Ubuntu: visualizzare le anteprime dei file compressi senza estrarli

53
19
In questa semplice guida vedremo come pote visualizzare le anteprime dei file contenuti in file compressi senza doverli estrarre, il tutto da file manager Nautilus in Ubuntu Linux.

Ubuntu: visualizzazione anteprime file multimediali
Ubuntu, come la stragrande maggioranza delle distribuzioni Linux, ci consente di poter creare ed estrarre file compressi zip, rar, tar, 7z ecc grazie all’applicazione File Roller. File Roller ci consente di poter estrarre o creare file compressi direttamente dal nostro file manager, basta ad esempio selezionare un file compresso e con il tasto destro del mouse scegliere “estrai qui”, l’applicazione ci consente anche di visualizzare il contenuto di file compresso e operare nei file in esso contenuti, purtroppo però non possiamo visualizzare le anteprime dei file multimediali come ad esempio le immagini. Per poter visualizzare le anteprime dei file multimediali di un file compresso senza estrarlo possiamo utilizzare il tool  gvfs-backends con il quale potremo “montare” un qualsiasi file compresso come se fosse un normale hard disk all’interno del nostro file manager.

Preinstallato in Ubuntu e molte altre distribuzioni Linux, gvfs-backends  ci consente di montare immagini ISO, file compressi ecc in un file system virtuale, visualizzando cosi il contenuto con tanto di anteprime dei file multimediali con la possibilità di operare in essi (esempio possiamo copiare solo le immagini preferite in una cartella del nostro pc il tutto senza dover estrarre il file compresso).

Montare un file compresso, immagine ISO ecc nel nostro file manager è molto semplice basta selezionarlo e cliccare con in tasto destro del mouse in Apri con -> Monta Archivi come da immagine sotto.

Ubuntu: montare file compressi

Dopo alcuni secondi avremo il file compresso caricato come un normale hard disk / pendrive possiamo quindi navigare al suo interno e operare nei file in esso contenuti.
Se non troviamo attiva questa funzionalità basta installare gvfs-backends, per Ubuntu, Debian e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install gvfs-backends

e riavviamo il nostro file manager.