Vi presentiamo HP Pro 3515 un’interessante pc desktop freedos / senza sistema operativo dall’hardware ben supportato dalle recenti distribuzioni Linux.

HP Pro 3515
HP è una delle aziende produttrici che sta prendendo in seria considerazione Linux commercializzando diversi modelli senza sistema operativo o con una distribuzione Linux preinstallata. La collaborazione tra Canonical e HP ha portato nel 2013 in India oltre 1.5 milioni in di personal computer con Ubuntu  Linux preinstallato, nel 2014 approderanno nel mercato anche i Chromebook di HP basati su Chrome OS sistema operativo bastato su Kernel Linux. Tra i modelli che stanno riscuotendo un notevole successo troviamo il pc desktop HP Pro 3515 dotato di hardware AMD e rilasciati senza sistema operativo / freedos. HP Pro 3515 Microtower è un personal computer prodotto per essere efficiente, studiato appositamente per le aziende dispone di un case sottile, elegante caratterizzato da linee pulite e da una finitura nera extralucida.

Al suo interno troviamo un processore AMD A4-5300 3.4Ghz dual core da 3.4GHz e una scheda grafica AMD Radeon HD 7480D da 1 GB il tutto con 4 Gb di memoria RAM DDR 3 e un’hard disk da 500 GB e Masterizzatore DVD DL. HP Pro 3515 include 6 porte USB 2.0, un sistema audio HD 7.1 analogica (cassa posteriore / cassa centrale / bassi / ingresso linea / cassa frontale / microfono), 1 connettore eSATA3, 1 porta HDMI, 1 VGA e 1 porta Gigabit LAN 10/100/1000 Mb/s.

HP Pro 3515 viene rilasciato senza sistema operativo è possibile istallare Microsoft Windows 7 / 8.1 grazie ai driver presenti all’interno del pc oppure una distribuzione Linux. Personalmente non ho avuto modo di testare questo pc, segnalato dal nostro lettore Guglielmo R. il quale ha confermato che in Ubuntu 13.10 Saucy 64 l’hardware viene completamente riconosciuto e supportato, per scheda grafica AMD richiede però i driver proprietari Catalyst.

HP Pro 3515 lo possiamo acquistare in vari store italiani come:

sdoo_partnerId = “ifflorg”;
sdoo_search = “hp_3515”;
sdoo_width = 200;
sdoo_height = 200;
sdoo_format = “textCompact”;
sdoo_linkColor = “#CC0000”;
sdoo_langCode = “it”;
sdoo_countryCode = “it”;
sdoo_categoryId = 1; // opt.

Per maggiori informazioni spossiamo consultare il sito ufficiale HP

  • garuax

    il peggior programma Linux di sempre.

    • Kryohi

      What? Perchè?

    • Federico Biasiolo

      Insieme a blender, GIMP è un orgoglio dell’ open source…
      Semmai è uno dei migliori programmi linux di sempre…

      • M1rr0r92

        Aggiungi anche Inkscape e i vari editor Latex, insieme ai vari ambienti di sviluppo e programmi per la gestione dei flussi audio.

      • pntk

        su blender non mi esprimo, non lo conosco… ma gimp è un aborto! mai provato a fare un volantino con gimp e con photoshop???? tralasciando la qualità (abissi e abissi) l’usabilità di questo programma è penosa.. ho fatto fatica a fare un immagine bruttina con 3 livelli (con photoshop lavoro abitualmente con 20ine di livelli o più…)!
        sono ben altri gli orgogli open source, secondo me!

        • pntk

          (tra l’altro è uno dei pochissimi motivi che mi costringe tutt’ora a usare win e mac!)

          • grogdunn

            ma photoshop l’hai comprato? 😛
            anche io non mi ci sono mai trovato con Gimp… però il suo lo fa… e lo fa anche bene 😀 magari per usabilità o altro c’è ancora molto lavoro da fare…
            Blender con le nuove versioni è un programma ottimo che fa davvero concorrenza agli altri programmi per modellazione 3D ^^

          • pntk

            ma che centra se l’ho comprato? se lo utilizzassi in un ufficio con adobe comprato dal mio capo non andrebbe bene ad esempio? come ho detto anche su se devo scegliere un editing veloce di immagini uso pinta piuttosto, gimp è inusabile e ha qualità quasi patetiche (lo vedi anche con solo con la differenza di risultati con le curve in photoshop e gimp aka non è vero che il suo lo fa e lo fa bene… parliam degli strumenti di selezione? ahahahahah)… mi spiace per i ragazzi che ci lavorano ma è un progetto da radare al suolo a mio avviso! per blender è un altro discorso, non lo conosco è ho letto che viene usato in alcune aziende addirittura (invece mai sentito nessuno che usa gimp per far grafica). Ripeto, sono ben altri i vessilli dell open source (i progetti di mozzilla, libre/open office, mysql e linux stesso, ad esempio!)

          • grogdunn

            si si 🙂 la cosa del “comprato” era una mezza battuta perché tutti quelli che lo usano (come amatori che incontro all’università) e ne osannano le caratteristiche lo hanno super craccato e magari lo usano per “fare lo sfondo trasparente” -.- tutto qua 😀
            cmq per Gimp io gli darei comunque una possibilità magari tra un po’ di tempo con lo sviluppo che prosegue diventerà più usabile. Poi se parliamo di “eccellenza” sono d’accordo con te 😀

          • pntk

            secondo me invece il problema è proprio quello… è un alberello cresciuto storto e si sa, se non li drizzi da piccolini non li drizzi più… non so se mi son spiegato, insomma andrebbe riorganizzato da zero!
            ti faccio un esempio: perchè in gimp devi avere 4 comandi diversi per quello che con photoshop si fa con uno strumento (trasformazione/deformazione dell’oggetto, selezione del livello, ruotazione – con PS si usa sempre il solito tastino, in gimp sempre li a cambiar tasto… e questo è solo un esempio!)?

          • MarkTux

            Io ho usato per 15 anni photoshop a livello professionale in un’azienda grafica e ti assicuro che photoshop lo conosco bene sia a livello del colore che a livello di fotomontaggi e di potenzialità creative.. Con Gimp riesco a fare quasi tutto quello che facevo con photoshop a parte un primo periodo iniziale in cui ero in confusione. Dire perciò che Gimp è un programma fatto male è a dir poco ingeneroso.

          • pntk

            con la stessa velocità (come dicevo nell’altro commento, perchè ci son 4 strumenti diversi per muovere ruotare inclinare selezionare e deformare un livello…?)? e con la stessa qualità? non credo! non dico che non abbia buone qualità gimp ma ripeto è inutile perchè troppo difficile e contorto per i principianti e troppo misero e macchinoso per i professionisti. Rimango della mia idea, ha buoni spunti, ma è un programma fatto male!

          • pntk

            (altro esempio… la traccia o l’ombra di un livello… perchè devo diventare st***zo su gimp per far sta “cavolata”? se usi da 15 anni PS conoscerai benissimo la funzione “opzioni di fusione”)

          • MarkTux

            Esistono una valanga di plugin e gli script fu per aggiungere quello che su photoshop sono le opzioni di fusione e anche molto di più.

          • pntk

            non ne sapevo niente, i tutorial che ho beccato proponevano altre strade che ora non saprei riassumerti, e un po che non smacchino con gimp, l’ho abbandonato!

          • MarkTux

            Ne sito Majorana ci sono molti video tutorial e anche la spiegazione di come installare i plugin e gli Script-Fu che potenziano Gimp. In ogni caso, gli script-fu una volta che li scarichi li metti dentro alla cartella script di Gimp e i plugin dentro la cartella plugin. Ne trovi molti da scaricare già dal sito. Sempre se ti viene voglia di riprovarlo ovviamente. http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=413&Itemid=33

          • MarkTux

            Il fatto che non sia al livello di photoshop e qualcosa gli manchi si sa ma cosa significa? Che dovremmo tutti rubare una copia di photoshop e usare quello? Usarlo ovviamente con wine perchè nativo non c’è? Porta pazienza ma c’è chi il proprio pc non lo sporca con sistemi come windows o mac e perciò ben venga Gimp. poi tu dici che è troppo difficile per un principiante. Lo è anche photoshop ma sai quanti principianti lo hanno nel proprio pc e non lo sanno usare neanche per le cose basilari come convertire un’immagine o raddrizzarla? Tanto vale che invece di rubare un prodotto proprietario si installino Gimp. Ti assicuro che per un principiante, per via di difficoltà siamo li. Tra l’altro dimmi cosa non è possibile fare con Gimp che fai invece con photoshop e poi ne riparliamo. Se poi mi dici che con photoshop sei abituato in un modo e perciò ti risulta tutto più veloce ok. Sono d’accordo.. Ma è anche solo questione di abitudine. Se però mi dici che non riesci a fare una semplicissima locandina credo che forse non lo hai provato molto.

          • pntk

            se leggi i miei commenti capirai che anchio non amo “sporcare” le mie macchine con win e mac ma comunque è chiaro che non hai provato a fare una stessa operazione con gimp e PS non c’è nè, anche per un principiante PS è molto più chiaro (l’ho imparato ad usare a scuola da solo, dato che i prof facevano più danni della grandine ad agosto). Poi non so te ma io ho da mangiare nella vita e son costretto a lavorare, e non posso permettermi di fare un lavoro nel doppio del tempo (ti ho fatto l’esempio del distorci modifica sposta ruota seleziona livello… 4 tasti in gimp, uno in PS) e avere un risultato di qualità decisamente inferiore! RIPETO ANCORA, se uno deve far 3 cose per uso domestio preferisco (PERSONALMENTE) un SW più semplice e chiaro come pinta. Gimp è inutile per un professionista e difficile (nonchè inutile) per un principiante. E poi chi ha detto che dovete rubare PS???? se lavori nella grafica hai bisogno di quello, non c’è storia, gimp è un coltellino svizzero, photoshop è l’esercito americano! poi SCUSA se mi sono permesso di criticare qualcosa di open source, mi mangio tutto, è tutto perfetto, è tutto bellissimo…. -_-‘

        • Francesco Manghi

          tralasciando la qualità?? XD
          sarà forse che non sai usare il programma…
          Se ti sei fermato a 3 livelli vuole dire che al massimo hai ritagliato un fiore e lo hai messo su uno sfondo alternativo XD

          immagino che tu sia molto più capace di disegnare di personaggi come questo

          tanto da poter addirittura definire gli ABISSI di qualità di differenza…….certo…..

          • millalino

            @ Francesco Manghi: bello … alla fine mi hai fatto tornare alla mente i disegni di Lanciostory e Skorpio .. di tanti anni fa.

          • pntk

            bello il video, anche se mi sembra tutto pennelli e poco altro. comunque non metto in discussione le qualità di gimp se una persona lo sa usare bene, le mie “critiche” sono altre e le ho già argomentate!

        • Francesco Manghi
        • millalino

          @pntk:disqus: credo che non si possa paragonare gimp a photoshop, perchè il primo è gratuito e l’altro costa piu del sistema operativo stesso. Per il 95% degli utenti che devono modificare le foto delle feste persino gimp è già complicato di per se. Ovviamente photoshop nelle mani “giuste” fa fare i miracoli ma a prezzi non proprio popolari. Quindi ritengo che per Linux, gimp sia un programma di cui andare fieri.

          • pntk

            no, perchè punta ad essere professionale e non lo è. per far quelle cose che dici tu meglio pinta (mai provato?). Gimp è complicato per un principiante e inutile per un professionista… che senso ha?

          • millalino

            @pntk:disqus: no se devo essere sincero pinta non l’ho ancora provato in quanto nell’ultimo anno, non ho fatto del fotoritocco e mi limito a leggere le recensioni e le opinioni degli utenti. In quanto a gimp la tua osservazione è giusta ma, devo dirti che in passato gimp mi è tornato utile per far capire a dei principianti la differenza tra i vari sw per il fotoritocco, tra quello piu semplice (diciamo solo per regolazioni base tipo luminosità, contrasto e gamma colori) e tra gimp (filtri, effetti e quant’altro). Quindi mi è tornato molto utile con chi si intestardiva a volere la solita copia craccata di photoshop prima ancora di capire la complessità di certi sw. Ovviamente poi un professionista, non usa di sicuro gimp punta a photoshop anche se, (roba di anni fa) non tutti i negozi di fotografia che ho visto avevano tutte copie di photoshop proprio regolari.

          • pntk

            pinta è un programma giovane (credo) e anche abbastanza basilare (paint con i livelli… più o meno), ma se pian piano aggiunge funzionalità e migliora quelle che ha gimp se lo mangia, perchè pinta ha una buona usabilità! per le licenze quello è tutto un altro discorso, ma che non centra nulla con la qualità dei vari SW

          • pntk

            (che poi, pinta ha regolazioni di contrasti luce ombre curve e anche una piccola serie di filtri carini quindi è abbastanza di più di paint! io se modifico qualcosa via linux uso pinta!)

          • millalino

            @pntk:disqus: grazie per il consiglio, appena rinfresca la stagione lo provo questo pinta dato che volevo ritoccare un po di sfondi e sistemare qualche foto.

          • pntk

            😀

        • Giuseppe

          beh se usi da sempre photoshop è chiaro che non ti trovi con Gimp.

          • pntk

            non è una questione di non trovarsi, ho imparato a usare kdenlive, audacity e pinta perchè ne avevo bisogno e ce l’ho fatta con mia grande gioia… con gimp ho provato più volte seguendo anche guide ma non è servito a niente… è un programma male organizzato!

          • garuax

            è vero, è pensato senza logica.

        • Ou sei proprio convinto… lo vedi che lo dici tu stesso? Lavori da sempre con Photoshop e “rifiuti” di imparare la novità, non sei predisposto al dialogo su cose che non siano Photoshop, convinciti… continua ad usare Photoshop e basta.

          • pntk

            ma allora non hai letto quel che ho scritto. ho imparato a usare un casino di programmi e continuo a cercare programmi da imparare ad usare (anche la prima volta che ho usato linux non ci capivo niente… ma mi piaceva l’idea e pian piano l’ho imparato ad usare e mi ci trovo da dio!). ho spiegato le mie motivazioni e non è vero che non sono predisposto al dialogo, ho argomentato più volte le mie idee e non uso solo PS… su linux uso pinta, ma nulla, PURTROPPO, sostituisce photoshop in ambito open source.

      • Quoto.

    • Davide Gallo

      Posso sapere il motivo?

      • garuax

        perchè fa male le cose semplici. Modificare le dimensioni di una foto, ad esempio. Perfino salvare in un formato comune può mettere in difficoltà un utente medio. Anche l’anteprima dei filtri… bho’. E’ un macello.
        Invece tutti gli altri programmi che conosco magari peccano in possibilità, potenzialità, ma le cose che possono fare sono li, alla portata di tutti.
        Non riesco davvero a trovare un programma peggiore. Editor video? html? musicale? altro? tutti i programmi maggiori permettono uno uso sequenziato: piu’ ne sai, piu’ ne usi. Gimp invece non importa quanto ne sai, tanto lo fa con una non logica.

    • Alfer

      Per me il miglior programma GRATIS Linux e Windows di sempre!!

      • pntk

        scusa ma tu per cosa lo usi gimp????

    • Mi sembra esagerato…

    • garuax

      Non mi vengono in mente programmi peggiori.
      Esempio. Se devo modificare le dimensioni di una immagine, di un livello, mentre agisco sulla trasformazione dell’ l’immagine su cui sto lavorando, questa resta fissa. Ed in tal modo si mischiano l’immagine sorgente di origine e l’immagine finale di destinazione. E si parla di modifiche basilari che ogni utente di Gimp potrebbe fare. Ma ce ne sarebbero tantissimi di esempi. Non è una questione di professionismo, di confronti.
      Sembra concepito da persone che non hanno mai fatto grafica e che volevano a tutti i costi distinguersi.
      Ma uno non si puo’ sbattere due ore per piccole modifiche! Perfino salvare un file puo’ diventare ostico, per un principiante, in Gimp: interfaccia ambigua.
      Va rivisto tutto. E’ l’unico motivo per il quale uso Wine.
      Ci sono due poveri cristiani che lavorano a Gimp, ma io non daro’ loro neanche una lira, perchè il programma è la dimostrazione che dietro c’è qualcosa che non va a diversi… livelli.

  • Ioma Taani

    Purtroppo i miglioramenti portati con la 2.8 non sono stati grandi quanto la release 2.4. Onestamente speravo in qualcosa di più, inoltre negli ultimi tempi lo sviluppo è rallentato parecchio.

  • Sbaglio o è programmato da due sviluppatori?…direi che puntare il dito su un prodotto così complesso, di buonissima fattura che sicuramente non vuole mettersi in competizione con il più blasonato, costoso Versione completa da € 966,79 € 799,00 IVA escl e professionale Photoshop (chapeau), mi sembra fuoriluogo.
    Onore al merito a questo progetto opensource, costo zero e di ottimo utilizzo…chi lo sa usare bene può ottenere grandi risultati ovviamente molti gradini sotto photoshop ma direi che per un uso domestico e non professionale è perfetto.
    Photshop si compra!

    • pntk

      preferisco pinta se devo confrontarli sinceramente, più semplice e immediato, e il suo dovere lo fa quanto gimp (contando anche che, se non sbaglio, è un programma ben più giovane!)! gimp punta troppo in alto (cerca di fare “il programma professionale”) e per uso “domestico” è inutile

      • Ioma Taani

        Diciamo che ha tante mancanze (rispetto a PS) che si fanno sentire, come la gestione degli smart objects (indistruttibilità del livello con cui si possono fare filtri semplici e puoi ridimensionare/scalare senza la perdita di qualità) ed i layer styles (e NO, lo script per gimp chiamato “layer effects” NON è lo stesso). Inoltre manca un supporto nativo allo spazio colore di stampa (il CMYK per intenderci). Nonostante tutto non lo raderei al suolo, ha semplicemente bisogno di una pesante sistemata.

        Dulcis in fundo hanno implementato troppo presto il GEGL che, ora come ora è inutile (visto che gira su CPU e “dovrebbe” portare gli smart objects).

        • pntk

          di una PESANTISSIMA sistemata… non è possibilie che ho 4 strumenti per la modifica di un oggetto e che per fare un contorno devo fare 8 passi…!

      • andreazube

        pinta quanto gimp?
        Gimp è molto potente,pinta è una specie di paint…in pratica disegni allegramente su un foglio bianco usando pennarelli.

    • Signori permettetemi di dire, da non professionista della grafica, che il discorso è improntato sulla non conoscenza delle alternative ad un certo software. Potremmo fare molteplici esempi in questo campo ma usiamone uno solo che li raggruppa: WINDOWS è un sistema operativo come altri solo che essendo preinstallato su un pc al suo acquisto resta l’UNICO SISTEMA OPERATIVO AL MONDO. Vogliamo dire che è un discorso inutile mettere a confronto due software realizzati concettualmente in modo diverso? Diciamolo… Photoshop è un ottimo programma professionale che ha diversi strumenti utili, per girare vuole una macchina potente e si trova per windows e mac. Gimp è un ottimo programma professionale che ha diversi strumenti utili, gira su macchine “normali” ed è presente per windows, mac, linux… Ambedue con mezzi diversi arrivano allo stesso risultato… cioè la creazione di immagini… mo basta per cortesia ognuno si tenga ciò che vuole ma non si dica che Photoshop sia migliore o peggiore perchè si stanno confrontando due software DIVERSI concettualmente e chi è “abituato” a spendere non considera le possibili alternative a ciò che usa o che potrebbe usare.

  • ChicoMD

    È SOLO UNA FOTTUTA QUESTIONE DI ABITUDINE.
    Gimp basta e avanza a tutti i fenomeni della grafica che circolano in rete, che usano Photoshop per fare 3 boiate. Alla fine, in soldoni ci fai praticamente le stesse cose, cambia il modo di farle.
    Solo che uno è proprietario e costa un patrimonio, l’altro è gratis ed è software libero. SAREBBE UNA VERA COMPETIZIONE SOLO SE ENTRAMBI FOSSERO PROPRIETARI, ma è troppo difficile questo ragionamento per i vostri cervellini ridicoli.

    • pntk

      il mio cervellino ridicolo capisce benissimo queste differenze, e non stava discutendo sui deficenti che cracckano PS per fare la locandina trash della laurea degli amici, parlavo di professionisti! Ci sono altri SW liberi e gratis, ma GIMP, PER ME, è venuto fuori male e a meno di una totale ristrutturazione sarà sempre un programma pressochè inutile! e per i non professionisti, ripeto per l’ultima volta, ci sono altre alternative più sensate di Gimp!

      • Ho come la sensazione che l’hai detta grossa…

      • Simone

        Per me è vero…. condivido.

    • Concordo:) è abitudine:) e puoi fare bene o male le stesse cose:)
      Poi per carità alcuni filtri di uno lavorano meglio e danno risultati migliori ma con un po’ di ingegno si possono fare bei lavori…nnaggia a quando youtube mi aveva cancellato il mio account dove facevo video tutorial su gimp per fare vedere come fare le cose che si facevano con photoshop con gimp…( riproponevo tutorial di ellebi, mi sembra bravo fotografo):(….
      Youtube cattivo:(

    • andrea

      BEH CERTO SE NON HAI L’AUTOBUS TI ABITUI AD ANDARE A PIEDI! per fortuna non sono l’unico a dire che gimp fà schifo!

      • ChicoMD

        Sei un povero idiota. Un poverissimo idiota. Ti sembra un paragone da fare? Sai che cazzo significa software libero? Evitate di fare sti confronti di merda, è assurdo paragonare un software commerciale da uno libero e aperto. E mi ripeto: praticamente tutti i bambocci che usano photoshop per fare 3 stronzate, potrebbero tranquillamente usare Gimp, ma sapete com’è, non fa figo dire “uso Gimp” tra gli utonti Winzozz.

        • Simone

          Non condivido gli insulti ma è un po’ vero quello che dici…..

      • ChicoMD

        Sei un povero idiota. Un poverissimo idiota. Ti sembra un paragone da fare? Sai che diavolo significa software libero? Evitate di fare sti confronti, è assurdo paragonare un software commerciale a uno libero e aperto. E mi ripeto: praticamente tutti i bambocci che usano photoshop per fare 3 boiate, potrebbero tranquillamente usare Gimp, ma sapete com’è, non fa figo dire “uso Gimp” tra gli utonti Winzozz.
        E impara l’italiano, capra.

  • Maurizio

    99% di voi che parlate di photoshop lo tengono piratato, insieme a windows 7,imparate a comprarli i programmi, e come dire che il tasto start non c’è su linux, sono due programmi differenti, cambia anche la modalità,altrimenti sarebbe un clone non un altro programma.

  • Ritengo alla fine che ognuno dovrebbe scegliere il software che è più consono alle proprie necessità. Per quanto mi riguarda ho un unico sistema operativo installato sul mio fisso: Arch. Per le mie necessità, lavoretti semplici non vado certo a bussare alla porta di Adobe:)
    Le filosofie dei due programmi sono diverse a mio avviso:)
    Ho diversi amici che per lavoro, studio fotografico ecc. usano photoshop regolarmente acquistato e le volte che mi è capitato di vederlo usare da gente capace:) azzz…quanta roba puoi fare…:)
    Io che son un utilizzatore normalissimo mi dico che quei soldi non li spenderei…non mi serve:)
    Amo GIMP alla follia e me lo tengo, considerato il fatto che ci sono altri programmi open validi come il citato pinta.
    Per i professionisti ritengo che non ci siano così valide alternative su linux…
    la marea di filtri ecc. che si trovano su gimp difficilmente li ho visti altrove.

    Sarei lieto se mi trovaste qualche altro programma che ha il filtro IWarp ad esempio (il “liquefa” mi sembra di photoshop)…direi essenziale per alcuni lavori.

    Quindi chi li sa:) faccia un bell’elenchino:) ne sarei contento:)

  • LudJ

    LOL… 😀
    Hai criticoni (in stile 60 milioni di allenatori/grafici/pubblicitari/designers) ….
    questo è l’indirizzo dove fare donazioni….understand?…..D.O.N.A.Z.I.O.N.I.:
    http://www.gimp.org/donating/
    E’ possibile collaborare anche allo sviluppo SE SI E’ CAPACI (a leggere certi commenti parrebbe siano tutti megageek ….) quindi…AVANTI SU fate andare le tastiere in maniera utile, ne hanno bisogno e serve a tutti:
    http://developer.gimp.org/

    • garuax

      perchè sprecare denaro su un progetto che non funziona. Io le mie donazioni le preferisco dare ad altro. Anzi, spero che il progetto Gimp muoia e che altri migliori progetti prendano il sopravvento

  • telperion

    strano, un sacco di utenti linux che osannano gimp, ma poi nella realtà i maggiori utenti di gimp sono user Windows.
    Insomma i soliti user linux caciaroni e inconcludenti.

    • LudJ

      LOL

    • andreazube

      perchè,secondo te gli utenti linux che usano?
      Quasi tutti gimp.Ovviamente c’è anche a chi non piace
      Poi se vuoi saranno anche cialtroni,ma non commentano in giro tanto per insultare,su oneopensource ogni 3×2 alcuni di voi “grandi utenti” vi lanciate in liti che durano centinaia di messaggi…molto utili e concludenti,complimenti

  • Simone

    Io sono nuovo e profano. Ma ho usato Paint Shop Pro e Gimp. Il primo lo uso senza aver letto una riga di manuale, il secondo se non leggo la guida ogni tanto mi perdo. Non è usabile né istintivo. E’ molto potente ma l’impostazione andrebbe rivista profondamente, secondo me.
    Poi ai puristi dell’open source e free software farà anche schifo usare un programma a pagamento ma bisogna sempre essere obbiettivi e razionali nei giudizi e non farci influenzare da quello ci piace. Sennò dov’è lo stimolo a migliorare? GIMP va rivisto e a fondo, secondo me.

    • non ho mai usato photoshop ma vedendo gli screen non lo vedo proprio cosi tanto usabile
      personalmente uso gimp senza aver letto tante guide
      per quello che ho da fare con gimp ne ho anche troppo
      dipende poi da cosa un’utente ci deve fare
      nei mesi scorsi abbiamo visto le differenze tra photoshop e gimp e ti posso garantire che son davvero poche
      se per te è difficile da utilizzare non è detto che per tutti sia cosi è solo una questione d’abitudine secondo me

      • Simone

        Si ma infatti non dico PHOTOSHOP ma PAINT SHOP PRO….. 🙂

      • Simone

        …e poi sì, ovviamente parlavo dal mio punto di vista, non esprimevo una verità assoluta….

  • Kernelio Linusso

    E’ lodevole che HP investa nella produzione di macchine “libere” da windows, ma continuo a chiedermi perchè si parli sempre di hardware di fascia media (o a volte anche addirittura bassa, come i portatili da 300 euro…ho un pc del 2008 che monta hardware molto simile a quello dell’articolo e non lo avevo pagato più di 450€ al tempo)
    Così sembra sempre che macchine prive di osx o windows siano dei giocattoli per navigare un po’ sul web e fare poco altro. La relatà è che un hardware di fascia medio alta per cui esista un supporto completo in linux fa impallidire la concorrenza prestazionalmente.

    • luca ciccotelli

      concordo, prezzo stra esagerato per quell’hardware. forse è già partita la supertassa siae… qualcuno poi ne sa qualcosa?

      • Kernelio Linusso

        Ma non dovrebbe essere solo sui supporti di memorizzazione? Se fosse solo sull’hdd non credo che su un disco da 500 giga (valore all’ingrosso dai 40 ai 60 euro) possa influire tanto da dover spendere 300 euro per un hw obsoleto.
        Comunque la mazzata siae doveva partire dal primo gennaio, non mi pare di aver sentito rinvii…ma sarei più che felice di essere sementito

        • luca ciccotelli

          io sapevo (spero di sbagliarmi!) anche su hd e masterizzatori. e quindi credo di aver visto comparative di prezzi di pc senza memoria di massa e con… allucinante veramente!

          • Gustavo

            certamente, hard disk e masterizzatori compresi

        • purtroppo la ma mazzata siae / equo-compenso è già attiva 🙁

      • Giacomo Baiamonte

        se intendi dire che PER TE un PC del genere non valga 300 euro mi trovi abbastanza d’accordo…ma per quelli che sono i prezzi di mercato dei componenti utilizzati, il prezzo è onestissimo

        • Sim One

          In realtà il pezzo che incide di più sul costo di solito è il processore. Qui non mi sembra si sia esagerato. In compenso condivido tutto quello che è stato detto fin’ora.
          È un hardware mediocre, varrebbe la pena di spendere qualcosa in più per avere una macchina più duratura nel tempo.

      • Gustavo

        la tassa siae è in vigore dal 2010 (con varie correzioni sempre al rialzo, ovviamente), ma il prezzo di questo pc è in linea con il costo dei componenti più un obolo per l’assemblaggio

  • MisterX

    sarà… ma queste macchine freedos io le vedo solo come scarti di qualche anno prima con un so a finestre preinstallato e che non sono riusciti e vendere e che riciclano…. ma porcaXXX ma datemi un pc/laptop di ultima generazione e non configurazioni del genere.

  • Andrea

    L’unica cosa che non capisco di questo tipo di macchine è che con 120-150 euro in più ci si compra una macchina di tutto rispetto, nulla a che vedere con questo genere di prodotti. Forse per la cifra da aggiungere credo valga la pena aspettare, risparmiare qualcosa in più e lasciar perdere queste.

No more articles