Google ha creato nuove regole per i produttori di smartphone e tablet che proibiscono di utilizzare versioni di Android datate.

Android
Basta vecchie versioni di Android in nuovi smartphone e tablet, i nuovi produttori se vorranno la certificazione Google dovranno preinstallare solo versioni recenti.
Google ha deciso di dar battaglia ai produttori che mettono ancora sul mercato versioni datate di Android riducendo quindi il fenomeno della frammentazione oltre a garantire all’utente un miglior supporto e un sistema operativo più stabile e sicuro. Si parte con Android 4.2 come versione minima per un device, questo fino al 24 luglio 2014 data nella quale la versione minima sarà Android 4.3, mentre non c’è ancora una data certa per l’attuale versione 4.4 KitKat.

Novità anche per lo sviluppo di nuove versioni, con le nuove regole di Google al rilascio di una nuova versione di Android un’azienda produttrice avrà tempo nove mesi per testarla e certificarla, tempi abbastanza ridotti che potranno portare diversi problemi soprattutto ai piccoli produttori.

Le nuove regole di Google non dovrebbero portare grossi cambiamenti dato che le principali aziende produttrici già rilasciano i propri modelli con Android 4.2.x e versioni successive. I problemi molto probabilmente arriveranno per alcune piccole aziende cinesi che attualmente rilasciano diversi modelli con Android 4.1 o versioni precedenti. 

No more articles