Nella rubrica odierna “oggi parliamo di …” andremo ad analizzare il normale utente che utilizza Linux, se è davvero considerato “un hacker”, professionista o semplicemente un’utente che ama ma libertà ecc.

Recentemente abbiamo postato un video riguardante le impressioni su Linux da parte un fans di Windows. Oltre alle varie parolacce, il video però indica come molto spesso chi usa Linux venga indicato come un’utente pigro e taccagno che usa ancora vecchi pc per far girare software scadenti. Molti indicano che chi usa Linux ne faccia una vera religione dove non possa esistere un software o sistema operativo migliorie, guai poi chiedere aiuto sui forum dato che molto spesso il nuovo utente prende solo parolacce. E’ vero tutto questo? e soprattutto l’utente Linux è davvero un tirchione che non ama evolversi? o forse è il contrario? 

Nella rubrica odierna di “oggi parliamo di …” vi chiediamo chi è secondo voi l’utente Linux, un tirchione? uno che usa pc vecchi? un hacker? oppure semplicemente un’utente che ama utilizzare software libero non solo perché sono gratuiti ma semplicemente perché riescono a fare quello che gli serve. L’utente Linux è uno che tanto tempo libero? Linux è fatto solo di professionisti?
A voi il vostro parere a riguard…

  • JGB

    Risolto il problema con Grub2 (non si riusciva più a disinstallare i vecchi kernels), ottimo!!

  • M1rr0r92

    Ho un problema: la barra in alto con le varie divisioni (panoramica, applicazioni, ecc ecc), la barra di ricerca e il logo di ubuntu-tweak sulla finestra principale non ci sono! Si passa dalla barra in alto con il chiudi, massimizza e minimizza alle informazioni della Panoramica, ma in mezzo è semplicemente vuoto e nero! A che è dovuto?…

    • Ag5170

      Ho lo stesso problema su UBUNTU 12.04 64bit

      • se non appare prova ad allargare la finestra o massimizzarla e vedrai che “come per magia” appariranno i pulsanti

        • fernando

          Bravo. Perfetto. Stesso problema. In rete non riuscivo a trovare alcuna soluzione. Già cominciavo a pensare al peggio, quando la soluzione era semplicissima. Grazie.

        • lucadisanremo

          Grazie per la dritta 🙂 !
          Però è strano dover massimizzare la finestra con la 0.8.0, mentre con la precedente versione le sezioni apparivano anche con la finestra a dimensione normale.
          Il diverso comportamento dipende forse dall’aggiunta della sezione “Applicazioni”?

      • Quoto, appena installata la nuova versione ho avuto lo stesso problema. Una volta allargata la finestra sono comparsi i pulsanti! ;D

  • Stoccafisso

    Funzionamento perfetto.. grazie

  • non funziona su ubuntu 13.04 la versione 0.8.3-1 idee??? ho scaricato l’ultima versione dal sito ufficiale .deb il repository mi da errore.

  • Gerry

    Se un troglodita come Zeb89 rappresenta il livello medio del fan Windows, è certo che, chi usa Linux, è sicuramente un utente più intelligente. Non che ci voglia molto, visto che perfino un’ameba è sicuramente più intelligente di lui.

    • matteo

      cosi intelligente da essere nerd o hacker xD

      • Gerry

        Penso che, rispetto a Zeb (e a moltissimi utonti windows come lui) un’ameba avrebbe capacità informatiche più elevate. E ognuno di noi ha sicuremente esperienza in tal senso…;-)

        • Zeb89

          Quale’ è l’ ultimo Pc game che sei riuscito a giocare?

          Robots?
          Dalla tua frustrazione si direbbe di sì.

          Perché qui parlate sempre di skills informatiche, ma mai di produzione di contenuti.
          Impara Linux e mettilo da parte.

          • ange98

            Ancora troppo garbato e cortese, ma sei sulla giusta via 😉

          • Gerry

            Ma non hai ancora trovato quel programma di videoediting professionale per FreeDos, che richiedevi qualche giorno fa? …al vero Zeb89 sarebbero bastati pochi minuti. Lui è un vero professionista del trolling.

  • Guest

    Semplicemente Linux viene utilizzato da gente che desidera un pc senza la rogna del virus, senza la rogna delle licenze windows e la stabilità del sistema, punto. Poi un’altra cosa, smettiamola di dare spazio a quell’imbecille, se si continua a nominarlo mi viene davvero il dubbio che vi state facendo pubblicità a vicenda…

    • CuccuDrillu10

      beh io ho visto il suo video. Sul discorso dei virus ha ragione, non ne esistono per linux anche perchè nei pc ha una diffusione pari al 2%…e lo stesso vale per la stabilità, windows 7 è stabilissimo, come spesso anche Ferramosca ha ribadito…certo che se poi un utente non sta attento su internet, la colpa non può essere sempre di microsoft.

      • ange98

        OSX non ha virus ed ha anche una fetta di utenti molto più grande rispetto a Linux (e sempre UNIX-like rimane)

  • CuccuDrillu10

    secondo me l’utente linux non si può incasellare in una categoria precisa, chi utilizza linux lo fa per le cause più svariate a seconda delle esigenze dell’utente.
    C’è chi lo utilizza perchè ha un vecchio pc che con Linux recupera una discreta funzionalità, c’è chi lo utilizza per lavorare se i software gratuiti sono sufficienti, chi lo utilizza per ideologia, chi perchè gli piace.
    L’unica cosa che si può dire è che l’utente linux è sicuramente più smaliziato nell’uso del pc e sicuramente più curioso nella sfera informatica in generale, motivo che lo spinge a cercare nuove alternative…in ogni caso con le distribuzioni recenti, Linux è diventato accessibile a tutti, quindi non occorre avere tanto tempo libero od essere professionisti per imparare a navigarci sopra

  • Fausto Frigerio

    ciao,
    io uso linux, debian testing, mio figlio di nove anni linux mint 14. Non sono un tecnico informatico ne un ingegnere, un hacker, uno che ha conoscenze e ha capacità informatiche, nulla di tutto ciò, sono un utente. Lo uso per le motivazioni di base che sono alle spalle (comunità, partecipazione, condivisione, software libero, ecc), da quando ho installato linux sul mio netbook sicuramente ho imparato qualcosa di piu’ e questo mi sembra già un guadagno. Ora non ho molto tempo libero, però mi piace ancora personalizzare la distribuzione per l’uso personale. Mi sembra sciocco spendere cifre importanti per un computer che serve solo a navigare in rete, due conti sui fogli di calcolo e girare delle foto, non per questo ho dei rottami a casa. Per quanto riguarda la comunità non ho mai incontrato persone scortesi, magari presuntuose si, ma non scortesi, molto stà a come ci si propone (magari fare una googolata in giro prima di chiedere cose che si trovano tranquillamente nei wiki o nei siti delle varie distribuzioni), insomma leggere prima è meglio.
    Ora l’unica cosa è che dovrei cambiare il portatile e cerco una buona macchina che supporti linux e non ho intenzione di averne una con windows o os x installato 🙂
    buona vita

  • giocitta

    Io uso Linux perché ho desiderio di consapevolezza. Windows mi ha insegnato solo a fare click su uno dei due tasti del mouse. Ecco, questo è il modo più semplice per esprimere le differenze tra i due sistemi operativi. Basta?

  • LelixSuper

    Io sono un utente (piuttosto giovane) ed ho iniziato ad usare esclusivamente (quindi sono passato definitivamente a linux con un solo salto) a Ubuntu a 12 anni, ma ho presto intenzione di andare su Debian sotto consiglio di amici (loro usano Linux su server, per pc però Windows). Mi reputo uno normale, gioco a pochi giorni, e quei pochi sono indie (Minecraft ettc.). Navigo, studio, creo pagine, parlo normalmente come quando facevo su Windows, e per questo non me ne sono mai pentito. Non so il perchè ma ora mi sento vero propetario del mio PC, e sto imparando molte cose sulla fisolofia del software libero e opensource.

  • EnricoD

    Io uso Linux, lubuntu, principalmente per fare calcoli(quantumespresso, matlab ad es.), e per Android anche, per compilare da sorgente, fare app (adesso sto terminando una app per prendere note e una app per xposed installer), fare mods per nexus 5 e i miei lavori su xda … ci uso Gimp, molto … adoro GImp
    ho linux mint xfce sul fisso di casa, per convincere anche mio padre al passaggio XD, e uso Debian xfce sul netbook… ci faccio tutto.. leggo, scrivo, navigo in internet… ci studio…
    Ho cominciato ad usare linux per curiosità, poi ho cominciato a divertirmi smanettandoci e poi l’ho cominciato ad usare al posto di Windows..(che uso solo per alcuni software per la chimica..doh! di cui ho bisogno.. la 7 ultimate.. )
    la svolta l’ho avuta con Arch linux.. ho imparato veramente molto quel periodo in cui lo utilizzavo e l’ho apprezzato ancor di più (tornerò presto ad Arch, passato lo sturbo da tecnologia che sto vivendo questo periodo ) 🙂

    • piero simo

      che rom supporti?

      • EnricoD

        per ora aiuto un mio amico a mantenere una Rom stock, Stock Smooth per Nexus 5, qualche mese fa una aosp per Nexus i9250 con mods … adesso l’ambiente mi serve soprattutto per le app e per fare le mod… qualce piccolo commit di qua e di la per aiutare qualche dev e basta… adesso mi sto concentrado soprattutto sulle guide… Holo Light theme e Clear all recents button aggiunto a mano sono le più recenti 🙂
        questa estate supportero’ una kang .. aosp compilata con linaro 4.9 e vari mods da varie Rom

        • piero simo

          buona fortuna , che terminali hai intenzione di supportare? nexus 5 immagino

          • EnricoD

            Nexus 5 e Nexus 7 2012 🙂

          • piero simo

            io ci ho provato per il mio (sfortunato) acer e330 che non ha mai ricevuto un update, neanche da un sviluppatore esterno , solo una costum basata sulla rom ufficiale; ma fallì miseramente con pacchetti di cm10.2 scaricati con errori :(((((((((((((((

        • Stefano

          Alla fine ti sei preso un Nexus 5?
          (vecchia discussione su queste pagine riguardo Moto G, N4 e N5)

          • EnricoD

            No.. Il nexus 5 ce lo avevo gia ai tempi 🙂
            Devo ancora scegliere.tra N4 , moto G e mi2s per fare un regalo a.mio fratello 🙂

          • Stefano

            Mi sa che mi sono perso nella discussione di allora 🙂
            N4 secondo me non vale la pena per il prezzo a cui si trova. Moto G e Mi2S sono scelte interessanti (io infine mi sono dato sull’N5, che è uno spettacolo)

    • Zeb89

      Già il fatto che apprezzi una distro dove ad ogni aggiornamento (da almeno 100 Megozzi) devi pregare il signore di riuscire a visualizzare almeno initramfs,per il solito ripristino,inquadra bene il tuo stato mentale.

      • brainless

        Zeb, premetto che il tuo video mi ha fatto pisciare sotto dal ridere.
        Per quanto riguarda arch,,,beh questa è davvero una distro per religiosi ed è la mia fede da ormai 4 anni; non è complicata come pensi tu. e’ una rolling pura, quindi il fedele deve solo stare attento ai cambiamenti radicali. ovviamente non è per tutti come potrebbe essere Uculu che, onestamente, trovo superiore a qualsiasi altro sistema operativo proprietario.

        PS: Tanti giovani gamers mi stanno portando le loro potenti macchine armate di win8 per avere steamos in dual boot…chissà perche.

      • EnricoD

        a Zeb… ma vedi de andartela a pija ‘nder c*** va.. a Te e a quel video da rincoglionito che non sei altro ! guardate allo specchio e poi ne riparliamo XD almeno Io su lffl ci ero finito per una guida non per una caxxata simile… buuu..

      • piero simo

        scusa ma a me windos 7 si è scaricato piu di 20 GB di aggiornamenti e non c’è maniera di resettarlo se non con i cd ed ormai è diventato lentissimo, invece il mio fluido ubuntu gnome con tutti i programmi e cazzate varie che ciò installato non rallenta neanche di un pochettino

  • Oraparteilmegaflame

    io uso Linux perchè non lo pago, ho un PC vecchio e posso guardare i siti porno senza comprare un nuovo PC e senza prendere virus. ;D

    • Marco Lucenti

      meraviglioso!

    • alex

      Ecco la disto dedicata che ancora manca…. o almeno credo, magari già c’è!

      • Kernelio Linusso

        pornbuntu? o X(ubuntu)XX?

        • EnricoD

          cumBUNTUshots
          Matubuntu (Ubuntu com Mate per Mature)
          Brubuntu (brunette ubuntu)

          • ange98

            Greybuntu (il nome credo che dica già tutto :3 )

  • pav_87

    sicuramente si parla di un utente più preparato rispetto alla media, ma ovviamente non servono grandi conoscenze! purtroppo (e lo dico da utente linux da anni) spesso è vero che in molti forum, gente nuova finisce con il prendersi parole da utenti che dovrebbero aiutarli e consigliarli. c’è sempre questa supponenza fastidiosa su chi non ha conoscenze di un certo livello. Inoltre c’è un fondo di verità quando si dice che questo tipo di utente è anche restio alle novità, infatti la maggior parte si fionda su sistemi con interfacce vecchie e classiche perchè non capace di adattarsi all’evoluzione di queste (vedi ad esempio mint, adorato da molti, o come viene visto gnome shell o unity).
    Fortunatamente l’utente linux non è solo questo, io ad esempio come molti altri utilizzo sistemi linux perchè amo il software linux e non mi piace la pirateria. In più mi piace smanettare e mettere le mani un po’ ovunque, cucirmi addosso il sistema a seconda delle mie esigenze. E poi trovo l’utilizzo di certe distro molto più intuitivo rispetto a windows

  • Tomateschie

    Non so programmare nulla. Nemmeno compilare pacchetti dai sorgenti.
    In poche parole, ho scoperto GNU/Linux attraverso Ubuntu perchè mi ero stancato di dover avere l’antivirus, di dover scaricare keygen e crack per le applicazioni, di sapere che in qualsiasi momento i miei dati inseriti in un programma Microsoft potevano essere inviati a chissà quale server. Mi ero anche rotto che ogni giorno il PC era sempre più lento.
    Sono rimasto con Ubuntu per i principi del Free Software, per la magnifica storia di Stallman e Torvalds, per la comunità, perchè non c’è bisogno di Photoshop per fare quello che faccio a livello grafico. A me basta GIMP, LibreOffice e poco altro. Ma sono rimasto soprattutto per la libertà.

    • Stefano

      quoto

    • Tomateschie

      Qualcuno si lamenta del fatto che nessuno spiega il tipo di utente Linux.
      Bè, sono un ex studente, non ho mai avuto bisogno di programmi particolari per fare quello che mi occorre. Non sono assolutamente un professionista e come già detto non occorre essere programmatori per usare GNU/Linux. Ogni tanto gioco con alcuni giochi di strategia e giochi minimali (tipo JVGS o 0AD). Per fare alcuni lavoretti di grafica mi basta GIMP e per scrivere documenti per lavoro mi basta LibreOffice.

  • mikoi

    Sono un ricercatore in campo umanistico. Lavoro con testi ed immagini di manoscritti in lingue strane (con alfabeti non latini). Sui notebook del lavoro ho messo xubuntu LTS e faccio tutto quel che serve. Mi sono anche fatto da solo un input method di ibus per i caratteri accentati. Tutto fila piuttosto liscio ed i problemi che ho li crrse devo lavorare. AH….gioco a supertuxkart con mio figlio di 5 anni!
    La mia collega, da me xubuntata, usa il pc da mesi senza aprire il terminale e senza un crash.

  • Alecs

    Il primo approccio con linux l’ho avuto circa 7 anni fa, guardando il pc di un mio amico che faceva informatica (io sono biologo) e montava una delle prime distribuzioni di Suse.
    Subito affascinato, mi spiegò le cose basilari e via, montai Mandriva (da solo eh seguendo due guide in croce su internet) e mi si aprì un mondo nuovo.

    Ad oggi ho un pc che regge bene windows 7, ma preferisco montarci sopra solo una distro linux e gestirmela come voglio.
    Ci faccio tutto navigo, studio, film, musica e mai un problema, se formatto è solo perchè voglio provare qualche distro nuova.
    La pace dei sensi l’ho raggiunta con Fedora :3

    Tra l’altro un paio di mesi fa, ho montato Ubuntu sul pc della mia ragazza e ne è rimasta sbalordita per la facilità di utilizzo e lei è una che non aveva neanche mai sentito parlare di linux, certo non usa il terminale, ma tutto il resto lo fa alla grande.

  • duccio

    “Chi è l’utente che usa linux?”
    Zeb89 usa Uculu 🙂

    • Zeb , ha visto come me molto tempo fà terminal e si è impressionato dicendo che va schifo !

    • Zeb89

      Il linuxiano medio è un fondamentalista pedostanterrorista del c***o.
      Che deve sempre rompere i “Bip” sul fatto che tu sei un utente inferiore
      che non sa fa nulla solo perche non si in***a un pinguino.

      • ange98

        Mi rimangio ciò che ho scritto nel commento precedente: se devi fare Zeb89, FAI Zeb89! Non puoi fare Zeb89 per metà discorso e poi venirtene fuori con un “Bip”. Suvvia!

  • Andrea Bonanni

    nel campo informatico ho medie conoscenze, non so programmare niente … forse il videoregistratore!!
    sono passato a Ubuntu nel 2008 dopo l’ennesima schermata blu di Windows.
    All’inizio l’ho installato in dual boot, poi utilizzando un disco rigido dedicato a Ubuntu e uno a Windows… a prososito! che fine avrà fatto quell’disco rigido con Windows?

  • pj

    non ho voluto commentare l’articolo relativo a zed79 perchè ritengo sia inutile dare importanza ad un soggetto del genere. detto questo, io sono arrivato a linux per curiosità, perchè mi stava stretto windows con tutti i suoi vincoli. con linux hai la possibilità di costruirti il tuo OS, fatto ad hoc per le tue esigenze. da piccolo adoravo i lego, ed è un po un approccio di base in quello che faccio rimasto invariato. la soddisfazione di costruirsi qualcosa ed imparare sempre qualcosa di nuovo non è una caratteristica da tirchi o meglio ancora da parditempo, ma da curiosi. oltretutto il piacere di cominciare a sostituire windows con linux anche nel comparto musica mi intriga ancora di più, nonostante si può reperire tutto il meglio dei programmi craccati per windows. se si è curiosi, sia arriva in maniera naturale a linux, se si è per indole amanti delle griffe e delle mode allora meglio evitarlo, perchè non si riuscirebbe carpirne lo spirito. nel mondo lavorativo purtroppo non mi pronuncio perchè a volte le esigenze dovute ad un tizio caio o sempronio software condizionano il tutto.

  • Ho deciso di utilizzare linux sul mio Hp M 550 dal 2013, ma avevo già delle sporadiche esperienze : sono riuscito a far funzionare Xubuntu con il wi-fi. Io non mi faccio problemi di sistemi operativi ,ho anche un Macbook pro (usato) ed utilizzo anche il Mac e Windows. Sicuramente linux non è fatto solo per professionisti , il punto di vista di Zeb89 , per quanto possa essere qualunquista e rozzo , è il punto di vista di un gamer.

  • Salvatore Colombo

    Ho letto qualche commento e davvero mi pare che esauriscano lo spazio delle mie esperienze, personali e riferite. L’utente linux è estremamente variegato, non s’inquadra in una tipologia specifica e soprattutto non è un fanatico o un adepto di qualche strana religione. Certamente, rispetto ad altri sistemi operativi, i sistemi operativi basati su linux, pretendono un certo grado di consapevolezza maggiore da parte dell’utente: un grado di consapevolezza che può essere molto basso (Ubuntu, Android) o molto molto elevato (vedi le distro che non ti preinstallano niente e tutto è cucito sull’utente che installa).

    Personalmente ho conosciuto Red Hat all’università… i miei esperimenti d’installazione ed uso di Mandrake erano divertenti ma poco produttivi. Oggi uso Kubuntu, Crunchbang, SolydX e installo ad amici, parenti e clienti ogni tipo di distribuzione (soprattutto derivate Debian). Non ho mai avuto problemi irrisolvibili, se non quelli che ho causato io!

  • RamireX-gius

    Ho tutto…windows 7 a casa… in ufficio win e un mac……. ma sinceramente, il computer che uso maggiormente è uno con installate Fedora e Ubuntu lts, ed in ufficio ho scelto il dual boot, praticamente pure li uso sempre una distro gnu linux……. il mac comprato ed usato per x programmi …ora è sempre spento, credo lo venderemo.

  • magocamillo

    Linux è una porta aperta verso nuove esperienze e conoscenze.
    Un sistema operativo alternativo al Moloch consumistico e totalitario imposto dal colonialismo culturale anglo-americano.

    L’utente linux, tirchio, spendaccione, consapevole o inconsapevole, ne trae vantaggi indiscutibili.

  • Io lo uso perche` il mio ATOM dopo 6 mesi di XP non era piu` utilizzabile, con Linux e` tornato a nuova vita.
    Poi mi piace non avere software crackati, e in Linux trovi tutto legalmente.
    E ancora, dopo un po’ che ci bestemmi, ci si diverte anche!!!
    E` una religione? beh… un po’ si`, e` come quelli che dicono “ah, io solo Apple perche` Apple e` meglio!” io non ho mai usato Apple e allora “AH, IO SOLO LINUX!”

  • Franco Rubatto

    Ho iniziato ad usare il piccì a partire dal dos 3.0 (era un 8088 già con 2 lettori floppy, che lusso uno per il sistema e l’altro per lavorarci) con applicazioni direi un tantinello “spartane” tipo DB3 e WS4, poi utilizzato win 3.11 su un 386, quindi uno dei primi pentium (di quelli col baco nel calcolo della virgola mobile, ricordate? poi pentium II e via via seguendo sia l’evoluzione da win 95 a XP, sia aggiornamenti hardware fino all’attuale i5). Nel ’98 per necessità (aprendo una partita iva, volevo avere tutti i programmi regolari :–) ) ed allora ho installato prima Mandrake poi Suse quindi Debian dal 2004. Inizialmente in dual boot, fino a quando, accorgendomi che da ben 9 mesi non usavo più win, l’ho zappato via per farmi spazio, invece di acquistare un nuovo disco, che tirchieria, vero ragazzi?. Agli inizi è stato un po più macchinoso, ma tra manuali guide e forum tutto sommato continuo a non aver bisogno di “finestre”, forse perchè non usando giochi (per quello esistono le macchine dedicate, mi pare) ma usandolo per lavoro – ai miei tempi si giocava con il meccano; il Lego è venuto dopo – mi tengo la mente occupata cercando di utilizzare al meglio il sistema operativo che risiede nel mio hw. Il mondo poi è bello perchè “avariato” e sono sufficientemente laico da sopportare anche gli sproloqui degli integralisti, di qualunque credo siano.

  • ernesto

    conoscevo linux perche avevo visto qualche macchina nei laboratori poi quando mi hanno regalato un cd ubuntu 6.06 per strada davanti alla facolta di (medicina non sono informatico)dove studiavo stavo per partite nei usa per specializazione quindi durante il viaggio ho deciso di provare a installarlo,le prime tre volte si bloccava al boot poi tutto e andato liscio su un sony vaio penitum 4,nei usa eravamo gia in 7 a usare linux anche se nessuno era esperto di informatica,da quel momento xubuntu e sempre stato presente insieme a fedora e debian e ultimi anni manjaro arch,tra ospedale casa fidanzata sono riuscito ad avere tutte 4 distro installate:)
    p.s.gioco giochi di strategia quindi fin ora non mi ha creato problemi linux

  • CF

    ho scoperto Linux tanti anni fa perchè avendo aggiornato Windows da XP a Vista, non mi funzionava più lo scanner HP 4070, non rilasciavano i driver. Ho continuato ad usarlo in dual boot anche quando mi son fatto il nuovo pc con 7 (cpu AMD 965).
    Alla fine mi son ritrovato ad usare solo Ubuntu, fa tutto quel che mi serve e mi basta. Anche un portatilino con 7 gli ho messo Elementary e va una spada, dual boot.
    La discussione intavolata dai bimbominkia la conosco, ma dipende tutto da quel che si fa. Un uso medio (il 90% di possessori di pc???) Ubuntu basta ed avanza, per uso professionale win o mac a seconda dei programmi, per il gamer sicuramente win.
    Ho “convertito” tanta gente, ne vado fiero, perchè hanno zero problemi con Ubuntu.

  • lorenzo s.

    Uso Linux perché sostengo il FOSS, per non prendere malware e perché mi sento più tutelato come privacy.
    Inoltre se perdo il cd di installazione di gnu/linux posso recuperare facilmente la iso; la perdita della partizione di ripristino di Windows invece è per sempre.
    Oggi poi tutti i pc hanno preinstallato quella schifezza di windows 8, ho provato ad usarlo ma non ce la faccio.

  • marko

    anche a me hanno regalato un cd ubuntu 7 davanti al universita peccato queste iniziative non si fanno piu almeno qua a bologna,io lho usato linux per internet ufficcio e film prima e poi durante gli studi di informatica,a tutti conoscenti e amici che mi hanno chiesto aiuto per pc con virus netbook lenti ecc ho consigliato e installato linux sono tutti contenti utenti normali con uso internet ufficio media ecc

  • TopoRuggente

    Uso GNU/Linux perché nel 1991 mi hanno raccontato che un folle “regalava” un sistema operativo, bastava scaricarlo da internet.
    Mi ci sono voluti 6 mesi a farlo funzionare, ma in quel momento ho imparato ad amarlo (e anche ad odiarlo).

    Uso GNU/Linux perché mi piace.

    • mrko27

      Condivido in pieno!

    • ange98

      tanto per curiosità: quanto ci hai messo a scaricarlo? 😛

      • TopoRuggente

        La prima molto poco erano solo due floppy boot e root
        Quando ho scaricato SLS (1992) invece ero all’università e sono riuscito a usare la connessione della facoltà di ingegneria.
        Mentra scaricava sono andato a comprare una “scatoletta” da 50 floppy.

    • Simone Picciau

      La mia prima distro: Corel Linux, con il cd allegato a chip. La curiosità di provare Linux da un articolo dove si accennava a “utenti che usano sistemi alternativi gratuiti come Linux e BeOS”

  • Dave Nardella

    Non ci nascondiamo dietro un dito.
    L’utente tirchio usa Windows piratato ed ha l’ultima versione di tutti i software scritti “a pennarello”.
    L’utente Linux ha fatto una scelta e quelli più onesti (e sono tanti) non disdegnano il click su “donate” ogni tanto.
    Io uso Windows per lavoro e non mi lamento più di tanto (con W7).
    Linux lo amo perché gira dovunque e mi diverto a programmare hardware embedded, offre una libertà *impagabile*. Le mie distro in genere non hanno colori e spesso vanno su RS232.

  • mauro

    bè certo che zeb89, si vede che è un pezzo d’asino grosso come una casa, che se fa l’università può solo intendersi come cazuola e malta per tirar su i muri di mattoni delle aule. evidentemente non sa che linux è il cuore dello sviluppo scientifico, e ingegneristico,grazie al fatto che è opensource è correggibile e scalabile, e che non è vero che linux è una merda perchè non ha programmi. gnu /linux è una piattaforma, se non ci sono i programmi commerciali è un problema delle software house, che poi, per MATLAB, ABAQUS, ANSYS (programmi con licenze ANNUALI DA 30.000EURO) e PROPRIETARI ci sono eccome le versioni linux, essendo nati su unix ( vedi le cartelle BIN di matlab su windows)….ma detto da uno che di lavoro gioca a pc…

  • Andrea

    Io uso qualsiasi cosa, senza nessun tipo di pregiudizio. Sono nato con windows 3.1 e DOS e ho scoperto Linux con Ubuntu 9.10. Non ho pregiudizi ne verso win ne verso linux tantomeno verso mac. Sono tutti SO più o meno intriganti, più o meno belli, più o meno facili ecc….Se le cose si cerca di impararle un pò bene portano sempre, in qualsiasi caso, soddisfazioni. Perchè privarmi di qualcosa semplicemente perchè una parte di gente ne parla male? Che senso ha? Nella vita basta sperimentare, avere curiosità e tutte le cose diventano belle e gratificanti. Ho dei pc con win e altri con linux e terminali mobili con android. Tutto funziona alla grande!!

    Mi piacerebbe sapere il motivo del NON MI PIACE

    ahh, non sarà mica stato un riflesso incondizionato?? ok ok, allora va bene

  • Io sono un utente di Linux perchè voglio che il computer faccia quello che io voglio senza storie e non viceversa (terminale <3!).
    Mio padre è un utente Linux perchè l'ho costretto, dato il fatto che ogni giorno dovevo occuparmi del "vedi cosa ha questo computer", "si blocca", "ci sono virus" e periodicamente ogni semestre dover fare Backup e formattare il tutto.
    Mio padre ora è un utente Linux contento perchè ora trova utile che il computer sia sempre operativo al 100% per ogni attività quotidiana, perchè non ha virus e perchè non si blocca. Perchè con Linux Mint e Cinnamon ha un DE semplice ed intuitivo che non sconvolge troppo le sue abitudini di winzoz ma bensì aggiunge altre funzionalità.

  • otto

    Usavo linux ma le ultime versioni scaldavano troppo il pc portatile di nota marca HoPorno. A riposo si andava a 100 gradi di scheda video, provati driver proprietari, open, kernel patchati,aggiornati, nulla. Tornato a win 7. Riproverò con la nuova ubuntu.

  • frank

    Utilizzo Ubuntu dal 2009 su Pc (all’epoca) nuovo autoassemblato di ottime prestazioni. Passato attraverso le LTS, Gnome2 e LXDE e MATE, ho tutto il SW che mi serve configurato al max

    Mai, dico mai, mai, avuto il minimo problema, il PC ancora oggi è perfetto.

    Ho usato windows per una vita fino XP (ancora oggi su PC aziendale).
    Ho visto 7 e 8, ma non c’è proprio partita, non c’è controllo, non c’è consapevolezza, certi automatismi del sistema mi lasciano sconcertato.
    Alcune configurazioni consapevoli sono complicate da matti, passare da Linux a Windows per me oggi, con 7e 8 per quello che faccio sulla mia macchina sarebbe veramente un problema.

    Sarà un caso personale ma conosco molta gente che “usa il PC come mestiere” che conoscendo anche approfonditamente WIN riconosce la superiorità di Linux.
    Conosco gente “pesta tasti a caso” oppure “cliccatori compulsivi” per i quali esiste solo win e non vogliono nemmeno correre il rischio di provare qualcos’altro. Con questo tipo di approccio mentale WIN è proprio fatto su misura per loro, non hanno lo stimolo ad imparare, gli verrà imposta ogni cosa e la subiranno passivamente, e non impareranno mai niente.

    • Dave Nardella

      Secondo me chi conosce approfonditamente Windows apprezza l’eleganza di Linux.
      Windows lo puoi amministrare completamente da console se sai farlo.
      I “cliccatori compulsivi” sono un discorso a parte, quelli arriveranno anche a Linux, ora che i desktop manager sono diventati davvero user friendly e l’aggiornamento del sistema operativo lo fai con un click.

      • frank

        però un sistema che non si pianta mai, più che elegante è “tosto” io sono arrivato fino a XP ma tosto non era, Vista invece era elegante come un vagone merci e tosto come un budino. 7 e 8 gli sono passato solo vicino ma l’impessione nn è favorevole

  • mamota

    L’utente che usa Linux è di certo uno Smanettone!

  • G.F.

    Beh, uso Gnu/linux dagli anni 90; gli utilizzatori negli ultimi anni sono cambiati ed è palese, rispetto a qualche anno fa.
    Non vedo “tirchieria” o altre stupidaggini del genere. Ho notato semplicemente l’arrivo di molte perone stanche di windows e suoi classici problemi ecc ecc (di cui si è discusso ovunque) e molti curiosi.
    Ecco ho notato, una buona curiosità verso qualcosa di alternativo da parte nuovi utilizzatori, che poi generalmente rimangono.
    Di contro, ma è ovvio, una minore preparazione o voglia ad adeguarsi ad alcuni cambiamenti…..cercando di mantenere il vecchio stile “win” “mac” -clikka clikka-

    E’ comprensibilissimo, quindi non una colpa; però credo che sopratutto ora che si sta formando un’altro zoccolo più consistente (che è positivo), vada incentivata l’alfabetizzazione info. …..cioè per intenderci, ad esempio vada aiutata ed incentivata la conoscenza e l’utilizzo della macchina tramite terminale, o l’installazione di software non pacchettizzati ecc ecc ecc (ovviamente non power user) …. ma sono cose che col tempo fanno la differenza ed evitano i problemi noti a tutti su altri sistemi.

    Le vecchie abitudini non vanno perse 😉

  • bypasser

    io uso linux perchè non ci sono programmi di image editing decenti per FreeDos!
    eheh! mmm no uso linux perchè windows Vista mi ha costretto a cercare un’alternativa! Una volta provato mi è venuto voglia di imparare sempre di più. Capisco chi dice che mancano programmi eccetera ma la cosa non mi riguarda infatti tutte le mie esigenze informatiche sono soddisfatte con Linux

  • gregorio

    non è affatto vero che chi usa linux debba per forza avere tanto tempo libero a disposizioneo essere uno smanettone, l’unico rquisisto è la pazienza. io uso ubuntu dalla versione 9.04 e sono riuscito a poco a poco a configurarlo senza problemi e senza perderci troppo tempo, che ho anzi recuperato poichè non più obbligato ad ore di deframmentazione o scansioni antivirus-antipsyware

  • Agno

    Quante persone usano Android ? Sono forse smanettoni, “hacker” … ? Non molti.
    Ma parliamo del desktop. Ci sono vari comodità nell’usare linux. Credo ci siamo persone che semplicemente le apprezzano a cui secca dover “smanettare” se le cose non funzionano.
    Conosco anche altri che lo considerano una specie di alternativa gratuita a Mac.
    Personalmente (a parte la filosofia) apprezzo alcune caratteristiche dei DE, la comodità dei repository e del terminale (anche se secca doverci smanettare quando qualcosa non va), e il fatto di poter capire come il sistema funziona; poi ci sono altre ragioni, tante piccole cose, la non vi tedierò riportandole

  • Marco Mengoni

    Io uso linux da solo 3 anni…ho sempre usato windows soprattutto perché “non sapevo dove mettere le mani” in caso di eventuali problemi: alla fine windows è un SO user-friendly e non bisogna saper altro che cliccare sull’ icona voluta per fare qualsiasi cosa (per l’ utente medio-basso)…sono passato ad ubuntu 10.04 perché in mio vecchio netbook cominciava a fare molti capricci, era rallentato fino all’ inverosimile, tanto che ho cominciato a non accenderlo più per evitare di aspettare un tempo indeterminato solo per andare su internet!! Comunque da quel momento ho cominciato ad usare linux e mi sono innamorato praticamente subito: mi divertivo a “smanettare” su quel netbook che volevo buttare…da ubuntu sono passato ad ArchLinux con molte soddisfazioni e ora so usare bene il terminale per qualsiasi cosa e questo mi ha spinto a comprare un pc fisso nuovo di zecca all’ irrisorio prezzo di 130 euro!! Ora ho 16 secondi di boot e in 20/25 secondi dall’ accensione sto aggiornando con pacman (mitico sudo pacman -Syu) e sto navigando senza alcun problema!! Ho imparato anche a settare i vari voltaggi tanto da non incidere troppo sulle bollette dell’ enel, anche se lo lascio acceso per 72 ore di seguito..in questa epoca di crisi perché non risparmiare i soldi per i computers e le bollette? Perché devo avere a casa un notebook da 300/500 euro solo per andare su internet, chattare, scaricare e giocare a qualche giochino?…naturalmente queste sono solo mie considerazioni visto che uso il pc principalmente per studiare, scrivere tesi ed articoli, navigare e magari smanettare sia con arch che con android 🙂 Ultima cosa, con una pennetta bootabile ho imparato a riparare i pc altrui…il terminale è uno strumento magico!! XD

  • Daniele

    sono 5 anni che ho abbandonato sistemi proprietari. Riesco a fare tutto quello che mi serve a costo zero e senza beghe legali. Ho un sistema reattivo, potente, super sicuro e privo di virus. Che si vuole di più dalla vita?

    • cippalippa

      gia’ tutto vero. linux e’ proprio un altro mondo.. una volta presa familiarita’ con alcuni aspetti del OS libero, come terminale, package manager e altre cosette.. non si torna piu’ indietro 🙂

  • A scanzo di equivoci vorrei far notare al tizio di cui parli rispetto al video pro-windows, che linux non viene usato su pc datati ma su qualsiasi pc, ad esempio il mio pc di lavoro è un samsung ultrabook s5 con 8gb di ram e 1 tb di hd e gira che è una bomba con linux.
    Detto questo, l’utente che usa linux spazia in ambiti diversi. Troviamo l’hacker, l’utente home, l’utente professionista, l’utente aziendale ecc…
    Da qualche anno lavoro in collaborazione con una grossa azienda emiliana che usa principalmente sistemi linux e moltissimi software open ma al suo interno ha diversi sviluppatori che pur sviluppando applicazioni destinate a girare su servers linux usano windows come ambiente di sviluppo.
    Insomma possiamo dire che i due mondi sono legati più di quanto si possa immaginare e che la questione linux o windows non esiste. Ciò che esiste e fa la differenza sono le teste pensanti in modo diverso dei vari operatori del settore. Il tizio del video è un poveretto perchè è confuso ma non tanto perchè butta cacca su linux ma perchè dice che un software a pagamento è migliore di una gratuito. Ora sempre il tizio la spara bene quando parla di “gratuito” e non di “open” addirittura affermando che i software opensource sono versioni precedenti di quelle a pagamento. Oh mio dio dire ciò equivale a confermare che oltre quel singolo programma non si sappia usare e solo su una piattaforma. Basta fare solo degli esempi per capire che software open come Pentaho, Java, Apache, Python, Kettle sono alla base dei professionisti che per la maggior parte li integrano in sistemi linux ma anche windows.
    Insomma linux come windows è “solo” il sistema operativo ma purtroppo ambedue appartengono a “religioni” diverse e poche persone li difendono ambedue. Si usa linux non perchè è gratuito ma perchè offre una stabilità ed affidabilità maggiore rispetto a windows, per il resto su linux ci fai tutto ciò che faresti con windows ma forse con qualche difficoltà in più su alcune cose.

  • asd

    Abbiamo un problema di terminologia. Utente = colui che usa. L’utente quindi usa GNU linux, qualche android libero, o qualche bsd. Gli altri sono USATI da windows, osx, android, pertanto il termine “utente” è sbagliato.

  • Simone Picciau

    Ma quale religione, ma quale taccagno… L’utente Linux è un utente che vuole approfondire la conoscenza del pc, usa un software sia perché è gratis sia perché c’è una libertà nel poterlo distribuire e studiare i codici sorgenti, e il fatto che giri su computer un pò datati è a tutto vantaggio di quelle persone che nonlavorando non possono spendere soldi per sostituire una macchina ancora funzionante. Ultima ma non meno importante considerazione, il software libero è quasi sempre di ottima fattura, e non lamentiamoci se non eguaglia AutoCAD o Photoshop al 100%, perché è fatto col cuore da gente che ce lo fa avere gratis

    • Carlo

      se per te è gratis significa che tanto apprezzi quanto non hai mai donato nulla? 🙂

  • Simone Suraci

    Io uso Linux da xubuntu 7.10, su un vecchio PC con 256mb di ram.! Mi sono subito innamorato… Ora però a causa di autocad e presentazioni di PowerPoint complete sono rilegato a Windows 🙁 ma la partizione c’è sempre <3

  • magnet magneto

    Chi è l’utente che usa linux?
    Il tipico utente è…..CHIUNQUEE!!!!

  • ciro

    Uso Linux perchè mi rispecchio quotidianamente nella sua filosofia

  • massimo

    Ciao a tutti

    uso Linux ormai da Ubuntu 8.04 e di acqua ne ho vista passare sotto i ponti e, usando molteplici versioni del nostro S. O., l’ho sempre trovato molto più intrigante ed appagante di Microsoft (da me abbandonato agli albori di Xp).

    Perchè uno che non vuole spendere i soldi in pc che dopo poco sarebbero da cambiare, deve essere considerato “tirchio” e non desideroso di aggiornarsi?

    Forse perchè facendo i conti, si trova a dover tenere conto delle finanze di familia e quindi a non dover buttar via i soldi? Chi ha scritto queste considerazioni o ha soldi da spendere oppure compra tutto a rate, cosa di per sè plausibile, senza tener conto, però, delle proprie entrate.

    Se poi definisce l’utente Linux “pigro”, non ha capito che in realtà lo è molto di più chi usa S. O. proprietari, in quanto, se vuole ottenere un dato “risultato” deve operare in solo ed univoco modo.

    Invece può, provando, come ho fatto io, le tante versioni del nostro, trovare molte soluzioni diverse ad un problema.
    Massimo

  • Alberto Puddus

    Buongiorno. Uso Linux dalla “nuova” Red Hat 6.2.
    Mi ha sempre affascinato la filosofia che si muove dietro il software libero.
    Mi sono abituato alle comodità e, talvolta, alle scomodità dell’OS e comunque non credo che potrei mai tornare indietro.
    Dal 2002 (con la gloriosa SuSE 8.1) ho escluso i sistemi proprietari dai miei computer e non penso che farò mai il passo indietro.
    PC vecchi e obsoleti? Non credo proprio! ma è anche vero che l’obsolescenza dei computer è spesso solo un fattore di mercato al quale non voglio obbedire.
    Sui PC di ultima generazione Linux funziona sempre meglio. Funziona tutto. Ricerche veloci, tutto a portata di mano, tutto.
    Niente antivirus o altri appesantimenti delle macchine, tutto al 100%.

    Ma davvero ci sono ancora quegli “obsoleti” utenti Windows o Mac che criticano alla cieca?

    Il lavoro di tutti è il guadagno di tutti.

  • Maurizio Masotti

    In ufficio ho usato per molti anni windows, di cui non potevo fare a meno a causa di alcuni sw applicativi proprietari. E poi 6 o 7 anni fa Linux non era ancora quello di oggi, con Wine e con Samba si penava ecc ecc. Da quando sono in pensione sul mio pc di casa (potente, tutt’altro che uno scatarone) ho Linux, e rispetto a windows XP è veramente un’altra vita. E’ molto più piacevole da usare, c’e’ una decina di DE a scelta, si può navigare senza comprarsi l’antivirus, si possono provare sw di ogni genere senza scassare il sistema, se ne possono installare sul pc varie versioni, si può fare di tutto con brevi procedure di comandi Bash. E, cosa che mi ha sorpreso, personalizzando il DE (ora uso Mate) riesco ad usare il pc con una efficienza che in windows xp era inimmaginabile. E per efficienza intendo proprio il numero di clic, bottoni o comandi necessari per fare una certa operazione.

  • Carlo

    Uso linux, ma solo perchè WINE mi permette di usare i principali software di cui ho bisogno: SPSS per i calcoli statistici, Ps per la grafica. Internet per l’home banking perchè considero Ubuntu più sicuro della mia versione di w8.
    Uso w8 perchè non esiste al momento una alternativa altrettanto efficiente a Cubase. Uso w8 quando devo lavorare con Dreamweaver. Pertanto migro da un sistema all’altro, leggendo qua e la blog e seguendo l’andamento delle cose. Talvolta metto gnome shell che mi piace molto. Kde l’ho usato, ma non mi da niente di nuovo… Ho usato con iniziale soddisfazione e poi noia E17. Xfce è carino, ma alla fine con 4gb di RAM preferisco Unity.

  • Massimiliano Ferrario

    Uso Linux da poco più di un anno e mezzo dopo 10 anni di utenza windows,non sono un hacker ed ho solo conoscenze amatoriali dei computer e dell’informatica in generale.
    Ho cominciato con Ubuntu per poi finire su Mint dove mi trovo benissimo e il mio pc è all’avanguardia AMD 6800k,8gb ram ddr3 e 2 hd da un tera l’uno per i miei dati ^__^ (non siamo tirchi…)
    cosa rimpiango di windows? nulla anzi rimpiango di non essere passato prima a linux e il suo fantastico mondo “open” dove tutti si aiutano e le soluzioni si trovano insieme al contrario degli os proprietari.
    Adesso grazie a Steam riesco anche a giocare! cosa quasi impossibile pochi anni fa se non dietro emulatori(Wine)quindi non ci sono più scuse per non passare a linux da windows…
    Questa è la vera informatica IMHO

    • cht

      Ciao, a cosa giochi a steam?

      • Massimiliano Ferrario

        Allora ho comprato e gioco a EurotruckSimulator 2,X3Terann Conflict,Arma Tactics e un gioco strategico ambientato negli anni del colonialismo americano di cui non ricordo mai il nome.

  • Kernelio Linusso

    Belli i commenti a questo post: sembrano i gruppi di supporto all’americana: “Ciao sono Tizio ed uso linux perchè ho avuto un’infanzia travagliata con winzoz…” “Ciaooooo tizio….”
    Di 80 e passa commenti avranno risposto in 3 alla domanda chi è l’utente linux, tutti giù con l’esperienza personale.
    Secondo me l’UTILIZZATORE medio linux si differenzia in due categorie: quelli che installano linux, lo tengono un paio di mesi in dual boot con winzoz, si vantano un poco in giro e poi tornano beatamente a windows dicendo che non può rinunciare per problemi cosmici asl sofware X o Y (solitamente autocad o ps) e quelli che utilizzano linux per lavoro/svago quotidianamente al punto da non far neanche più caso che sia un os basato su linux quello che usa anzichè prodotti commerciali. Ecco, questa seconda categoria (quelli che non usano linux perchè…lo usano e basta come fa l’utente medio windows) sono i veri UTENTI linux.

    • mrholiday

      dunque, secondo te chi installa linux e lo usa è un utente linux…mi pare di notare una certa ricorsività nella definizione!
      in ogni caso sono d’accordo che si debba andare oltre l’esperienza personale. provo a dare la mia risposta, gli utenti linux sono in 4 categorie:
      – gli informatici: chi ha una formazione nel campo almeno una partizione linux o una chiavetta systemrescue secondo me ce l’ha.
      -gli anticapitalisti (cit) che odiano win perchè è prodotto di una corporation (e prima o poi si renderanno conto che anche RedHat Google ecc sono corporation )
      -gli early adopted: quelli che si fiondano entusiasticamente sulle novità per il gusto di provarle

      – gli inconsapevoli: linux gli è stato proposto da un amico che in genere si occupa anche di installazione aggiornamento ecc

      • freestyle72

        A mio avviso ora esiste anche un’altra categoria, cioè quella di coloro che reputano Linux un punto di riferimento certo!
        Anch’io all’inizio ci sono arrivato per la voglia di testare qualcosa di nuovo e fuori dagli schemi di all’ora (2003)!
        Poi appasionatomi, l’ho usato in parallelo a Windows, poiché GnuLinux aveva molte cosa ancora da sistemare o mancanti.
        Negl’anni è diventato sempre più una certezza, insostituibile se non da un “nuovo” GnuLinux!
        Oggi guardo a Windows e al Mac solo per sperimentare l’evoluzione di quei sistemi per poter fare un confronto con GnuLinux, avendo toccato con mano le alternative.
        Oggi posso dire che i software per Win sono un passo (anche due) avanti a quelli per Linux.
        Ma analizzando per un’attimo il solo OS offerto da Microsoft, rapportandolo a GnuLinux, penso sia il secondo ad uscirne vincente (senza dubbio)!
        Quindi concludo dicendo che per me il miglior OS è GnuLinux, … magari con software sia free, Open e perché no, commerciali!

    • Zeb89

      Anche tu hai parlato di te stesso.
      Solo mentendo e trasformando la tua in altrui esperienza…molto triste.
      Anch’io uso Win ma solo perché i programmi che ho PAGATO girano li.
      Linux lo usi solo per pararti il sedere dai virus mica per lavorare,non esistono utenti inconsapevoli ,si sceglie di non fare un c***o nella vita.

      • Kernelio Linusso

        Certo che sei riuscito a scriverne di sciocchezze in sole 5 righe. Evidentemente l’ambiente winzoz ti stimola…

      • Max Franco

        dici come te? ROTFL…..

  • Emanuele de Pinto

    Uso Linux dal 2005. Sono un utente medio, studente universitario. Uso il PC per l’università. mail, musica, social network, film; insomma, faccio ciò che un utente medio fa col PC. So qualcosa di bash e a volte faccio qualche piccolo script per velocizzare un po’ ciò che faccio più frequentemente da riga di comando. Uso Linux perchè lo trovo decisamente più efficiente di Windows. Attualmente uso elementaryOS.

  • Luciano

    Salve a tutti, ho comprato un portatile Dell a marzo 2013 con Win 8 preinstallato. Da aprile 2013 funziona con Mint 13 e non mi pento assolutamente della scelta fatta. Tutto ciò di cui ho bisogno è nella distro da me scelta. W la libertà, altro che le “gabbie” proprietarie e commerciali.
    Quoto il pensiero di Ciro.
    Buon Gnu/Linux a tutti 🙂

  • Giuseppe

    L’utente LINUX per me ha solo vantaggi, può sfruttare molte cose in più.
    Io ad esempio lo preferisco a WIN per molteplici personalizzazioni dell’interfaccia e per stabilità di alcuni soft.
    Il mio portatile abbastanza recente ha Linux e va alla grande. (molto meglio di Win)
    E invece per mia esperienza, un PC desk (di qualche annetto) con Win dove LINUX Ubu. gira un po peggio di Win. Giusto per smentire.

  • Luca Ironman Del Signore

    uso linux dal 1995 (slackware su dischetti!! e ricompilandomi a manina il kernel) per tutta una serie di motivi
    1) avevo lavorato in passato nel mondo unix
    2) motivi etici del free software che non sto a riscrivere perchè ormai li conoscono anche i bambini handicappati del Bangladesh;
    3) enorme superiorità “sotto il cofano” del software opensource e soprattutto del mondo unix-like rispetto a quell’immondizia terrificante made in Redmond
    4) ci sarebbero altri 100000 motivi ma i principali per me sono questi

  • Max Franco

    come Ironman non starò a riscriverli tutti… ma personalmente sono passato al software libero per motivi etici. la libertà prima di tutto.
    perchè a parte le critiche a redmond, volendo ci sarebbe stata l’anternativa di cupertino, che invece ha sempre fatto ottimi prodotti.

    • Luca Ironman Del Signore

      esatto e tra l’altro cupertino almeno ha un cuore unix, che non guasta mai

      • Max Franco

        bè, dicendo che è un ottimo prodotto in realtà mi riferivo a quello LOL 😀

    • Quindi non hai utilizzato ubuntu?
      Ciao! 🙂

  • TrustyThar

    Caro Zeb 89 ma sei anche qui a parlare di windows , forse ti sei sbagliato e non hai guardato bene il post o il sito qui si parla di Linux . Cmq la libertà di parola è data a tutti , ma risparmiaci le tue esperienze con Winzoz , mi potrebberò venire i capelli bianchi per la troppa proffesionalità…. ahahahah

  • cippalippa

    al momento direi:
    costi di licenza azzerati o molto piu’ convenienti su OS e applies.
    maggiore velocita’ d’esecuzione e mancanza quasi totale di virus.
    possibilita’ profonda di customizzazione e tweaking dell’OS libero.
    scegliere OS pulito e stabile e piu’ orientato mondo cpu-multicores.
    nessun contratto capestro per l’uso di software nel caso uso privato.

  • Nicola Bertelli

    Visto che linux è alla base di android, molti (chiunque) lo usano e nemmeno sanno di farlo….

  • dreamcast

    ognuno si sceglie il sistema che preferisce: chiuso, aperto, socchiuso…la cosa secondo me realmente triste non è parlare male di GNU/linux, né è esaltante parlarne bene…la cosa realmente triste è che una persona così giovane non abbia la curiosità, la scintilla…la voglia di sapere, di capire, per poi magari mandare a cacare tutto, se vuole. La cosa triste è che mio padre a 65 anni sa tutto di ubuntu, e questo qui a 20 fotografa le cacche di cane.

    • Lorenzo Fiocco

      io ho 14 anni e la curiosita si è fatta sentire quando un amico mio è entrato a casa è a detto che esisteva un SO che era completamente gratis detto ubuntu io avevo il mio win 7 e funzionava allora non ci feci tanto caso due anni dopo a 13 anni a scuola un altro mio amico si vanta di usare ubuntu allora li ebbi un colpo di curiosita visto che il pc era diventato una lumaca allora lo stesso giorno scaricai ubuntu 12.04 lo installai e mi abbituai quasi subito ma cera qualcosa che non andava avvolte il mause si bloccava e andava in kernel panic ma io non mi volevo arrendere allora scoprii che non esisteva solo ubuntu allora provai fedora mi innamorai subito di GNOME e finalmente il pc funzionava nel frattempo il mio amico che si vantava di ubuntu ha installato win 8+crack.iso perche vedeva che ha nessuno inportava è tornato beatamente a winzoz adesso uso BLAG sia per provare una distro stra libera sia per vedere il cosidetto (gran vecchio GNOME) cioe gnome2

No more articles