Vi presentiamo un’interessante video nel quale potremo vedere come “gira” Unity 8 nello schermo touch del nuovo System 76 Darter UltraThin 

 Unity 8 su System 76 Darter UltraThin
Tra le novità approdate sul nuovo Ubuntu 13.10 Saucy troviamo anche la versione in fase di sviluppo di Unity 8, il nuovo ambiente desktop, scritto in QT / QML sviluppato sia per la versione mobile che desktop di Ubuntu.
Dai repository ufficiali di Ubuntu 13.10 Saucy potremo quindi installare il nuovo Unity 8 ambiente desktop in fase di sviluppo ancora molto incompleto ma già abbastanza stabile e ben funzionale soprattutto se disponiamo di uno schermo multi.touch come quello del nuovo System 76 Darter UltraThin. Vi presentiamo un’interessante video proposto da iloveubuntu della versione in fase di sviluppo Unity 8 in Ubuntu 13.10 Saucy sul nuovissimo System 76  Darter UltraThin notebook che viene rilasciato con Ubuntu preinstallato.

Il nuovo Unity 8 dispone di un’interfaccia grafica già abbastanza stabile e ben funzionale soprattutto in schermi touch, la versione in fase di sviluppo appare già abbastanza reattiva anche se ci sono ancora diversi bug da risolvere soprattutto nel trasferimento dei vari collegamenti ecc.

Bisognerà vedere se il nuovo Unity 8, oltre alla stabilità, riuscirà ad essere funzionale anche con mouse e tastiera fisica. 
  • Eugenio

    Entrambe sarebbe l’ideale!

    • sl13kp

      E dal kernel 2.2 che uso linux, di distribuzioni ne ho viste,prima solo il fatto che finivano una installazione era già mezzo miracolo,l’open source con i suoi software  spesso duplicati buggati, fork inutili ha perso la sua forza, il fatto di essere tanti e di paesi diversi.
      Meno distro meno window manager ed altri software inutili,forse oggi
      sul Desktop sarebbe stato diverso.
      Ciao

  • Agno

    Penso sia un risultato abbastanza scontato, tra l’altro unity è molto pesante. Spero canonical si concentri anche questa mancanza.

  • Edoardo Debenedetti

    Confermo! è molto più veloce Fedora 17, lo sto usando su un pc datato, anche con LLVMpipe non rallenta!

  • Ospite

    Scusa di solito non lo faccio, ma “molto ottime” non si può sentire!

  • Attilio

    peccato che nessuno dei due si concentri nel fornire delle impostazioni di sistema decenti, non dico migliori, ma almeno equali a gnome2.

  • macchè migliore, basta far funzionare l aggiornamento grafico degli ultimi pacchetti di Fedora per vedere che non funziona, si pianta e quindi bisogna per forza usare il terminale, è da preistoria, da smanettoni dai! E poi non l ho trovata per nulla veloce, anzi….

    • utilizzo fedora anche quotidianamente ma problemi di aggiornamento fin’ora non ho mai avuti
      se te parli di f12/13 allora li c’erano diversi problemi ma ora come ora funziona tutto alla perfezione
      le performance non sono io a dirlo ma molti altri utenti e come vedi anche Phoronix
      penso che i problemi di fedora da te indicati siano dovuti ad errori tuoi e non dalla distribuzione

      Il giorno 09 giugno 2012 15:54, Disqus ha scritto:

      • io ho provato sia questa versione che la precedente su virtualbox e il risultato è sempre stato  l aggiornamento piantato dopo l installazione usando la grafica, se la provassi dal disco rigido forse potrei trovarla veloce come le altre migliori, ma perchè dovrei installare una cosa che già non funziona in modo completo!? Meglio la funzionalità alla velocità! 😉

        • Scugnizzo

           Abbi pazienza ma secondo me valutare la stabilità di una distribuzione su virtual machine non ha alcun senso.
          Pensa che su vbox non ero mai riuscito ad installare Bridge Linux (Arch Based) perchè mi dava errori mentre con lo stesso cd su hard disk mi si è installata senza problemi.

          • avrai ragione anche tu, non sempre però si può installare sul disco fisso, magari in futuro mi capiterà di farlo con la Fedora….

  • Alessandro

    Per come la vedo ora “lavorare sullo sviluppo della distribuzione migliorandone
    le performance, stabilità, reattività e supporto hardware” per me significa ” portare una migliore esperienza utente” .. IMHO

  • kubuntu è migliore di entrambi, anche paragonato a fedora17 con kde…

    • Non sono d’accordo, per me Kubuntu è la peggior distro con Kde

    • personalmente kde su fedora è proprio un’altro mondo confronto kubuntu
      lo trovo molto più reattivo e veloce confronto kubuntu
      il team fedora ha portato molte migliorie sopratutto i driver open son kwin
      i driver open sopratutto su kde in fedora rendono ancora più performante e reattiva la distribuzione confronto i proprietari

  • Jay Baren (AB)

    Alquanto scontato come test. Sul mio pc non riuscivo nemmeno a vederlo il desktop con Ubuntu,  in quanto mi crashava compiz (driver proprietari nvidia), qualche miglioria c’è stata con i driver open ma unity succhiava troppe risorse facendo risultare il sistema troppo scattoso, nonostante le ottimizzazioni apportate seguendo le guide riportate su questo sito. Ragion per cui ha fatto una brutta fine dopo nemmeno mezza giornata. Fedora 17 (Gnome) mi va da dio dalla beta. Consuma la metà delle risorse di Ubuntu e una volta che sei entrato nell’ottica delle “Attività”, distribuendo in modo equo le applicazioni aperte sui vari desktop, è molto ma molto più ergonomica di Unity. Imho!

  • Striplexterzo

    So che questi test si basano su molte variabili come conversione video , audio prestazioni video ecc. Però voglio fare un osservazione…… 
    Sinceramente io sto vedendo un involuzione di linux e non un evoluzione ….che sia arch ,sia fedora , opensuse, o ubuntu la leggerezza e le performance dei sistemi linux in questi ultimi tempi stanno diminuendo , soprattutto a causa dell avvento di gnome 3. Nn voglio fare pubblicità …..e so che mi tirerò dietro molte critiche ,ma vi dico con molto dispiacere che windows continua a evolversi e andare verso quella leggerezza che prima era prerogativa di sistemi operativi linux, che risultano meno prestanti ( mi riferisco a tutte le distro con ambiente desktop gnome 3 ). Mio fratello accanito fan di microsoft ha testato windows 8 su un hp di qualche hanno fa su cui io avevo provato ubuntu e fedora con gnome 3 ,queste facevano fatica a girare,invece con profondo rammarico devo dire che windows 8  è risultato fluido e leggero !!!!! modificando l ambiente desktop le cose cambiano, questo dovrebbe far riflettere…….

    • ti do ragione
      non toccavo windows dal lontano 2001 (dall’avvento di xp) e a dire il vero ho sempre criticato microsoft e il suo sviluppo e sopratutto la sua etica proprietaria
      ho testato per curiosità la rc di windows 8 nel mio tablet x86 e non ha paragoni con linux
      veloce performante ed inoltre combina il desktop con il mobile ossia se uso il tablet in giro uso le applicazioni mobili a casa collego la tastiera e mouse e lo uso come un normale netbook la batteria confronto ubu e fedora dura quasi un’ora e mezza dipiù il consumo di risorse varia dai 150 ai 200 mb di ram
      insomma da quel che ho visto microsoft 8 è veramente un ottimo sistema operativo ho installato l’antivirus security essential e fin’ora non ho avuto problemi di nessun genere (lo installato da una settimana). Windows 8 e Android questo è il mercato dei tablet linux rimarrà sempre l’1 / 2 %se non meno

      • Striplexterzo

        Il problema è che linux ha perso di vista il suo obbiettivo.Io ho iniziato ad utilizzare linux , ubuntu 9.04 perchè sul mio netbook ,windows non girava bene . Con ubuntu le prestazioni erano di molto migliori , e potevo utilizzare quel piccolo pc per studiare e fare quel che volevo. Oggi purtroppo linux sembra quasi che stia montando la testa e pensa di poter superare windows solo migliorando l usabilita’ e la grafica. Windows dopo vista ha cambiato completamente rotta e come hai detto tu sta facendo passi da gigante. Io continuo ad utilizzare linux perché preferisco rimanere con un sistema operativo libero e senza restrizion ma devo ammettere che se le cose non cambiano il futuro di linux come sistema operativo per pc potrebbe subire un drastico declino. Speriamo cambi qualcosa e linux torni sui suoi passi.

        • Attix

           Sono concorde in generale con il tuo pensiero,ma detta cosi non ha molto senso.
          Linux quale?Diciamo che ci sono distribuzioni che hanno adottato,a mio modo di vedere,una strada sbagliata sviluppando DE (unity,gnome3) che poco hanno a che fare con lo spirito essenziale di “linux”.Si punta piu’ all’effetto scenico che alla sostanza,vedere la grafica,e non impegnandosi sul lato dell’integrazione dell’hardware,prestazioni,sviluppo driver ecc ecc.
          Ci sono distribuzioni e DE che mitigano questa cattiva strada:Xfce,Kde,lxde,Mate

          Purtroppo a mio parere siamo in un periodo di passaggio fra vecchia concezione del pc e l’avvento possibile/probabile di dispositivi touch.Questo comporta che le software house abbiano sviluppato dei SO ibridi molto scomodi.Avrebbero fatto bene a diversificare i due ambiti.

  • Andrea Cucchi

    Secondo me un po’ e un po’. Adesso, è chiaro come il sole che ce ne corre dal voler “creare” una distro e il volerne “assemblare” una, Unity rappresenta per Canonical (secondo me) il voler “creare” qualcosa di proprio e caratterizzante, esperimento fondamentalmente QUASI unico nel mondo di linux (Android è su kernel linux al 100% ora che c’è stato il merge del kernel, quindi possiamo parlare di Android come una distro linux a tutti gli effetti, seppur con ampie parti non opensource).

    Il tutto sta ovviamente nelle intenzioni, o meglio, nelle ambizioni della distro stessa. Che Fedora sia più performante beh è innegabile, ma è innegabile anche che si comincia a sentire una voglia di caratterizzazione nel mondo delle distro linux figlio del cambiamento di interazione fra utente e macchina (esempio: l’annuncio della Gnome Distro).

    Secondo me sono solo cose positive, lo sviluppo sempre più indipendente porterà soluzioni diversificate con una sempre migliore ottimizzazione, quindi ben venga la varietà (anche se continuo a preferire, per comodità, Unity a Gnome Shell e anche per estetica, va a gusti, però di certo entrambi gli ambienti stan facendo passi da gigante per quanto riguarda performance e stabilità).

  • gato

    Tutto ok, però finché Ubuntu/Kubuntu con driver proprietari fanno durare la batteria del mio netbook quanto windows 7 mentre Fedora con driver open (i driver ATI non sono ancora disponibili) mi fa durare la batteria un 40% in meno, secondo voi chi ha lavorato meglio nell’ottimizzazione e nel migliorare le performance (intel i3 e radeon hd 6470m)?

  • Luca00002002

    ubuntu e canonical secondo me buttano i soldi..passano tutto il tempo a sviluppare il fumo invece di cuocere l’arrosto..bah

  • Davi_dez

    La cosa più ridicola che mi tocca leggere sono le comparazioni tra un sistema e l’altro, oggi tocca a ubuntu e fedora domani a linux int e open suse e poi via di seguito, secondo me è un controsenso, bisognerebbe comparare più i software che i sistemi e indirizzare gli utenti ad usare i giusti strumenti che permettono di lavorare bene col pc , su windows sono i programmi che mettono in risalto, su linux invece sono le distro a compararsi perchè dopo open office o gimp c’è poco da comparare.

  • Andrea

    essere migliore di una cacca, ops volevo dire ubuntu, non ci si mette molto, anche se resta da verificare la reale usabilità di gnome 3, il problema è essere migliore di windows!

  • secondo me, c’è solo una dispersione di energie, nel voler essere l’uno migliore dell’altro
    entrambi sono buoni,  entrambi hanno dei difetti. se ci fosse uno sforzo comune si potrebbe progredire.

  • Qualcuno di passaggio

    “[…] anche se comunque tutta
    questa differenza la fa l’intera distribuzione e non solo
    l’aggiornamento del kernel.”
    Ma anche no, visto che quei benchmark riguardano parti del kernel e GCC…

  • Mrkengine

    L’utente medio non nota questa differenza quindi sinceramente prendete quella che vi piace di più esteticamente XD

  • roberto mangherini

    la mia esperienza con fedora è stata disastrosa. quindi penso proprio che sia meglio l’esperienza utente, anche perchè alla stabilità e performance ci pensa debian. non ho server da gestire, quindi non credo che rivelerò tutte ‘ste differenze

    • se utilizzi fedora su un server sei satico di tuo, non esiste il concetto di lts in fedora, e che fa ogni 6 mesi aggiorno un server col rischio di doverlo piallare?! Ma stiamo scherzando spero… è come chi mi ha detto io uso arch su un server mai nessun problema, poi siamo andati a fare un pacman -Syu e l’unica cosa che non doveva aggiornare credo fossero le password utente…

      • Ermy_sti

        Ma infatti sul server c è centos che praticamente è Fedora lts

        • aggiungerei che è uno dei sistemi operativi più usati nei server

      • nemmeno ubuntu utilizzerei come server sopratutto la lts nella quale son presenti pacchetti in versione beta e con ancora bug critici
        sui sever debian o centos
        ps io uso arch su un sever casalingo da un’anno e mezzo con il kernel lts tranne che un problema con pacman risolta forzando l’installazione poi non ho mai avuto problemi almeno fino ad ora
        locicamente non è da usare sulle aziende li c’è centos o debian che garantiscono una maggiore sicurezza

        •  Neanche io però tra le due esiste almeno un concetto di lts, quindi adesso utilizzare la vecchia lts di ubuntu da maggiori certezze rispetto a fedora, poi ripeto sui server debian (o centos anche se non mi ci trovo bene) o meglio ancora per determinate cose BSD ma non fedora!

  • ugo zambiasi

    A Fedora manca Unity, la vera forza di Ubuntu.

    • Spero fosse sarcasmo ^_^

      • Bruno Wolf

        lo spero vivamente… che poi unity te lo fai con kde e ti viene molto ma molto più leggero e funzionante

  • gyanny

    e te pareva lol.
    ora non ti resta che incitare alla guerra santa contro la blasfemia di canonical.

    • enckboaz

      cosi però la inizi tu…
      non è che esprimere un giudizio significa iniziare una guerra santa c’erto che se i commenti sono fatti da fanboy che si sentono attaccati da un’opinione………..

  • nowardev

    è tutto bellissimo finché fedora non si blocca o quando arch con la polita mettiamo l ultimo driver sviluppato e chi se ne frega se a qualcuno non funziona bene

    allora poi ti incazzi e dici ma perché devo perdere tempo a capire che è questo o quello quindi pialli tutto e metti kubuntu 12.04 e sai che per 5 anni non avrai cazzi.

    • Qualcuno di passaggio

      ma adesso arriveranno orde di fanatici a dirti che fedora è sempre stata perfetta ad ogni rilascio e arch ce l’hanno su da 15 anni e mai un problema…

      • Gianluca Sforna

        E il bello è che è proprio così, ma sono solo 8 gli anni (da Fedora Core 1). E comunque trovo “per 5 anni non avrai cazzi” piuttosto ottimistico

    • “arch con la polita mettiamo l’ultimo driver sviluppato” magari fosse solo quello il problema di arch. Ti aggiornano una libreria cambiandone magari l’ubicazione dei file di conf e ti si sputtana il sistema grafico, ne vogliamo parlare? e allora perdi 2 ore a leggerti i log per scoprire che l’aggiornamento del pacchetto non aggiorna il link simbolico alla libreria xyz che prima puntava a xyz-nn e ora deve puntare a xyz-mm ma se cerchi su google e sul forum la migliore risposta è “disinstalla e reinstalla” e poi tutti a dire “funziona grazie” e grazie al cazzo! Formatta allora no? Che stiamo come windows che una volta ogni 3 mesi devi piallarlo o metterci talmente tante pezze che non ti ricordi neanche quale file è originale e quale modificato… bella arch linux complimenti…

      • utilizzo arch da oltre un anno e personalmente non ho mai avuti questi problemi
        tranne che l’aggiornamento di pacman che è bastato forzare l’installazione e ho risolto tutto
        c’erano dei problemi con il passaggio da gnome 2 a gnome 3 ma questi bene o male le hanno avute tutte le distro

        •  E’ sempre la solita storia, non ce l’ho con arch a priori ce l’ho con chi dice che è perfetta, neanche debian lo è! Poi a tutti capitano esperienze più o meno esaltanti/problematiche ma dire che arch è perfetta è come dire che ubuntu 12.04 è priva di bug…

    • Bandreabis

      Vado OT, e me ne scuso.
      Non ho mai usato fedora e Ubuntu devo sempre piallarlo ogni volta che devo aggiornarlo. Io ho scoperto Gentoo anni fa e ora va spedito come la prima volta che l’ho istallato (anzi meglio, visto che ho aggiunto miglioramenti di volta in volta).

      • nowardev

        un piallamento ogni 5 anni non è male mica ho un server neh.

      • mi sa che farai ora a cambiare pc prima di cambiare distro

  • Borgio3

    Tutto bello con una leggera differenza: a me Fedora non ha mai funzionato, mentre Ubuntu ha sempre funziato sul medesimo PC, ergo delle valutazioni di Phoronix me ne strabatto. Il sistema buono è quello che va al singolo ed a me, come singolo, Fedora non va.

    • non ha mai funzionato in che senso non ti piace o non va proprio?

  • Un paragone a dir poco ridicolo principalmente per 3 motivi:
    1) le due distribuzioni puntano ad obbiettivi fondamentalmente diversi, ubuntu punta sull’utenza “a modo suo”, fedora punta sul testare quello che serve a red hat
    2) Paragonare Ubuntu a Red Hat in termini di budget mi fa solamente ridere… sarebbe come paragonare mediaworld col negozio di informatica del garage sotto casa
    3) la struttura è completamente diversa, se non erro circa la metà dei test è legata o a moduli kernel o a gcc quindi mi chiedo perché non farla 12.04 vs f16? Semplice perché da che mondo è mondo phoronix non ha mai prediletto ubuntu.

    In aggiunta vorrei far notare che a questo punto potevano quanto meno provare a valutare anche l’ambiente desktop magari comune, che ne so xfce? Possibilmente stessa versione… ma no dai i risultati erano troppo scontati basta pensare che a parità di hw il software è lo stesso perché nessuna delle due produce kernel da 0 quindi…

    • Gianluca Sforna

      I benchmark di Phoronix andrebbero ignorati. Sempre.
      Certo però che dire “Phoronix non ha mai prediletto Ubuntu”…

      • a me è sempre sembrato il contrario
        personalmente la differenza tra f17 e u12.04 lo notata io e molti altri lettori
        che è talmente visibile che non servono dati basta provarla per accorgersene
        non capisco perché a molti dispiace tutto questo…
        fedora ha fatto un’ottimo lavoro in questi anni
        molte novità introdotte in fedora di solito vengono integrate in ubuntu nelle versioni successive quindi se fedora va bene miglioramenti arriveranno anche per ubuntu 😀

  • Quello che sta facendo Canonical è unico… bisogna solamente ringraziare e inginocchiarsi davanti a MArk & Band!

    • quoto difatti è proprio unico dato che unity lo usa solo ubuntu
      peccato che canonical abbia fatto solo questo in questi ultimi anni

  • max

    Fate tutti i test che vi pare ma UBUNTU rimane il N1

  • garuax

    La verità, unica, sacrosanta verità, incontrastabile verità è che si parla solo di distro ed esperienza utente, ma intanto windows ha messo su windows 8 che gira da paura!! e se si vuole usare il computer per cose più o meno serie (musica, grafica, altro) la qualità dei software di apple e microsoft è avanti anni luce. E sono pure belli.

    La mia proposta: basta finanziare sistemi linux belli o leggeri, piuttosto dare i soldi per far si che Ardour diventi sinonimo di Linux, Cinelerra idem, ed altri esempi.
    Pensa che fico, per un musicista per esempio, poter davvero ovviare a sistemi costosi come quelli apple, che tra l’altro sono sempre meno costosi, acquistando la scheda audio professionale progettata per Linux affiancata da Ardour, ecc…
    Invece no, qui ci sono fondazioni soddisfatte di unity, di shell, di xfce li dove 1% del mercato non viene mai superato e li dove alla fine, tutto questo bello serve solo per leggere la posta, scrivere due righe su openoffice, ecc…

    La mia domanda provocatoria: pensando a categorie di persone (musicisti, ingegneri, grafici) non si alzerebbero di gran lunga queste percentuali?

    • Borgio3

       Direi che Windows (che gira da paura fino a che non lo metti in rete) non c’entra. Windows punta a piantartelo nel cu….ore, quindi lascia stare Windows. Qui si starebbe parlando di un paragone tra sistemi Linux. Attieniti a questo argomento.
      Poi volevo chiederti dove hai sentito che Linux vuole andare oltre l’1% del mercato e dove hai letto che Linux punta al mercato. Avrei qualche dubbio, se puoi chiarirmelo. Grazie 🙂

      • garuax

        Windows 8 in rete va bene, dimostrami il contrario.
        Mi sono attenuto al tema: paragoni tra sistemi. Proponendo che si parla di questo per sviare l’attenzione da altro ben più fondante e cioè mancano programmi che rappresentino alternativa alla controparte (ardour, cinelerra o kdenlive, gimp, ecc…).
        Linux e l’1%= mai scritto che linux vuole andare oltre, ho scritto che sono soddisfatti di questo, ma bastava leggere un po’ meglio.
        Prego  😉
        Ecco

        • a mio rammarico windows 8 è il miglior sistema che abbia mai utilizzato sui tablet
          veloce e perfomante e sopratutto la batteria son riuscito a farla aumentare di oltre 1 ora e mezza confronto ubuntu / arch linux gnome

      • Gasperino il carbonaro

        E’ sempre un piacere constatare la serenità di Borgio3 quando parla di informatica…quanto è bravo è insuperabile nelle sua guide, quanto è limitato nel confrontarsi con l’universo dei SO.
        I partiti e le loro ideologie stanno scomparendo, ma i talebani o i soviet li troviamo nell’open source. Speriamo nella giusta selezione naturale…non ci rimane altro.

        • cerash

          non vorrei disturbare… ma i soviet sono una forma di parlamento, i talebani sono un’organizzazione politico-religiosa integralista. sono pere con le mele.

          ps: la politica è diventata cacca proprio da quando sono scomparse le ideologie (o forse ne è rimasta una sola, quindi non notiamo le diversità).

          scusate l’off-topic!

      • canonical vuole arrivare a 200 milioni di utenti nel 2015 ben oltre 1% e i 20 milioni di ora

        •  Cioè vuole aggiungere 180 milioni di utenti in 3 (TRE) anni? Scusate ma la vedo un po’ dura…

          • Stefano Dall’Agata

            Cina e India.

    • Windows 8 sarà pure bello ma io con il mouse proprio non mi trovo

      • Attix

         certo e’ fatto per usarlo prevalentemente con il touch!!;)

      • windows8 è solo per touch

        • enckboaz

          ma cosa dici?

          • non è cosi?
            c’è una parte del desktop ma utilizzata su un normale pc ti conviene usare win 7

      • enckboaz

        non so se lo dsai ma puoi uscire da metro ed usarlo come windows7

        • peccato che il meno non ci sia e devi effettuare le ricerche su tutte le applicazioni
          windows 8 ha rimosso anche il tasto spegni per spegnerlo devi cliccare sul tasto power del pc

          windows 8 è un sistema operativo per tablet
          per i pc desktop e portatili conviene usare windows 7

          • enckboaz

            difatti credo che rimarro su 7 ma soprattutto perche odio l’interfaccia ribbons (o come diavolo si chiama) che ha il nuovo explorer

    • Davi_dez

      Se canonical si preoccupasse un pò meno a sfornare distro ogni 6 mesi e invece si dedicasse alla bonifica di quei software scarni che girano pure male, non basta creare un software center ma occorre migliorarne tutto ciò che contiene, si parla di software a codice aperto, allora che migliorino quei software obsoleti che si trascinano da generazioni senza mai un aggiornamento corposo, solo creando questi presupposti si andrebbe a creare quella situazione di interesse nei confronti di linux , e se c’è utenza anche gli sviluppatori di programmi a pagamento si spingerebbero a programmare su linux.

      • garuax

        d’accordo. Cmq, io seguo da tanto ormai e trovo che i contenuti dei blog o siti madre stiano diventando un po’ noiosi, non per colpa di questo o quel blog, ovviamente, ma perchè le novità vere non ci sono mai.
        Troverei molto interessante andare sui siti dei singoli produttori di software fondamentale per leggerne gli sviluppi. Ma di tutti quelli che conosco, devo dire che l’unico che sta sulla buona strada è Ardour che gode tra l’altro di una comunità irc dipendente.

      • canonical secondo me deve riprendere la mentalità che aveva fino alla ubu 9.04
        lavorare non sull’ambiente desktop ma quello che c’è sotto
        allora si può far la differenza

    • odio windows ma windows 7 e il nuovo 8 sono ottimi sistemi operativi sopratutto il secondo
      quindi ti do nettamente ragione come sul migliorare progetti open
      molti vogliono software proprietari mentre linux può far anche senza
      abbiamo visto progetti open esser migliori di quelli proprietari o giocarsela ad armi pari come firefox, gimp libreoffice ecc

    • magnet magneto

       Mha..non son daccordo.
      Microsoft fa 2 software (win-os-varie-distro e office) il resto lo fa il fatto di essere stato il primo sistema user-friendly/modulare  e dunque di conseguenza quello piu’ fruito da tempo.Ha il 90% del mercato non per la qualità ma in sostanza perchè il vecchio Bill l’ha vista commercialmente lunga ( mi sembra di dire ovvietà ormai risapute e ritrite).Per quanto riguarda Mac e’ stato per la leggerezza e stabilita dei vecchi sistemi 8 e 9 unita ai processori Motorola dedicati a fare dei vecchi Mac ottime piattaforme per l’editing in un momento dove la concorrenza era Win98 (-.-) .Questo ha creato la sua nicchia del 9% che e’ rimasta fino ad oggi quando e’ subentrata la moda e il sistema X.
      Entrambe pero non direi che hanno software migliori..microsoft gode del mercato e mac francamente non ha nulla tranne la latenza ridotta per 2 sw audio e i soliti 2 sw di editing.

      W8 bello bello provato ma togli metro ed e’ W7-ritrito come velocita/stabilita non si paragona nemmeno alle distro linux e onestamente un utente medio puo’ preferirlo solamente per il parco games.
      Mac OS X bello stabile utente medio fa letterine e guarda internet ma e’ triste per i pochi games disponibili.
      Linux (ups son di parte) duro no-friendly ma fai tutto quello che fa un utente delle altre due piattaforme anzi…per esempio..prendi na manciata di chiavi USB-internet e plaggale al tuo bel W8 o anche W7 e poi vai sul sito coreano di Huawei a cerarti di drivers..auguri..con Mac vai pure sulla Vodafone tedesca spero tu sappia la lingua.AH gia io con la mia disto (Ahh..Ahh..ArchCCIUU!! ups raffreddato) (o con il Mint scafuso che ho in ufficio) le prove sulle chievette che non vanno sulle piratatforme “avanti anni luce” le faccio proprio con Linux-plugga-e-aspetta-20-sec.

      Se la metti sul professionale sono talmente avanti anni luce mac e zoz che tutto cio’ che non e’ mac e zoz come sistema (e parlo a livello automazione) monta sistemi Linux ,e anche in casa: dal tuo tomtom al parrot all’unita’ multimediale hdmi all’ebook reader ecc.
      Le nicchie musicisti ingegneri e grafici non si muovono dai loro ambienti..ci sono studi grafici-editoria che montano ancora iMac colorati G3 con sistema 9 e cio la dice lunga..
      Musicisti ingegneri e grafici rimangono attaccati a cio che san fare con gli strumenti attuali: se togli ad un ingegnere eletronico orcad o peggio ad un architetto autocad e’ come tagliargli una mano..anche se gli proponi il sw microsoft-mac migliore non si scolleranno mai.
      Scusate la spatafiolata ma avevo le dita bollenti.
      🙂

    • enckboaz

      bravissimo che manca alle dstro linux è dedicarsi alle nicchie. ci sono ancora hardware mal supportati e software ridicoli
      (a meno che non riteniate davvero ad esempio gimp una seria alternativa a photoshop)

      • dimmi allora che differenze ci sono tra gimp e photoshop a parte l’interfaccia
        ps buona ricerca in internet….

        • enckboaz

          che ricerca scusa?
          io non so come li usi tu ma a mio avviso sono lontanio anni luce. e l’interfaccia per chi ci lavora non è una cosa da poco.
          Gimp è apprismativo non è mai pixel perfect, sembra un giocattolo. manca di funzioni non puoi creare oggetti, non hai il 3d e non parliamo dei filtri o dei plugin.

          • enckboaz

            senza parlare dell’integrazioni con le altre applicazioni tipo fare iun tiutolo con illustrator animarlo con flash metterlo in un video con premiere e usare come sfondo una immagine creta con photoshop in un unico flusso di lavoro

          • Rob

            La risposta è molto semplice: continua ad utilizzare gli strumenti che ritieni migliori (Illustrator, Photoshop, Premier) sulla piattaforma che ritieni migliore (OS X, Windows) e dimentica di GNU/Linux. Qui nessuno cerca di convincerti a cambiare. E soprattutto se si tratta del tuo lavoro, non vedo altra soluzione.

          • quoto 😀

          • enckboaz

            Volevo solo portare il mio contributo….
            grazie. 🙂 non avevo dubbi che qui nessuno mi volesse far cambiare qualche cosa (io non ho mai detto che linux non sia la piattaforma migliore difatti è il mio os primario..).
            a me linux piace e farei a meno di sistemi proprietari. ma mi sembra che purtoppo tante energie vadano perse per effetti e cose varie e ci si dimentica che ci sono schiere di utenti che trovano ancora limiti insormontabili piu importanti della riorganizzazione di menu a dentina in dash o cose del genere

          • ti posso garantire che le differenze non sono poi cosi molte ne abbiamo parlato proprio poche settimane fa
            alla fine sia con gimp che photoshop si ottengono gli stessi risultati visto che parli di applicazioni controlla la differenza tra libreoffice e ms office e noterai che anche li non è poi cosi molta
            parliamo di server?

            2012/6/16 Disqus

          • enckboaz

            ma sicuramente.. ma gimp non è e purtoppo credo non sarà mai all’altezza di photoshop. per quanto anni fa ci sperassi alla fine la velocità, le funzioni e la precisoione di photoshop sono imparagonabili. e lo dico a malincuore (per il mio portafoglio)

            su libre office non ti saprei dire li uso solo per scrivere non è il mio campo..

            ma io adoro linux è solo che ha dei limiti che per il mio lavoro sono invalicabili. ad esempio una cattivissimagestione delle periferiche video, mancanza di programmi di livello per lo streaming ad alta qualità e cmq quando li trovi sono scarsamente aggiornati complicati e poco compatibili.

            Se fosssi in canonical o altri invece che rivoluzionare un buon sistema come era ubuntu 10 per ripartire da capo con qualche eyecandy non configurabile e puntare al mercato cunsumer avreiu pensato a tante nicchie che vorrebbere tanto usare la loro distro ma che non vogliono diventare sviluppatori per farsene una loro perchè fanno un altro lavoro.

            Ad esempio: da quando uso linux 4-5 anni le cose sono migliorate se voglio vedere le foto e escfoltare musica ma istallare 2 monito è e rimane ancora un pelo piu complicato che in windows e mac .

          • cerash

            beh, io il peggio l’ho visto con vista (scusate il gioco di parole)…

            hdmi non abilitata e non visibile dalle periferiche. cerco una delle poche guide su internet per risolvere i problemi con microsoft e scopro che si doveva aprire un menù col tasto destro e selezionare una voce tipo “abilita tutte le periferiche”…

          • Pietro Grandi

            Libreoffice funziona benissimo, e in campo server sappiamo che linux vince senza problemi con soluzioni o.s.
            La polemica riguardava GIMP:
             – gli effetti sono applicabili solo in modalità distruttiva
             – non ha le cartelle per i layer
             – non ha niente di simile agli smart objects (e questo apre un mondo di problemi…)
             – come conseguenza del punto sopra, se importi immagini vettoriali sei costretto a rasterizzare
             – la gestione delle maschere manca di precisione a livello di bordo, poche opzioni di fusione, drag’n’drop tra i layer, … sembrano cose da poco ma quando hai composizioni davvero grosse pesa tantissimo. Non posso usare quattro volte il mouse e cliccare per fare ciò che photoshop fa con un drag’n’drop (vedi spostare una maschera)
             – no CMYK

             – no supporto HDRI
             – con un file oltre i 500Mb diventa molto instabile, sia su win che su ubuntu, e io ho 12Gb di ram dove ho ubuntu.
            E su cosa si concentrano? sulla finestra unica, roba che su osx non c’è e ci si lavora benissimo…
            Krita ad esempio è molto più avanti, fermo restando che photoshop al momento è inarrivabile per il lavoro professionale.

    • Andryus993

      condivido perfettamente 🙂
      appartengo alla categoria musicisti e sinceramente mi piacerebbe utilizzare solo opensource per produrre, masterizzare, mixare…
      ma invece il software che ce su linux, anche se non malissimo, non è comunque all’altezza di altre alternative come ableton pro tools, traktor o qualunque altro sotfware.
      ora spero che con l’uscita di bitwig studio migliori qualcosa sul fronte produzione, dato che è un software prodotto con ex dipendenti ableton…
      però non sarà un freewere….
      anche in campo di video editing live siamo indietrissimo… con i quattro programmini che sono disponibili non si può fare concorrenza a, per esempio, Resolume…
      basta solo che guardate le dimensioni dei programmi per l’editing video live…solo cosette da pochi kb…resolume, con estensioni e tutto supera il giga… e già dice tanto.
      peccato che l’open suorce sia indietro di 10 anni rispetto alla concorrenza a pagamento e che non ci siano valide alternative….
      spero in meglio per il futuro 🙂
      ciao a tutti!!

  • millalino

     Non è di nessuna utilità un confronto come questo. Un utente non sceglie una distro con il cronometro in mano, si puo si valutare anche la velocità ma, sono altri i parametri da considerare prima della velocità.
    E poi se proprio si devono confrontare le distro a cronometro (ce ne vorrebbero almeno 5) si dovrebbero usare gli stessi kernel e DE.
    Se ci tengono cosi tanto a far vedere il liivello di Ubuntu, perchè non fanno un test tra le derivate di Debian? …….che al limite sarebbe piu utile.

    • se vedi le differenze del kernel sono minime dato che dalla 3.2 alla 3.3 si sono avuti molti miglioramenti x android
      tutte e due si basano su gnome 3.4 solo che una usa come de unity e l’altra gnome shell
      quindi la differenza non è molta sulla carta poi come possiamo vedere unity e le migliorie di fedora hanno fatto la differenza

      • millalino

        Rispetto il tuo parere ma credo che sia un confronto inutile. Tenendo presente che ogni distro
        linux ha dei problemi e quindi non esiste quella perfetta, mi sembra piu logico fare un test tra derivate Debian per capire a che livello è Ubuntu rispetto ad altre distro, cosi come mi piacerebbe vedere tra Arch e derivate sue. Se poi contiamo che negli ultimi 2 anni il livello di mglioramento delle 2 è stato nettamente diverso, voglio dire che contrastare Fedora ad Ubuntu insomma, ci vuole un po di fantasia. Sto scrivendo da Mint 13 e visto il livello della distro, probabilmente mi terrò questa dato che, ho provato anche xubuntu 12.04 e l’ho tolta dalla disperazione. Tutto ciò per dire che anche io sono arrabbiato dalla strada intrapresa da Canonical (non sei l’unico) perchè questa 12.04 non la ritengo al livello della 10.10 per cui, confrontarla con Fedora ……. mah

  • scopp

    “Meglio quindi lavorare sullo sviluppo della distribuzione migliorandone le performance, stabilità, reattività e supporto hardware; oppure cercare di portare una migliore esperienza utente?”
    Meglio sviluppare entrambe le cose, è vero che per questi piccoli team non è possibile migliorare parallelamente questi aspetti senza sacrificare qualcosa, ma a questo punto è meglio rimandare qualche ottimizzazione alla prossima release.
    Ubuntu e Fedora sono ottime distribuzioni, ma entrambe sono lontane dalla perfezione!

    • Purtroppo tutte le distro linux sono lontane dalla perfezione…non solo queste due

  • Lorenzo

    Io uso Ubuntu da dal 2009, da “utente medio” da un anno circa di cambiamenti significativi li vedo solo nell’aspetto grafico.

  • rrkradio

    Non voglio fare polemiche…. però credo sia abbastanza grave che Fedora 17 abbia fatto uscire il kernel 3.4.0….. nel repo stabile ed il suo utilizzo impedisce il boot.

    A questo punto tutta questa stabilità ed ottimizzazione rispetto ad Ubuntu non le vedo proprio.

    • rrkradio

      Aggiornamento: il problema è stato risolto

  • max

    Qui bisogna mettersi in testa di non paragonare OS free da quelli a pagamento.
    Ringraziamo questi signori che ci danno un OS GRATIS!!!!! e belli.
    Windows 7-8 costano una pazzia MA SCHERZIAMO FORZA UBUNTU & Company..
    GRAZIE LINUX…

  • Antux91

    Morale della storia il futuro è Debian dove si stanno facendo innovazioni serie, per chi usa testing o sid sa bene di cosa parlo. A sto punto a Debian manca solo un parco software come quello di Ubuntu, in quanto spesso alcuni prog richiedono determinate dipendenze che solo ubuntu può soddisfare e vi assicuro che Mac OSX e Windows per un po’ ce li scordiamo anche se devo ammettere che Microsoft Office 2010 è fenomenale u.u

  • Dopo aver letto quest’articolo, mi viene voglia di provarlo questo Fedora, magari lo metto in dual boot insieme al mio Ubuntu 12.04…

  • cristianpozzessere

    ciao Roberto… io non voglio fare polemiche,
    posso solo dire che Fedora 17 (con gnome) è una disribuzione spaziale!!!
    credo che forse sia una delle migliori che abbiano mai rilasciato!
    (siamo quasi al pari con arch come velocita’..)
    tutto il resto è noia:D

  • Silvio Arnone

    I commenti non li ho letti tutti, sono tanti 🙂 ma quelli che ho letto sono interessanti. A parte questo e per rimanere in tema: con Ubuntu sei sicuro che installando un’applicazione funziona, con Fedora e` un terno al lotto (non solo con Fedora…).
    Un esempio? – Si, provate ad installare LiVES su Ubuntu, completo successo.
    Fedora: installazione a buon fine, primo avvio = tutto bloccato LOL
    (Test eseguito su Ubuntu 12.04 32 bit Unity e Fedora 17 32 bit Gnome 3).
    Salutissimi 🙂

    • l’applicazione è la stessa sia per ubuntu che fedora
      se non funziona forse c’era un problema di codec ma non di fedora o di lives
      te lo posso assicurare dato che oltre a conoscere lives la mantengo e supporto ormai da un paio d’anni (domani dovrei preparare il ppa per la nuova versione uscita ieri)

      • Silvio Arnone

        La mia esperienza e` stata questa:
        Ubuntu = tutto in ordine.
        Fedora = al primo avvio blocco totale alla finestra che esegue i controlli per Sox, MPlayer, ecc. (nessun avviso e per continuare ho dovuto forzare l’uscita).
        Slackware = installazione apparentemente perfetta ma al primo avvio non sia avvia il resto di niente.
        A scanso di equivoci mantengo LiVES solo su Ubuntu, pero` mi metti in tentazione con questa nuova versione… 🙂 Ciao

No more articles