Nell’ormai consueta rubrica settimane “oggi parliamo di…” chiediamo ai nostri lettori quale distribuzioni Linux suggerire agli utenti che attualmente utilizzano Microsoft Windows XP.

Microsoft Windows XP
Microsoft ha recentemente confermato che da martedì 8 aprile 2014 il supporto e gli aggiornamenti di sicurezza per Windows XP non saranno più disponibili.
Microsoft Windows XP diventerà quindi obsoleto, il quale potrebbe essere preso di mira da alcuni utenti malintenzionati pronti a scovare qualche falla per poter mettere in serio pericolo la privacy dell’utente e la stabilità e sicurezza del sistema operativo. Per gli utenti che attualmente utilizzano ancora Microsoft Windows XP la migliore scelta è quella di passare a Linux, dato che oltre ad essere sicuro e gratuito consente di avere un sistema operativo leggero e ben supportato soprattutto in personal computer datati.
Linux offre molte distribuzioni “leggere” da poter consigliare agli utenti Windows XP, ad esempio Lubuntu può essere un’ottima soluzione dato che offre un’esperienza utente molto simile al sistema operativo proprietario di Microsoft, un’ottimo supporto per pc datati e soprattutto richiede poche risorse.

Un’altra valida alternativa potrebbe essere Debain LXDE, ormai il sistema operativo universale risulta molto semplice da installare e configurare oltre ad essere anche più leggera della derivata ufficiale di Ubuntu.
Altra distribuzione leggera da suggerire potrebbe essere la spin LXDE di Fedora, in alternativa possiamo anche puntare su Manjaro Linux, derivata di Arch Linux disponibile sia con ambiente desktop LXDE che OpenBox.
Inoltre sono disponibili molte altre distribuzioni leggere con ambienti desktop LXDE, Openbox, E17 ecc per chi cerca ultra leggerezza abbiamo anche  Puppy Linux e le varie derivate dedicate.

Come possiamo notare le scelte sono diverse, per questo motivo oggi vi chiediamo quale sia secondo voi la migliore la migliore distribuzione da suggerire agli utenti che usano Microsoft Windows XP.
Potete darci  il vostro parere semplicemente commentando questo articolo….

  • Ermy_sti

    eviterei una rolling per evitare problemi e stress di chiamate che qualcosa non funziona..quindi direi una lts…io consiglierei mint 13 (che hanno aggiornato cinnamon all’ultima release) o aspettare la 17.
    L’ho installato a 3 amici che si sono stupiti di quanto sia più semplice rispetto a windows…non tornerebbero più indietro

    • loki

      per chi ancora ha un pc con windows xp sono più indicate xubuntu o lubuntu, a seconda alla potenza del computer. essendo comunque tutti dal gb di ram in giù, cinnamon non mi sembra il caso, altrimenti il desktop sarà l’unica cosa in grado di girare prima dello “swappamento” feroce.

      • Ermy_sti

        Cinnamon ormai è diventato veloce e reattivo come xfce e consuma la stessa ram

        • francesco

          Io sono passato da Xp al mondo linux attraverso le prove di svariate distro, sin quando non mi sono soffermato su MInt16 Cinnamon ( fantastico) e PcLos 2013. Ho un pc con 2 gb di ram e rispetto a prima gira che è una meraviglia con entrambe le distro. Una cosa è certa: win è già dimenticato e accantonato per sempre.

        • loki

          ma per favore, sta a più di 200mb di ram cinnamon da solo….

          • Ermy_sti

            ma stai scherzando??? occupa intorno aii 50mb

            http://i641.photobucket.com/albums/uu136/esteban1uy/Screenshot2.jpg

          • loki

            no, non sto scherzando. questo era a sistema avviato da un’oretta e ovviamente più lo usi più aumenta.

          • Ermy_sti

            Si ma quante versioni fa? Una volta era così ma ormai è da mint 15 che è leggero quanto xfce..se vai a leggere le recensioni in giro te lo confermeranno

          • loki

            ultima mint. non ricordo il numero di versione, la installai il mese scorso cercando un desktop che fosse abbastanza completo e non troppo pesante.

          • Ermy_sti

            Allora hai qualche problema..informati o scrivi sul forum di linux mint che sicuramente ti rispondono

          • loki

            la risposta è stata più o meno: “dipende dalla tua configurazione hardware, non ci sorprende”. e allora che si fottano, uso qualcosa che è leggero sul serio.

          • Ermy_sti

            Sarà stato qualche bimbominkia con tempo da perdere…insisti vedrai che qualcuno ti risp…intanto dammi il link della discussine

            provo a modificare questo post perchè disquis non mi permette più di rispondere…il problema è legato a cinnamon 2.0 con alcune configurazione…nelle nightly hanno già sistemato quindi al prossimo aggiornamento stabile sistemeranno

          • loki

            era nella community di g+. ma non è un problema, non ho un particolare attaccamento a cinnamon e sicuramente non ho tempo da perderci a reinstallare tutto.

          • Ermy_sti

            mi sono informato e sembra che il problema sia legato a cinnamon 2.0 ed alcune configurazioni..te che versione hai di cinnamon? lo hanno già risolto nelle nightly build. Quindi o aspetti un aggiornamento della stable o insalli il cnale nightly tramite ppa:

            sudo add-apt-repository ppa:gwendal-lebihan-dev/cinnamon-nightly

            sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade

          • Ermy_sti

            ultimamamente disquis perde i commenti…cmq avevo scritto che è un problema di cinnamon 2.0 con alcune configurazioni o aspetti il prossimo aggiornamento o vai di nightly nelle quali hanno già risolto il problema.
            Te che versione hai adesso?

          • Ermy_sti

            è un problema di cinnamon 2.0 con alcune configurazioni..hanno già risolto nelle nightly quindi al prossimo aggiornamento si sitemerà

          • Ermy_sti

            hai qualche problema..informati in giro o scrivi sul forum di linux mint

  • loki

    “il sistema operativo universale risulta molto semplice da installare e
    configurare oltre ad essere anche più leggera della derivata ufficiale
    di Ubuntu.”
    a questo punto mi viene la curiosità: lubuntu sta intorno ai 70mb di ram senza nessuna applicazione avviata e senza rinunciare a servizi come cups e compagnia bella, quindi avendo pressapoco le stesse potenzialità della ubuntu standard. debian riesce a fare di meglio?

    • Dime

      Avendo provato Lubuntu su un pc dalle prestazioni limitate (Netbook) mi sento di sconsigliarlo in quanto anche dopo pochi mesi diventa parecchio lento e quei 70 mega diventano ben di più. (senza nessuna cagata installata)

      • loki

        ho lubuntu 13.10 su un eeepc 4g (il primo, con lo schermo da 7″…), installata appena uscita, e sono ancora a 73mb di ram senza programmi che girano. non noto rallentamenti.

  • Edmond Logan

    Consiglio un SSD + Elementary OS con un aggiornamento in futuro a Elementary OS 0.3 Isis. Consiglierei anche Ubuntu ma è veramente molto pesante.

    • giordano alborghetti

      Condivido anch’io ho installato Elementary Luna e mi trovo benissimo!
      Leggero semplice molto reattivo, veloce ed elegante.
      Sicuramente da consigliare anche su pc e nb vecchi

  • Alessandro Di Stefano

    Zorin OS

  • Salvatore Scialo’

    Una bella Debian LXDE stabile e performante.
    Ma già so che questi utenti alla prima difficoltà ritorneranno al loro amato winzozz.

  • Ludovico Toscano

    Secondo me un pc che riesce a far girare xp dovrebbe far girare anche ubuntu tranquillamente, senza bisogno di scaricarsi distribuzioni più leggere non stiamo parlando di windows 98

    • EnricoD

      Unity è inutilizzabile su un pc vecchiotto… ci vogliono come minimo 600-700mb di ram solo per farlo girare… non oso pensare a quanti ce ne vorrebbero per fare altre cose…
      Io ho provato ubuntu qualche settimana fa sul netbook e per carità!… poi non ci si capisce nulla…
      tutto è tranne che qualcosa che può avvicinare gente che usa Windows XP…
      a sto punto meglio KDE XDXDXD, sul mio netbook quando lo provai con Chakra era una bomba… infatti ci rimasi abbastanza meravigliato… non lo avrei mai pensato… poi che magari può non piacere quello è un altro discorso… (a me non piace ad es.), ma qui stiamo comunque parlando di PC con HW che potrebbe essere abbastanza datato quindi la scelta deve per forza di cose ricadere su LXDE o XFCE, a seconda della RAM disponibile , oppure qualche distro con Openbox ben configurato di default..

      • XfceEvangelist

        Ho proprio ieri provato Ubuntu 13.10 in macchina virtuale, mi sarei aspettato un desktop fluido ma invece ho avuto la bella sorpresa di trovarmi un desktop lento ed impacciato, che mi cerca qualunque cosa digiti nella dash e che non me ne frega proprio nulla. Poi cio’ messo del tempo per capire come far uscire l’elenco delle applicazioni disponibili dopo una miriade di click. Proprio una bella strunzata 🙂

        • Stefano

          L’elenco delle applicazioni è la cosa più terribile di Unity.

          Il problema non si pone se conosci il nome dell’applicazione e lo cerchi da tastiera (ed è molto più rapido – personalmente lo considero anche più comodo – di qualsiasi input con mouse), ma questa non è in alcun modo una soluzione.

          E’ una cosa che dovrebbero assolutamente migliorare, il lens applicazioni è inutilizzabile. Sei click (almeno) per trovare quello che cerco sono troppi.

      • loki

        a dir la verità kde è decisamente più pesante si unity, soprattutto appena cerchi di configurare una qualche applicazione di pim che come dipendenza ti attiva quell’elefante di akonadi… su una distro a 64bit kde mi parte fisso a 1,6gb di ram occupati…
        semmai unity è inutilizzabile su un pc vecchiotto a causa dell’accelerazione hardware video come requisito.

  • EnricoD

    per un utente che deve passare da WIndows a Linux Io consiglierei LInux Mint XFCE per cominciare…
    o Debian XFCE o LXDE, oramai diventato facilissimo da installare…
    poi c’é Lubuntu ovviamente…
    Non consiglierei necessariamente qualcosa di lightweight, dipende…
    alla fine c’é XFCE che è un’ottima via di mezzo, configurabile senza troppi problemi…
    Linux Mint rimane la scelta migliore secondo me…

    • Kraig

      non dimentichiamoci di opensuse xfce o con lxde, ottimo per pc da lavoro.

  • darkham

    Gli utenti che usano xp, su macchine recenti, per motivi di poche cose da fare e mirate, possono scegliere pressochè qualsiasi cosa. Gli utenti con macchine del 2000/2003, sicuramente le usano in ufficio, e se non sono loro i titolari, possono sbattersene di cosa succederà dopo aprile. Il privato con macchine di quel periodo, si informasse con il suo bel tablet o smartphone da 700€, al posto di leggere la gazzetta dello sport sulla tazza del cesso.

    • giocitta

      Mi piacerebbe capire come questo commento vuole essere costruttivo. E soprattutto (rancori di fondo che trapelano) qual è il significato delle 3 righe finali. Grazie

    • loki

      ? una mia amica ha un portatile del 2004 e un vecchio samsung a conchiglia, problemi? magari non tutti hanno voglia di buttare soldi nella technostronzata del mese…

    • Jackladen

      Hai il sesto senso…. Manco leggere sul cesso in santa pace…… Ahahahahah

  • Da power user consiglio Linux Mint, completo come desktop replacement, repo sempre aggiornate e stabilità assoluta. Solo con modifiche ai file grafici, gimp mi dà un po di grattacapi, ma per il resto browsers, ftp, ssh etx..tutto perfetto..e skype gira benissimo 🙂

    • Alessandro Giannini

      Sarei anche d’accordo, visto che lo uso anche io :-), ma molti Pc Windows Xp hanno ancora configurazioni hardware non meno datate del sistema operativo. Per esempio, 512 Mb di ram, processori single core…. Perfino Mate e Xfce hanno un discreto impatto, su macchine del genere. Ci vuole anche qualcosa di ancor più leggero. Non tutti vogliono o possono eseguire un upgrade della dotazione hardware

      • Single core? 513mb ram? Ah parli del samsung galaxy s2 🙂 nom di un pc…cmq scherzi a parte con quel hw solo distro riga di comando

        • Fighi Blue

          l’s2 è più potente

        • bypasser

          oppure xp!

          • Drumsal

            Con 512 MB di ram xp sp3 non va, credetemi sulla parola!

          • Kraig

            ovvio, se già solo winxp appena installato occupa circa 400mb di ram.

        • Kryohi

          Ma non sei mai stato in una qualsiasi scuola italiana? D:

          • Certo che tu, pur di rompere a qualcuno, hai dovuto far notare gli errori grammaticali invece di apprezzare che questo post si è riempito di tante belle informazioni sulla news di lffl. Oltre che OT sei dannatamente noioso. Pensavo che i geeks e nerds fossero sparito negli anni ’90…

          • Kryohi

            Non hai capito XD (scusa per la risposta in ritardo)
            Intendevo dire che nelle scuole tutti hanno quell’hardware, e ci si fa girare di tutto 🙁
            Perdonami se ti ho offeso, non era mia intenzione 😉

            P.S. Per fortuna che geeks e nerd non sono ancora spariti…

        • Salvo

          si ma raga, sia chiaro di che xp si parla! perche quello a cui alcuni probabilmente si stanno riferendo, era gia bello che morto e sepolto, vi ricordo che quello in scadenza non è il vecchio xp della guerra, ma il SP3, che del vecchio xp non ha piu nulla ed esige macchine parecchio ben piu strutturate! ciaoooo!

  • Simone Picciau

    Beh ragazzi windows e linux sono due mondi diversi, inutile paragonare, chi inizia lo faccia con una qualsiasi distro che sia abbastanza user-friendly e con google e how-to vari a portata di click. Tanto sotto l’interfaccia grafica c’è di tutto e di più da scoprire

    • Alessandro Di Stefano

      Fidati che c’ è molto da scoprire anche su windows sotto la UI ma l’ utenza vuole vedere solo quella ;D

      • alex

        si c’è un sacco da dover scoprire…. proprio ieri ho perso un ora per trovare come gestire le reti wireless su W8.1! no comment….

        • Alessandro Di Stefano

          In 5 minuti avresti trovato l’ articolo su technet o msdn. Apposta essere convinti di sapere le cose è proprio il motivo per cui non si impara davvero a farle o non si cercano e alla fine ci si riesce ma in ore per cose che avremmo potuto fare in minuti

          • alex

            Tranquillo che non sono per nulla convinto di saper le cose. ma ti sembra normale che un normale utente debba andare su technet o msdn per gestire una cosa così comune e che fino a W8 si faceva tranquillamente in un attimo!
            non per andarti contro, io uso tranquillamente l’OS che mi capita di dover usare senza farmi troppi problemi, ma veramente questa cosa mi ha lasciato di m…

          • Alessandro Di Stefano

            Mi sembra normale si, se ci si affida ad una Ui che di versione in versione cambia. Vorrai almeno sapere dove hanno meso la roba o come raggiungerla?
            E visto che il sistema non è tuo e non lo sviluppi tu mi sembra normale leggersi un pò di guide o quanto meno le linee guida che la Microsoft ha seguito per svilupparlo, in modo da capire la loro concezione e idea e quindi capirebe come usare bene quel so. Io mi leggevo il blog builiding windows 8 di Microsoft. Quando è uscito sapevo esattamente tutti i tasti di scelta rapida nuovi tra cui (win+x) a cui avresti potuto accedere a pannello di controllo e poi rete e poi la Ui era la medesima del 7.

          • XfceEvangelist

            Allora visto che pago la licenza a Redmond, almeno potrebbero fornirmi di manuale “quick start” stampato in modo da almeno capire le cose fondamentali.

          • Alessandro Di Stefano

            infatti c’ è, al primo avvio una mini guida in cui ti spiega tra le altre cose anche come accedere al menu rapido che contiene tutte le impostazioni. Inoltre esiste la guida in linea e il sito KB (knowledge base) in cui spiega in varie lingue tutto quello che volete. Diciamo pure che fate avanti, avanti non leggendo e poi dite ma come si fa questa cosa?

          • Salvo

            aaaaah……win+x…….avrei dovuto sospettarlo! :-)))

          • il fatto che windows stesso ti fa affidare solo alla UI, usare windows da prompt non è paragonabile alla semplicità e alla comodità del terminale di linux.

            infatti se vuoi eseguire per esempio firefox sotto windows (per lo meno fino a windows 7) se digiti da prompt “firefox” non te lo apre perchè nella directory corrente non ti trova l’eseguibile e quindi devi scrivere il percorso completo, non è come linux che se dai il comando “firefox” va automaticamente a controllare se è presente in /usr/bin ed eventualmente lo esegue.

            inoltre fino a windows XP (in windows 7 mi sa che non è più così), se vuoi compilare un software java e quindi lanci il comando javac, non te lo compilava per lo stesso problema di prima, quindi per compilare un sorgente dovevi mettere tutto il percorso di javac, e dovevi perdere tempo a cercarlo.

            io stesso che mi definirei un utente abbastanza esperto, quelle poche volte che uso il PC di mia sorella con windows 8 mi trovo spaesato, mi sembra che la UI è stata pensata da un ubriaco che a tutto pensava tranne che ad un PC quando l’ha studiata.

            si vede subito che è u interfaccia pensata solo per smartphone e tablet.

            microsoft ha praticamente il monopolio dei PC, mentre negli smartphone e nei tablet quasi non esiste, e cose fa? mette la sua stupida interfaccia da tablet nei PC? cavolo cerca di salvaguardare meglio il settore in cui vai bene, invece ha dimostrato di essere menefreghista e pensare solo ai suoi interessi

          • Alessandro Di Stefano

            Il cmd e l’ esegui non cercano solo nella directory corrente.

            L’ installazione di java su windows è ben documentata e il fatto che non ti funzioni javac è indice dell problema di cui sopra, cioè che tu non sai cosa sono o come si usano le variabili di ambiente.

            Ti definisci esperto ma non conosci le variabili di ambiente che per altro sono obbligatorie da modificare per l’ installazione di java su windows, come per altro previsto dalla guida stessa (e torno a ribadire che secondo me non leggete le guide convinti di sapere quando invece è evidente che non sapete abbastanza)

            PS: nel mio windows se scrivo firefox parte perfattamente, così come se scrivo chrome.
            E comunque è l’ installer windows di firefox che è fatto male e te lo installa sempre e solo in programmi (e per tutti gli utenti). L’ installer di chrome invece te lo chiede se vuoi installarlo per tutti gli utenti o solo per l utente corrente. Se lo installi per l utente corrente lo inserisce nel tuo profilo utente (%AppData%/Local) che equivale alla home su linux.
            Inoltre la cartella %AppData% è mappata nelle variabili di ambiente e ti permette appunto di eseguire chrome e vederlo lanciato.

            Ma menomale che ti definisci esperto. Forse un esperto utilizzatore ma non conoscitore.

          • innanzi tutto cosa vuoi sapere te se conosco o meno le variabili d’ambiente, l’esperienza di java non è un mio fatto personale accaduto, in quanto io per programmare java uso linux, quello era un fatto
            accaduto in università con i PC con windows XP, rimane comunque il fattoche li per usare velocemente javac devi settarti il PATH del programma da solo, mentre, in linux no, se secondo te è più comodo come su windows fa come credi ma secondo me linux è meglio organizzato come OS

            le variabili d’ambiente in windows non le setto per il semplice fatto che windows lo uso praticamente solo per giocare ormai, e quindi non mi serve nemmeno settare delle mie variabili personali.

            in linux è il programmatore che si preoccupa di mettere l’eseguibile per lanciare il software in /usr/bin in windows è l’utente che deve settare manualmente i PATH, non mi sembra molto comodo

          • Alessandro Di Stefano

            La vostra ipocrisia comincia a farsi seccante. Secondo voi non è mai colpa del sistema Linux. I driver fanno schifo: colpa di AMD e Nvidia, i software famosi non ci sono colpa degli sviluppatori che li creano male ma poi su windows invece la colpa è sempre del sistema e non dei programmi o programmatori. Il pacchetto MSI che è il microsoft installer permette di settare le variabili di ambiente e i path se Oracle non lo ha fatto la colpa è di oracle che ha fatto un installer da schifo e non di windows. E come al solito il java su ubuntu si installa in usr/java, provate su windows a installarlo in Utenti/tuo nome utente anziche in programmi e vedresti che javac verrebbe riconosciuto al volo dato che il profilo utente è mappato tra le variabili di ambiente.
            E comunque ripeto la guida stessa di java dice di settarle cosi come per Linux dice di decomprimerli (se scarichi Oracle java e non quello da repository)

          • la vostra ipocrisia??

            se AMD e Nvidia rilasciano (rilasciavano ormai) driver da schifo non era colpa di linux, anzi la comunità si impegnava e si impegna tutt’ora a rilasciare driver opensource funzionanti, così come se un software non viene sviluppato per un determinato OS, la “colpa” (da notare che colpa l’ho messo tra virgolette) è sempre degli sviluppatori.

            poi non so il motivo per cui in windows spesso gli sviluppatori preferiscono rilasciare installer .exe piuttosto che .msi (che sarebbe più pulito, visto che
            contiene se non sbaglio un db che tiene traccia di dove vengono messi i singoli file d’installazione così che quando si fa la rimozione si va ad eliminare precisamente ogni file installato), forse perchè molti programmatori inesperti pensano che esiste solo l’exe.

          • Alessandro Di Stefano

            Esatto. Se il software è fatto male non importa il sistema è colpa degli sviluppatori.Quindi se Java su windows prevede di inserire tra le variabili di ambiente la cartella bin del JDK la colpa è di Oracle. Dato che aggiungere una cartella alle variabili di ambiente si può fare con un MSI, o ancora melgio potrebbero installare il software nella home dell utente (C:Utentituonomeutente) così come sarebbe normale in un sistema multi utenti.
            I software non dovrebbero essere installati in una cartella comune a vari utenti. O almeno se vuoi dare questa comodità in più almeno dai la possibilità di scegliere. Infatti alcuni installer fatti bene ti chiedono se lo vuoi installare solo per te o per tutti gli utenti e se vuoi usare o meno lo cartella APPData (se non la usi il software diventa portable, se la usi le configurazioni del software sono nel profilo utente quindi ogni utente ha le sue).
            Diciamo che sono pochi gli installer fatti bene ma a questo punto la colpa è di Microsoft o di chi li rilascia?

            Secondo me di chi li rilascia.
            PS: gli installer di tutti i software della piriform ad esempio son fatti bene anche se non in MSI. /zip invece ha il suo installer in msi. Io ormai installo solo programmi che hanno installer fatti bene, che mi lasciano scegliere se installare il programma nella cartella programmi (e quindi per tutti gli utenti) o nel mio profilo utente (e quindi solo per me). Poi mi assicuro abbiano la scelta di usare o meno %appData% (software stand alone contrapposto a software installato). Ad esempio notepad++ lo puoi installare sul sistema o usarlo come versione portable semplicemente con una spunta

            PPS: comunque mi hai dato un idea per aprire una discussione sul forum di Ubuntu su questo argomento

          • hai ragione te, sotto questo punto di vista microsoft non può fare nulla perchè non si può mettere a controllare ogni installer se va bene o male.

            il problema sta nell’incapacità di alcuni sviluppatori che fanno le robe male.

            però secondo me un po di riorganizzazione generale del sistema ci vorrebbe, così come in linux dovrebbero rivedere leggermente la struttura della partizione /, archlinux ad esempio ha gia fatto qualcosa unendo tutte le varie cartelle “bin” in /usr/bin in modo che gli eseguibili non sono più divisi in /bin, /usr/bin, /usr/sbin che era un casino enorme in quando a organizzazione.

            android invece per come ha strutturato la / fa pena, sembra che non c’è un minimo di logica.

          • Alessandro Di Stefano

            Sicuramente qualcosa da rivedere c’è in windows, così come c’ è qualcosa da rivedere in Ubuntu e in ogni SO.
            Vorrei solo si usasse solo la stessa logica e coerenza per tutto. Se da una parte è vero (e lo dico anche io) che se i driver AMD/Nvidia facevano pena su Linux la colpa era di AMD o Nvidia, allora è altresi vero che spesso sono gli installer di software per Microsoft windows che fanno pena e quindi la colpa è di chi li rilascia.

            Comunque abbiamo divagato un pò dal punto che ha scatentato il tutto e quindi lo ribadisco in termini più terra terra. Secondo me ci sono almeno due tipologie di persone che usano il pc. Quelli che lo usano appunto e quelli che lo conoscono. Chi lo usa impara ad usarlo per abitudine, per prassi e quindi è fortemente legato alla UI chi invece lo conosce davvero si adatta facilmente ad una nuova UI perché la concenzione base di un SO non può essere stravolta. Tanto all’ università a informatica per l esame “Sistemi operativi” si studia su libri di testo di almeno 30 anni fa. Quelli sono i concetti chiavi. Il concetto di shell o terminale e quindi una risposta a comandi scritti da tastiera è alla base di qualsiasi SO.

            Se quindi si torna alle ogini del SO si usa qualsiasi so più proficuamente e la UI ci influenza meno. Io ad esempio uso molti software CLI (command line interface) anche su windows e quindi anche se i menu cambiano di posto so sempre come raggiungere quella singola schermata di menu.
            Ad esempio se volgio far si che windows non mi chieda la password ogni volta so che quel menu “User account” lo raggiungo dando a esegui “control userpasswords2”. A questo punto non mi interessa che 8 e 8.1 li abbiano cambiato posto rispetto al 7 che a sua volta lo ha cambiato rispetto a Xp. Quel comando è valido da win98 e rimanda sempre al solito menu

          • alex

            Tanto di cappello per la conoscenza di Windows ma in effetti hai divagato alquanto dal discorso di partenza…

            Fino a W8 cera il solito centro di connessione reti, poteva cambiare un po’ da una versione all’altra ma cercando trovavo quello che mi serviva, perchè non conosco così bene come te Windows ma so che informazioni servono per una rete e girando per i menu da qualche parte le trovo. Che ieri un informazione fosse a destra della schermata e invece oggi a sinistra in un altro menu è l’ultimo dei miei problemi. Peccato che da W8.1 il tutto sia stato eliminato lasciando solo poche operazioni e chiedendo di usare la linea di comando per il resto (windows.microsoft.com/it-it/windows-8/manage-wireless-network-profiles)… Ma perché!?!?! c’era già, che senso ha toglierla? la gestione dei profili non mi sembra che sia una cosa strana, perchè ora devo andare in cerca su internet di una guida per poterlo fare. Non è nemmeno una cosa che poi farei tutti i giorni… ti pare che tra qualche mese me ne ricordi? e via ancora tempo sprecato… non ci fosse mai stata ok, ma visto che c’era! Su Linux è normale usare il terminale, ma comunque si creano tool di configurazione per semplificare le cose, in W. adesso fanno il contrario e non dovrei lamentarmi.

            Che poi imparare ad usare a fondo un SO è di sicuro un ottima cosa, ma mica tutti sono programmatori e giustamente altri professionisti hanno solo bisogno di un sistema semplice che gli permetta di applicare il pc nel loro campo. Se devo solo guidare la macchina, conoscere qualcosina della sua meccanica è un ottima cosa, ma mica devo fare il meccanico per usarla! per quello ci sono gli specialisti (voi che l’OS lo conoscete bene). Questo delle reti è un esempio su cui sono caduto, ma immagino che non sarà l’unico…

          • alex

            Tanto di cappello per la conoscenza di Windows ma in effetti hai divagato alquanto dal discorso di partenza…

            Fino a W8 cera il solito centro di connessione reti, poteva cambiare un po’ da una versione all’altra ma cercando trovavo quello che mi serviva, perchè non conosco così bene come te Windows ma so che informazioni servono per una rete e girando per i menu da qualche parte le trovo. Che ieri un informazione fosse a destra della schermata e invece oggi a sinistra in un altro menu è l’ultimo dei miei problemi. Peccato che da W8.1 il tutto sia stato eliminato lasciando solo poche operazioni e chiedendo di usare la linea di comando per il resto… Ma perché!?!?! c’era già, che senso ha toglierla? la gestione dei profili non mi sembra che sia una cosa strana, perchè ora devo andare in cerca su internet di una guida per poterlo fare. Non è nemmeno una cosa che poi farei tutti i giorni… ti pare che tra qualche mese me ne ricordi? e via ancora tempo sprecato… non ci fosse mai stata ok, ma visto che c’era! Su Linux è normale usare il terminale, ma comunque si creano tool di configurazione per semplificare le cose, in W. adesso fanno il contrario e non dovrei lamentarmi.

            Che poi imparare ad usare a fondo un SO è di sicuro un ottima cosa, ma mica tutti sono programmatori e giustamente altri professionisti hanno solo bisogno di un sistema semplice che gli permetta di applicare il pc nel loro campo. Se devo solo guidare la macchina, conoscere qualcosina della sua meccanica è un ottima cosa, ma mica devo fare il meccanico per usarla! per quello ci sono gli specialisti (voi che l’OS lo conoscete bene). Questo delle reti è un esempio su cui sono caduto, ma immagino che non sarà l’unico…

          • Alessandro Di Stefano

            Purtroppo, o per fortuna, windows lo uso dalla 3.1 e in particolare lo uso 8 ore al giorno da 7 anni per lavoro. Quando ho scoperto Linux qualche anno fa per la gestione di alcuni server sono rimasto letteralmente colpito dalla CLi quindi ho passato anni a capire come poter fare le stesse cose che faccio da gui in CLI e impararmi i nomi degli eseguibili e i tasti di scelta rapida. Detto questo non ho ancora capito di preciso qualche schermata ti manca, mi mandi uno screenshot pre 8.1?

          • alex

            Leggi qui: windows.microsoft.com/it-it/windows-8/manage-wireless-network-profiles
            quei comandi da linea di comando prima non servivano perchè si faceva dalla schermata. In molti si lamentano della cosa. Mi sa che forse non è nemmeno stato voluto, ma per fortuna i comandi sotto ci sono sempre e quindi si risolve. Allo stesso modo molte cose che hanno tolto si possono ancora ottenere (es. valutazione delle prestazioni, non che questo sia molto importante ma è un altro esempio che mi è venuto in mente).

            Scusa il doppio post di prima, pensavo non lo avesse inviato e lo ho reinserito.

          • XfceEvangelist

            Tu pensa che io ho dovuto cercare il metodo per chiudere l’applicazione in W8.1.
            Escremento OS era e tale rimane per me.

          • Simone Picciau

            Effettivamente windows 8 riesce a spaesare l’utente che già prima sapeva usare normalmente il pc

          • Alessandro Di Stefano

            Appunto perché sapere usare non è conoscere. Con windows si impara ad usare una UI non a conoscere il pc. Sono due concetti completamente diversi. Infatti basta modificare un pò la Ui per spiazzare.
            Chi invece, come me e altri, conosco il sistema (o i sistemi in generale) non si fanno spaventare perché sanno che c’ è un paradigma che nei pc ancora non può essere cambiato. Le periferiche di input sono almeno due: tastiera e mouse. C’ è chi si accontenta di usare solo il mouse, ma sarebbe come guidare una macchina senza mai cambiare marcia.
            Usando tasti di scelta rapida o comandi da dare alla shell, terminale o prompt (chiamalo come vuoi) puoi aprire ed eseguire qualsiasi software e spesso anche configurare il sistema, senza che le interfacce alla UI possano influire.
            Se un domani nascondessero il browser in charm bar>impostazioni>vattela a pesca>qualcosa>browser a me non fregherebbe niente. So che se faccio win+r e scrivo explorer si apre (sempre)

          • Alessandro Di Stefano

            Perché non hai visto la guida del So al primo avvio. Lo spiega. Se tu non guardi/non leggi, sei tu la causa della tua ignoranza. Puoi anche dire altre 1000 volte OS da schifo ma quello che le cose non le sa perché non si è infromato sei tu

          • “In 5 minuti avresti trovato l’ articolo su technet o msdn. ”
            allora anche con linux se non riesci a fare qualcosa, in meno di 5 minuti trovi la wiki con la spiegazione di come si fa.
            il fatto è che le cose basi come sistemare una rete wireless deve essere accessibile facilmente, anche nelle distro linux userfriendly (con tutto il software gia installato, non in distro come archlinux dove devi installarti tutto te ovviamente), gestire una rete è semplicissimo.

            se uno deve passare a windows 8 e poi deve andare per ogni cosa a vedere guide online per capire come si fanno certe cose che prima erano semplicissime allora tanto vale passare a linux con un DE che rimarrà sempre più o meno uguale come xfce, mate, lxde così impari una volta ad usare il sistema e sei a posto, visto che spesso nelle PA che hanno windows XP con office 2003 l’utilizzo che ne fanno del PC è un po di internet (con IE6 o se va bene IE8) e scrivere/leggere documenti word, pdf, email.
            per fare queste il passaggio a linux è indolore e una volta che ti adatti al DE sei a posto anche se non conosci i comandi.

            mia madre che col PC non è tanto brava, si è adeguata benissimo ad usare il PC con ubuntu e xubuntu per andare in internet e per leggere email.

            io la prima volta che usai linux (ubuntu 7.10 con gnome 2) dissi: wow questa interfaccia grafica è molto intuitiva e ben organizzata, secondo me se uno non ha mai usato un PC in vita sua e gli metti davanti un PC con windows oppure uno con ubuntu 7.10, si troverebbe molto meglio con ubuntu perchè ogni software è messo dentro la sua categoria, inoltre per installare software puoi usare il software center, mentre windows è molto più caotico.

      • Kraig

        perchè quella classica utenza è stata abituata così da microzozz e più il tempo passa, più pigri diventano, mandano facilmente a quel paese soluzioni semplici da applicativi o sistemi operativi alternativi.

  • CuccuDrillu10

    io ho un vecchio netbook del 2008 che all’origine montava xp (girava abbastanza fluido) poi passando a linux ho provato un pò tutte le soluzioni, mi ero stabilizzato in un primo momento su Lubuntu, però a causa del supporto troppo breve sono passato a Debian stabile con Xfce. Queste due distro sono le migliori che girano sulla mia tipologia di harware, quindi in linea, credo con chi ancora ha pc che girano con XP.
    Mint graficamente ha l’aspetto migliore ma l’ho trovata un filo più pesante

  • Sciking

    Mint 13 o ZorinOS.
    Hanno un po’ l’aspetto di Windows,non sono molto pesanti e funzionano.
    Per pc poco potenti LXDE o Xfce.

  • Tomateschie

    Elementary OS senza alcun dubbio!
    Semplice, veloce, reattiva, elegante!
    Quando migrai io usai ubuntu 10.10 e mi trovavo benissimo con GNOME 2.
    Credo sarei impazzito se mi fossi trovato unity o GNOME shell.

    • gioj93

      Assolutamente no, in elementary bisogna fare salti mortali per installare le ultime versioni di programmi come Gimp o libreoffice. O almeno quando l’ho provata era così. Per non parlare del desktop non utilizzabile se non con un tweak… bho non credo sia la distro di passaggio ideale

      • loki

        dubito che per un utente winxp la mancanza di software bleeding edge sia un problemone…

    • Se si vuole fare un passaggio ‘indolore’ da XP a Linux la vera distro è Zorin perchè ElementaryOS è un emule del MAC e già è dura far digerire un passaggio a Linux figuriamoci un passaggio a Linux/Mac!

  • TopoRuggente

    Nessuna, il passaggio a Linux non è mai “indolore” e deve essere una scelta ponderata.

    Altrimenti alla fine sarebbe molto facile pentirsi.

    • G.F.

      Beh detto, dev’essere una scelta .

    • Sim One

      Quoto. Una volta un tale disse che la differenza tra windows e Linux era equiparabile alla differenza che c’è tra andare in taxi e farsi portare oppure decidere di imparare a guidare per poi andare autonomamente ovunque. Imparare a guidare richiede comunque di imparare cose, andare in taxi…. beh basta pagare.

      • Alessandro Di Stefano

        E poi ci sono quelli come me che sanno guidare ma hanno soldi e preferiscono andare in taxi comunque ;D

        • Kraig

          quella si chiama vera pigrizia. 😀

          • Brau

            Magari lui è un tassista, chennesai? 😉

          • Kraig

            se la metti così, probabile che sia tassista.

          • Alessandro Di Stefano

            si concordo

  • Ocelot

    Andate con OpenSUSE XFCE o LXDE 😉

  • Stefano

    Considerando che sono utenti MS e non utenti Linux, e che le macchine con Windows XP sono antecedenti al 2006 circa, le possibilità sono 3:

    – Quella minoranza che non ha paura di imparare ad usare Linux potrebbe scegliere Debian 6 con Gnome 2, visto che ho constatato personalmente che pacchetti più recenti potrebbero essere non compatibili con hardware vecchio. Ci fosse ancora SolusOS, sarebbe stato perfetto.

    – Visto che per una larga parte di utenza XP il problema del mancato supportato non rappresenta qualcosa di cui preoccuparsi, rimanere con Windows XP.

    – Se il computer è troppo lento, il problema non è l’OS. Vadano al supermercato, prendano un portatile a 300 euro, e avranno Windows 8.1. Così si risolve anche il problema degli aggiornamenti di sicurezza.

  • Carlo

    Chi usa Windows XP non è un ritardato mentale che non sa adattarsi ad un nuovo sistema operativo. Il mio consiglio è di passare a w8 o all’offerta microsoft del momento, ma di valutare mint, ubuntu, fedora o debian solo nel momento in cui avesse la certezza di non dipendere da alcuni programmi o di non avere sufficienti risorse per un parziale restyling.
    Se invece abbiamo davanti un mentecatto con un computer con scarse risorse, allora il mio suggerimento è inutile, perchè un tipo del genere non sta qui a leggere questo forum.
    Suggerisco agli anziani di rivolgersi ai nipoti.

    • sherpya

      -,-

  • NicolaVR

    Tre mesi fa un mio amico mi chiese se potevo fare qualcosa al suo vecchio pc con installato Windows XP perchè era lentissimo. Gli ho detto ” ci penso io ad aprirti gli occhi su un nuovo mondo”. Gli ho installato LinuxMint 13 XFCE. Non vi dico quante soddisfazione gli sta dando quel vecchio PC.

  • G.F.

    “….. il quale potrebbe essere preso di mira da alcuni utenti malintenzionati pronti a scovare qualche falla per poter mettere in serio pericolo la privacy dell’utente…..” ahahahahah… già perchè oggi giorno è tutelatissmia eh…. è un tormetone sulla bocca di tutti la praivasi personale……. poi mettiamo le foto su facebook 10 minuti dopo

    • Kraig

      diciamo che il pc con winzozz non più supportato/aggiornato, probabilmente potrebbe diventare uno zombie di una grande botnet, così è ancora peggio di mettere volontariamente le tue foto in un social.

  • andrea

    ciao io ho un sempron 3100+ 1gb di ram, mi sono avvicinato a linux con ubuntu 6.04, all’epoca avevo imparato i concetti fondamentali di linux ovvero:comandi base terminale, etc/fstab, servizi init, grub, cartelle, mount etc etc, sono rimasto a un livello abbastanza basso comunque guarda ho provato ultimamente debian x-light mint , siduction xfce, ora ho su manjaro ma win xp moddato gira meglio..per esempio é vero che linux ti da molte possibilità in più, ma per usare qtorrent+wtorrent ti tocca imparare un bel pò di cose. Pensa che non posso mettere arch (che avevo installato tempo fa) perché non ho il tempo ora di installarlo e settarlo a dovere. Se scarico un torrent o ascolto la radio o formatto una compilation mp3 uso xp..lo trovo più comodo e + fluido, Sul mio pc gira meglio di debian +lxde…Ho puppy su chiavetta per emergenze e mi basta.

    • XfceEvangelist

      Un giorno, forse, capire il concetto di libertà.
      PS: le licenze di Redmond, le hai mai pagate?

    • Kraig

      ti rendi conto di cosa fai capire di te? non si può avere “la botte piena e la moglie ubriaca”. vuoi arch e ti lamenti perchè devi imparare alcune cose? installati una distro facile e soprattutto con minor grane di aggiornamento. usi xp (solo) per ascoltare compilation di mp3? ad esempio, usa vlc.

      • Kraig

        rettifico l’ultima mia domanda…
        su una distro linux…
        torrent? qbittorrent!
        radio o mp3? vlc o simili!

        xp gira meglio di debian+lxde? cosa mi tocca leggere.

  • Gianky Fashion

    UN MAC!!!!!!!!1! :DD

    • TopoRuggente

      Con coca e patatine grandi !!!

      • Doppio però! Ahahahhaahah!!!!!!

      • giamma1295

        prego sono 7 euro!!! ahahahahahaha

        • loki

          apple e 7 euro non possono stare nella stessa discussione 😀

          • giamma1295

            non hai capito, stiamo parlando del menu del macdonalds!

      • Brau

        La coca cola però la voglio con l’aspirina! (cit.) XD

      • Kraig

        sbrodolol!!

  • cristian76

    Non mi piace l’articolo e manco i commenti che sembrano degni dei peggiori siti e blog di ragazzini e non invece di un grande progetto quale lffl.
    Le distro in generale, e tutte le aziende che girano dietro il mondo opensource, sopratutto quelle che hanno le capacità economiche per farlo, dovrebbero secondo me realizzare, della pubblicità e spingere nelle aziende e nelle pubbliche amministrazioni per consigliare Linux al posto di Xp. Temo invece che sarà solo un’altra occasione sprecata, come per i netbook e come già capitato con il disastroso Vista.

    • CuccuDrillu10

      ma perchè tutta questa smania del marketing, linux non è nato per aggredire il mercato ma per fornire un’alternativa gratuita e possibilmente libera nella scelta di un sistema operativo.
      Chi lo riterrà opportuno sostituirà Windows Xp con una distribuzione linux ma ovviamente è una scelta a discrezione dell’utente, non vedo il motivo per cui si dovrebbero organizzare massicce campagne pubblicitarie che tra l’altro fanno parte di una filosofia lontana al mondo del pinguino. Per il resto sull’articolo si chiede quale distribuzione potrebbe essere la più adatta nella sostituzione di xp, e ognuno riporta le sue esperienze.

      • cristian76

        Non si tratta di aggredire il mercato, ma di far conoscere Linux. Perchè le alternative vanno fatte conoscere. Per il resto la distribuzione da scegliere che possa sostituire Xp va fatta tenendo conto del tipo di hardware, delle esigenze del consumatore e dell’utilizzo del pc. In ambito aziendale sono poi da valutare i costi per la manutenzione dei pc convertiti a Linux ed eventuali incompatibilità con software proprietari utilizzati. Quindi come vedi ci sono due modi di discuterne da bimbiminkia e da persone serie.

        • Cristian76

          Da sottolineare infatti che il problema riguarda sopratutto le aziende e la pubblica amministrazione, in casa chi aveva Xp è già passato ad altri sistemi operativi o comunque trova meno ostacoli. A maggior ragione quindi servono iniziative per far conoscere Linux nel mondo delle pmi.

  • Oleh_

    Proprio ieri ho installato sul netbook Acer aspire one Antergos, con cinnamon…il cliente soddisfattissimo.

    • Mi hai incuriosito, la provo subito. 😉

    • heron

      Le magie di archlinux che fa funzionare anche i DE più pesanti senza lag

  • Dipende dal computer, alcuni vecchi con XP li ho salvati con Manjaro Openbox, altri possono anche arrivare ad usare fluidamente Xfce.
    Dipende dal computer…

  • ldm85

    Io opto per:

    >integrazione

    >velocità

    >facilità d’uso

    >bellezza

    >operatività subito dopo l’installazione

    >completezza

    http://goo.gl/TTPn50

    • bypasser

      questo non è facebook fai commenti che siano chiari anche a chi non ha voglia di guardare i tuoi video

      • Lorenzo Fiocco

        le pubblicita del internet 2.0

  • Giovanni Curto

    Linux Mint perchè tutto quello che un utente medio ha bisogno già c’è 🙂

  • fedefigo92

    Messo lubuntu al posto di xp su un pc pentium 4 con 512Mb di ram…ora è velocissimo fai anche piú cose insieme roba impensabile per xp…unica cosa non riconosce la stampante mentre su ubuntu si… hanno anche preso una webcam Microsoft e va perfettamente anche se dietro c’è scritto compatibile solo con windows… Per usarlo gli ho spiegato che è come android col suo software center a parte alcune app che devi scaricare il deb al posto dell’exe…
    Ps ora mi dicono che il congolese (lubuntu) va velocissimo ahah

    • Nello81

      Lubuntu non riconosce la stampante? Forse perché non hai installato HPLIP.

    • “Per usarlo gli ho spiegato che è come android col suo software center” Ottimo punto. Potrei risparmiare un po’ di tempo quando spiego i classici vantaggi di un Linux qualunque ad un gruppo di Windowsiani incalliti, che non mollerebbero XP neanche sotto tortura.

  • delaroche

    Lubuntu sui vecchi pc, Opensuse o Kubuntu sui più recenti. Sono facili da installare ed esteticamente simili a windows, con un ampio parco software.

  • scilinx

    Per hardware datato o che necessiti di supporto a lungo termine consiglierei Scientific Linux, derivata di Red Hat sviluppata da Cern e Fermilab con 10 anni di supporto.

  • d b

    Bodhilinux, SalixOS, Crunchbang (spartaneria crescente)

    ma se non sei un tipo curioso vai subito alla home di SalixOS 🙂

  • lorenzo s.

    Io ho provato sia LXDE che XFCE e devo dire che non ho notato grosse differenze. Pertanto consiglierei XFCE visto che è più completo dello scarno LXDE.

  • d b

    I requisiti hardware minimi per l’installazione di Windows XP erano:
    Processore Pentium a 233 MHz o superiore (consigliati 300 MHz)
    64 MB di RAM (consigliati 128 MB)

    Non credo giri fluido neppure Xfce se non su base Slackware,
    SalixOS forse il miglior compromesso.
    Nell’ultimo tentativo ho finito per installare AntiX, ma non conoscevo ancora Bodhilinux e Crunchbang…

    • ge+

      i reqisitipenso che siano riferiti alla prima versione di xp.
      questi requeisiti hanno più di 10 anni e si rifanno al software vecchio (basta pensare a quanta ram ciuccia firefox), secondo me non sono più attendibili

      • Kraig

        ma non erano neanche tanto attendibili dal primo xp.

    • m47730

      Nella vita reale i veri requisiti minimi di windows xp sono:
      1Ghz e 512MB

      per le persone pazienti possiamo arrivare a:
      800MHz e 384MB ma praticamente al primo programma aperto viene usato il file di swap…
      Ma non un passo indietro, a meno che per utilizzare il computer non si intenda stare a guardare una clessidra.

      Rimane il fatto che winxp malgrado tutti i suoi problemi interni di sicurezza rimane un ottimo sistema, perchè una controparte linux con la stessa quantità di funzionalità a pari o minor consumo di risorse non è facile da trovare.
      Non vedo l’ora che Wayland sia affermato così verrà sanato uno dei punti deboli e più critici.

      • Mario Giammarco

        512mb ram senza service pack e senza antivirus.
        Sp3 con antivirus 1giga necessita se uno vuole usare anche dei programmi e non solo guardare il desktop.

  • savino

    windows 8.1

    • Ratto

      Vai trah che i driver saranno disponibili!

  • zago84

    Slitaz no? Che fine ha fatto il progetto? Era leggerissimo!

    • ge+

      è vivo e vegeto. e’ disponibile in due versioni: una stable ed una rolling

  • Cirimax

    Salve !
    secondo il feedback degli Utenti che accompagno da un pò, ZorinOS Lite sembra essere il più “indolore”. L’aspetto più gratificante è che generalmente non vogliono tornare indietro dopo avere scoperto che Linux e tutti i suoi lati positivi.

  • L’unica distro che potrebbe essere la meno indolore possibile è Zorin (con grafica in stile XP se proprio vogliamo esagerare), la versione 8 poi l’ho trovata efficace anche a livello interazione con hardware perchè si basa su Ubuntu 13.10 e più il sistema è recente e meno saranno le difficoltà in questo senso.
    L’utente che arriva da XP è uno che da una vita usa Windows quindi anche il solo passare a Unity di Ubuntu è già di per se uno stravolgimento.

  • ge+

    Dipende. I DE più adatti secondo me sono: LXDE, XFCE+Whisker menu, Mate e KDE.
    Chi volesse una esperieza più simile a winxp/win 7 a livello di desktop consiglio KDE, che ha una gestione dei click destro e sinisto identica a windows, ed è l’ambiente più completo in assoluto. Ovviamente KDE se la tua macchina non è troppo vecchia. Altrimenti XFCE ed LXDE , che comunque mi piacciono più di KDE per la loro leggerezza e la loro semplicità.

    Come distro io consiglio caldamente Manjaro (ho rimpiazzato da poco WinXP con Manjaro XFCE e mi trovo benissimo) , mint, SolydXK. Possono andare inoltre benissimo tutte le derivate di ubuntu con i DE sopra citati (dipende dai gusti dell’utente secondo me e dalla sua esperienza).

  • Simone

    Io dico ZORIN OS…..indubbiamente….

    • Se uno vuole passare a Linux in modo meno indolore possibile è sicuramente la distro migliore, unity è troppo x chi non ha voglia di cambiare sistema operativo ma capisce che deve farlo…

  • alex

    una precisazione per manjaro il quale non supporta pc datati, io utilizzo fedora ma credo che lubuntu o xubuntu come prima esperienza siano più adattte, pur non essendo la più veloce delle distro linux sicuramente è nettamente più veloce dell’ormai desueto xp

    alex

    • Nico

      Ho due notebook ed un netbook, con Manjaro, che uso con soddisfazione: un Compaq TC4200 del 2005, un Asus A6VM dello stesso anno ed un Samsung N130 del 2007. Cosa intendi per PC datati? Se parli di roba più vecchia di questa, più che Manjaro, è meglio il bidone della spazzatura.

    • Johnny

      che sia datato e bucato, non ci piove, ma quanto a velocità, XP (liscio), essendo pensato per computer di tanto-tanto-tanto tempo fa, richiede pochissime risorse e si avvia in un batter d’occhio (a volte si pianta in un altro batter d’occhio)

      • xp è veloce il primo periodo dopo la formattazione, poi rallenta drasticamente sempre più costringendoti ad un’ulteriore formattazione

  • winzoz non è un sistema operativo 😀

  • ArchTux

    Io su un netbook con 1GB di ram e Atom n270 dopo vari esperimenti ho trovato il miglior compromesso Kubuntu 12.04 lts.
    KDE è un po’ più lento in avvio, ma le librerie QT sono molto efficienti…

  • James

    non ho troppa esperienza con sistemi linux, tuttavia a mio avviso uno dei migliori sostituti per xp, in quanto facile da usare, leggero, con interfaccia simile a xp, e molto dffuso, consiglierei caldamente lubuntu

  • Riccardo Messana

    Se dovessi consigliare un’alternativa ad un utente di windows xp che non conosce Linux consiglierei caldamente Zorin 6 lts e non l’ultima Zorin 8 ancora troppo instabile (perchè hanno tolto la 7 per mettere un prodotto da rifinire è un mistero).

    Zorin 6 è stabilissima perchè deriva da ubuntu 12.04 ed ha l’aspetto grafico tipo windows 7 ma può essere sostituito con un click in windows xp oppure gnome 2 per gli allergici a windows.

    http://zorin-os.com/

  • Don Andres

    Sono riuscito a far risorgere il mio netbook, prima con Lubuntu, adesso invece ho installato Xubuntu e devo dire che nel rapporto tra leggerezza, esperienza grafica e prestazioni, è formidabile………..

  • The Lawyer

    Ho provato varie distro Linux per PC un poco datati e che avevano montato orginariamente Microsoft Windows XP
    Xubuntu la trovo buona e leggera
    Lubuntu molto leggera, ma paradossalmente più ostica perchè più problematica con alcune cose tipo icone, lanciatori, comandi per network manager, audio etc …

    La rivelazione è stata per me il DE MATE.
    Ho provato su un mio PC-Laptop (usato ma ancora con caratteristiche più che buone) Ubuntu Mate Remix e su un altro Laptop (decisamente datato). PiumaLinux, distro molto leggera con Mate.
    Risultato: per entrambi ottimo risultato.

    Mate è molto facile da usare (senza cedere allo stile Windows-pappa pronta), ma personalizzabile al top come Linux è e deve essere.
    Leggero e complet.
    Un piacere usarlo sotto ogni profilo.
    La migliora alternativa a chi non voglia usare Ubuntu (perchè oramai un po’ troppo esigente a livello di prestazioni) o Kubuntu (splendido, ma esigente a livello di prestazioni dell’hardware) e contemporaneamente voglia qualcosa in più di Xubuntu in termini di resa grafica o di opzioni, pur rimanendo su una distro leggera e perfettamente utilzzabile su pc datati.

    Una scoperta, ma dalla quale non so se mi distaccherò.
    Posso solo registrare con grande piacere il fatto che dalla 14.04 Ubuntu presenterà come DE alternativo anche Mate …. il che significa qualcosa secondo me …..

    • Kraig

      se ti piace prova pointlinux, è praticamente una debian con mate.

  • an00bii

    I tempi in cui usavo XP prima che uscisse seven, cercavo una distro un po’ più facile e immediata di Ubuntu, che mi dava continui problemi con la WiFi.
    Ho scoperto Mandriva, una delle distro linux più facili e automatizzate al mondo. Di recente è passata a essere sviluppata dalla community, col nome di OpenMandriva. Usa KDE ma può montare anche LXDE per sistemi più datati.
    Allo stato attuale è un po’ acerba, confrontata a com’era un paio di anni fa, ma devo ammettere che ha ancora ottime potenzialità e tanto da offrire.
    Provatela, male non fa.

  • gianmario volta

    Ho provato Zorin OS, direi che fa il suo dovere. Per curiosità lo ho fatto provare a un amico utilizzatore di win 7 e ad uno di XP, lo hanno trovato facile da usare e ora hanno un pc dual boot win + Zorin

  • Antonino

    si e voi credete che le teste di cazzo di windowsiani si abbassino ad accettare che non buttano via soldi a comprare un nuovo pc? ahahah allora non li conoscete

  • Per aziende, uffici, o chi come me vuole solo gli aggiornamenti indispensabili e un’affidabilita a prova di bomba, c’e’ una bella e sconosciuta distro che ho scovato mentre stavo cercando come un pazzo l’ormai estinto gnome2 🙂 STELLA (182 posto su Distrowatch, Centos pura con extra repo perfette per uso desktop (a parte le consuete rpmforge , epel, etc..). Cd-live installabile. Aggiungi cairo-dock e qualche cosuccia e vai alla grande 🙂
    http://distrowatch.com/table.php?distribution=stella

    • brian

      ciao mi puoi dire che supporto ha?cos ha in piu di centos?

      • Praticamente questo sviluppatore rumeno mantiene molte applicazioni che non si trovano su centos e che spesso danno problemi di dipendenze, per esempio Vlc che su centos fa sempre un po’ dannare. Diciamo che ti trovi con un set di repositories ben amalgate che non danno mai un conflitto, almeno fino ad ora :-). Compiz va alla grande e se sei un amante di gnome2 e vuoi un sistema senza noie penso che gli dovresti dare un’occhiata! Il supporto te lo trovi sui forum di centos naturalmente

  • Rmin RadioMare

    linux numero 1

No more articles