Stando al  vice presidente della divisione commercial sales operation di Dell gli attuali Tablet non posso sostituire il personal computer soprattutto in ambito professionale.

Il 2013 è stato un anno nero per i produttori di personal computer che hanno riscontrato cali nelle vendite anche del 20% confronto il 2012.
Se per il mercato dei personal computer è stato un anno da dimenticare, il mercato tablet ha riscontrato un notevole aumento nelle vendite nel 2013, questo grazie anche ad Android e molti modelli economici in grado di offrire un’ottimo dispositivo per navigare, gestire email e operare nei vari social network. A puntare sui tablet troviamo anche “mamma” Microsoft che con la gamma Surface pronta a dar da filo da torcere a Google e ad Apple. Tablet ottimi quindi per alcune funzionalità anche se attualmente non possono sostituire un normale personal computer,  lo conferma anche il vice presidente della divisione commercial sales operation di Dell Bobbi Dangerfield, indicando che i Tablet non posso sostituire i pc soprattutto in ambito lavorativo.

I tablet sono ottimi dispositivi soprattutto per gestire la posta elettronica e leggere news e libri, ma se c’è del lavoro serio da fare non possono sostituire i personal computer” ha detto Dangerfield indicando come Dell nel 2013 abbia riscontrato ottime vendute del tablet Venue Pro 8 anche se l’azienda statunitense continuerà a puntare sui personal computer anche per futuri anni.

Dell per il 2014 potrebbe anche puntare maggiormente su Linux, con nuovi modelli di personal computer disponibili anche con Ubuntu preinstallato da commercializzare negli oltre 1000 store da poco aperti in Cina e nei vari mercati emergenti.

No more articles