Alcuni utenti hanno riscontrato problemi con la registrazione e accesso al portale Enel, segnalato il problema l’azienda ha consigliato l’utilizzo di Internet Explorer per l’accesso.

Enel non ama Linux
Linux è un sistema operativo che domina sia nei server che nei dispositivo mobili oltre ad essere presente in automobili, elettrodomestici ecc. Purtroppo Linux stenta ad entrare nel mercato dei personal computer e questo provoca molto spesso dei disagi agli utenti che si trovano a non poter utilizzare alcuni servizi a causa del mancato supporto per il sistema operativo libero.
E’ il caso del portale Enel dal quale è possibile accedere alle informazioni sul nostro contratto, dettagli sulle bollette e molto altro ancora. Per accedere a tutte queste utili informazioni basta registrarsi al portale inserendo i dati del nostro contratto, tutto semplice peccato che non sia possibile accedere all’area riservata dato che il portale sembra richiede niente meno che Internet Explorer come browser.

Stando a quanto segnalato dagli utenti nel forumubuntu.it, non è possibile accedere all’area riservata del portale Enel con qualsiasi browser Linux come Firefox, Chrome, Opera ecc il problema inoltre rimane uguale anche cambiando l’user agent con quello di Internet Explorer.
Alcuni utenti hanno contattato Enel per avere informazioni sul problema ricevendo come risposta “La invitiamo a riprovare a collegarsi con un browser diverso”, consigliando quindi Internet Exporer di Microsoft, browser che non dovrebbe dare problemi d’accesso all’area riservata del portale.

Un’utente che utilizza un sistema operativo libero non può ad esempio accedere al portale Enel, riprodurre video dal sito Rai ecc a causa di tecnologie proprietarie utilizzate da molte aziende alcune di queste anche pubbliche.
A che serve quindi fornire un servizio quando non tutti possono utilizzarlo???
Ringrazio il nostro lettore Ricky E. per la segnalazione.

No more articles