Martin Gräßlin, il principale sviluppatore di KWin, ha indicato nel proprio blog come utilizzare il window manager in KDE in altri ambienti desktop.

Tra le principali caratteristiche del desktop environment di KDE troviamo anche un window manager completo e personalizzabile.
Il window manager KWin dispone di molti effetti, trasparenze ecc completamente personalizzabili e molto simili a Compiz, inoltre include anche il supporto per script ed effetti di terze parti che possiamo integrare nella nostra distribuzione con pochi e semplici click. Con un recente post sul proprio blog Martin Gräßlin, ha indicato che è possibile utilizzare il window manager di KDE anche in altri ambienti desktop con ottimi risultati.

Secondo Gräßlin basterebbe installare alcuni moduli di runtime e le librerie KDE, per poter utilizzare il gestore di finestre di KDE su altri ambienti desktop.
C’è da considerare però che KWin richiede molte più risorse di Openbox, Xfwm4, Mutter, e altri window manager, inoltre per una corretta personalizzazione dovremo installare parte dell’ambiente desktop KDE con molti mb di pacchetti da installare.

L’idea non è male dato sono ancora molti gli utenti che amano un ambiente desktop personalizzabile con molti effetti come il “cubo”, finestre tremolanti, trasparenze ecc anche se a mio avviso bisognerebbe rendere un progetto un po più indipendente da KDE con un tool di personalizzazione proprio ecc in modo tale da richiede meno dipendenze possibili.

No more articles