Commodore C64x è la nuova versione del famoso personal computer  prodotto e commercializzato dall’azienda italiana Amibyte.

Commodore C64x
Il Commodore 64 fu uno dei primi personal computer ad entrare nelle case di tutti, il segreto del successo è dovuto al prezzo competitivo e alla facilità d’installazione dato che alla fine era una tastiera collegata ad una tv. Per utilizzarlo basta accendere la tv e collegarci su Canale 5 o altro canale mette una cassetta nel mangianastri e dare un bel load aspettare quei 5/10 minuti richiesti ed ecco il giochino o programmino avviato. Dopo il primo fallimento di Commodore, il famoso personal computer sembrava rinato grazie alla nuova Commodore USA azienda che nel 2012 aveva pensato di riproporre il buon vecchio C64 con un hardware di nuova generazione e puntando su Commodore OS Vision una distribuzione basata su Linux Mint come sistema operativo preinstallato e non il buon vecchio Basic disponibile comunque nella distribuzione grazie ad un’emulatore dedicato.

A quanto pare  Commodore USA ha terminato la commercializzazione dei nuovi C64 nei primi mesi del 2013, il nuovo Commodore C64 basato su Linux non è riuscito a riavere il successo riscontrato negli anni 80. A riproporre il Commodore 64 ci pensa niente meno che da Amibyte un’azienda produttrice italiana che ha deciso di riportare in vita il C64 includendo hardware di nuova generazione e offrendo agli utenti la possibilità di poter scegliere quale sistema operativo preinstallare nel personal computer.

Attualmente il nuovo Commodore C64x made in italy è disponibile nella versione Barebone ossia con solo il case in stile C64 oppure con AMD APU A8 o A10 oppure con processori Intel Atom oppure Core i3, i5 o i7 dotato di lettore / masterizzatore CD/DVD o Blu Ray, Card Reader ecc.

Commodore C64x

I nuovi Commodore 64 prodotti da Amibyte vengono rilasciati con Commodore OS Vision oppure opzionalmente con Microsoft Windows il tutto  a partire da 649 Euro fino ad arrivare ai 1299 Euro per il C64x con Intel Core i7.
Ringrazio il nostro amico lettore Daniele C. per la segnalazione.

Home Commodore 64 / C64x di Amibyte 

  • mikronimo

    L’ho trovato su aur, ma ha dei problemi con il pkgbuild (che non saprei davvero come sistemare); comunque il pacchetto è del 23 settembre: speriamo venga sistemato: alternative per kde nel frattempo?

    • Sparajuri

      a me diede un sacco di problemi tempo fa quando lo installai. Non mi faceva scansioni multipage e crashava spesso. Anche se brutto da vedere credo che xsane sia imbattibile, lo dico perchè ne faccio un uso abbastanza massiccio e non ho mai avuto un problema!

      • mikronimo

        Lo proverò, grazie. 🙂

  • hotrats

    Pure troppo semplice: niente scansioni multiple, niente salvataggio in pdf.
    Come giocattolino può andare. IMHO

  • Ilgard

    Queste sì che sono idee perfette per non fare soldi!

    Ora, posso anche capire l’essere nostalgici, ma escludendo quei 10 nerd con troppi soldi in tasca, quante persone pensano che possano essere interessate a comprare una tastiera grossa quanto due notebook uno sopra l’altro e brutta come poche cose a questo mondo?

    • Emydvx

      io avevo il vic-20 poi il c=128, tu non puoi capire! era la nostra generazione!

      • Falegnamino

        Io il Vic-20 ce l’ho ancora ed è funzionante…accanto al carissimo C=64 e la cara Amiga 500/1200…tutti insieme appassionatamente!

        • Antonino

          cazzo ma tu avevi i soldi allora, io avevo il vic 20 fattomi comprare a suon di moccoli e che poi non mi andava nemmeno piu

          • Falegnamino

            I soldi? magari! La verità è che ho iniziato a lavorare a 14 anni. E nell’arco di 10 anni circa comprai i suddetti computer.

          • Antonino

            ok scherzavo

          • Falegnamino

            🙂

    • Daniele Cereda

      ohhh piano con gli insulti il c64 non si tocca 🙂
      a parte gli scherzi l’idea è balzana,avendo soldi da buttare lo farei anche proprio per ricordi….su quei tasti ,quelli della mia generazione,ci hanno giocato(come dimenticare i joystick devastati dopo le famigerate olimpiadi?o le partite a calcio?),fatto i primi programmi,il tutto rigorosamente su cassetta(con relative bestemmie non per i tempi di caricamento,ma perchè perdendo il punto esatto di caricamento dovevi rifare tutto dall’inizio)è un vero pezzo di storia…..non venderà,lo prenderanno in pochi,ma quel pezzo di plastica “brutta” come la definisci ha aperto poi la strada a quelli “belli” che hai tra le mani oggi.

      • XfceEvangelist

        il pezzo di plastica brutta era definito come il “biscottone”.
        PS: Hai dimenticato pure la guerra C64 vs Spectrum 🙂

        • Falegnamino

          Lo ZX-Spectrum con i tastini in gomma:) Io lo sognavo quando giocavo con il Vic=20

      • Ilgard

        Ma senza dubbio, infatti ho parlato di nostalgici.
        Ti piace perché ti ricorda il passato, ma se ora un produttore di hardware provasse a venderti a 800€ un prodotto con un design simile (ma non abbastanza da dire che sia un Commodore64) gli rideresti in faccia.

  • CuccuDrillu10

    una truffa legalizzata. Come se mi mettessi a vendere sassi a 10 euro l’uno.

  • ale

    Avrebbe forse avuto successo se lo avessero fatto con un raspberry pi o una scheda arm a basso costo e lo avessero venduto a 100€

    • floriano

      oppure vendere solo il case a un prezzo più umano…

  • Carlo

    Ha più senso acquistare un commodore originale ad un ottimo prezzo e giocarci un po’ come una volta, aspettando magari che tra 30 anni valga ancora di più! Nel frattempo mostrarlo ai propri figli, in modo che non perdano troppo tempo con consolle che non insegnano nulla. Io mi ricordo ancora il primo programmino ricopiato dal libretto delle istruzioni per scrivere le parole colorate… avevo 5 anni.

  • mag1

    “Il Commodore 64 spacca il **** anche al pc”
    Atri tempi, quelli della nostra gioventù, però per stare sul mercato non si pùò riproporre tutto come allora, chi riproporrebbe la Venere del Botticelli o la Cappella Sistina?
    Penso che questo nuovo Commodore passerà come una meteora in un mondo in cui un processore è già osoleto nel momento in cui esce sul mercato, un SO viene aggiornato in meno di sei mesi.
    Lasciamo un buon ricordo di quello che è stato e cerchiamo nuove strade.

    • Fighi Blue

      il commodore 64 è più di xp e o osx

  • quanti ricordi con il C64
    dai giochi come il classico “Bubble Bubble” a Pacland
    che se giocavi di notte svegliati tutti a furia di scuotere il joystic per
    saltare le piscine
    da notare che il joystic aveva solo un pulsante
    poi c’era il famoso contatore di giri molto utile ad esempio per le raccolte
    di game e programmini che acquistavi in edicola 😀
    già allora c’era la “pirateria” avevo un’amico che aveva una particolare cartuccia che aveva un pulsante che ti consentiva di copiare i giochi originali in normali cassette audio

    • Falegnamino

      Quella cartuccia si chiamava MK6…e funzionava alla grande!!
      Maremma che ricordi…e quanti giri di nastro per caricare un giochino…ma poi venne il tempo del super-turbo-tape che con la metà dei giri caricava:)

    • mmarco

      bastava una radio con due cassette, rec da una parte, play dall altra.
      sys64738 🙂

  • delaroche

    Caspita, quei tasti al giorno d’oggi paiono l’Everest!

  • lroby74

    Non ci posso credere.. ho aperto il loro sito per curiosità con il mio fidato Chrome e il sito dice che sto usando il preistorico (nonchè pacchissimo) IE6!! E mi consiglia di aggiornarmi all’ultima versione di IE (che odio e mi fa caxare), oppure di passare a Firefox o a Chrome (!! che sto già usando!!)..
    Iniziamo bene ! 😀

    • Fighi Blue

      idem

      • Vagonini

        Basta ricercare e recarsi direttamente all’homepage e tutto va liscio..

    • Dilemma

      Sveglia

  • Giuseppe

    Vabbè in pratica del Commodore 64 ha solo il nome… mah: per nostalgici!

  • Aled

    E’ una cagata pazzesca !!!!. Già il fatto che non mi fa usare Safari. Ma con chi abbiamo a che fare ????

  • Falegnamino

    Il C=64 ha il suo fascino……ma io amo solo l’originale e lo custodisco gelosamente nei miei scaffali:)

  • Amibyte

    Ciao a tutti. Noi di Amibyte abbiamo scoperto per caso questo articolo e letto i vostri commenti: ci fa piacere che anche in Italia si parli almeno un pochettino di noi! 😉
    Capiamo perfettamente che il prezzo del c64x è alto, ma credeteci che il costo della materia prima che ci ha fornito CUSA è veramente molto alto. Per abbattere costi, per questi tipi di prodotti, occorre venderne sulle centinaia di migliaia di unità, a meno che non ci mettiamo a venderli in perdita, ma questo non è nelle nostre possibilità: siamo semplicemente dei appassionati e nostalgici del marchio Commodore, che hanno creduto nel progetto di Altman.
    Purtroppo con la sua morte, il figlio e la moglie non hanno voluto continuare l’attività e a noi non ci rimane che vendere le ultime (rare) unità.
    Per curiosità, comunque, vi possiamo dire che la quasi totalità dei c64x sono venduti in paesi dove il costo della vita è decisamente migliore che nel nostro bel paese. Non è raro che ci arrivino ordini dal nord europa, dove il cliente ne acquista direttamente 2 (!).
    Se avete curiosità o domande sapete dove trovarci: riuscendo a organizzarci e trovare del (prezioso) tempo a breve potremmo avere interessanti sorprese…ciao e grazie per il vostro interessamento

  • Antonino

    e di che sa un pc con scocca del 80 aggiornato al 2014
    che tra l’altro costa il doppio di un pc normale
    ma va va

    • guerino

      il triplo non il doppio

      • Antonino

        immagino quanti ne venderanno

  • pietro

    secondo me falliranno dopo pochi giorni che senso ha questa cosa solo un ingenuo un nostalgico ricco o un pazzo potrebbe acquistarlo

  • lroby74

    Vi siete letti le condizioni di garanzia? La prima frase in assoluto che appare in tale pagina è la seguente “I prodotti venduti da Amibyte.com, ai sensi del Decreto Legislativo 2 Febbraio 2002 n. 24, sono coperti da garanzia di 1 (uno) anni, salvo specifiche indicazioni, dalla data di emissione dello scontrino fiscale o fattura.”, cioè un solo anno di garanzia! Ma se c’è l’obbligo dei 2 anni ai privati e perfino la Apple è stata obbligata ad uniformarsi ad essa! Altra frase : “In caso di rientro del prodotto ( entro 7 giorni) sarà a cura del cliente sostenere le spese di rientro mentre sarà a cura di Amibyte sostenere le spese di rispedizione al cliente.” Cioè se lo mando in garanzia mi devo PURE pagare le spese di spedizione, con quello che costano questi computer, dovrebbero fare un pick’up & return come fanno altre case serie. Onestamente preferisco continuare con il mio fornitore di fiducia, quando ho un pezzo difettoso, glielo porto e me lo cambiano al volo..se si tratta di notebook, lo mandano loro in casa madre senza farmi spendere un euro..

  • Amibyte

    Nostalgici e pazzi…è la descrizione perfetta per Amibyte! lo prendiamo come complimento!

  • Roby B.

    Peccato che non abbia scansioni multiple e salvataggio in pdf. Quindi pur essendo un ottimo strumento, la mancanza di quanto sopra nullifica il tutto!! PECCATO!!!!

  • SirLancilotto

    una cosa non ho capito ma la gpu ? è nella i5 o i7 ? e che prestazioni puo’ avere non è certo migliore di un pc che ha la scheda separata per la grafica magari ho capito male… spero

  • Amibyte

    Ovviamente i spazi all’interno del case sono limitati, e non è possibile installare una scheda video che permetta prestazioni elevate per moderni giochi per PC.
    Oltretutto le temperature all’interno sono molto elevate, e dissiparle non è cosa per dilettanti dell’assemblaggio PC.
    Stiamo studiando soluzioni esterne, come accade per i computer portatili…ma chissà, magari nel futuro uscirà qualcosa di interessante che potrà entrare nel barebone C64x di Commodore USA comodamente.

  • Hokuto Force

    LOL !!! Mi tengo il mio PC e il mio portatile con installato WinVice, no grazie! 😀

No more articles