E’ disponibile la nuova beta 0.9.3.0 di Maxthon Cloud Browser versione basata su Chromium 33 che migliora il supporto per KDE e altro ancora.

Maxthon Cloud Browser 0.9.3.0 Beta in Ubuntu
Maxthon Cloud Browser è un nuovissimo browser multi-piattaforma proprietario che punta a fornire una valida alternativa a Google Chrome includendo diverse ottimizzazioni e nuove features. Basato sul codice sorgente di Chromium, Maxthon Cloud Browser include diverse ottimizzazioni soprattutto per HTML5 e che lo rendono uno dei browser più veloci attualmente disponibili, di default troviamo una barra degli indirizzi e ricerca rivisitata assieme alla nuova home che include i collegamenti dei nostri siti preferiti, presente inoltre gesture del mouse e la possibilità di sincronizzare segnalibri, password ecc tra più device compreso anche la versione mobile di Maxthon. I developer di Maxthon hanno rilasciato nella giornata odierna la nuova versione 0.9.3.0 Beta per Linux, aggiornamento che rende più completo e soprattutto stabile il nuovo browser.

Maxthon Cloud Browser 0.9.3.0 Beta per Linux si basa sul codice sorgente di Chromium 33, la nuova versione in fase di sviluppo migliora notevolmente il supporto con le estensioni in Chrome Web Store ed inoltre migliora la creazione di applicazioni web dei nostri siti preferiti risolvendo alcuni problemi riguardanti il collegamento nel nostro desktop Linux. Con Maxthon Cloud Browser 0.9.3.0 Beta per Linux troviamo anche risolti alcuni problemi di dipendenze riscontrati soprattutto con i pacchetti rpm per Fedora, openSUSE, ecc migliora anche il supporto con KDE e i più diffusi ambienti desktop per Linux.

Per scaricare / installare Maxthon Cloud Browser 0.9.3.0 Beta in Ubuntu, Debian, Fedora, openSUSE ecc basta collegarci in questa pagina dove troveremo i link per scaricare i pacchetti deb / rpm. Maxthon Cloud Browser 0.9.3.0 Beta è disponibile anche nella versione “portable” scaricando il file .tgz per 32bit o 64bit, possiamo installare facilmente la nuova versione anche in Arch Linux e derivate come Manjaro, Bridge ecc attraverso AUR.

Home Maxthon

  • telperion

    mai visto un desk più brutto e antiergonomico …

  • PatrisX

    Non dico manco che è brutto. E’ di sicuro effetto, ma fa diventare ciechi. Vorrei vedere qualcuno davanti ad un desktop simile otto ore al giorno 5 giorni su sette.
    Comunque spesso quelli che realizzano temi cercano l’effetto figo fregandonese della leggibilità della scrivania. La maggior pate dei temi scuri sono inusabili.

    Rob, credo tu abbia dedicato un centinaio di post a conky in tutte le sue forme e declinazioni. E’ amore?

    • Davide Depau

      Mi ricorda quelle orribili versioni di Windows modificate della serie Alien che ti mettono quei temi inutili ispirati ai film di fantascienza… oltre a essere orribili, hanno (secondo me) una concezione sbagliata dell’informatica. Un desktop non è tecnologico quando assomiglia a un film di fantascienza, ma quando è comodo. KDE è tecnologico. Unity è tecnologico, e GNOME idem. Quello è la foto di un groviglio metallico con un bagliore rosso e dei termometri. In confronto è molto più bello l’output di sensors… Non sto dicendo che è fatto male, anzi l’autore ha fatto un’ottimo lavoro, però secondo me ha sbagliato tutto.

  • Dioniso

    Haha! Debbo dire che mi ha strappato un sorriso. È la cosa più pacchiana e priva di gusto che abbia mai visto. Inoltre, concordo sul fatto che sia inutilizzabile.

  • nico_nuggets

    concordo, veramente brutto! 😉

No more articles