Grazie al Barebone Intel NUC possiamo crearci un’ottimo personal computer ben supportato dalle principali distribuzioni Linux a 253 Euro.

Intel NUC
Intel NUC è un nuovo personal computer barebone / semi assemblato interamente progettato da Intel. Con Intel NUC avremo a disposizione un personal computer compatto disponibile in vari modelli senza RAM e Hard Disk cosi da poterlo completare conforme le nostre preferenze installando poi il nostro sistema operativo preferito. Facendo un po di conti possiamo avere un Intel NUC con Intel Core i3, aggiungendo una SSD da 128 GB Samsung e 4 GB di memoria RAM a soli 253 Euro, prezzo niente male per un pc in grado di far girare al meglio qualsiasi distribuzione Linux.

Per realizzare il nostro Intel NUC abbiamo scelto il modello economico DC3217BY dotato di processore Intel Core i3-3217U dual core da 1.8 GHz con 3MB di Cache e una scheda grafica integrata Intel HD Graphics 4000, il mini-pc dispone di 3 porte USB 2.0 ( 1 posteriore e 2 anteriori), 1 porta HDMI, 1 Thunderbolt e 1 Kensighton Lock all’interno troviamo 2 slot per memorie SoDimm DDR3 da 1333/1600 Mhz (supporta fino a 16Gbyte) e 2 connettori PCIe Mini Card per sostenere le configurazioni wireless e SSD.
Questo mini-pc lo possiamo acquistare a 146,51 Euro prezzo che comprende la spedizione, al quale possiamo aggiungere una SSD Samsung 840 EVO  da 120 GB a EUR 74,19 (oppure una SSD mSATA sempre da 128 GB Crucial) e 4GB di memoria RAM Transcend SO-DIMM 204PIN 1333Mhz a 33.00 Euro.

Con 253 Euro potremo quindi avere il nostro Intel Nuc con un’ottima SSD da 128 GB e 4 GB (più che sufficienti per il normale utilizzo con qualsiasi distribuzione Linux). Prezzo niente male solo che non avremo ne WiFi ne Gigabit Ethernet in questo caso possiamo aggiungere una pendrive WiFi USB oppure modulo Wireless + Bluetooth.

Ricordo inoltre che possiamo anche inserire un hard disk al posto della SSD e avere 2 GB di RAM cosi da ridurre il prezzo finale del dispositivo. Con Intel NUC avremo incluso anche un DVD con i driver per Microsoft Windows, volendo quindi possiamo installare anche Windows in dual boot con la nostra distribuzione Linux preferita.

  • nikiza

    Nemmeno una porta USB 3.0? Mah!

    • se colleghi un mouse, stampante o altro funziona anche con la 2.0
      se non hai grossi file da copiare la 3.0 la usi moolto poco

      • eco

        Si vero, ma doti un pc di thunderbolt e non di usb 3.0? Ormai per i pc nuovi dovrebbe essere uno standard

        • il fatto è che l’USB 3.0 non è molto usato, secondo me ormai lo standard USB ormai ha avuto gia il suo apice.
          ormai l’USB 2.0 non soddisfa più le esigenze che si hanno ora in termini di velocità ma l’USB 3.0 non riesce ad entrare bene nel mercato e il thunderbold è ancora più di nicchia (come il vecchio firewire)

          secondo me o nel giro di qualche anno l’USB 3.0 riesce a soppiantare l’USB 2.0 oppure presto vedremo un nuovo standard al posto dell’USB per i trasferimenti di file

          e poi alla fine secondo me per un dispositivo del genere un USB 3.0 ha poco senso.

          cioè io questo lo userei come server casalingo mysql apache come server multimediale per la riproduzione/registrazione di video su/da tv e come server NAS per i backup casalinghi.
          per fare questo il miglior modo in assoluto per trasferire grossi dati è attraverso la rete LAN gigabit.
          perchè anche se l’USB 3.0 è 4 volte più veloce della LAN gigabit però dovrei prima travasare i dati in un hard disk esterno usb 3.0 poi una volta fatto devo attaccare l’hard disk al server e da li ricopiare di nuovo i dati, troppo lento e macchinoso.
          poi questo è solo l’uso che ne farei io, magari qualcuno lo vuole usare come pc e allora a quel punto gli potrebbe far comodo una presa usb 3.0

          • sicuramente poi ripeto dipende anche dall’utilizzo guardando bene preferisco avere un i3 con la hd 4000 senza usb 3.0 che non un celeron 847 con la hd graphics e la porta usb 3.0
            per il normale utilizzo penso che sia più importante avere un so più reattivo che non due tre secondi in meno di tempo per copiare un film o iso in una pendrive
            questo è il mio parere

          • sono d’accordo con te, meglio un i3 un po più spinto ma senza usb 3.0 rispetto ad un celeron 847 con usb 3.0 (che dubito fortemente riesca a sfruttare bene i 4.8Gbs).

          • Kraig

            dicasi ottimizzazione!

          • ottone

            incremento di velocità a parte comunque non trascurabile l usb 3.0 aumenta (raddoppia ?) gli ampere erogati dalla singola porta in pratica si possono alimentare gli hard disk esterni da 2.5 pollici con un solo cavetto usb 3.0 già questo particolare ne giustifica l’acquisto

          • ottone

            dimenticavo linux si può installare senza problemi su hard disk esterni usb senza nessun problema a differenza di windows ad es in pratica si puo assemblare un mini pc assemblando scheda madre alimentatore cpu ram mettere tutto in uno scotolotto ed usare un hard disk esterno usb 3.0 resterà piu fresco perche fuori dal case sarà facilmente sostituibile potremmo disconnetterlo in un secondo portarlo in giro questo renderebbe la macchina molto sicura ad es per furti di dati …

          • ottone

            PS
            non ho riletto il commento mi rendo conto di aver scritto veramente a caxxo cmq il senso è chiaro spero 🙂

  • heron

    Mannaggia! Proprio adesso che ho avuto diverse spese! Altrimenti l’avrei comprato ad occhi chiusi e ora avrei già il mio media center/server casalingo!

    Grazie per la segnalazione Roberto 🙂

  • Kraig

    quando accadrà (non presto, questo è sicuro)… il mio prossimo pc sarà uno simile a questo per caratteristiche, oppure direttamente una steam machine (un modello non troppo potente, quindi meno costoso) che posso usarlo anche per uso normale, poi mi garba molto e cade a pennello che steam os si basa su debian. 🙂

  • Alberto Raffaele Casale

    Il nuc è buono ma il modello proposto a 146 euro avevo letto diversi problemi di surriscaldamento. So per certo che il nuovo modello con intel di 4a generazione va molto meglio.

    • il caso del surriscaldamento (almeno per Linux) riguardava dei bug nel kernel risolti comunque con la versione 3.10 lts del kernel linux

      • Alberto Raffaele Casale

        “Un paio di mesi fa il sito The Tech Report ha testato un sample di NUC prodotto da Intel (acronimo di “Next Unit of Computing”, sistemi che rappresentano la nuova frontiera dei mini-PC desktop esplorata dal colosso americano) ed ha riscontrato un surriscaldamento anomalo sulla parte inferiore del piccolo chassis, insieme a continui crash durante l’utilizzo intensivo della Wi-Fi integrata.

        Problema confermato da Intel stessa che ha identificato due cause: BIOS ancora acerbo e utilizzo di una versione in pre-produzione dell’SSD Intel serie 525 che tende ad andare facilmente in ‘thermal throttling’, anche a causa della vicinanza del modulo Wi-Fi.
        Il problema adesso è stato risolto (ma forse è meglio dire “tamponato”) da Intel con un aggiornamento del BIOS che setta al 30% la velocità minima della ventola (maggiore rumorosità?) e con l’adozione della versione finale dell’SSD 525 che prevede una gestione diversa del thermal throttling, l’SSD non crasha ma semplicemente “rallenta il trasferimento dati” in caso di temperature troppo elevate.”

    • Philippe GUILLAM

      Buena sera a tutti,

      Sono della bretagna in francia (un celtico regazzo) , per me questo web side e il migliore della sfera linux (o sphrera ? scousi per il mio italianno), ho seguito le diffeerente informazioni da 2010 (ero a questo momente in guiana francese per il mio lavoro). Cé la prima voilta che io scrivo un mai qui. Primo grazie per l’informazione che e molto interessante. Voprei sapere una cosa, pensave che e possibile di comprare questo mini PC in francia ??

      Grazie per la vostra risponta,

      Cordiali Saluti,

      Philippe

      • grazie per i complimenti
        su amazon o altri storev francesi dovresti trovare lo stesso intel nuc a prezzo molto simile a questo

    • alex

      Probabile, visto che i proc di 4°generazione consumano meno.

  • posto qua.. avrei bisogno di un minipc arm sotto gli 80 euro per farmi un server owncloud e ampache (streaming audio) casalingo. Qualche consiglio?

  • grogdunn

    Io ho il d54250wyk e devo dire che mi trovo benissimo come PC da casa si riesce anche a lavorarci (compilazioni etc…) per i problemi di surriscaldamento per ora non ne ho riscontrati.. E l’ho messo sotto sforzo ve lo garantisco 🙂

  • Philippe GUILLAM

    grazie par la veloce riposta,

    Ho visto che ho fatto molto errori ma gli errori sono gli errori…. Ho fatto un giro sul net, e effitavemente e possibile di comprare questo computer in francia.
    Encora una volta GRAZIE per vostra webside, ho travoto qui molti informazioni per migilorare il mio ubuntu (ppa e altro). Non abbiamo questo tipo di sito (di side ?) in francia, force sera un buona idea di fare una traduzione in francese.

    Cordiali Saluti,

    Philippe

    • ho già di problemi con l’italiano,
      per il prossimo settembre c’è in progetto una versione in inglese (non tradotto con google translate) del blog oltre all’avvio di uno store

  • Marco

    AFAIK il nuc ha solo lo slot msata per gli hard disk, quindi il conto di metterci hd o samsung evo è sbagliato

    • alex

      Se è vero basta prendere un msata, ci dovrebbe essere anche l’evo. Mi sembra strano però che non alloggi un sata da 2.5.

      • Marco

        Confermo, niente porte sata, solo una msata.

        • ho appena contattato il mio collega che ha questo nuc con la stessa configurazione indicata nell’articolo per conferma e mi ha indicato che c’è all’interno il “mSATA to SATA Adapter” quindi possiamo collegare sia SATA che mSATA

  • Fabio

    Computer, a mio giudizio, con un rapporto qualità-prezzo ottimo. Domanda: sarebbe possibile collegarci un cavo ethernet in qualche modo?

    • Raven

      Esistono degli adattatori USB/LAN in comercio

No more articles