Manjaro.

  • Tuxino

    Io personalmente consiglierei Fedora visto il panorama attuale

  • Francesco

    io consiglio il vecchio 12.04

  • biosniper

    mi associo a francesco
    😉

  • booo

    consiglio elementary OS

  • Andrea

    per quanto mi riguarda una derivata, anche perché se si ha una macchina non recentissima (provato di persona) da alcuni problemi e rognette varie…poi sicuramente per un discorso di user-friendly è il top; io propongo eOS come validissima alternativa bella, facile, ben bilanciata ed in perfetta sintonia anche con macchine con qualche annetto.

  • michele casari

    Su macchine recenti Ubuntu altrimenti Xubuntu, solo perché sono semplici, e do una mano ad ambientarsi

  • Kiappariellos

    linux mint

  • user

    Lubuntu

    • marco

      Ubuntu 14.04 è molto stabile gira meglio della vecchia lts e non appare per nulla esoso di risorse. è ancora un po’ acerbo in quanto non tutti i programmi che usavo con la 12.04 sono già disponibili per la nuova versione. Ma penso che sia questione di tempo. Tutte le lts sino sempre ben supportate. Se si ha un computer non troppo vecchio ubuntu 14.04 è la scelta giusta. altrimenti l’unica vera alternativa valida è lubuntu. Windows buttatelo nel cesso…

      • sirlodewig

        Ed anche risolve dei problemi della 12.04. Esempio connessione CIFS su server windows .. libreoffice anche ultima release non riesce ad aprire correttamente i files su server windows con la 12.04 ma con la 14.04 tutto è stato sistemato e va benissimo

  • ge+

    se devo scegliere per forza tra le ubuntu based, direi xubuntu o kubuntu.

    se dovessi consigliare una distro linux a scelta, invece, direi manjaro linux con xfce, kde o mate

    • ester

      xubuntu,ubuntu con mate,o debian
      p.s.
      scusa mi ripeti dei commandi per risolvere aggiornamenti bloccati su manjaro e arch?

      • papagio

        vai in /var/lib/pacman/db.lck ed elimina il file db.lck

      • Kraig

        sudo rm /var/lib/pacman/db.lck

    • manjaro non lo consiglerei ad un nuovo utente, per il fatto che è rolling e a volte ci possono essere un po di problemi più o meno gravi dovuti agli aggiornamenti.

      piuttosto io consiglierei xubuntu se devo rimanere nelle ubuntu based altrimenti una debian xfce o fedora xfce.

      per quanto adoro archlinux (infatti è la distro che uso) non mi sentirei di consigliarla a nuovi utenti

  • EnricoD

    Io ad un nuovo utente gli insegnerei prima a fare CD o USB live cosi gli dico …” Fatevi un giro su distro watch e Scegliete la distro che più vi aggrata scorrendo la classifica, poi arrivate a Debian e fermatevi, chiamatemi, cosi ve la installo, vi faccio vedere come si fa e vi imparo a renderla caruccia e a configurarla” hahaha (gli consiglierei comunque di farsi un giretto su Lubuntu e xubuntu … Poi alle altre ci arriva col tempo a provarle) – 0
    Comunque dipende dalle esigenze, dipende dal PC e dal rapporto tra produttività e grado di personalizzazione/fuffagine desiderato
    Dipende da quello che ci deve fare … Certo non consiglierei Ubuntu per la produttività, Unity la trovo scomodissima ad es e confusionaria, ma a chi piacciono le piastrelle la consiglierei … Oggi per riuscire ad aprire un programma sul PC dio mio fratello, che si è puntato che voleva mette Ubuntu, c ho messo 10 minuti … ho visto Unity e ho fatto :O ma che cappero è? Che devo fare? Stessa reazione che ebbi con KDE … 😛

    • loki

      10 minuti per far partire un programma? complimenti, spero che il tuo lavoro non sia nel campo dell’informatica vista la flessibilità di un manico di scopa…

      • EnricoD

        Se io sono poco flessibile te me sa che non c’hai capito proprio nulla, né riguardo al commento che aveva per lo piú un tono scherzoso e quello infatti si chiama enfatizzare, come per dire “per me é disordinato”, né riguardo al mio lavoro dato che il mio avatar parla più che chiaro( ti do un indizio, un informatico non usa i camici e non corregge il caffè con solventi)… Lol
        Comunque ti accorgerai tra un giorno/due di quanto io sia flessibile, ti ricrederai sicuramente

        • TopoRuggente

          Il disordine è sempre relativo, per esempio, io non capisco perchè in KDE (almeno in Debian) i link del terminale li trovi sia sotto Sistema che sotto Strumenti.
          Che l’elenco sia in ordine di descrizione dell’applicazione.
          Tutto sta nell’abituarsi.
          Ricordo quando gli utenti trovavano scomodo lavorare col mouse perchè dovevano togliere la mano dalla tastiera.

        • loki

          beh, mi sembrava ovvio dalla qualità del commento che anche il mio voleva essere scherzoso 😀
          ora mi hai incuriosito, che farai tra un giorno o due? anticipazioni?

          • EnricoD

            Hhahaha 🙂 don’t worry 🙂 la notte sono nervoso e rispondo male.. 🙂 hehehe.. Non posso dare.anticipazioni 😛

        • Kraig

          Barman o barrista!

          …da un po’ di tempo non lo faccio più.

          • EnricoD

            ehh??? cosa non fai più ?? xD

          • Kraig

            Ero barrista, rosticcere e mi occupavo un po’ di pasticceria e prima colazione.

          • EnricoD

            ahhhh 🙂

          • Kraig

            Il tutto con mio padre (famoso qui in sicilia, soprattutto nella zona del calatino). 🙂

          • biosniper

            pizzette e arancini?
            buoniiiiii
            :-p
            siamo forse concittadini…

          • Kraig

            ….e cartocciate, cipolline (cartocciate con cipolla), pizza coperta con spinaci e classica, ecc… in più cassatelle con ricotta senza canditi (meglio dico sempre) ma con cannella e per finire iris con crema al cioccolato. 😀 Sono di Caltagirone, non vi posso dire il mio cognome se no mi sgamano pure qui. 😛

            Bigné con crema, crema al cioccolato, panna (il mio preferito, sbavo), panna con crema al cioccolato, ricotta ecc.

          • biosniper

            hai citato troppe cose buone!!!! mi è venuta già fame!
            io sono di catania quindi siamo vicini di casa.

          • Kraig

            Hahaha… l’immagine di homer che sbava.
            Se vuoi su facebook cercami con “********* ************”, mi troverai con l’immagine del profilo e quello della copertina erotica in bianco e nero. Se mi chiederai l’amicizia, fatti riconoscere così sono sicuro che sei tu.

            [CENSURATO DA ME]

          • biosniper

            sarò un caso più unico che raro, ma non sono iscritto a facebook, io personalmente uso il pc dedicandomi sempre a qualcosa, per esempio per un lungo periodo ho seguito degli ottimi video tutorial di niktorthenat(livello base) per capire il python, per un’altro periodo ho studiato blender (molto bello), poi openshot…, ora mi sto “intrippando” con l Kali linux (anche su questa distro ci sono ottimi tutorial) e trovo le sue potenzialità molto interessanti…, per questo non mi spiego come molti utenti passano molto tempo a installare e disinstallare tante distro senza sfruttare (secondo me) veramente le vere potenzialità che un computer offre. lffl è l’unico sito dove scambio due parole con altri utenti. comunque se qualche volta dovessi trovarmi a caltagirone verrò a cercare il tuo bar per fare onore ai tuoi ottimi prodotti…
            😛

          • Kraig

            Anche io, dopo anni mi sono reinscritto per (quasi) necessità (amicizie). Non ho più un locale da diverso tempo, mio padre cardiopatico ormai è in pensione, lavoro presso un mio cugino che fa ceramica, quindi tutt’altro. Casomai puoi segnare la mia email ***********[et]*****[punto]*** non si sa mai. 🙂

            Chiudo OT.

            [CENSURATO DA ME]

          • vasco

            ciao mi puoi indicare link con la guida per python?

          • biosniper

            su google scrivi :
            imparagratis, accederai al sito di niktorthenat
            li puoi trovare di tutto, tra cui vari linguaggi di programmazione, python compreso (niktor è bravissimo a spiegare, te lo consiglio per esperienza personale)
            😉

        • biosniper

          anche il mio avatar parla del mio lavoro… e forse non siamo così distanti come professione
          😉
          ps: (indizio)il mio avatar è … dracula
          tra l’altro un personaggio che adoro
          :-O

          • EnricoD

            Si.. ?? 🙂 Sei un infermiere ?
            Perché non riesco ad associarlo ad altro lavoro..
            No, Io comunque sono un Chimico 🙂

          • biosniper

            no sono biologo, comunque che eri un chimico si capiva dalla bottiglia con l’intruglio rosso in primo piano
            🙂
            quindi come ti dicevo siamo quasi colleghi

          • EnricoD

            hahaha.. io pensavo che facevi i prelievi alla gente… per questo ho detto infermiere.. infatti mi sembrava strano ahahaha 🙂

          • biosniper

            come biologo sono abilitato anche ad eseguire i prelievi venosi a patto che ci sia un medico in giro o in alternativa nosferatu…
            😉
            ma il mio lavoro non si ferma solo alla semplice esecuzione dei prelievi, capisci bene che ad un professionista sono richieste anche altre competenze
            così come per te che nel tuo campo non penso ti limiti a provare intrugli che fanno esplodere i laboratori
            ;-D

          • EnricoD

            hahahaha..eh già 🙂

          • Proxima8

            Parte il giochino, provo: tecnico di laboratorio o biologo 🙂

          • biosniper

            buona la seconda.., sono biologo
            🙂
            e penso di aver prelevato più sangue io che dracula in tutta la sua vita…
            😉

  • EnricoD

    Io un giretto come sulle giostre glielo farei fare

  • Io lo consiglierei sicuramente e partirei da un Ubuntu con Unity per poi passare a Kubuntu ed Elementary

  • Io consiglio solamente Ubuntu LTS…quindi…:D

  • Rick Pazuzu

    ubuntu
    e gli/le spieghi come usare virtualbox, tempo zero hai risolto beghe da “ma sto programma c’è per linux?” a “cosa è una rolling?”

    • Kraig

      Un consiglio non proprio bello!
      Prima di tutto devi far conoscere le alternative, se ci sono, open source per linux, poi passare ad altre soluzioni.

      • Rick Pazuzu

        Non sono un talebano del FOSS, se serve ed è utile un software commerciale uso quello. Ovvio che se c’è l’alternativa open sei un ciuccio, ma se non c’è che fai?

  • aldo

    unity e bello speriamo che la curiosita di provare aiuti linux a difondersi specialmente ora dopo xp
    p.s.roberto hai dimenticato mate:)

  • leonardo

    io sono partito con mint 14 con cinnamon, poi mint 15 con xfce, e fra poco provero manjaro xfce. fino ad ora non ho avuto problemi, sicuramente faticherò un po’ con manjaro, ma spero di ingranare in fretta

  • Eduardo Villegas

    Anch’io consiglio e installo Unity (se il laptop è recente). Soltanto lo personalizzo senza “altri suggerimenti” perche la dash può essere confusionaria.

  • prodromo

    Io aspetto elementary OS Isis. Altrimenti Ubuntu 14.04 con Unity. Peccato solo dover perdere tempo a togliere la pubblicità

    • Giorgio Dramis

      Guarda che le pubblicità si disattivano semplicemente da Sicurezza e privacy in impostazioni.

      • prodromo

        È il fatto che si debbano andare a disattivare delle pubblicità su Linux che proprio non mi va giù. Se all’installazione mi chiedessero di attivare per sostenere il progetto probabilmente lo farei anche.

        • Giorgio Dramis

          Lo so, anche se io spesso è volentieri uso il dash per le ricerche online capisco che questa non è stata una scelta saggia da parte di Canonical. Pensare che basterebbe integrare una semplice opzione durante l’installazione per evitare tutto questo polverone. Speriamo almeno che le cose migliorino con l’avvento di Unity 8!

    • E’ un click…

  • Giovanni Curto

    Consiglio Linux Mint.

    • Cos’ha in più di Ubuntu… a parte Cinnamon o Mate…

  • borgio3

    Ubuntu certo che no, troppo esoso. Lubuntu, Xubuntu, LiveVoyager.

    • La 14.04 è molto più veloce… te ne accordi dalla dash…

  • cippalippa

    ero interessato a provare ubuntu ”trusty” non mi parte, e’ possibile sapere perche’ manco da pendrive. appare il messaggio al boot il msg “vmkernelz mancante”, mai accaduto prima 🙁

  • Carlo

    Uso Linux e per lavoro non posso permettermi che il notebook ogni tanto si blocchi, formatti in modo strano documenti da inviare, o che wine rielabori come crede programmi per me importanti. Di conseguenza non posso che usare, purtroppo, windows 8. Sono un medico e vi assicuro che, benchè redhat sviluppi dei programmi fondamentali nella diagnostica per immagini, windows resti l’unica alternativa. Seguo ubuntu e il resto per diletto e lo sconsiglio. Uso w8 per portare a casa la pagnotta. E0 incredibile come ciò che sembri stabile, poi davanti all’esigenza lavorativa manifesti tutta la sua precarietà: ripeto, ubuntu non va bene.

    • TopoRuggente

      Uso Arch e di sicuro non ho blocchi da almeno 12 mesi (arrischierei anche di più ma non ricordo con sicurezza).
      Non uso applicativi in wine, ma le rare volte che li ho usati quelli che erano dichiarati funzionanti lo erano davvero (in wine oltre al software devi installare anche i service pack di windows e gli eventuali addon .net e similari) Wine Is Not an Emulator.
      Poi ovvio se usi programmi per Windows la scelta la fai tu a priori.

    • freestyle72

      In quel caso forse la scelta era Mint ramo Dedian, che offre tutta la semplicità e completezza di Mint con la stabilità di Debian.

      Poi ovvio che se ci si appoggia a wine s’incorre a tanti piccoli problemi, perché si cerca di rendere “naturale” (passami il termine), per Linux ciò che non lo è!

      Linux è stabile fintanto si usano programmi ad esso dedicati, quando si vuole “forzatamente” far funzionare qualcos’altro, lo diventa molto meno!

      Comunque concordo con te, per esperienza personale, che la sensazione provata fra l’uso quotidiano all’interno delle mura domestiche, sia diverso da quello provato sul lavoro.
      Il fatto è che nel mondo del lavoro conta la produttività, cosa che a casa è quasi sempre trascurata.

      • Armando Sodano

        La situazione di linux per un professionista è assurda. Da un lato si riescono a trovare soluzioni più economiche e funzionali. Io ad esempio ho sostituito access con mysql-jaspereport per alcuni database interni, dall’altro la mancanza di valide alternative a software presenti solo su win e la diffusione di formati proprietari (anche nella pubblica amministrazione) rafforzano la dipendenza da windows. Se già la pubblica amministrazione si decidesse ad utilizzare esclusivamente software open source e formati aperti sarebbe un passo in avanti.

    • lucapas

      Ubuntu ma solo versioni LTS e dopo il 2° o 3° step di aggiornamento. Allora vedrai che è molto stabile e funziona tutto egregiamente.

  • Alessandro

    Ad un nuovo arrivato, consiglierei senz’altro Mint. E’ il più funzionale e il più semplice che abbia provato per tutta una serie di cose. Tra cui il tanto rognoso problema della scheda optimus. Ora ho Manjaro, ma continuo a avere dei fastidiosi problemini…

  • TopoRuggente

    Se l’utente vuole solo “provare” Linux ubuntu è un ottima scelta, se invece vuole imparare lo indirizzo verso altre distribuzioni.

    Sicuramente la comunità di utenti ubuntu da una certa sicurezza ai nuovi arrivati.

  • Kraig

    1. Xubuntu sempre LTS
    2. Debian (stable) XFCE
    3. Sabayon KDE
    4. forse Antergos KDE.

    Secondo me, queste sono scelte migliori, insieme a Manjaro.

    • cippalippa

      manjaro ha ancora tanta strada da fare per poter arrivare alla pari di ubuntu gia’ sotto il profilo prestazioni e personalizzazione

      • Kraig

        Allora non hai provato Manjaro.

  • mirko

    Dopo essere rimasto orfano di GNOME 2 sono passato ad xfce e mi trovo molto bene. Quindi Xubuntu

  • Gigi8

    Ubuntu no, non la consiglierei per via dell’interfaccia Unity che secondo me fa prepotentemente cagare.

    Consiglio però sempre molto volentieri Kubuntu se si ha un PC medio-bello, Xubuntu se se se ne ha uno scarsino, oppure Mint.

  • Devilazz

    io consiglierei si linux ubuntu ma la plus remix del professor Cantaro, molto ben fatta e oltre ad unity che può piacere o no si può accedere con altro perciò, non dimentichiamo che è molto completa ed ubuntu è la più facile da utilizzare per chiunque

  • asuspro1985

    kubuntu è la migliore perche è la piu modulare e configurabile a patto di aver un computer decente..io la consiglio sopratutto sui pc desktop..sui notebook va alleggerita abbastanza in fase di configurazione ..penso alla disattivazione di akonadi e alla configurazione migliore o disattivazione totale di baloo se non lo usate….per il post win xp invece la migliore è xubuntu per leggerezza e sopratutto x quanto riguarda internet point e kiosk è quella che offre ulteriori maggiori configurazioni x i vecchi pc da recuperare …se dovete usare lubuntu, pur ottima x carita ,compratevi un pc nuovo e buttate il vostro catorcio!! X ubuntu sui notebook ci sta molto da configurare ..penso alle gesture touchpad ad esempio…e poi ci sta compiz molta confusione,menu di configurazione scadenti e scordinati tra loro che danno un impressione poco professionale..bug irrisolti che bisogna tweakare ogni volta che si fa un installazione..e solo il piu eyecandy ed ha un ottima funzione di ricerca ormai..questo devo ammetterlo ..ma un nuovo utente ha bisogno di qualcosa di piu rassicurante.

  • asuspro1985@libero.it

    consiglio tra l’altro di preferire nettamente bumblebee e wicd ha nvidia-prime e network manager che danno moltissimi problemi di freeze e connesione ancora al momento

  • Ubuntu liscia proprio non la consiglierei, propongo però le sue derivate, che in confronto ad ubuntu vanno nettamente meglio (mai visto un divario così onestamente)
    Kubuntu se è un PC mezzo recente e Xubuntu/Lubuntu per i più datati. Ho provato Lubuntu su un PC del 2001 e va da dio

  • myskin

    bè…direi che come facilità di installazione e installazione software sì, sopratutto nella versione gui windows like…certo da più smaliziato fedora o debian

  • Simone

    Facendo un distinguo tra capacità diverse di ciascun utente…. Dato che arriverà sicuramente da windows, personalmente opterei per fargli provare una distribuzione che sia più “windows like” possibile, facile da installare e con tutto quello che possa servire a chi ci “gioca” per la prima volta senza sentirsi sperduto. Anche a costo di usare una distro con 6000 programmi installati.
    Direi Mint in primis. Poi personalmente lo spingerei a provare Lubuntu e Xubuntu.
    Così ne ho convertiti parecchi.

  • (L) Awrence

    Io sinceramente farei scegliere il DE in base alle esigenze hardware e in base ai gusti per la grafica, è inutile consigliare un ambiente “windows like”, è semplice imparare ad usare i vari gnome, unity ecc.

  • Cesare Assisi

    Ovvio,a patto che si trovi bene con la Gui

  • Sabnock

    Consigliare Ubuntu? Direi assolutamente no visto che Unity è pensata per essere utile su di un tablet, non certo ambito desktop, motivo per cui gli farei vedere ogni derivata possibile o meglio ogni altro DE, tanto per fargli trovare quello che maggiormente gli possa piacere (consigliando xfce come primario, ovviamente).
    Poi a seconda di quanto sia smanettone, quanta voglia abbia e di cosa ci debba fare, potrei evitargli la pesantezza di una qualsiasi *buntu per Archlinux, magari iniziando da una Manjaro tanto per fargli avere meno sbattite.

    • Secondo me tu Unity nemmeno lo conosci, ti sei fermato all’apparenza dillo… 🙂

      • Sabnock

        Mi domando sempre, quando devo leggere commenti del genere, se abbiate mai provato gli altri DE, se abbiate un minimo di cognizione di causa e di sensibilità per stabilire che idea ci sia dietro le cose che vedete oppure se chi ha ste uscite siano utenti che installano il dvd di ubuntu preso con la rivista e per questo si sentono piccoli Linus Torvalds.
        Conosci Unity meglio di me? Per piacere, dimmi cosa c’è di errato nel discorso qui sopra perchè quello che leggo è una riga e mezza di niente contro argomentazioni piuttosto solide ed evidenti 😉

        • Figurati, il mio commento era ironico ovviamente ma tu te la prendi subito! Non ho mica ho detto che lo conosco meglio di te, non voglio ledere le tue certezze, voglio solo dirti che Unity ha una sua identità che punti o meno all’unione dell’esperienza utente tra i vari dispositivi. Riguardo i vari DE, ne provo sempre e di continuo sono partito da Cinnamon proseguendo per KDe, Mate, XFCE, Unity, Pantheon. Risultato finale per un’ottima esperienza utente senza avere tanti crismi in giro per casa è Unity!!! Immagina una cassetta degli attrezzi in cui tutti gli attrezzi hanno un loro ordinamento e man mano che ti servono non li prendi ma li chiedi! Pinza! Chiave! Bullone! Ogni volta che ne chiedi uno esce la manina (dash) dalla cassetta e te la da… ahahahah in altri DE principalmente hai tutto li e te lo cerchi a manina e ne hai tante di icone che non sempre trovi ciò che ti serve veramente ma di sicuro trovi una cassetta piena piena zeppa di attrezzi e tu li in mezzo a cercare la pinza… il bullone… ecc… ;)))

          • Sabnock

            Al contrario, sono ben disposto verso qualcuno che voglia ledere le mie certezze, perchè nel difficile caso in cui ne sia realmente in grado, mi permette di magari imparare qualcosa ed eventualmente cambiare idea su qualcosa che probabilmente avevo capito male io. Ma è un processo che si fa con solide argomentazioni, non certo con fuffa e wishful thinking che lasciano il tempo che trova.
            Il fatto che Unity cerchi di essere, come il nome suggerisce, un unione tra diversi dispositivi è uno dei suoi punti a sfavore ed è già stato dimostrato ampiamente in altri lidi (vedi il flop di Win8 in cui han provato a proporre la stessa interfaccia dimmerda su ogni tipo di dispositivo, incuranti di cosa volesse l’utente finale) quanto non funzioni un approccio del genere su cui si ostinano a puntare. Provare a coinciliare l’inconciliabile è qualcosa di profondamente insensato, per cui se in un tablet sono costretto ad “oscurarmi” il desktop per accedere alle applicazioni per discorsi di spazio/dimensioni dello schermo, è semplicemente indifendibile che capiti in un desktop in cui magari hai anche l’impostazione di base con le icone giganti per la terza età.
            Poi a te piace Unity, sono veramente felice per te, ma per convincere non basta certamente contrapporre mere preferenze personali ad argomentazioni.
            Ps.: Hai dash anche in altre distro, spesso integrate in modo meno fastidioso.

          • Tito Neroni

            “perchè nel difficile caso in cui ne sia realmente in grado”

          • Sabnock

            Soggetto sott’inteso “quel qualcuno”

        • lahire

          la maggior parte delle persone vuole un pc , quindi un OS , che funzioni subito, non smanettare e perdere del tempo.
          Ubuntu lo fa e infatti è l’unica distro linux che abbia una certa diffusione.
          far vedere tante distro è il modo più sicuro per far scappare un utente .
          E a ragione

          • 🙂 hai ragione ed infatti questa credo sia la causa per la quale accusano Ubuntu di tante negatività…

          • Sabnock

            Con gli altri DE hai da smanettare quanto unity, ovvero poco e niente.
            Non giochiamo alla volpe e l’uva per favore.

          • lahire

            la volpe e l’uva bene si adatta a chi critica sempre Ubuntu, reo di aver conquistato un pò di visibilità.
            Al di fuori di Ubuntu, nel mondo desktop non c’è niente che abbia una diffusione non infinitesimale.
            ubuntu andrebbe sostenuto, non critticato per difetti per lo più inesistenti.
            canonical fa degli utili ?
            che c’è di male ?

          • Sabnock

            A parte che gran parte della visibilità di Ubuntu l’ha acquistata unicamente per la pubblicità fatta da canonical e che il discorso che si sta facendo è su Unity, qui non si sta “criticando Ubuntu per aver raggiunto visibilità”, si sta prendendo atto (ed è qualcosa di doveroso, dovendola proporre a qualcuno, ed è altamente scorretto chiuderci un occhio per ragioni di fanboysmo) che Unity non sia un DE pensato e sensato per la piattaforma su cui l’userai e su questo punto non ci sono supercazzole che tengano, mi spiace.

          • lahire

            Unity su desktop va benissimo, a me non ha mai dato problemi ad a mici che lo usano in albergo neanche e almeno una 20ina di persone a cui lo ho installato va benissimo.
            Unity, e canonical lo dice, è fatta per avere la stessa interfaccia sia su mocile che su desktop, quindi non è vero che non è fatta per il desktop.
            la visibilità di Ubuntu è dovuta sia alla pubblicità , e non c’è nulla di male, sia perchè è l’unica che effettivamente funziona senza metterci su le mani.
            A parte Ubuntu, il resto è catacomba

          • Sabnock

            Guarda, provo ad essere più chiaro visto che “non è pensata per desktop” non sei il primo ad interpretarlo come “non funziona su pc” o simili amenità, pur volendo dire evidentemente altro, quindi do il beneficio del dubbio e spiego a prova di fraintendimenti.
            Se mi trovo su desktop, concorderai, che la cosa importante è avere un’interfaccia quanto più comoda possibile per desktop, non frega a nessuno se vogliono avere un unica interfaccia (come Windows e sappiamo quanto sia andata bene su Windows) a discapito della comodità dell’utente finale, non frega a nessuno se è tutta una mossa per lanciare anche un SO per mobile/tablet (che per ora non si son visti), conta unicamente la comodità finale unita alla piacevolezza grafica. Stiamo parlando di scelte di marketing, decisioni che possono interessare (ed essere difese) solo da due categorie che purtroppo sono irrilevanti per il discorso che stiam facendo (a maggior ragione se non sono in grado di argomentare), ovvero azionisti e fanboy.
            – Quindi legare tutto alla dash è una pessima idea (fatta in quel modo, integrandola in un DE tradizionale sarebbe stato un altro paio di maniche), se posso arrivare ovunque comodamente tramite click di mouse e/o terminale.
            – Quindi oscurarmi il desktop per cercare un applicativo è una pessima idea (necessaria su mobile/tablet, stupida su desktop) ed è uno dei motivi per cui in molti abbandonano Gnome e l’assurda direzione che sta prendendo.
            – Quindi avere come base una definizione di schermo da tablet con icone da terza età che non valorizzi uno schermo da 20-24pollici è una pessima idea.
            – Quindi non aver pensato ad avere interfaccie simili, ma che valorizzino al massimo gli ambiti in cui vengono sfruttate, è un’idea veramente ma veramente stupida ed indifendibile.

            La summa di queste cose è che stiamo parlando di un DE che probabilmente sarà comodo su tablet, ma schiaffato in ambienti differenti con logiche differenti come è il desktop e che sia buono in campo tablet non vuol dire sia buono ovunque. E di fatti non lo è.

          • lahire

            Non riesco a vedere tutta questa scomodità di Unity su un normale lasptop con schermo da 15 . Ubuntu non può non vedere che il mobile sta acquistando sempre più rilevanza e avere un’ interfaccia comune col desktop è un ‘ottimo modo per facilitare l’accesso al s.o.
            Non vedo quali problemi possa avere un utente esperto nell’usare Unity

            I tablet non ci sono , ma si vedranno e rimanere ancorati al passato significa solo essere messi da parte.
            E’ inutile scambiare idiosincrasie personali con problemi generali

          • Sabnock

            Non solo è scomodo per il discorso di pannelli che coprono il desktop, ma è disegnato (parlo di design del software, non dell’aspetto grafico) proprio male per la funzione ultima che deve servire, ovvero il desktop.
            “Ubuntu deve prendere atto che il mobile sta prendendo piede” sono fregnaccie belle e buone: prendine atto fin che vuoi (privatamente), ma se stai sviluppando per desktop, la gente vuole qualcosa per desktop. Stesso motivo per cui Win 8 è stato un flop, sembri dimenticare, minchiate sul futuro fino a sè stesso, poi la gente per lavorare ha bisogno di qualcosa di ottimizzato e funzionale come la gui tradizionale degli ultimi 30anni…
            E’ un discorso di qualcosa di sensato vs qualcosa di profondamente stupido, non centra quanto tu possa essere esperto in materia, Unity è disegnato col culo per l’ambito desktop (visto che è disegnato per tablet) che tu sia niubbo (e te ne accorgi anche senza esperienza) o che tu sia maestro. Puoi solo avere carenza di gusto ed esperienza per cui te lo fai andare bene, ma sei tu che stai deliberatamente chiudendo un occhio sulla questione, non è che non esista.

            “I tablet non ci sono” questa è l’unica cosa che conta.
            E’ inutile giocare a rimpiattino quando è chiaro il motivo per cui ti dico che non vada bene, e al posto di attaccare la validità delle mie argomentazioni provi, fallendo miseramente, a mischiare le carte e girare il discorso.

          • lahire

            certo che i tablet non ci sono , ma se se non si comincia, non ci saranno mai. le tue argomentazioni sono valide, ma sono personali , perchè il fatto stesso che ubuntu sia l’unica vera alternativa linux, dimostra che comunque ha la sua validità. Avere un ‘ interfaccia unica tra mobile e desktop può rendere più unitari gli sforzi per avere un s.o. sempre aggiornato senza disperdere le forze di canonical che non sono certo immense.
            Dispersione di forze che , grazie a 1000 e più distro, relega linux a percentuali telefoniche.
            8 un flop ? non vedo altri s.o. che ne mettano in crisi la diffusione, se non 7 .
            Dove non ci capiamo è su un punto : Ubuntu vuole rendere facile e unica la modalità di utilizzo dei dispositivi ( sia desktop , sia mobili ) , obiettivo non facile, ma che si sta materializzando, perchè Unity ora è nettamente migliorata. Vedremo ovviamente come andrà Unity 8 con Mir . Ho provato a riutilizzare la vecchia interfaccia di Gnome 2 in TT e non ho visto nessuna miglioria, anzi.
            ubuntu rimane l’unica alternativa open a Windows e Mac : questo è nei fatti di tutti i giorni

          • Sabnock

            Sbagliato. E’ il fatto che Unity ti piaccia ad essere un mero punto di vista personale, tra l’altro ingiustificato, viceversa gli elementi che ho elencato che mi portano a dire che non sia un DE pensato con il desktop in mente sono piuttosto concreti (e validi a tal punto che tu stia continuando a parlar d’altro, non essendo in grado di confutarli).
            Il fatto che Ubuntu possa essere l’unica alternativa Linux, oltre ad essere largamente discutibile (e ti basta vedere un po’ di download su distrowatch, dati non provanti ma interessanti da leggere, per domandarti sulla validità di questo pensiero), non centra assolutamente niente col discorso basato su Unity che stiamo facendo, quindi proprio le arrampicate sui muri.

            Spiega il valore di rendere unitario un sistema e come sia meglio rispetto a interfaccie che spingano al meglio l’ambiente in cui devono funzionare. Per me è nullo, ma se non entri nello specifico stai continuando a fare discorsi fuffosi senza alcuna base.

            Tirare in ballo la dispersione in campo Linux vuol dire aver capito meno di zero della filosofia alla base e degli obbiettivi che si pone.

            Win 8 è stato un flop esagerato, magari informiamoci se proprio vogliamo andare avanti, che ne dici? Ed è stato un flop per lo stesso motivo di Unity, stessa interfaccia (di merda e pensata col culo) da tablet appplicata al mondo desktop, la gente è rimasta sul 7 e la cosa è pesata così tanto che da Win 8.1 rimettono un’interfaccia molto più canonica col menù start e Win 9 ce l’avrà di base. Che è il tipo di inversione a U che dovrebbe fare Unity.

          • lahire

            vedo che la tua avversione per Ubuntu ti fa vedere cose che non ci sono >
            Windows 8 non è un flop , magari lo fosse. Lo ho su un altro pc e va come un razzo. lo hanno un pò corretto con un aggiornamento, ma l’inversione a U è nella tua testa.
            la tua fisosofia di linux è quella che lo relega ad essere un s.o. per pochi convinti di essere dei maghi del computer solo perchè usano interfaccie primitive e che credono, sbagliando, di costiture una elite di puristi.
            Io invece sono a favore di una larga diffusione per tutti di Linux.
            Il tutto è confermato dai tuoi posts sempre più lunghi , indizio infallibile di inconsistenza.
            Distrowatch ?
            Ubuntu è la più conosciuta e usata sistro di Linux, cosi come, purtroppo, Windows è il più usato s.o. desktop : il resto è fantasia

          • Sabnock

            Domanda genuina: ma leggi quello che scrivo oppure rispondi basandoti sul flusso di coscienza? No perchè inizia a dar fastidio questa farsa del finto idiota che fa finta di non capire e quindi parla d’altro.
            Tiri in ballo avversioni verso Ubuntu, quando si sta parlando di Unity. Complimenti per la consistenza.
            Sul tuo pc Win8 va come un razzo, quindi è impossibile che sia stato il flop di vendite che è stato e non c’è stata nessuna inversione a U nel reintegrare il tasto start e progettare il Win 9 (dal poco che si sa) più vicino al 7 che all’8.
            Tiri in ballo la mia filosofia, quando dovresti vedere quella di Linux che spinge alla diversità e non si auspica la conformità perchè “se no è poco diffusa”.
            Cosa centra la diffusione di Linux? Non è il discorso che stiamo facendo, lo tratti con la solita superficialità e non ha niente a che vedere col fatto che Unity sia fatta col culo.
            I post si allungano dovendo spiegarmi per scongiurare tue ennesime svicolate, pure se è chiaro a tutti che tu stia facendo un’immensa arrampicata sugli specchi, perchè sai di non poter controbattere alla semplice frase “è un’interfaccia pensata per tablet che non centra una mazza su desktop”.

          • lahire

            La filosofia non mi interessa, ancor meno i giochi di parole. mi interessano i risultati .
            Windows 8 non è un flop perchè lo vedo su molti pc e , avendolo sperimentato, funziona anche bene.
            Se poi ci sarà un Widows 9 , vedremo.
            Rimane il fatto che Windows, tra i desktop, domina.
            Ubuntu è unity , che è la sua interfaccia di default, e tutti gli ubuntu che vedo in giro, hanno unity.
            la tua fissa su unity come adatta ai tablet, va contro l’idea di canonical, e non solo, di avere una convergenza tra mobile e fisso.
            A te non piace, ed è una opinione legittima.
            ma , per l’appunto, è una opinione

          • Sabnock

            Hai dato prova di essere ignorante, di non avere neanche idea della filosofia base per cui scegli Lunux, di non avere il ben che minimo gusto in materia e di badare solo al tuo orticello (in malo modo anche questo). Tipico da ragazzino che ha trovato la distro in una rivista e nella sua mente è diventato un esperto.
            Unity è oggettivamente una cagata di gui per i motivi che ho espresso e che continuano a guardarti infaccia non potendoli discutere (non essendoci nulla da discutere).

            Continua ad arrampicarti sugli specchi a suon di supercazzole, io me ne chiamo fuori che tanto a discutere con idioti come te non si arriva a niente.

  • lahire

    Unity non va su un desktop ? ma che pc usi ?
    per favore, non scriviamo di queste sciocchezze, se non non dobbiamo meravigliarci che Windows continui a dominare il mercato desktop.
    Ogni altra derivata… e per fare che ?

    • Windows non domina nulla e godo al pensiero che le loro stats siano calate in modo mostruoso.. forse voleva dire che unity (3d) non va su tutti i desktop che è vero.

      • lahire

        ma per favore. Windows non domina ? e quale sarebbe il sistema operativo desktop più usato ?
        Riguardo a Unity non capisco che pc usiate. A me, e a tanti non ha dato nessun problema.
        Ubuntu è l’unica alternativa credibile ( Linux ) a Microsoft.

    • Sabnock

      Non è pensata per desktop, non è che non vada su desktop. L2read

  • Non solo l’ho consigliato ma l’ho installato io direttamente. Fino ad ora mi trovo molto bene con Ubuntu 14.04 Unity e come sistema di base sia per casa che per lavoro è ottimissimo!!!! Nel frattempo continuo sempre la prova di altre distro, sia per funzionalità che per comodità per il momento c’è poca roba in giro dato che moltissime altre distro basate su ubuntu sono pressochè doppioni dello stesso con una diversa sistemazione delle funzionalità. In alcuni casi poi c’è la eOS che è molto scarna e con bug non ancora risolti dopo anni, ma fa successo perchè è elegante e ricorda OSX e in qualche modo è diventata ancora più popolare dopo il ritiro di PearOS.

    • Allora non è solo una mia impressione che eos abbia preso un lieve spunto da osx..

      • No no lo è anche mia impressione e di molti altri…

        • mrholiday

          eOS non è solo una distro molto popolare è anche il flame che va per la maggiore sui blog linux: ti mancano le competenze per disquisire su qualche init system? trovi che le discussioni sui DE ormai abbiano stancato?
          niente paura si può tranquillamente parlare di eOS! si può parlare un po di tutto ma desing grafico e release schedule sono ovviamente gli argomenti più hot su cui dire la propria! non farà nessuna differenza ma dopo ti sentirai meglio!

          disclaimer: commento assolutamente scherzoso!

    • Andrea

      non mi toccate eOS, è scarna di base per una sua filosofia di sviluppo ma la si può accomodare alle proprie esigenze come meglio si crede, di bug personalemente non ne ho traccia, funziona bene, è stabile e si adatta a tutti i pc veloci o lenti che siano; assomiglia a iOS? che c’è di male, se non ti piace c’è tantissima altra “roba” in giro….. 😉

      • Guarda un bug per tutti è il drag&drop di un file dal file manager a Thunderbird per allegarlo alla main..ad esempio… appena lo sposti… va in crash la sessione… quella è una pecca del file manager che oltre ad essere “molto essenziale” ha qualche bug per il momento… oltre a non prevedere la ricerca…
        Per il resto mi piace eOS ma non lo consiglio in ambiente di lavoro…

        • Andrea

          lo aggiri tranquillamente facento inserisci allegato da Thunder, che a mio parere risulta anche più pratico

          • …se esiste il d&d io lo voglio… se no lo togli… questa è la mia filosofia di sviluppo… quindi se una funziona non puoi svilupparla… toglila…

          • Andrea

            prova a ridimensionare le due finetre in modo da averle che occupino ognuno metà schermo; mi spiego: trascina il file manager dal titolo sul bordo destro del DE in modo che venga ridimensionato automaticamente a 1/2 schermo, fai la stessa cosa con la finestra di Thunder ma sul lato sinistro e prova a fare il d&d…..se riesci fammi sapere….

      • ahahahahaa ma figurati a me piace eOS ma mi INCAZZO se mi si dice “quand’è pronto te lo scarichi” nel frattempo fottiti perchè non te lo dico quando esce… :-))

        • Andrea

          basta seguire lo sviluppo su launchpad e qualche blog più orientato a eOS e hai le risposte a tutte le domande

  • Se devo essere sincero no e allo stesso tempo si..
    si per ovvi motivi e cito @rinorusso:disqus nel suo commento ma no perchè lo vedo ancora distante da ciò che l’utente “comodo” cerca, sicuramente siamo passati ad un nuovo concetto d’utilizzo linux grazie a Canonical però non siamo ancora arrivati a quello che può essere definito “l’alternativa”, un po per i bug presenti, un po per il disagio che l’utente medio può avere nel trovarsi “per sbaglio” davanti ad un terminale e/o fuori dal caro processo startx.. purtroppo le righe di codice fanno ancora molta paura e mettono molto timore all’utente medio.

    E’ la dura realtà.. a molti capita su windows/mac quando apre cmd o terminale e non si parla solo di chi usa il pc per facebook..

    • Un nuovo concetto di utilizzo di Linux… molto interessante… ad esempio?

      • Beh sicuramente più friendly-user anzi no friendly-user non è il termine che cerco, è sicuramente tutto più semplice tutto è stato semplificato come gli aggiornamenti, l’installazione delle app grazie al software center, il login stesso molto più “invitante”, lo stesso ubuntu one seppur “poco” usato, sembra di no ma è stato uno dei primi servizi cloud per os.. poi parliamo del gestore account sociali in pratica è stato introdotto molto per passare ad’esperienza utente più “semplice” però c’è quel tassello che ancora da timore MA sono fiducioso in canonical e soprattutto nelle comunità Linux e sono sicuro che non è molto distante il momento in cui parleremo di una distribuzione linux (non necessariamente Ubuntu) che sia perfettamente agibile ad ogni fascia d’esperienza senza disagi. (Ho spiegato bene? :S)

        • AMF

          Si potrebbe cercare meglio, guardando al di là di Ubuntu per esempio. Trovo che Trisquel GNU/Linux sia attualmente la scelta migliore; è una distribuzione GNU/Linux che contiene solo software libero, supporta bene molti tipi di hardware e basta provarla per accorgersi che è tanto adatta a un utente esperto quanto (soprattutto) a un utente alle prime armi. E con questo intendo dire che l’interfaccia desktop predefinita è decisamente familiare per chi viene, per esempio da Windows. Oltretutto, se fossi in te/voi, non sarei poi così fiducioso in Canonical, che include e consiglia software proprietario ai suoi utenti, e li espone a problemi per la propria privacy.
          In generale non consiglierei Ubuntu 14.04 (e Ubuntu in generale) a nessun nuovo utente. Ubuntu è di fatto un sistema operativo proprietario, al pari di Microsoft Windows, il fattoche sia gratuito non cambia quello che è, ovvero un rischio per la libertà degli utenti, e solo un altro mezzo di confusione (si crede infatti, con Ubuntu, di essere entrati a far parte di un mondo “libero”).

          • Dovresti anche non consigliare i vari social network o i vari cloud però…

          • Azz mio ritardo..
            “Anche perchè se parliamo di reti sociali (vedi Facebook, Twitter, Google+ ecc.. anche lo stesso MySpace..) stiamo già parlando di puro commercio anche se l’utente non tira fuori il portafoglio e credo di essere abbastanza chiaro ahah”

        • Ottimo, grazie.

  • diego

    Sono un vecchissimo utente ubuntu ma da quando c’è unity non ho ancora trovato un de che mi piaccia…mitica la 10.04 poi nulla…

No more articles