In questa semplice guida vedremo come installare Ubuntu o derivate all’interno di un portatile Google Chromebook grazie al tool Crouton.

Xubuntu in Google Chromebook
Chromebook è una serie di personal computer portatili realizzati da Google in collaborazione con Samsung, Acer, HP, Asus ecc. Principale caratteristica di Chromebook è Chrome OS preinstallato, un sistema operativo basato su Kernel Linux con una versione dedicata di Google Chrome in un window manager Aura in grado di gestire le finestre, introdurre trasparenze, oltre ad un’utile pannello personalizzabile.
Grazie al progetto Crouton è possibile installare e utilizzare Ubuntu o una derivata in Chromebook basati su architettura ARM consentendoci di avviarla direttamente nella sessione corrette passando da Chrome OS o Ubuntu con una semplice scorciatoia da tastiera. Ricordo inoltre che è possibile testare la versione open di Chrome OS denominata ChromiumOS grazie alle ISO o VDI che possiamo scaricare da questa guida.

Prima d’iniziare la guida ricordo che alcune opzioni potrebbero invalidare la garanzia del portatile, quindi prima di procedere consiglio di pensarci bene soprattutto se siamo utenti inesperti e non conosciamo bene ne Chrome OS ne Linux.
Non avendo un Chromebook ho preso spunto della guida rilasciata dal team WebUpd8 e testata su HP Chromebook 11 ARM.

La prima cosa che dobbiamo fare è abilitare la modalità sviluppatore, per farli riavviamo il Chromebook in Recovery Mode, premendo i tasti ESC e Refresh e il pulsante accensione.
Dopo il riavvio, si dovrebbe vedere un punto esclamativo giallo sullo schermo, ci verrà chiesto se si desidera attivare la modalità Developer (ci vorranno alcuni minuti per passare a questa modalità), a questo punto ad ogni avvio ci apparirà una schermata di avviso che ti dice di verificare o meno il sistema, è possibile saltare questo processo premendo Ctrl + D . In questa pagina troverete informazioni su come abilitare la modalità sviluppatore per ogni modello di Chromebook.

Ora siamo pronti ad installare Crouton in Chromebook ARM, basta scaricare il tool da questa pagina, controlliamo inoltre che il file scaricato sia nella cartella Downloads.
Avviamo il terminale cliccando su Ctrl + Alt + T e digitiamo shell ora potremo avviare l’installazione di Ubuntu (di default il tool installa Ubuntu 12.04 Precise LTS) è possibile inoltre installare anche altre versioni / derivate digitando da terminale:

sh -e ~/Downloads/crouton -r list

E ‘importante notare che Unity funziona solo in Ubuntu 12.04 (perché solo Unity 2D funziona in Ubuntu in esecuzione in un chroot).
Per installare Ubuntu 12.04 Precise LTS

sudo sh -e ~/Downloads/crouton -r precise -t unity -e

Per installare (Consigliato) Ubuntu 13.10 Saucy con ambiente destkop XFCE:

sudo sh -e ~/Downloads/crouton -r saucy -t xfce -e

volendo è possibile anche installare anche altri ambienti desktop anche sostituendo xfce con gnomeshell, lxde, cinnamon ecc.

Per avviare Unity, basta avviare il terminale in Chrome OS (Ctrl + Alt + T), e digitiamo “shell” e poi:

sudo startunity

Per avviare XFCE invece:

sudo startxfce4

È possibile passare tra Chrome OS e Ubuntu cliccando su Ctrl + Alt + Shift + Back o Forward
Per rimuover e Crouton in ChromeOS basta digitare:

cd /usr/local/chroots 
sudo delete-chroot * 
rm -rf /usr/local/bin

e riavviamo.

Home Crouton

  • si può dire che Cinnamon sia l’unico vero virus su linux?

    • Jerry Calà

      Ma stai scherzando? Unity e Gnome Shell caso mai. Unity, guarda a caso, non è stato adottato da nessun altra distribuzione se non Ubuntu, che strano….

    • Al massimo la cannella (cinnamon in inglese) ti può dare problemi di stomaco….

    • Facce

      No, Cinnamon è un DE molto valido e migliore a Gnome Shell e Unity.

    • Antux91

      Cinnamon non è un virus, bensì è un DE, cioè un ambiente grafico che integra le applicazioni essenziali e una intrfaccia point e click usabile, in pratica è quello che ti consente di interfacciarti con il software installato in modo semplice, un virus su linux, diciamo che te li puoi dimenticare, perchè non esistono o meglio dire esistono ma tendono a coinvolgere i server e non i client ( in pratica il tuo pc di casa ). Cinnamon quindi è un DE come lo sono Gnome 3, Kde e altri. Unity non è un DE, ma bensì un plugin di un programma che si chiama Compiz che ti permette di gestire le finestre e gli effetti sul tuo desktop 😉

No more articles