Samsung ha ufficialmente presentato la nuova fotocamera digitale Galaxy Camera 2 basata su Android 4.3 Jelly Bean

Samsung Galaxy Camera 2
A più di un’anno dal rilascio della prima versione, Samsung ha ufficialmente presentato Galaxy Camera 2 la nuova fotocamera digitale gestita da sistema operativo Android e dotata di hardware presente nei attuali device mobili di fascia medio alta.
L’idea di Samsung è quella di integre nella fotocamera molte nuove funzionalità disponibili grazie alle tante applicazioni presenti in Google Play Store che ci consentono ad esempio di elaborare le nostre immagini prima di condividerle su vari social network o salvarle in un servizio di storage cloud.
Samsung Galaxy Camera 2 di basa su un sistema con processore quad core da 1.6 Ghz con 2 GB di memoria RAM e 8 GB di storage espandibile fino a 64 GB grazie al modulo microSD. La nuova fotocamera dispone di uno schermo da ben 4.8 pollici multi-touch ed include anche un modulo Wireless, Bluetooth 4.0, NFC, GPS e una batteria litio da 2000 mAh.

Galaxy Camera 2 include un obbiettivo integrato con un sensore BSI CMOS da 16,3 megapixel, dotato di uno zoom ottico da 21x (che equivale ad un 23-483mm con apertura f/2.8-5.9), che ci consente di registrare video in FullHD con un framerate di ben 30 fps. Presente anche un flash a scomparsa allo xenon che possiamo gestire attraverso svariate applicazioni incluse in Android 4.3 versione ottimizzata con un Launcher rivisitato, preinstallate troviamo diverse applicazioni dedicate che consentono l’utilizzo della fotocamera sia da parte di qualsiasi tipologia d’utente.

Samsung Galaxy Camera 2

Samsung Galaxy Camera 2 verrà presentata al prossimo CES 2014 di Las Vegas, successivamente partirà la commercializzazione della nuova fotocamera che potrebbe approdare nel mercato italiano già nella prossima primavera.
La presentazione della nuova Samsung Galaxy Camera 2 ha portato un calo dei prezzi della precedente versioni che possiamo acquistare online in alcuni store italiani a partire da:

sdoo_partnerId = “ifflorg”;
sdoo_search = “samsung_galaxy_camera”;
sdoo_width = 200;
sdoo_height = 160;
sdoo_format = “textCompact”;
sdoo_linkColor = “#CC0000”;
sdoo_langCode = “it”;
sdoo_countryCode = “it”;
sdoo_categoryId = 5; // opt.

Samsung Galaxy Camera 2 conferma come il sistema operativo mobile di Google (basato su Kernel Linux) possa funzionare egregiamente anche in fotocamere digitali e in molti altri dispositivi come box tv, autoradio, ecc.

  • ChicoMD

    Ne avevamo proprio bisogno di questa wattOS 😀

  • Alek

    Ho un pc con pentium 4 e 256mb di ram. Il so potrebbe andare bene, ma per l’uso quotidiano che dite?

    • per internet va anche bene logicamente non ci vedi i filmati in alta risoluzione ma i video normali con youtube
      per il resto ci fai come un normale pc unica attenzione è di non avviare ad esempio browser e vlc assieme altrimenti vai in swap con quella poca ram

      • Alek

        Per caso un parente nel pomeriggio mi ha portato il suo vecchio computer perché ha winXP che è piuttosto lento (macchina mai formattata, ha 7 anni) . Magari potrei installarli questa distro oppure consigliato direttamente Lubuntu?

        • Mscanfe

          Non c’è nemmeno da porsi il problema. Lubuntu!
          Lubuntu è una cosa straordinaria.
          All’avvio della macchina ti occupa 70 mega di ram, in certi casi anche meno.
          Vedrai la carretta del tuo parente sfrecciare in modo insospettabile 🙂

          • quoto 😀
            in questi anni ho fatto resuscitare pc ormai pronti per le navette l’ultimo è stato un amd k6-2 da 300mh e 64mb di ram rescuscitato con arch e icewm

  • Mavala

    Lubuntu no? una distribuzione (a me sembra più una fork) di nome wattos che dichiara di voler consumare minor risorse di nome e di fatto deve perlomeno 1) offrire un kernel particolare patchato per undervolting , downclock cpu , scheduler ottimizzati sul risparmio , e offrire tool grafici per la modifica dei parametri di ogni periferica presente sul pc (se disponibile) e NON LA SOLITA ACCOZZAGLIA DI PACCHETTI per illudersi di aver creato una distribuzione…………. sono poche le distribuzioni vere che si contano sulle punta delle dita e miliardi le fork copiate e scopiazzanti solo per la voglia di mettere un nome al proprio grumo di pacchetti.

    • Confermo anche se credo esistesse da prima di Lubuntu…

      • Tuxino

        questo non lo so e la prendo come una verità. però sono stufo di vederere moltitudini di progetti “stupidi” come questo. Dico stupidi perchè non portano nessun innovamento ma solo un remake…. un rimescolamento che non serve a nessuno. @ferramroberto:disqus con questo non voglio giudicare gli articoli anzi li apprezzo molto, spero solo che gnu/linux riesca a rilasciare nel prossimo futuro una esperienza utente degna del suo nome. Ne ho viste tante da mandrake a dreamlinux e vorrei che un mondo popolato da menti come gnu/linux riesca a dimostrare ,con il supporto di aziende come intel , le piene potenzialità che vadano oltre la nicchia odierna di utenza desktop (unity fa schifo come gnome 3 in prestazioni e ottimizzazioni). Linux ha le potenzialirà di offuscare OSX (che poi è gnu/mach….bsd) e scopiazzano da pazzi ) in prestazioni e “mutagenesi” per quel che riguarda l’innovazione tecnologica. Google ha dimostrato con android ( che disprezzo molto per il linguaggio java e infrastruttura non gnu correggimi se baglio) che linux è in grado di sbalordire e sopraffare qualsiasi azienda ,vedi ms vedi apple, per prestazioni e compagnia……. spero che lo cose cambino 🙂

        • questo è anche il buono di linux
          se fosse come dici te nemmeno ubuntu dovrebbe esserci dato che è una derivata di debian e se guardi bene oltre il 90% dei pacchetti
          teniamo solo debian? no linux è bello perché è cosi non è un progetto unico come windows o apple

          per il discorso android ci sarebbe molto da dire
          linux si fa tanto ma bisogna anche dire che smartphone e tablet è un mondo diverso da pc
          anche google os di basa su linux ma come vedi è flop totale
          linux è cosi un progetto nato per tutti dove tutti possono condividere e redistribuire anche
          realizzando una nuova distro cambiandone solo lo sfondo
          se metti tutte le menti linux in un solo progetto questo muore ancora prima di nascere dato
          che tutti vogliono dire la sua e lo sviluppo non procederà mai l’esempio è openoffice tante menti facevano solo confusione
          spaccando il progetto in 2 lo sviluppo in un’anno è cresciuto moltissimo sia per libreoffice che openoffice

          • Per ubuntu ha delle differenze rispetto a debian, wattos rispetto a lubuntu non si differenzia in termini di sistema ma in termini di applicazioni e di grafica basta…
            Io comunque sono sempre dell’idea che il sistema perfetto è quello che ti costruisci da te ne wattos ne lubuntu etc 😛

  • sandboxcorner

    Niente di speciale, ma una bella esperienza di utilizzo.

  • Marco

    Qualcuno sa se ce già il nuovo PCManFM 1.0 ?

No more articles