In questo articolo vedremo come scaricare le suonerie e suoni di notifica di Ubuntu Touch ed utilizzarli in Android oppure come suoni d’avvio della versione desktop di Ubuntu.

Ubuntu Touch
Mancano pochi giorni al rilascio di Ubuntu Touch 1.0 la prima versione “stabile” del nuovo sistema operativo mobile open source di Canonical. Sarà possibile testare / installare il nuovo Ubuntu Touch solo se disponiamo di uno smartphone Google Nexus e Nexus 4 oppure un tablet Nexus 7 e 10, oltre ad alcuni modelli si smartphone e tablet Android le cui rom sono sviluppate da utenti di terze parti quindi non ufficiali.
Se non disponiamo di un device supportato possiamo testare Unity 8 in Ubuntu 13.10 Saucy con molta facilità dato che il nuovo ambiente desktop è disponibile nei repostiory ufficiali. Volendo possiamo anche scaricare le suonerie e notifiche ufficiali ed utilizzarle ad esempio in Android oppure nella nostra distribuzione.

Attualmente in Ubuntu Touch sono disponibili 19 suonerie in formato ogg denominate Array mbira, Bliss, Celestial, Counterpoint, Glass marimba, Halo Pentatonic, Harmonics, Harp arp, Koto chords, Latin, Marimbach, Melody piano, Soul, Sparkle, Supreme, Suru arpegio, Tongue drun, Ubuntu e Wind chime e 8 suoni di notifica denominati Amsterdam, Blip, Mallet, Positive, Rhodes, Slick, Soft delay e Xylo che possiamo scaricare dal link posto sotto.
Sia le suonerie che notifiche di Ubuntu Touch sono open source e possono essere utilizzate ad esempio in Android oppure in Ubuntu come suoni d’avvio consultando questa nostra precedente guida.

Download suonerie e notifiche ufficiali Ubuntu Touch 

via – omgubuntu
  • Luca73

    Trovo questo sito estremamente interessante ed utile , ma questi post mi irritano. Non vedo la necessità di far apparire linux come mac o come windows … 

    • ntrenta

      Tu magari non ne vedi la necessità perchè ti trovi bene con la grafica che hai inserito tu o con quella di default ma può esserci gente a cui piace la grafica dei due sistemi.
      Ad esempio io ho tutti e tre gli OS e devo dire che la grafica di MacOS X mi piace molto e col tempo mi ci sono anche abituato per questo ci farò un pensiero riguardo l’installazione, può anche esserci gente a cui tale grafica fa schifo e preferiscono ad esempio quella del tema Holo per Gnome Shell o la grafica di default di ArchBang Linux. Tutto è relativo quando si parla di estetica

      • Carlo Sana

        Un conto è l’estetica, un conto copiare un altro sistema operativo. Ci vuole anche originalità..

        • lo so anche se è una questione di gusti
          personalmente amo l’ambiente desktop come viene rilasciato a parte qualche correzione di soluto lascio il tema icone ecc di default

        • Fosse solo copiare… il tema di OS X, come tutto il resto in quel sistema, è protetto da copyright. Poi mi capita veramente gente che mi dice che noi utenti Linux siamo scopiazzatori frustrati, solo per alcune pecore nere che vogliono un “simil-mac” a basso costo.

          • Lele

            non è questione di copiare o fare i “morti di fame” per far finta di aver eun mac:uso linux da anni(almeno 10)con la 12.04 mi trovo benissimo ma ammetto anche che le icone di default fanno pietà(mai capito perchè canonical non si da una mossa),metto sempre quelle del set Faenza e ammetto che la grafica dei mac è ottima,non costassero un botto magari ne prenderei anche uno(forse!),se posso avere i lati positivi di un SO sul mio che è free e mi permette tanta libertà dove starebbe il problema?

          • 1 è illegale
            2 è patetico
            3 fa credere alla gente che non siamo capaci di avere temi belli senza copiare quelli di Apple, il che è una enorme scemenza

            Tra parentesi, che le icone di default facciano pietà non è un’ammissione ma una falsità. Le icone di default non sono male, e sono molto meglio di quelle che trovi in altri ambienti (tipo Gnome “liscio” almeno fino a poco tempo fa). Se poi non ti piacciono puoi usare le Faenza, le FS o le Shiki o quello che ti pare, ma non sei obbligato a copiare Apple. Non facciamo convincere i fanboy di quel sistema inlucchettato che noi gli sbaviamo dietro.

      • se piace ed è disponibile non vedo il motivo di non utilizzarlo
        mi spiace solo che molti per esempio non usano kde solo perché simile a windows poi una volta testato è un’altro mondo

        • Stig

          Roberto, ognuno ha le sue preferenze ed i suoi gusti. Ad esempio, io ho usato KDE 1, 2 e 3 con RedHat e SuSE per anni. Ho apprezzato moltissimo quel DE, ma con l’uscita della versione 4 ho smesso di utilizzarlo. Ho riprovato a dargli un’altra possibilità con OpenSuse 12.1 e con Fedora 16, ma proprio non lo sfango più. Al contrario ho sempre apprezzato molto XFCE, fin dalle prime versioni che, se ricordi, imitava CDE e Motif. Ha saputo evolversi, aggiungendo funzionalità ed uno stile personale, senza diventare un “mattone”. Anche LXDE mi sembra un buon progetto e non solo su macchine datate e/o poco performanti. La semplicità è una qualità che apprezzo sempre più, dopo tanti anni passati davanti ad un monitor.

    • Il bello di Linux è anche questo

  • muchoman

    suonerie belle e rilassanti ma non credo si sentano molto nel trambusto di ogni giorno…cmq mi piacciono

  • Emanuele Cavallaro

    Con l’ultimo aggiornamento è presente nei repository di ubuntu 13.10 “ubuntu-touch-sounds”

    • Erika

      sono già nei repository? alla prima occasione provo…

  • Daniele Cereda

    nokia style di 10 anni fa….vabbè non salviamo manco queste…

  • Erika

    simpatiche, ma chi vuole farsi notare come me? meglio suonerie da techno trance… fuori dall’ufficio/laboratorio naturalmente… perfino mia nonna le troverebbe simpatiche ma noiosette…

No more articles