Vi presentiamo Acer Veriton N VN2620G un’interessante personal computer compatto dotato di processore Intel Dual Core e disponibile senza sistema operativo / FreeDos.

Acer Veriton N VN2620G
Acer è un’azienda produttrice che da anni rilascia modelli di pc desktop e portatili con Linux preinstallato o senza sistema operativo / FreDos. Tra i pc commercializzati con FreeDos troviamo anche la serie “compatta” Verition N, sistemi in grado di adattarsi a a qualsiasi area di lavoro e, grazie alla loro flessibilità, ottimizzano ulteriormente lo spazio. Acer Veriton serie N può essere sistemato orizzontalmente oppure verticalmente grazie alla base inclusa con il dispositivo oppure (tramite supporto VESA), montato sul retro di un televisore, monitor pc oppure su una parete.

Da notare inoltre che Acer Veriton N VN2620G dispone di hardware supportato per le più diffuse distribuzioni Linux (all’estero questo Nettop viene rilasciato anche con Linpus Linux), anche se FreeDos incluso con il personal computer troviamo anche un DVD con i driver per installare Microsoft Windows (i driver sono comunque disponibili anche dal portale ufficiale ACER).

Ecco le principali caratteristiche di Acer Veriton N VN2620G:

  • processore: Intel 1017U dual core da 1.6 GHz 2MB Cache
  • scheda grafica: integrata Intel HD Graphics
  • ram: 2 GB espandibili fino a 8 GB
  • hard disk: 320 GB
  • lan: 10/100/1000 Mbps
  • wifi: Wireless 802.11n
  • porte: 2 porte USB 3.0 frontali e 4 porte USB 2.0 posteriori, 1 DVI-I, 1 HDMI,
  • slot espansione: 1 PCI-e x 16, 1 PCI-e, 4 SATA 3Gb/s
  • alimentatore: fanless da 65w
  • dimensioni: 193 x 193 x 36 mm (axlxp)
  • peso: 1.5kg
  • sistema operativo: FreeDos
Acer Veriton N VN2620G

Testato con Xubuntu 13.10 Saucy e con Debian 8.0 Jessie (testing) con ambiente desktop KDE, l’hardware viene completamente riconosciuto. Per Ubuntu e derivate consiglio di installare i driver Intel Graphics Installer che includono diverse ottimizzazioni.

Acer Veriton N VN2620G lo possiamo acquistare da Diwo a circa 220 Euro.

No more articles