Al LinuxCon Europe 2013, Linus Torvalds ha parlato dello sviluppo del Kernel Linux e dei nuovi progetti compreso la piattaforma Steam indicando che è uno dei migliori modelli di standardizzazione.

Si è da poco concluso il LinuxCon Europe 2013 importante evento che ha portato all’Internation Conference Centre di Edimburgo nel Regno Unito moltissimi sviluppatori di progetti Linux compreso Linus Torvalds il fondatore del Kernel fresco di piccola “lite” con alcuni sviluppatori Fedora.
Durante l’intervista al LinuxCon Europe 2013, Linus Torvalds ha parlato dei grossi cambiamenti nello sviluppo del Kernel, indicando che attualmente si rilascia una nuova versione ogni tre mesi portando con se molte ottimizzazioni e soprattutto diverse correzioni, tutto questo era quasi impensabile prima del rilascio della versione 3.0.

Torvals ha parlato anche della difficoltà di Linux nell’entrare nel mercato dei personal computer, se da una parte nei server e nei device mobili il sistema operativo libero rimane il leader trova invece molte difficoltà nei “normali” personal computer. Parlando delle varie distribuzioni e ambienti desktop, Tovalds spera che la gente che utilizza Linux nel desktop lo apprezzi per il lato tecnico e non per avere una schermata di login più bella. Il fondatore del Kernel  ha parlato anche di Steam indicando “Credo proprio che è un’opportunità che forse aiuterà l’intero ecosistema Linux, mi piace Valve perché è una società con una visione di come fare le cose molto simile alla nostra. Valve sta migliorando non solo il supporto hardware ma anche lo sviluppo di molte distribuzioni Linux, vogliamo che la gente possa giocare sulla nostra piattaforma come fa attualmente su Microsoft w Mac e questo è il miglior modello di standardizzazione.”

Linus durante l’intervista rievoca vecchi giorni e spiega come dieci anni fa, prima di iniziare a guadagnare soldi attraverso lo sviluppo di Linux, ho dovuto resistere alle varie proposte che venivano fatte da molte aziende, spiega come adesso la situazione sia migliorata. Alla domanda se sviluppando il Kernel Linux, è diventato ricco e quando pensa di andare in pensione risponde “io non sono Bill Gates, ma ho potuto comprare la casa tutta mia e aver tempo per prendere i miei figli a scuola,”…”quando il mio lavoro diventerà noioso penso che sarà il momento in cui mi dedicherò al riposo godendomi la mia pensione“. Speriamo quindi che Torvals rimanga ancora per molti anni alla guida dello sviluppo del Kernel Linux.

No more articles