Mt.Gox ha annunciato di aver “perso” circa 500 milioni di dollari in Bitcoin la moneta elettronica basata sulla tecnologia peer-to-peer.

Bitcoin
Di recente abbiamo presentato alcuni software open source dedicati alla gestione dei portafogli di Bitcoin, una moneta elettronica open source la cui caratteristica principale è quella di basarsi su tecnologia peer-to-peer ed essere completamente decentralizzata, non necessitano quindi di server centrale. Proprio in questi giorni molti telegiornali, blog, ecc stanno parlando della bancarotta di Mt.Gox il famoso portale che gestiva più dell’80% delle transazioni mondiali per e da Bitcoin, indicando la fine della moneta virtuale open source.

Stando al Wall Street Journal, Mt.Gox ha perso / smarrito circa 850 mila Bitcoin (che equivalgono a circa 500 milioni di dollari / 360 milioni di Euro) delle quali circa 750 mila appartengono a normali clienti mentre 100 mila appartengono a beni aziendali.

Con la bancarotta di Mt.Gox non finisce l’era di Bitcoin la moneta virtuale open source da molti considerata come il futuro visto che non era gestita da banche. Difatti sono presenti ancora diversi e sicuri exchange che consentiranno di mantenere in vita Bitcoin, il problema sarà quanti utenti e soprattutto aziende decideranno di puntare ancora su Bitcoin visto quello che è successo con Mt.Gox.

Home Bitcoin

  • Ilgard

    È un bene che Bitcoin fallisca. Ha dimostrato che è possibile creare un mercato decentralizzato e privo di sostegno da parte dei governi, ma per come era strutturata praticamente era un dilagare di criminalità impunibile.

  • guerino

    in sintesi se vuoi far soldi devi lavorare e non speculare 🙂

    • ekkekk

      il problema è che non mai visto nessuno fare grosse quantità di denaro lavorando …
      asd

      • Rinox1590

        …non è vero. oggi più che mai ci sono diciottenni che con app o software hanno fatto cash a volontà.

        Dipende tutto dalle capacità, idee e buona parte di c… fortuna…

        • pandaro

          Lo vedo più come un merito della loro “genialità”, sono pochi ad aver inventato qualcosa che li ha fatti svoltare. La maggior parte suda per uno stipendio misero. Lavorando puoi vivere bene, difficile farci i soldi.

        • eticre

          uno su mille ce la fa

  • mikronimo

    Mio commento a client bit coin: “Assomigliano troppo ad azioni borsistiche (il cambio di valore che possono avere e il rischio connesso ad esse) per essere qualcosa che possa anche vagamente avere senso […]; andare a fare giochetti con qualche cosa di incontrollabile… no grazie.” Come volevasi dimostrare…

    • eticre

      come no, fino a ieri ci hanno salassato con la storia dello spread, quello si che vabene.

  • kiss myass

    speriamo che facciano la stessa fine quelli ,che legalizzati rubano soldi ogni giorno alla gente onesta che lavora e fatica 8 ore al giorno ,per pagarne 4 in tasse .

    • cippalippa

      le compagnie telefoniche ad esempio, con il loro trucco illegale di alzare il costo o modificare il piano tariffario (illegale a termini contrattuali) o peggio ancora quelle aziende che erogano energia e taroccano le tariffe (o strumenti tarati volutamente male) a milioni di utenti ignari con bollette e consumi completamente discordanti.. ci sarebbero anche gli erogatori di carburante… hihihihi. il mondo e’ pieno di fregature. l’inchiappettata e’ dietro l’angolo xD

  • cippalippa

    era prevedibile.. e i polli continuano ad abboccare, il mondo ne e’ pieno. chissa’ la prossima fregatura di internet quale sara’, si accettano scommesse >:)

    • eticre

      e…gia ! invece le banche non ti fregano, pensa solo ai 7,5 miliardi che si sono recentemente fregati dalle nostre tasche

      • cippalippa

        perche’ siamo in mano ad un governo di mafio-massoni. non e’ possibile esercitare la democrazia dato che tutti gli spazi sono stati saturati. un sistema criminale come forma di governo, sistema parassitario che condanna milioni di persone alla perdita del proprio benessere ed impoverimento sistematico e progressivo. questa cagata del bitcoin (come molte altre diavolerie speculative) serve alla gente per dare l’illusione di poter guadagnare senza fare fatica. tutti vogliono guadagnare senza sacrifici: gli unici che guadagnano sono quelli che brevettano questi sistemi di massa per depauperare polli in cerca di ricchezza/fortuna e di illusioni dal guadagno facile…. avanti il prossimo!!!

  • Sarebbe meglio evitare queste alternative che lasciano il tempo che trovano e sono fonti di speculazioni !

    • Carlo

      ma si… diamo i soldi alle banche che è meglio…

      • dipende da quali tipo di banche

        • eticre

          dicci il nome di una banca onesta,e soprattutto che interesse chiede per un prestito

      • eticre

        +1000

  • Giovanni Curto

    Credo che sia stata ad opera dei cracker.

    • Fighi Blue

      maledetti biscotti

      • cippalippa

        questi sono sicuramente indigesti ;D

  • Angelo

    Ciao Roberto, noi di spaziorc seguiamo sempre il tuo blog e siamo grandi stimatori di te. Devo essere sincero con questo articolo ci sei andato abbastanza evasivamente. I numeri elencati sono tutti errati, la storia di mtgox è più complessa di quello che si pensi, escludo totalmente la fine del bitcoin con la chiusura di mtgox, anzi questo era proprio quello che serviva per far abbasare il prezzo e far entrare gli speculatori. Rispondo anche per chi non ha mai creduto ai bitcoin o chi ha commentato scemate…il bitcoin ha attirato l’interesse di molti governi che stanno iniziando a specularci…..

    • Quoto, la perdita è del solo 7% della moneta virtuale presente per ora al mondo.
      Di conseguenza non è fallita la moneta virtuale. bensì ha subìto un attacco ma non è affatto fallita!
      Personalmente credo in questa moneta e di conseguenza so che è stato solo un brutto colpo.
      Inoltre tutte le transazioni sono coperte da codice criptato e ogni transazione ha un suo codice, di conseguenza mi sembra assai strano che è successo tutto sto casino a tal punto da sparare erroneamente il fallimento del Bitcoin.

      • cippalippa

        intanto 500 mln. di dollaruzzi sono spariti dalle tasche di chi li ha sborsati… e sono finiti in altre tasche, o forse non e’ cosi? rimangono cmq. una cifra gigantesca, pari a quasi 1000 miliardi delle vecchie lire (giusto per dare un ordine di grandezza)

  • Carlo

    Se magari ci spieghi un attimo meglio che è successo a questo Mt.Gox e chi sia! Ha perso bitcoin? ma non era virtuale la moneta? come li ha persi? E daye!!! 🙂 ciao

  • Mtgox teneva il 21.15% del mercato dei cambi (e non delle transazioni), non l’80%
    http://bitcoinity.org/markets/list?currency=ALL&span=6m

  • Ci sono anche i dogecoin, che per il momento non sono obiettivo di banche e/o speculatori

  • ale

    Ma si l’ ho sempre detto che bitcoin non era sicuro nulla,non dava garanzie,come si poteva fidarsi di una moneta che da un giorno all’ altro vale la metà,una moneta deve essere controllata da qualcuno,uno deve avere un pò di garanzie,i bitcoin penso che sia una moneta che non vale nulla perfino sul piano legale,se per caso uno ti ruba dei bitcoin non puoi nemmeno portarlo in tribunale…
    Che poi non so perchè uno debba usare i bitcoin,non li accetta quasi nessuno,appunto perchè i siti non si fidano,per comprarli serve comunque una carta di credito,non sono sicuri da conservare e non offrono alcuna garanzia
    Quelli che hanno guadagnato con bitcoin sono stati i loro inventori,che ora sono milionari o miliardari,e la gente che li ha generati appena inventati quando non li conosceva nessuno,oggi invece sono solo un rischio

    • sdsda

      non è fallito nulla… solo questo exange.. il valore è calato di circa 20 cent

      • ale

        Si be ma si è visto come è debole il sistema,guarda che bitcoin è una fregatura, se domani tutti si mettono a vendere bitcoin il valore potrebbe anche dimezzarsi tranquillamente non essendo una moneta controllata,e mi pare sia già successo,comunque si bitcoin sono un ottimo investimento…per i loro inventori sicuramente,dato che ora sono tutti miliardari

        • luca00002002

          “se domani tutti si mettono a vendere..” questo vale per qualsiasi moneta, nessuna banca centrale ha risorse di valuta estera tali per poter pareggiare uno scompenso simile. Detto questo i bitcoin non sono affatto un bene di investimento..la loro stessa natura ne fa bene di scambio, punto. Il loro valore è volatile ma in caso di transazioni immediate non c’è problema. Cambi denaro, ottieni bitcoin, paghi.

          • ale

            Si e allora che senso avrebbe,perchè dover comprare bitcoin per poi comprare su internet,non faccio prima a pagare su internet con la mia carta di credito e fine ? Fra l’ altro i bitcoin non li accetta quasi nessuno dei maggiori siti di e-commerce

          • Miroslav

            Ma è una forma di autismo la tua o semplicemente ignoranza?
            Lo sai quali sono le differenze basilari trà una criptomoneta (il nome ti dice nulla) ed il regolare uso di carte di credito? Vi prego alle volte leggo delle cose che mi fanno cascare proprio le braccia, come se il cervello fosse un optional.

          • ale

            Si lo so benissimo cosa intendi,te intendi che bitcoin ha il vantaggio di non essere rintracciato e quindi lo puoi usare per comprare materiale illegale (che poi non è nemmeno vero che non è rintracciabile, ma va be,come non è vero che con tor non ti rintracciano,fanno più fatica ma se vogliono ti beccano),e quindi mi dici quali sono i vantaggi per una persona onesta come sono io e come spero sia te ? Avresti vantaggi se si potesse pagare su amazon in bitcoin ?

        • Ilgard

          Il mercato virtuale è svariate volte superiore alle riserve auree di qualunque banca del mondo.
          Se tutti si mettessero a ritirare i propri soldi contemporaneamente il sistema bancario fallirebbe in men che non si dica.

          • ale

            Si ma con una moneta reale non si può fare appunto perchè è un sistema controllato e non lo permetterebbero…
            Mentre in bitcoin può accadere, nessuno controlla e uno può fare quello che vuole, se un domani i creatori di bitcoin che ne possiedono non so quanti li vendessero tutti in un colpo si farebbe crollare il valore della moneta…

          • Ilgard

            No, non funziona così.
            Domani tutti protrebbero davvero ritirare il denaro e nessuno può obbligarti a non farlo. I limiti ci sono solo per gli ATM, per il resto puoi ritirare quanto vuoi, devi solo giustificarti col direttore della banca.
            Il motivo per cui non accade è che nessuno lo farebbe mai. Figurati se contemporaneamente tutti decidono di ritirare tutti i propri soldi.
            Funziona allo stesso modo con i bitcoin. Tra l’altro, essendo una moneta decentralizzata, non dipende dai creatori di bitcoin (che poi è un giapponese se ben ricordo), e quindi è improbabile che si abbiano dei crolli di valore repentini (cosa invece accaduta con la moneta reale più volte).

          • ale

            Eh ho capito appunto ritiri denaro,ma resta sempre lo stesso denaro su un’altro supporto,da digitale a cartaceo,il danno ci sarebbe se tutti decidessero di convertire una valuta in un’altra,per esempio tutti convertono gli euro in dollari,e non penso che possa succedere una roba simile,immagino che ci sia un limite o qualcosa,ma anche lo stesso non avrebbe completamente senso,a meno che tutti domani non vadano a vivere in america,il valore di una moneta reale è determinato da vari aspetti
            Mentre con i bitcoin può accadere,alla fine i bitcoin li puoi vedere come delle azioni,che un giorno possono valere 10 e il giorno dopo 5… dipende come va il mercato e come si comportano gli investitori,sai quanta gente è diventata milionaria con bitcoin,basta comprarli e venderli al momento giusto,come fanno in borsa alla fine,solo che bitcoin non è controllato e uno può fare più o meno quello che vuole

            Comunque dipende dai creatori e come,ho sentito che i creatori ovviamente all’ inizio prima di rilasciare bitcoin se ne sono generati per loro non si sa quanti ma presumibilmente milioni o miliardi gratis,e ho sentito che se domani decidessero di venderli tutti il mercato andrebbe in crisi

          • Ilgard

            Ma quel che dici vale benissimo anche per la moneta reale. Una delle critiche più comuni è proprio di essere dipendente dalla speculazione finanziaria.
            Comunque no, il mercato digitale non corrisponde a quello cartaceo. In realtà il mercato cartaceo non vale nulla, è quello aureo che conta. Le banche non dispongono né di banconote, né di oro in quantità sufficienti da coprire il mercato virtuale. Non ci vanno nemmeno lontanamente vicino.

    • eticre

      Sei un bancario ?

      • ale

        No, e non me ne intendo nemmeno tanto di economia, però riesco a vedere se una cosa è sicura oppure no, e i bitcoin non sono sicuri…

        • Miroslav

          Così poco sicuri che sono ancora quì ed il loro valore è aumentato, come se poi fosse l’unica criptomoneta -_-

  • eticre

    Fantastico, quando si fa un confronto tra office e libreoffice arrivano di corsa i troll pagati ma m$, adesso LFFL è pieno di bancari che difendono la seggiola.

  • lorenzo s.

    Scusa se te lo dico ma hai scritto un’idiozia: dopo il fallimento di Fanny Mae e Freddie Mac il dollaro è crollato?
    Bitcoin fallisce solo se la suda domanda crolla, e questo non è ancora successo. Infatti il suo valore è oggi circa quattro volte superiore al valore che aveva 6 mesi fa.
    Consiglio il seguente articolo:

    http://www.movimentolibertario.com/2014/03/bitcoin-e-la-bancarotta-di-mt-gox/

  • Giacomo

    mi sembra piu’ il fallimento di una banca, che di una moneta

No more articles