Sono disponibili due nuovi PPA per Ubuntu che ci consentono di installare la versione Beta e Deb del browser Chromium.

Chromium
Chromium è la versione open source del famoso browser Chrome sviluppato da Chrome. In Chromium troviamo le stesse funzionalità di Chrome tranne che manca il plugin Pepper Flash Player (che possiamo comunque installare in un secondo momento), codec multimediali e il reader di documenti in formato PDF. Da notare inoltre che lo sviluppo di Google Chrome arriva proprio da Chromium e si basa in tre versioni stabile, Beta e la versione Unstable o Dev, che possiamo installare facilmente anche in Ubuntu grazie a nuovi PPA dedicati. La versione Beta e Dev di Chromium però non ci consentiranno di poter utilizzare alcune funzionalità del browser tra queste la funzione Sync con la quale potremo sincronizzare password, segnalibri, estensioni ecc tra più browser. Potremo attivare queste funzionalità in un secondo momento richiedendo una API key come indicato in questa pagina.

In Ubuntu e derivate troviamo nei repository ufficiali la versione Stable di Chromium, costantemente aggiornata, se vogliamo installare la versione Beta o Dev / Unstable possiamo utilizzare i nuovi PPA di terze parti manteniti  da saiarcot895.

Ricordo inoltre che la versione Beta e Deb di Chromium andranno ad aggiornare un’eventuale versione stabile di Chromium.

– Installare Chromium Beta in Ubuntu e derivate

sudo add-apt-repository ppa:saiarcot895/chromium-beta
sudo apt-get update
sudo apt-get install chromium-browser

– InstallareChromium Dev in Ubuntu e derivate

sudo add-apt-repository ppa:saiarcot895/chromium-dev
sudo apt-get update
sudo apt-get install chromium-browser

– ripristinare / reinstallare Chromium Stable basta digitare

per prima cosa installiamo ppa-purge

sudo apt-get install ppa-purge

per rimuovere Chromium Beta e ripristinare Chrome Stable

sudo ppa-purge ppa:saiarcot895/chromium-beta

per rimuovere Chromium Dev e ripristinare Chrome Stable

>sudo ppa-purge ppa:saiarcot895/chromium-dev

Home Chromium

No more articles