FreeBSD di no a nuove funzionalità di Intel e VIA per offrire una maggiore sicurezza ai propri utenti

5
142
I developer del sistema operativo FreeBSD hanno deciso di non supportare alcune nuove funzionalità introdotte di recente da Intel e VIA.

Tra le tante novità incluse nei nuovi processori sviluppati da Intel e VIA troviamo anche nuovi algoritmi in grado di generare numeri casuali (RNG) funzionalità che consentirà di poter crittografare file, cartelle o l’intero sistema operativo fornendo quindi una maggiore sicurezza. Già supportata dal Kernel Linux,  la nuova funzionalità non sarà supportata nel nuovo FreeBSD, i developer del famoso sistema operativo unix hanno deciso non integrarla dato che potrebbe mettere in serio pericolo i dati degli utenti.

Stando a FreeBSD il nuovo generatore di numeri casuali sviluppato da Intel e VIA potrebbe non esse poi cosi “casuale”, dato che potrebbe contenere un’algoritmo che potrebbe velocizzare i tempi per decifrare i vari file e cartelle protette all’interno del sistema.
Visto anche le recenti  rivelazioni di Edward Snowden, FreeBSD non esclude che la NSA o altri servizi di intelligence possano avere una backdoor in grado di poter trovare una key in grado di forzare nuove tecnologie di cifratura dei dati. La scelta di FreeBSD sta facendo molto discutere, con molti utenti favorevoli e contrari a questa decisione. Il no di  FreeBSD mi fa ricordare un  vecchio spot pubblicitario che diceva …prevenire è meglio che curare…-  via