Ecco come risolvere facilmente alcuni problemi che possono accadere quando un’aggiornamento del Kernel o altro non vada a buon fine rendendo la nostra distribuzione inaccessibile al boot. 

Ubuntu
Per una maggiore sicurezza e stabilità è consigliato mantenere costantemente aggiornata ala nostra distribuzione Linux. Per farlo le principali distribuzioni Linux includono ottimi gestori degli aggiornamento che automaticamente controllano e ci segnalano la presenza di nuovi aggiornamenti di sicurezza e mantenimento, all’utente basta un click per avviare il download ed installazione dei pacchetti.
Può capitare che un’aggiornamento non vada a buon fine, per risolvere il problema molto spesso basta semplicemente riavviare la procedura d’aggiornamento per risolvere questo problema. Se però sbadatamente andiamo a spegnere o riavviare la distribuzione può capitare che questa diventi inaccessibile al boot, per risolvere questo sgradevole problema possiamo utilizzare una live cd di Ubuntu o altra distribuzione Linux.

Basta avviare la nostra distribuzione da live cd per poter operare all’interno della distribuzione danneggiata attraverso Chroot correggendo i vari problemi di aggiornamento.

La prima cosa da fare è quindi avviare una distribuzione da live cd, una volta avviato dovremo avviare il terminale e digitiamo

sudo -s
fdisk -l

ci apparirà l’elenco delle partizioni presenti sul nostro Pc quella che noi interessa è quella di Ubuntu per esempio nel mio caso sarà /dev/sda1

sempre da terminale digitiamo:

mount /dev/sdaxx /mnt
for dir in dev sys proc; do mount --bind /${dir}  /mnt/${dir}; done
chroot /mnt

dove in /dev/sdaxx inseriremo quella rilevata precedentemente nel mio caso era sda1 e quindi il comando sarà mount /dev/sda1 /mnt

ora sempre da terminale digitiamo

nano /etc/resolv.conf

e inseriamo i DNS altrimenti ci darà errore quando andiamo ad aggiornare i repository
io di solito inerisco quello Google quindi inseriremo:

nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4

e salviamo cliccando su Ctrl + x e poi s
salviamo e ora siamo pronti per riparare la nostra distribuzione digitando:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

al termine dell’aggiornamento basta riavviare ed ecco “riparata” la nostra distribuzione

  • Geggio

    Interessante: un aggiornamento può scombussolare (un eufemismo) il mio amato sistema operativo.
    Inserisco il tuo articolo tra i preferiti.
    Guardo la mia cronologia di ricerche su Google:
    Ubuntu internet lenta
    Ubuntu problema di grub
    Ubuntu errore UEFI
    Ubuntu non funziona dopo aggiornamento
    Ubuntu improvvisamente non legge DVD
    Ubuntu problema riconoscimento tastiera
    Ubuntu problema unity lenta

    • Francesco Manghi

      1) Ubuntu internet lenta.
      Il problema non ha alcuna connessione con il sistema operativo
      2) Ubuntu problema di grub
      Boh….so solo che il 90% dei casi in cui ho avuto problemi di GRUB era per un errore mio
      3) Ubuntu errore UEFI
      Questo è possibile, credo che metteranno tutto più a posto con la 14.04
      4) Ubuntu non funziona dopo aggiornamento
      Molto poco indicativo dire “ubuntu non funziona più”, è come dire “si è guastata la macchina”, l’errore poteva essere ovunque, anche per colpa dell’utente.
      5) Ubuntu improvvisamente non legge DVD
      Bah…
      6) Ubuntu problema riconoscimento tastiera
      Basta impostare la tastiera nel modo giusto e non credo tu abbia più problemi di riconoscimento.
      7) Ubuntu problema unity lenta
      Non è un problema di Ubuntu ma un problema del pc troppo povero di risorse, ci sono altre versioni di ubuntu adatte a quei tipi di pc.

      E in più, come se fosse poco, almeno le soluzioni si trovano.
      Su windows la mia cronologia era “windows update errore 80001025566225” “windows crash error 0000587756” e “pagina di download fix windows problems 0051795641720” a valanghe.

      Non farei mai a cambio.

      • EnricoD

        se sommi tutto ti esce =Ubuntu sucks
        se non ho sbagliato a fare i conti 😛

        • Simone Picciau

          ahahahahaha

      • heron

        Posso fare il fanboy un momento?
        Su Arch SE non funziona qualcosa sul wiki c’è scritto come risolvere, mentre sui forum trovi gente molto più esperta di quella che trovi sul forum di ubuntu

      • Mauro Tassinari

        Anche a me con Ubuntu ha smesso di funzionare il DVD.
        ….Era il connettore SATA rotto. Cambiato cavo ora risolto.

      • Geggio

        Grazie Francesco, ma i problemi 1, 3 e 6 sono segnalati proprio su questo (ottimo) blog. Il punto 4 è proprio quello di cui si discute in questo post. Unity lenta purtroppo anche sul mio Samsung i5 con 8 gb di RAM.

        Naturalmente viva Ubuntu e abbasso Winzozz. Solo, se a Canonical facessero un OS più stabile e meno sminchiabile sarebbe un tantino meglio. Soprattutto quando a scombussolare tutto sono gli aggiornamenti. No trolling intended. Amici come prima.

      • Kraig

        7) Ubuntu problema unity lenta
        Non è un problema di Ubuntu ma un
        problema del pc troppo povero di risorse, ci sono altre versioni di
        ubuntu adatte a quei tipi di pc.

        R: si stava bene quando si stava peggio.
        se un tizio disgraziato volesse provare unity o gnome shell (no modalità classic)? non può perchè non tutti hanno un pc nuovissimo di zecca, o semplicemente una gpu dedicata modernissima, solo per avere l’accelerazione 3d. non tutti hanno abbastanza soldi, o almeno soldi da buttare solo per non vedere lo sfarfallio grafico, o la lentezza, di unity e company. bravo! sto parlando, ad esempio, di un misero pc core duo del 2007 con ati integrata. forse si risolverà con unity 8, ma nel frattempo me cago il cazzo (scusate il termine) e uso con soddisfazione xfce perchè ricorda gnome2, tralasciando mate e kde.

    • Simone Picciau

      Soluzione: installare un’altra distro

      • Geggio

        Infatti quello è il mio programma di domani! 🙂

        suggerimenti su quale distro?

        • Simone Picciau

          Io uso Fedora con soddisfazione, ma è un parere personale… Opensuse, debian, arch, manjaro son tutte valide

        • Kraig

          debian, opensuse.

  • Dario Grillo

    Grazie mille Roberto per quest’ottimo articolo (già inserito tra i segnalibri), volevo chiederti è fattibile una cosa del genere anche con arch?? te lo chiedo perchè più di una volta mi son fott*to la distro a causa di un aggiornamento importante non andato a buon fine (ovviamente avevo seguito alla lettera le indicazioni nel sito di arch) tipo reinstallare il kernel, bash ecc.

    • si la stessa cosa la puoi fare anche con qualsiasi altra distro
      l’importante è fare attenzione che se la distro è 64 bit non puoi accedere come una distro live da 32 bit altrimenti ti da errore quando monti la partizione

      • Dario Grillo

        Grazie della risposta, la prossima volta prima di brasare tutto proverò a reinstallare il pacchetto non funzionante 🙂

        • installa TimeShift
          fai il backup incrementale dell’intera distro http://www.lffl.org/2013/10/timeshift-software-snapshot-backup-incrementali-ubuntu-arch-linux.html
          cosi in caso di problemi in 10 minuti la ripristini senza dover avviare live ecc cosi volendo puoi anche testare anche applicazioni kernel ecc tanto se la distro diventa instabili la ripristini con pochi click molti “smanettoni”usano questo sistema o testano app ecc da virtualbox

          • Dario Grillo

            Scusa la domanda da noob, ma se non riesco ad accedere al sistema, come faccio ad avviare l’applicazione e quindi tornare ad uno stato precedente del sistema? sono abituato a fare il backup su windows che appunto richiede il disco di installazione per tornare al momento precendente al malfunzionamento del sistema (sempre se si ha a disposizione un disco di ripristino o un’immagine precendente nell’hd) su linux non ne ho avuto mai il bisogno, uso soprattutto distro lts, che non mi hanno (quasi) mai dato problemi, a parte arch che ogni tanto gli piglia di cambiare la disposizione delle directory, e li vengono i caxxi, fortunatamente tengo la home in una partizione separata così ad ogni format ritrovo tutti i mie documenti, il problema, o meglio, la rottura e dover reinstallare tutti i software.

          • Boban Vita Vitic

            se non arrivo avviare ubuntu 15.04 ,ne anche da cd live,come posso cancellare tutto e installarlo nuovamente. Grazie

No more articles